lunedì 18 ottobre 2010

LA " NUOVA " STRATEGIA DELLA TENSIONE ...

LA STRATEGIA DELLA TENSIONE E' UN PROGETTO REPRESSIVO DEL SISTEMA, OPERATO SU VASTA E PICCOLA SCALA ...
SONO STRATEGIA DELLA TENSIONE, TUTTI QUEI PROCESSI CHE SFRUTTANO IL PLAGIO EMOZIONALE DELLA GENTE, DEI POPOLI ...
IL CULTO E' FUNZIONALE ALLA STRATEGIA DELLA TENSIONE, ALIMENTA QUESTE DINAMICHE OCCULTE ...
L' AUTORITA' MILITARE E' IL GUARDIANO
LA POLITICA IL VEICOLO DI RELAZIONI APPARENTI E DI PLAGIO CON LA BASE
L' AUTORITA' GIUDIZIARIA, LA GARANZIA DI IMPUNITA' DA PARTE DEL SISTEMA...
IL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE, IL NETWORK DI COMANDO, IL SISTEMA STESSO ...


IL RITO STABILISCE I RUOLI SIMBOLICI DA INTERPRETARE ...
1- SACERDOTE
2- FEDELE
3- VITTIMA SACRIFICALE


PUO' MANIFESTARSI IN TANTI MODI, ATTRAVERSO UNA STRAGE TERRORISTICA, UNA STRAGE DI STATO, UNA GUERRA, UNA CRISI ECONOMICA, UN CRACK FINANZIARIO, UNA RIEDUCAZIONE CULTURALE MEDIATICA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE, UN OMICIDIO RITUALE, UNA STRAGE DI MAFIA, ATTRAVERSO IL RACKET E L' ESTORSIONE ...
SONO DIVERSE LE MODALITA' PER TERRORIZZARE IL POPOLO ...
SONO DIVERSE ED A PIU' LIVELLI OPERATIVI, A SECONDA DELLE ESIGENZE E DELLA NECESSITA' !!!


IL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE, DECIDE IL DA FARSI E SI MUOVE PER STABILIZZARE E DIFENDERE IL SUO SISTEMA, PER MANTENERLO, ALIMENTANDO LO STATUS QUO IN OGNI MODO POSSIBILE ...
PER FARE CIO', DEVE ASSICURARSI DI POTERE REGNARE NEI SECOLI, ANCHE ATTRAVERSO STIRPI E LINEE DI SANGUE  COMUNI ...


PER FARE CIO', DEVE TERRORIZZARE LA POPOLAZIONE E CREARE AD HOC, UN FORTE CLIMA ANSIOGENO NELLA SOCIETA', DIFFONDERE UN SENSO DI IMPOTENZA MISTA A RASSEGNAZIONE, DEVE INCULCARE IL SENTIMENTO DI SOTTOMISSIONE NELL' AFFIDARSI ALL' AUTORITA' CHE DECIDE PER TUTTI NOI, DEVE FAR ACCETTARE IL FATTO CHE POCHE MIGLIAIA DI UOMINI FACCIANO LEGGI CONTRO 6 MILIARDI DI INDIVIDUI, DEVE CONVINCERE L' OPINIONE PUBBLICA DI AFFIDARSI AD UNA CREDENZA CHE SEMPRE TARPERA' E LIMITERA' I NOSTRI DIRITTI E LE NOSTRE VITE PER I LORO ASSURDI INTERESSI DI OGNI TIPO ...
PER MANIPOLARE E CONTROLLARE EMOZIONALMENTE, SESSUALMENTE E SPIRITUALMENTE LE PERSONE, AVRA' BISOGNO DI UNO STRUMENTO POTENTE E SEMPRE OPERATIVO, IN PROGRESS ...


I MEDIA RAPPRESENTANO IL MEDIUM CHE VEICOLA E PUBBLICIZZA IL RITO DELLA STRATEGIA DELLA TENSIONE, I PROGRAMMI LO AMPLIFICANO, LO DIFFONDONO, SONO IL VERBO MEDIATICO ...
CHI POSSIEDE I MEDIA, SERVE SUPINAMENTE IL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE E NE SODDISFA IL BISOGNO DI POTERE E DI CONSENSO, PER LA STABILIZZAZIONE DEL CASTELLO DI CARTE DEL 7BELLO DI DENARI ...
LO STESSO DISCORSO VALE PER I GIORNALI E L' INFORMAZIONE ON LINE, MA ANCHE E SOPRATTUTTO PER I FILMS, PUBBLICITA', LIBRI ED OGNI MEDIA ESISTENTE AL MONDO !!!
LORO OPERANO PER ABITUARE E FAR METABOLIZZARE IL MALE, PER FARLO ACCETTARE A TUTTI E REPUTARLO UNA CONDIZIONE SINE QUA NON, POTER AFFERMARE IL LORO CONTROLLO MENTALE SUL CONDIZIONAMENTO ANCHE CULTURALE E SOCIALE DELL' UMANITA' ...


LE STRAGI, GLI OMICIDI RITUALI, MEDIATICI ED I CONDIZIONAMENTI SUBCONSCI DI OGNI TIPOLOGIA, SONO UN ELENCO INFINITO DI PROGETTI CREATI, IDEATI E FINANZIATI DAL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE, PER ESERCITARE POTERE E REPRESSIONE SUL POPOLO IN TEMPO DI " PACE ", ALL' INTERNO DEL PROPRIO PAESE ...
SU VASTA SCALA, COME PER L' 11/9, HANNO INVECE FUNZIONE OPERATIVA GEOPOLITICA, DI CONTROLLO, DI SPARTIZIONE E DI SFRUTTAMENTO E CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA !!!
GIOCANO LA PARTITA DEL RISIKO GLOBALE ...
PER AFFERMARE UN NWO, CHE POI RAPPRESENTA LA TRASMUTAZIONE DEL VECCHIO ORDINE, ADATTATO AI TEMPI ED AL DIVENIRE ...


IN PASSATO, ABBIAMO CONOSCIUTO IL TERRORISMO, CONTROLLATO DAI SERVIZI SEGRETI, LE STRAGI DI STATO, GLI SCONTRI GENERAZIONALI TRA DESTRA E SINISTRA E IL NASCERE ED IL FIORIRE DELLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA SEMPRE PIU' CRUENTA ...
IN TEMPI DI LIQUIDO BIPARTITISMO DA VECCHIA/NUOVA SECONDA REPUBBLICA, LA TENSIONE DEVE ESSERE ALIMENTATA DALLA PAURA DEL NOSTRO VICINO, DALLO STRANIERO, DAL RAPTUS DI UN FOLLE, DAL DELITTO FAMILIARE TANTO IN VOGA, DALLA MORBOSITA' E LA FORZA CON IL QUALE VIENE VEICOLATO ...
L' IMPORTANTE E' MANTENERE LA TENSIONE ALTA, QUELLA GIUSTA VIBRAZIONE PER ASSOGGETTARE LA MASSA, L' IMPORTANTE E' FAR ACCETTARE SUPINAMENTE L' AUTORITA' DI POCHI VERSUS LA MOLTITUDINE, PLASMARE LA MOLTITUDINE, RENDERLA TIMOROSA E FRAGILE ...
CREARE  RUOLI GENITORIALI SIMBOLICI, SESSUALI, FAR INTERPRETARE RUOLI, STABILIRLI E DIRIGERE IL FILM  IN QUESTIONE, PRODURLO E DISTRIBUIRLO !!!


UN POPOLO IMPAURITO, DIVISO, INFANTILE E FEDELE, RAPPRESENTA IL LASCIAPASSARE PER IL DOMINIO DELLA SINARCHIA PER L' ETERNITA' ...
OGNI STRUMENTO E' LECITO ED ANCOR OGGI, GLI OMICIDI RITUALI ALLA REALITY SHOW E KARAMBA KE SORPRESA, LA FANNO DA PADRONI ...
NEGLI ULTIMI ANNI, LA NUOVA TENDENZA SI E' SPOSTATA SULLA FAMIGLIA, FORSE PER COLPIRE L' ULTIMO BALUARDO SOCIALMENTE STRUTTURATO, DETTO CIO' NON SECONDO UNA ACCEZIONE RELIGIOSA, MA STRUTTURALE DI MICRO-SOCIETA' PRIMORDIALE  E PARZIALMENTE AUTOSUFFICIENTE...
SCOPRIAMO CHE LA FAMIGLIA NASCONDE TALVOLTA IL MALE, C'E' SEMPRE UNO ZIO PEDOFILO, UNA VERGINE STUPRATA ED UCCISA, UN FIGLIO PICCOLO SACRIFICATO ...
IL COPIONE E' SPESSO SIMILE !!!


COME SPESSO ACCADE CHE GLI INQUIRENTI SIANO GLI STESSI, GLI STESSI MILITARI DEI RIS, GLI STESSI PERSONAGGI PRESENTI  IN OMICIDI MEDIATICI PASSATI ...
ACCADE CHE LE STESSE TRASMISSIONI, AMPLIFICHINO LA VICENDA NEGLI STESSI MODI, CON GLI STESSI ESPERTI, SEMPRE CON LE STESSE PERSONE CHE FIRMANO IL SOLITO COMPLOTTO ...
POI MAGARI SI SCOPRE,  CHE APPARTENGONO ALLA MASSONERIA, ALL' OPUS DEI, ALLA LISTA DELLA P2, DELLA P3 ...
GLI STESSI PERSONAGGI CHE CONTRIBUISCONO A PLASMARE LO SCENARIO DEL CRIMINE, LO CONTROLLANO, LO DISEGNANO, OPERANO CONTRO !!!


IL CODICE DI TRASMISSIONE DEL CRIMINE, PUO' ESSERE TALVOLTA L' UTILIZZO DELLA NUMEROLOGIA, TALVOLTA DI NOMI SIGNIFICATIVI LEGATI AL CULTO, ALLA MITOLOGIA, AI LUOGHI DOVE E' SUCCESSO IL FATTO, AI NOMI DELLE VITTIME O DEI CARNEFICI, IN REALTA', ENTRAMBE SIA VITTIME CHE CARNEFICI,  A SECONDA DELL' ESIGENZA IMPOSTA ...
TUTTE QUANTE LE VEICOLAZIONI, MOSTRANO UNA CHIARA E LAMPANTE APPARTENENZA ALLA MASSONERIA DEVIATA, AL RITO ROSACROCIANO, AL SIGNIFICATO RECONDITO DI NATURA ALCHEMICA, ED APPARTENGONO ANCHE AI COSIDDETTI POTERI FORTI, ECONOMICI, RELIGIOSI E MILITARI ...
TUTTI RIUNITI NEL GIA' CITATO CERCHIO SOVRASTRUTTURALE !!!


USARE UNA DETERMINATA SIMBOLOGIA, SERVE A PLAGIARE VIBRAZIONALMETE LA PSICHE COLLETTIVA, ATTRAVERSO DETERMINATI ARCHETIPI ANCESTRALI RIATTIVATI E MANIPOLATI AD HOC, SERVE AD ALIMENTARE L' INCANTESIMO STRUTTURALE, SERVE A CATTURARE LA MENTE DELLA PERSONA E LA RELIGIONE IN TANTI MILLENNI, HA CONDIZIONATO E LIMITATO NOI TUTTI NELLA CONOSCENZA ED APPRENDIMENTO DELL' AUTOAFFERMAZIONE, DELLA LIBERTA' INDIVIDUALE E DI PENSIERO, DELLA COSCIENZA DI CLASSE ...
CI HA RESI SCHIAVI FISICI E SPIRITUALI, LEGATI DA MORBOSI ARCHETIPI DI COMANDO ALLO SCETTRO DEL RE ...
ORA, IL CULTO, ABDICANDO NELLA SUA VESTE PIU' CLASSICA , RETRO' ED OBSOLETA DEL NOTO MODUS  OPERANDI TRADIZIONALE RELIGIOSO, E' TRASMUTATO ED APPRODATO IN ALTRO/UGUALE CULTO E PLAGIO SUBLIMINALE MEDIATICO, LIQUIDO, VACUO, INTANGIBILE ED INNOMINABILE !!!
TEKNO CULTO MODERNISTA CON LA GRAMMATICA DEL MK-ULTRA ...


ORA IL FOCOLARE E' IL MEDIA, COLUI CHE TRASMETTE IL RITO SU SCALA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE, IL SACERDOTE MEDIA, ED IL LIQUIDO SACERDOTE CI LEGA A SE E CI RIEDUCA AL MALE CHE AVANZA !!!
OVVIAMENTE, TRATTANDO SOLO QUESTE TEMATICHE, SI OSCURA LA LIBERA INFORMAZIONE CHE POTREBBE ESSERE SOVVERSIVA PER IL SISTEMA, E DI FATTO LO E', INFATTI E' SEMPRE PIU' RELEGATA E DI NICCHIA SE NON ELIMINATA DEL TUTTO, E SOLO PER LASCIARE LA SENSAZIONE DI APPARENTE LIBERTA' E DI VALVOLA DI SFOGO POPOLARE, PUNTANDO SPESSO ALLA PANCIA DELL' UTENTE MEDIO ...
RIEDUCAZIONE VALORIALE E SESSUALE PER CONTROLLARE ENERGETICAMENTE LE MENTI LABILI ED I SENTIMENTI DELLE PERSONE ...


IL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE TALVOLTA COLPISCE IN PRIMA PERSONA, TALVOLTA SFRUTTA UN OMICIDIO COMUNE E FISIOLOGICO, PER SFRUTTARLO A FINI DI COMPOSIZIONE DEL RITO E PER OTTENERE LO STESO SCOPO E CIOE' QUELLO DI COMANDO, ALIMENTANDO LA TENSIONE E LA PAURA, ALIMENTANDO DIVISIONE E CONFUSIONE, PER ASSICURARSI LA TENUTA DEL SISTEMA E LA POSSIBILITA' DI ESSERE SEMPRE E SOLI AL VERTICE DELLA PIRAMIDE  ...


IN TEMPO DI GUERRA SI COMPIONO ATTENTATI E SI SCATENANO GUERRE, EPURAZIONI ETNICHE, CRISI ECONOMICHE ...
IN TEMPO DI PACE, CHE POI PACE NON E', SI OPERA CON LA DIVISIONE E LA PAURA, FOMENTANDO IL RAZZISMO E LA GUERRA TRA POVERI, EDUCANDO LA GENTE A COLPEVOLIZZARE UNA RAGAZZA ACCUSANDOLA DI ESSERE UN MOSTRO IN COMBUTTA CON LO ZIO PRESUNTO ASSASSINO, PER ESEMPIO ...
INVOCANDO L' UOMO FORTE CHE CI PROTEGGA, CHE LEGGITIMI LA NOSTRA PARTE BASSA E IRRAZIONALE, LA NOSTRA PARTE ISTINTUALE PROIETTIVA ...
L' OMICIDIO RITUALE SERVE A QUESTO, SVOLGE UN COMPITO FONDAMENTALE NELLA COERCIZIONE POPOLARE, SERVE A FAR ACCETTARE LA NOSTRA SUPINITA' RIGUARDO ALL' AUTORITA', LIBERA DI COMANDARCI ED ORGANIZZARE LA SOCIETA' PER NOI, CONDIZIONANDO TUTTO LO SCIBILE UMANO ...
E' NUTRIMENTO DEL SISTEMA, PER IL SISTEMA, E' LA BENZINA DEL CERCHIO SOVRASTRUTTURALE ...


L' OMICIDIO SIMBOLICO RAPPRESENTATO DALLA CROCIFISSIONE DEL CRISTO, E' UN PRIMO LAMPANTE ATTO RITUALE ANCESTRALE E POLITICO ...
LA CROCIFISSIONE HA UNA SUA VALENZA PRECISA E LETTURA ALCHEMICA, MA IL SUO SFRUTTAMENTO INCONSCIO SUBLIMINALE DA PARTE DEL CULTO, VEICOLA L' IMPOTENZA DEL SINGOLO INDIVIDUO NEI CONFRONTI DELL' AUTORITA' CHE TI NEGA LA RIVOLUZIONE O LA LIBERTA', TI UCCIDE E TI MOSTRA IN PIAZZA COME MONITO PER LA MASSA FEDELE ED IPNOTIZZATA ...
MEMENTO MORI, DICEVANO ...
VUOL FARCI INTENDERE CHE, CHIUNQUE VOGLIA ESSERE IL RE DI SE STESSO DEBBA PER FORZA PERIRE, VUOLE ABITUARCI AL PENSIERO DI NON AVERLO AFFATTO IL NOSTRO PENSIERO ED ESSERE ALLINEATI E FEDELI AL SACERDOTE, AL SENTIRE COMUNE, AL CONSENSO DI MASSA COSTRUITO DA ALTRI PER NOI, PER IL NOSTRO RUOLO DI SCHIAVI ...
E SE NEANCHE IL FIGLIO DI DIO LA PASSA LISCIA, FIGURARSI UN COMUNE MORTALE QUALSIASI !!!
E' QUESTO IL MESSAGGIO CHE PASSA ...
CHI OSA RIBELLARSI MUORE, CHI LA PENSA DIVERSAMENTE DEVE ESSERE RIEDUCATO, CHI INDAGA A VOLTE VIENE TROVATO SUICIDATO E VIA DI SEGUITO ...


ATTRAVERSO L' OMICIDIO RITUALE, NON SI INVOCA NESSUNA ENTITA' INFERNALE, LORO INVOCANO SOLO SE STESSI, IL MALE CHE HANNO DENTRO, SEMMAI LO POTENZIANO, PERCHE' L' UOMO E' ANCHE MALE, SATANA E' GIA' DENTRO DI NOI, NON E' UN ESSERE ANTROPOMORFIZZATO ESTERNO, QUELLO E' CIO' CHE CI HANNO ABITUATO A PENSARE, LORO SI RIVOLGONO AL NOSTRO LATO OSCURO, E' UNO STRUMENTO CHE PERMETTE IL LORO ESSERE E DIVENIRE, PERMETTE A LORO DI ESSERE CIO' CHE RAPPRESENTANO NEL FILM CHE HANNO CREATO PER NOI, E CIOE' LA REALTA' ILLUSORIA IN CUI SIAMO IMMERSI COME FOSSE UN BRODO PRIMORDIALE !!!
IL RITO E' SCIENTIFICO, UN PROTOCOLLO EMOZIONALE SEMPRE VALIDO, SEMPRE VERDE ...


L' OMICIDIO RITUALE E' UN ESEMPIO DEL PADRE AUTORITA' VERSO  NOI FIGLI STUPRATI; IL CAPRO ESPIATORIO, E' APPUNTO, UN PROTOCOLLO ANCESTRALE SIMBOLICO ED OPERATIVO SEMPRE VALIDO, QUINDI L' UTILIZZO DI FAMILIARI COINVOLTI NELLA SCENA DEL CRIMINE, CATTURA L' INTERESSE BASSO E MORBOSO DELLE PERSONE, CHE POTRANNO PROIETTARE LE LORO ISTANZE REPRESSE ED AGGRESSIVE, VIVENDO SIMBOLICAMENTE E SIMULTANEAMENTE, LA FIGURA DI VITTIMA E CARNEFICE ... 
ESSENDO DI FATTO VITTIMA E CARNEFICE ...
E' LO STESSO MECCANISMO PSICOLOGICO CHE, SU VASTA SCALA,  ACCADDE DURANTE IL NAZISMO ED IL CONSENSO COOPTATO AD ESSO DA PARTE DEL POPOLO GERMANICO ...
E' LO STESSO MECCANISMO DELLA PSICOLOGIA DI MASSA DEL FASCISMO ...
TOTALITARISMO IN PUNTA DI PIEDI, PASSO DOPO PASSO, PLAGIO DOPO PLAGIO, REPRESSIONE DOPO REPRESSIONE ...


SI GIOCA SEMPRE IN MANIERA AMBIGUA E CONFUSIVA, SULLE FIGURE SIMBOLICO-SESSUALI PER COOPTARE I SENTIMENTI AMBIVALENTI EDIPICI DELLA POPOLAZIONE CHE RAPPRESENTERANNO ALCHEMICAMENTE IL PUTTO SACRIFICATO E PLAGIATO, SUCCUBE E MEDIUM DELL' INIZIAZIONE RITUALE ...
OMICIDIO RITUALE, CONTROLLO DI MASSA ...
STRAGE DI STATO, CONTROLLO E RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA DI MASSA ...
LA STRATEGIA DELLA TENSIONE E' IN ATTO COME SEMPRE !!!
EDIPO E RUOLI SESSUALI, SONO TASTI SEMPRE VALIDI PER COLPIRE E PLAGIARE EMOZIONALMENTE, DIREI MATEMATICI NELLA LORO FUNZIONE ...
COME DIREBBE IL BUON VECCHIO ANDREA PAZIENZA ...
VERDE MATEMATICO !!!











25 commenti:

  1. Come sempre le cose che sostieni sono in gran parte condivisibili. In questo caso tocchi 4 o 5 argomenti di una tale complessità, che per trattare ognuno di essi bisognerebbe scriverci un saggio.
    Ma andiamo per ordine. Della strategia della tensione abbiamo parlato a lungo, quindi niente di nuovo, dobbiamo invece soffermarci sull’aspetto rituale e sacrificale della faccenda. Tu dici bene quando sostieni che il rito è un evocazione di realtà interiori che si manifestano, o meglio si proiettano, nel mondo fisico. Sostieni inoltre che noi umani abbiamo una parte di malvagità insita, che si esplica proprio attraverso l’invocazione satanica per fini di potere ed anche questo è condivisibile. In fondo si tratta solo di osservare i fatti per quello che sono. Anche quello che sostieni sulla famiglia è appropriato, c’è nei fatti un attacco alla famiglia come istituzione, che si traduce ad un attacco all’individuo, proprio perché sradicando i tradizionali valori familiari l’individuo si trova isolato e quindi indebolito, quindi maggiormente suggestionabile e ricattabile. A questo punto però lasci intendere, pur senza dichiararla, una conclusione su cui invece occorrerebbe riflettere.
    Per prima cosa sembrerebbe, dal tuo discorso, che la gente sia vittima inconsapevole del plagio emozionale, il che è solo parzialmente vero, perché il potere riesce a manipolare la persona solo facendo leva su quello che la persona vuole. Dici bene quando dici che siamo interiormente anche malvagi, penso quindi che ognuno sia, praticamente per tutta la vita, di fronte a una scelta. Il potere quindi non fa altro che facilitare la manifestazione di quello che già siamo, ma la scelta alla fine è nostra e dobbiamo assumercene la responsabilità, quindi il plagio avviene con il consenso, seppure parziale, degli interessati. Il mondo, per me, non è un bel posto, pieno di bella gente, ma ci sono 4 cattivoni che rovinano tutto per i loro interessi. Io alla verginità della madonna non credo affatto. Il mondo, per me, è un campo di battaglia dove ad ogni passo devi scegliere da che parte stare, cosa facile quando si vince, ma difficile quando si perde e le battaglie spesso si perdono a volte con conseguenze pesanti.
    (continua)

    RispondiElimina
  2. Altra cosa, parlando dell’aspetto rituale, sembrerebbe che la conclusione necessaria del tuo discorso punterebbe sulla demonizzazione, quindi nel rifiuto, della ritualità in quanto tale. Questo non è possibile, perché se a un tavolo a 3 gambe ne togli 1, il tavolo si rovescia. I 3 pilastri della psiche umana sono: l’istinto di sopravvivenza, che si manifesta in molti modi, alcuni espliciti, altri subliminali. La libido, la cui espressione più significativa è la sessualità. La spiritualità, ovvero il senso del sacro. L’attacco alla sessualità, perpetuato per secoli attraverso le istituzioni religiose e che continua tuttora, con la modalità contraria di una sessualità senza freni o limiti, che svuota la sessualità stessa di qualunque contenuto vero erotico, ha la mira di togliere una gamba del tavolo a 3 gambe in modo che si rovesci, non abbia autonomia e quindi sia bisognoso di un aiuto, che viene puntualmente fornito, ma in cambio dell’asservimento. Per lo stesso motivo per cui si attacca la sessualità, si attacca la spiritualità, attraverso una descrizione del mondo puramente quantitativa e materialistica, proprio per mettere l’individuo in uno stato di sofferenza emozionale dove la via di uscita sia l’asservimento al sistema, che in cambio ti fornisce falsi ideali in cui credere. Lo scopo della ritualità sarebbe quello di evocare la parte sacra dell’animo umano, esorcizzandone quindi la malvagità, ma la si usa per lo scopo contrario, con il necessario consenso dei partecipanti al rito. Che il potere faciliti enormemente la scelta delle coscienze individuali verso il male, come tu sostieni, è un dato di fatto, ma è anche vero che la scelta finale appartiene all’individuo e la mia impressione è che tranne in casi sporadici, le scelta degli individui nel mondo occidentale, sia fortemente orientata al consenso verso il potere.

    RispondiElimina
  3. Non so come dirlo se non con frasi o termini stereotipati...quando leggo alcuni tuoi pezzi è come se mi facessi "vibrare a frequenze più alte", i commenti, tutti i commenti invece, mi fanno calare drasticamente questa sensazione. E' come se riuscissi ad "agganciarmi"...la sensazione a volte dura anche qualche minuto, poi una frase di qualcun'altro o un post su un altro blog butta giù tutto.

    Il caso di avetrana mi sta colpendo...non in se'...ma per come sta venendo usato...c'è davvero qualcosa di nuovo, è tutto molto esposto, anzi di più...sviscerato, emorroidato con spinte crescenti ed incostanti.
    Dei casi del passato percepii strane sensazioni solo dal caso onofri, ma lì eravamo in campagna elettorale particolarmente sentita.
    La storia della chiesa e di Restivo mi pare altra cosa da questi casi.
    Con avetrana sembra di stare sulle montagne russe...ondate al basso ventre...stranissimo.

    Il terrorismo e bin laden per alcune cose sono un nemico troppo lontano, etereo, impalpabile.
    I terrorismi nazionali e le stragi di stato, sistemi del VON (vecchio ordine nazionale) non sono stati sostituiti dal terrorismo islamico internazionale, quello sarebbe troppo lontano dalla vita di tutti i giorni(nwo)...lo dimostra il fatto che su bin laden ci scherzano tutti. Serviva trovare qualcosa di più vicino, qualcosa che ti fa preoccupare quando chiudi la porta di casa uscendo. Hanno creato i terrorismi personali, cluster personal bombs.
    Nella piramide dei mezzi usati questi sono i sistemi del NON( nuovo ordine nazionale).
    Parrebbe una diminuzio rispetto alle br ed alle stragi di piazzia, ma non penso sia così...anzi.
    Questa nuova tipologia è più penetrante, nanotecnologia emozionale,plastica,liquida manipolabile e persavisa, quasi a scala molecolare si aggranchia al neurone e lo dirotta, ti scova dovunque tu sia nella tua mente.
    Addirittura hanno scoperto che in questo modo arrivano a condizionarti in cose a cui non erano giunti prima...nei rapporti familiari stretti, carnali. Al massimo con le br potevano farti temere di un tuo amico dalla doppia vita.
    Oggi di tua madre. Obbiettivo: isolarti totalmente, arrivare all'individuo individuale individuato, monocellula sociale...sarà più facile fargli scoprire la bellezza dell'appartenenza al sistema.

    Come forse una razza aliena ha trovato i primati e li ha fatti evolvere in una generazione impantando materiale su una base già esistente...così questi hanno trovato i casi di violenza familiare e vi ci stanno lavorando sopra...evoluzione 2.0.

    Forse il "lavorio" sperimentale da laboratorio ha striature che si perdono nel passato...jack the ripper, il mostro di firenze...magari sono la tesi di dottorato, la ricerca avanzata di quei tempi, oggi i manuali di riferimento,da consultare periodicamente se necessita.

    Sulla storia dell'invocazione a satana sono completamente daccordo. Ma a parte gli invasati,coloro che non ragionano con la propria testa ed il cui unico scopo nella vita è trovare qualcuno che gliene assegni uno facendoli finalmente vivere felici, in questi circoletti le menti brillanti mentono a loro stessi? sanno che in realtà si stanno autoconvincendo tra loro, come facevamo tutti da bambini quando tutti consapevoli di raccontare una cosa non vera ne avevamo il dubbio vedendo la convinzione negli altri compagni di merenda?(ricordo la sensazione...ma si sarà dimenticato che è una balla???)

    Oppure sono consapevoli del fatto, ma sanno anche. ahi loro. che quella è l'unica strada per l'evocazione da dentro di loro stessi?

    Tipo: per ora (millenni) sappiamo farlo solo così!

    SHF

    RispondiElimina
  4. Scrivi cooptare e non coptare

    ciao

    RispondiElimina
  5. Ciao Simone, ciao a tutti

    Finalmente trovo un po' di tempo per leggere i tuoi post e commentare.
    Il tuo pezzo mi e' piaciuto e ne condivido gran parte, anche perche' si riaggancia a quanto da te sempre sostenuto, e cioe' che bisogna piu' guardare al fine per cui certi delitti o eventi vengono commessi che al modo stesso in cui essi avvengono. Ho letto i tuoi commenti sul blog di Paolo tra ieri sera e stamattina e concordo, nel senso che se queste eminenze grigie vogliono invocare il male lo fanno senza bisogno di spettacolarizzare eccessivamente usando un Bruno Vespa o un Emilio Fede qualsiasi, anche perche' quelli sono rituali seri e che non amano una pubblicita' esplicita, almeno secondo me. Il vero scopo della spettacolarizzazione eccessiva e' il plagio emozionale e mentale delle masse, concordo in pieno.

    Ho sempre pensato che i veri satanisti, quelli veramente pericolosi, sono appunto quelli in giacca e cravatta e con la ventiquattrore del funzionario di banca, e non dei ragazzini che ascoltano musica heavy metal e poi uccidono...Infatti paradossalmente se si va a guardare gli omicidi delle bestie di Satana ad es., non sono neanche sicura che ci si troverebbe un elemento prettamente esoterico, magari mi sbaglio, ma io trovo quel tipo di omicidi frutto della follia e del degrado sociale-morale, piu' che di celebrazioni sataniche ed esoterismo in se'.

    Riguardo alla ritualita', nemmeno io l'ho mai vista di buon occhio, l'essere atei comporta proprio questo "sganciarsi" da quel contesto rituale che e' pero' insito nell'essere umano come diceva giustamente democrito, e alla fine se ci pensiamo bene tutto e' gesto rituale nella nostra vita, senza scomodare Messe cristiane o nere: l'alzarsi la mattina, fare la doccia, andare a lavorare, tornare a casa, preparare la cena..Tutti gesti che danno a tutti noi quel senso (effimero ed inesistente) di stabilita', sia emotiva che materiale proprio, e ci fanno andare avanti ogni giorno facendo esattamente le stesse cose. La parola routine ricorda molto la parola rituale, a pensarci.

    Eliminare la ritualita' e' impossibile, semmai bisognerebbe darle uno scopo piu' profondo e ragionato, e soprattutto positivo, e cioe' come dice democrito non accontentarsi di farsi dare le risposte dal sistema costituito in cambio della schiavitu' fisica e mentale (anche attraverso le religioni materialistiche), ma tentare di ragionare da soli attuando un sano senso critico anche verso le cose che diamo da sempre per scontate, che non e' detto siano le piu' giuste, e scegliere il bene anziche' il male, perche' l'essere umano ha capacita' di discernimento quindi sa bene da che parte stare, solo che non lo fa perche' il male li' per li' paga di piu', da' quel piacere che prova il bambino molto piccolo quando vede soddisfatti i suoi bisogni primari.

    Uno dei mali peggiori perpetrati ai danni dell'umanita' e' stato proprio privarla del senso di magia della vita, del cio' che non si vede ma che c'e', e io che sono atea di un Dio trascendente ma credo come Simone nel D'IO, penso che la mia vita senza quella parte magica e spirituale sarebbe solo un involucro inutile destinato ad un disfacimento senza senso.
    Il sistema quindi toglie all'essere umano il senso della spiritualita' vera e profonda, ma il cerchio sovrastrutturale invece se ne serve per scopi sbagliati invocando le entita' sbagliate.

    Ecco, il sistema secondo me tende ferocemente a farci restare tutti bambini nella fase orale-anale, e blocca spietatamente tutti coloro che dimostrano di essere diventati veramente adulti, ovvero contro il sistema, proprio perche' quelli che comandano sono essi stessi attaccati alla materialita' piu' becera e squallida.

    Non so se sono riuscita a spiegare chiaramente il mio pensiero, spero di si.

    Un abbraccio forte a tutti!

    RispondiElimina
  6. Cara Anna,
    Sono contento di risentirti. In effetti mi sembra di sentire un po’ di “stanca” nei blog che frequento. Il fatto è che siamo tutti di passaggio, siamo come dei viaggiatori che si fermano una notte ad una locanda, mangiano, dormono e al mattino se ne vanno. Ci sono vari motivi per intrapprendere un viaggio. Può essere un viaggio di piacere, di affari, un pellegrinaggio, oppure si sta cercando qualcosa. Considerando questa ultima possibilità, ho sentito una volta qualcuno dire che se cerchi qualcosa che hai perso, allora tutto ok, ma se cerchi qualcosa che non hai perso, allora hai un problema, che consiste nel fatto che la cosa che cerchi non la trovi, perché non la hai persa, magari ce la hai in mano e non te ne rendi conto, ma in compenso trovi un sacco di roba che non ti serve. Il complottismo mi interessa perché mi ha aiutato a capire meglio le regole della locanda e può essere uno buono spunto per approfondire certi argomenti di vitale importanza, ma fine a se stesso non rappresenta proprio un bel niente. Prendiamo Sarah Scazzi, è innegabile che le cose dette nel blog di Paolo siano verosimili, ma dove ci conducono? O ci aprono un mondo nuovo, dove si desidera approfondire aspetti che riguardano noi, la nostra esistenza, oppure non siamo diversi dalla casalinga che non si perde una puntata di “chi lo ha visto” mossa unicamente dalla sua morbosità. Di Sarah poi, non ce ne frega nulla, come non ci frega niente dei bambini che muoiono di fame, finche non li vediamo davvero e non attraverso il reality della televisione. L’ipocrisia è dominante, anche nei blog “alternativi”…

    RispondiElimina
  7. Più invecchio e più mi rendo conto che occorre un impegno, ma questo impegno deve essere interiore, non esteriore. Per questo sono, nei miei interventi, sempre OT, non posso condividere l’eccitazione della morte di Sarah, ma nemmeno posso parlare del mio giardino segreto, perché ognuno ha il suo ed è lì lo scopo del viaggio. Quello che so, lo so io e non è condivisibile, quello che non so, e meno male che sono ignorante, fa di me un cercatore, uno studente e ogni volta che scopro qualcosa di nuovo sento il brivido dell’eccitazione. Il viaggio forse finirà con la morte fisica, oppure no, ma non importa, il privilegio di esistere è presente ora e questo è tutto.
    Ho scritto un libro che non verrà mai pubblicato, ora lo stò correggendo e fra un po’ sarà finito. L’ho fatto per me, perché avevo bisogno di riordinare le idee. Forse lo farò leggere a qualche amico, o forse lo distruggerò quando sarà finito. Fare cose per se stessi, non per gli altri, o per guadagno, o per fama, ma solo per se è un modo di riappropiarci della nostra vita. Qualche imbecille dirà che è egoista, ma in fondo quando mangi, bevi, dormi, respiri ecc. lo fai per te e a nessuno verrà in mente che sei egoista perché respiri. Questa è la differenza tra la necessità e il desiderio. Il buddismo ci ricorda che il desiderio è la sorgente del male e del dolore, noi dovremmo ricordarci che soddisfare le necessità primarie è la sorgente della gioia e del bene per noi stessi. Il gioco degli specchi continua…

    RispondiElimina
  8. Ciao ANNA,
    è un piacere rileggerti nel BLOG di SIMONE; concordo con te nel dire che le analisi di MDD, come SEMPRE sono razionali e logiche frutto del "pensare" della MENTE ma certo NON del "sentire" del CUORE che è COSA molto diversa !!!

    Ho notato che tu richiami spesso la tua condizione di "atea" penso dal lato religioso, però nel contempo sottolinei l' importanza della SPIRITUALITA' e di tutto quello che gravita intorno ad essa; ciò vuol dire che sei come me un ESSERE CREDENTE, il definire poi DIO come il TUTTO o ENERGIA PRIMORDIALE o la FONTE o altro ancora NON è molto importante al fine di progredire nella tua RICERCA E CRESCITA SPIRITUALE !!!

    Penso allora che tu sia ORA pronta assieme alla ELI, a leggere e "capire" un libro veramente straordinario e molto "profondo"; ESSO E' scritto dal grande Drunvalo MELCHIZEDEK l' autore de "L' Antico Segreto del FIORE della VITA", il suo TITOLO è "Il SERPENTE di LUCE oltre il 2012" edito dalla MACRO EDIZIONI di CESENA !!!

    BUONA LETTURA DUNQUE, alla fine della sua lettura scriverai un POST sul BLOG di SIMONE

    HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  9. X SHF
    GRAZIE DEL BEL POST E DI ESSERE TRA NOI, CONTINUA A SCRIVERE LE TUE EMOZIONI,SONO SEMPRE BENVENUTE ...
    GRAZIE ANCORA ...

    X ANONIMO ...
    GRAZIE X LA SEGNALAZIONE DELL' ERRORE, HO GIA' CORRETTO ...
    :-)

    X ANNA ...
    MI FA UN IMMENSO PIACERE RILEGGERTI SUL BLOG, QUOTO IN TOTO IL TUO COMMENTO ...
    CONTINUA A SCRIVERE PERO' ...
    :-)
    BACIONI

    X SDEI ...
    GRAZIE ANCHE A TE DI CUORE ...
    IO PENSO CHE IL CUORE SIA LEGATO ALLA MENTE, ANZI CHE SIA LA MENTE ...
    LA PSICHE E' LA SEDE DELLO SPIRITO E QUINDI ANCHE DEL CUORE ...

    NON HO MAI CAPITO QUESTA DIFFERENZIAZIONE ...
    FORSE INTENDI LA PARTE RAZIONALE RISPETTO QUELLA IRRAZIONALE APPARTENENTE AL PENSIERO MAGICO ...
    TI POSSO ASSICURARE, CHE NELL' INTIMO DEL MIO SENTIRE, SONO PIUTTOSTO IRRAZIONALE E COLTIVO LA MIA BELLA DOSE DI PENSIERO MAGICO E DI CUORE ...
    :-)

    X DEMOCRITO ...
    GRAZIE ANCHE AI TUOI COMMENTI PUNTUALI COME SEMPRE ...

    HASTAS A TUTTI ...

    RispondiElimina
  10. Ciao a tutti,
    Grazie per le vostre parole, anche per me e' un piacere tornare a postare, mi siete mancati e dico sul serio!! Sono stata molto occupata con un progetto insieme ad amici che speravamo potesse trasformarsi in realta' entro fine anno, ma ahime' svariate cose sono andate storte e per ora e' messo da parte. Ma non mi dispero, non e' la fine del mondo, forse non era il momento giusto, va bene cosi'.

    Democrito caro, guarda, ti dico la verita', sul blog di Paolo non postero' per un altro bel po' di tempo, forse mai piu', e la ragione e' che non amo particolarmente gli utenti che girano intorno al blog e postano. Con me alcuni sono stati cafoni e maleducati, come anche con Eli e con te molto spesso e senza alcun motivo, o meglio nel mio caso il motivo era che sono atea, peccato a parer di molti imperdonabile, senza capire a che tipo di ateismo mi riferisco, e soprattutto come te caro democrito, penso che parlare di molti argomenti apra di sicuro la mente e risvegli la coscienza, ma alla fine come dici tu, dove ci porta tutto cio'?
    Lo dissi anche a Stefania in un'email tempo fa: leggere un blog di denuncia e' fantastico, ed ammiro molto il lavoro di Paolo, Solange e Stefania, solo che io non ho particolarmente voglia di farmi abbassare le vibrazioni da continui stillicidi di negativita', sento che non e' buono per me e per il cammino spirituale personale che sto facendo.
    Purtroppo, forse anche a causa della mia incapacita' di mediazione e di esprimere benissimo i miei pensieri ed emozioni, sono stata apostrofata in ordine sparso come debunker, atea che si sarebbe sposata con democrito e avrebbe fatto figli satanici o qualcosa del genere, mi e' stato consigliato di togliermi di torno etc.
    Ora, se far parte di un blog cosiddetto "complottista" significa avere a che fare anche con la violenza virtuale di alcuni frustrati, beh non ci sto per niente.
    Raga, io vengo da una famiglia dove nel corso delle generazioni ci sono stati proprietari terrieri, nobilta' decaduta, contadini poverissimi e operai, da ultimo militari, e voglio credere di aver preso un po' di buono da tutti loro, nel senso che io sono una persona semplice, che sa benissimo quanto il mondo faccia schifo a causa nostra, ma io sono anche una del fare, dell'agire, del costruire, sentir parlare solo di morte e distruzione mi fa star male, ho bisogno di controbilanciare con qualcosa di positivo, propositivo. Io amo la natura, il mio luogo ideale e' vicino agli alberi, in un bosco o parco, purche' sia nel verde, io amo toccare la terra, ricordo che da piccola adoravo mettere le mani, sprofondarle proprio, nella terra appena smossa e annaffiata del campetto di mio nonno, e tornavo a casa infangata dalla testa ai piedi, ma mi sentivo in un modo che non so descrivere a parole...Mi sentivo quella terra stessa, albero, uccellino, cielo, sole, tutto...E sono ancora cosi'.

    Sto divagando troppo, perdonatemi, ma volevo farvi capire come mai spesso sento il bisogno di allontanarmi volontariamente dai blog, pur ringraziando tutti voi per il grande lavoro di informazione che fate.
    Prometto pero' a Simone che tornero' spesso a postare, anche perche' qui ci sono pochi utenti ma buoni, che dicono cose in cui posso ritrovarmi e che danno grande importanza alla spiritualita' positiva, e non cercano sempre solo di scandagliare a fondo i rituali di magia nera ecc. Lo trovo limitato e scadente, a essere sincera.

    Caro SDEI, grazie mille per la fiducia, se tu dici che sono pronta a leggere il libro che mi hai consigliato ci credo, anche se non penso assolutamente di essere al livello di spiritualita' tua e di Eli, ci sto lavorando molto pero'.

    (Continua....e Simone perdonami l'OT)

    RispondiElimina
  11. Non appena torno in Italia faro' in modo di procurarmelo!

    L'ultima cosa che voglio dire e' che due settimane fa circa, una mia nuova amica che e' nata con il dono di fare viaggi astrali, e che a 3 anni gia' scriveva del SE' che torna all'UNO, cosa che le e' costata visite e check psichiatrici finche' non e' stata finalmente definita bambina Indaco e lasciata in pace, ha avuto con me un contatto astrale e mi ha detto che non ho larve astrali attorno a me, o negativita', ma che le presenze che avverto sono del mio spirito guida e la persona cara persa tanti anni fa che vegliano su di me...Dopo quello che ho passato con gli elementali 10 anni fa, ci credete che mi sono messa a piangere dalla gioia? Mi sembrava come se un peso enorme fosse stato finalmente tolto dalle mie spalle e i miei pensieri, e mi dimostra inoltre che il cammino che sto facendo e il tentativo di mantenere alte le mie vibrazioni sta funzionando, come mi ha confermato anche la mia amica.

    Il mio prossimo obiettivo e' entrare in contatto con lo spirito guida, non sono certa di cosa fare pero'....Ci ho provato ma ancora non e' successo, spero pero' accada presto.

    Di nuovo perdonatemi l'OT, ma e' bello sentirsi come a casa e poter parlare di queste cose con voi.

    Un abbraccio forte a tutti !!

    RispondiElimina
  12. Gentile "maestro di dietrologia",
    io ed i miei amici l'abbiamo appena scoperta.
    Siamo i curatori di un sito che ha in testata il motto di Leone XIII : "Smascherare la Massoneria è vincerla", e quello di Santa Teresa Benedetta della Croce, al secolo Edith Stein: "Chi cerca la verità, lo sappia o no, cerca Dio".

    Ci definiamo Arcieri, in quanto componenti dell'Arca della Bellezza;
    siamo dei navigatori-assemblatori, e durante la nostra umile navigazione-assemblaggio ci ritroviamo spesso a svelare tante, troppe, verità nascoste, insabbiate, coperte, manomesse, invertite, stuprate.

    Essendo cattolici, e cercando di esserlo nel modo più integrale possibile, non esitiamo a puntare il dito su questi scempi di verità (che diventano spesso e volentieri anche scempi di corpi e di anime), alla luce della Verità e dell'Amore fatti Uomo.

    La invitiamo a venirci a trovare, nel frattempo abbiamo già provveduto ad "assemblare" anche i suoi contributi all'interno del nostro portale.

    www.forum.escogitur.com

    Nello specifico, su Sarah Scazzi:
    http://forum.escogitur.com/index.php/topic,52189.0.html

    La saluto,
    duxcunctator.

    +Christus Vincit+

    RispondiElimina
  13. Aperto il blog e avendo letto l’inervento di duxcunctator, mi sono fatto un giro sul loro sito. Pensavo di postare qualcosa lì, ma poi non lo ho fatto perché sarebbe provocatorio e quindi preferisco dire la mia qui, dove sono di casa.
    Premetto che, pur non condividendo la sensibilità cattolica, provo simpatia e non avversione per quelle persone che si uniscono in un esperimento di vita come quello in soggetto o come quello di chiesa viva, da cui, tra l’altro, escono poi la maggior parte delle notizie che condividiamo sulla massoneria ed affini.
    Fatta questa doverosa premessa, avrei alcune domande sul vostro percorso, che mi vengono dai toni con cui postate nel vostro forum.
    Intanto quando parlate di Gesù, a chi vi riferite? Al profeta ebreo realmente esistito e operante in palestina? Su questa figura si è molto discusso da parte degli studiosi, arrivando perfino a negare la possibilità che una simile figura sia veramente esistita, ma ultimamente si è data nuova linfa alla possibilità che quanto sia descritto dai vangeli possa essere realmente accaduto, ma la figura di Gesù che emerge da queste indagini è qualcosa di totalmente estraneo alla figura che siamo abituati a considerare nei vangeli. Oppure al Gesù dei vangeli, l’uomo-dio risorto dalla croce a cui S. Paolo fa, per ispirazione divina, si intende, dichiarare ciò che è dichiarato dalla Chiesa fin dai primordi? Oppure ancora dal Gesù gnostico ed esoterico che appare anche nei vangeli apocrifi e si cela persino nel vangelo di Giovanni? E si, perché l’inizio del vangelo di Giovanni è chiaramente di ispirazione gnostica, anche se questo potrebbe dare fastidio ad una certa ortodossia.
    (continua)

    RispondiElimina
  14. E poi quando parlate di Chiesa cattolica, di quale Chiesa stiamo parlando? Della chiesa del potere papale e della lotta per le investiture? Della chiesa di Pio IX, che già nel 1854 aveva sancito con tanto di bolla papale che la Madonna era stata concepita senza la macchia del peccato originale, e che all’alba del 1870 proclamava, con 433 voti su 800, l’infallibilità del papa? Se il papa era infallibile, ci volevano 1870 anni per capirlo? Alla chiesa di S. Francesco, quella degli umili e dei poveri, che il potere papale risolse solo all’ultimo di fare santo, dopo essere stato tentato per molto tempo di considerarlo eretico? O alla chiesa di Paolo VI, legato alla massoneria, come i vari Marcinkus ecc.?
    L’argomento è complesso, la chiesa è un’istituzione millenaria che, come tutte le storie umane ha avuto, nei suoi componenti, momenti di vera santità, accompagnati da momenti di ordinaria meschinità, mentre il messaggio di un uomo, un ebreo ed è bene ricordarlo, vissuto in palestina circa 2000 anni fa veniva dimenticato, per far posto a qualcosa di molto, ma molto umano, nel senso peggiore del termine.
    (continua)

    RispondiElimina
  15. Concludo dicendo che per il diritto altomedievale, la condizione di nobiltà era ereditaria ed era sancita dal Re, a sua volta eletto per diritto ereditario e confermato dal potere di consacrazione del Papa. Il Re era Re quindi per diritto divino ed aveva il potere di cedere parte di questa consacrazione a chi riteneva degno di tale onore. Il tempo della cristianità è terminato dopo la fine della I crociata. Li finisce il medioevo, non nel 1492. Finisce perché finisce l’ideale della cavalleria, che rimarrà solo nei racconti, e anche quello della cristianità, ovvero l’ideale della dedicazione armata al nome di un Cristo che non l’aveva mai richiesta. Alla caduta di Gerusalemme, finisce un epoca e ne incomincia un’altra peggiore, l’epoca dei mercanti, degli affari, delle monarchie assolute. Dopo il medioevo finisce la fede e la religione si adegua al grande rito sociale dell’arricchimento e diventa lei stessa massoneria, o mafia che dir si voglia. Entra nella conduzione del potere, non più per sancire dei valori che dovevano essere condivisi, ma per spartirsi il bottino e il primo strumento che usa è proprio l’inquisizione, praticamente sconosciuta prima di allora. Sparisce quindi il senso di appartenenza alla fede e appare il senso di appartenenza al guadagno, il che portò alla riforma protestante, i quali con la scusa di un ritorno alla semplicità della fede, si sbarazzarono della chiesa cattolica per poter gestire al meglio i loro affari. Povero Francesco, come nessuno l’ha mai capito davvero, forse era meglio lo facessero eretico!

    RispondiElimina
  16. salve a tutti rieccomi di nuovo qui ;)

    a me interessa capire qualcosa di piu sulle religioni e i loro protagonisti

    io so che tutto inizio da una religione nata nell antica babilonio con semiramide una storia simile a quella cattolica e da li le future religioni hanno delle somiglianza con le altre fino ad arrivare a quella cattolica (che se non ricordo male dovrebbe significare universale) che mi porta a pensare che non e altro che una raccolta dei culti del passato....

    ora mi chiedo ma gesu cristo e realmente esistito? il fatto che la sua storia somiglia ad altri del passato e solo un caso?

    RispondiElimina
  17. Ciao Andry690,
    la tua non è una domanda da poco, che si possa risolvere in 4 parole. Comunque non c’è da dar troppo credito alle stronzate che girano su internet. Intanto, giusto per dire qual cosina, quando si parla di religione, dobbiamo sapere che la religione è un fenomeno occidentale, limitato quindi alla cultura arabo-europea, importata in un secondo tempo anche da altre parti del mondo. Per avere una religione, bisogna unire tre componenti, culto, morale e dogma. In mancanza di anche solo 1 dei tre, siamo in presenza di un fenomeno diverso, come succede per esempio nelle dottrine orientali, dove sono presenti ritualità e dogma, ma manca il senso della morale come emanazione o comandamento divino. Quando si parla di religione, si parla quindi di 1 sola religione, la religione del libro, che per quanto divisa all’interno tra i 3 grandi gruppi che la compongono, divisi a loro volta in numerosi sottogruppi, ha un unità dottrinale di fondo uguale per tutti. Sulle origini, non è un caso che il libro in questione sia la bibbia. La Palestina si trovava, sia geograficamente che culturalmente, in un punto intermedio tra le 2 grandi civiltà del tempo, quella mesopotamica e quella egizia e ne viene influenzata da entrambe. Quello che è certo è che la religione non è che l’aspetto essoterico, a beneficio del popolo, di una sapienza esoterica, riservata solo a pochi, che supera gli aspetti esteriori, quindi dogmatici, rituali e morali, ma compenetra gli aspetti fattuali o gnostici della faccenda. Non dobbiamo però confonderci e pensare che massoneria, satanisti, esoterici nel senso deteriore, siano i depositari di tali verità. Queste pratiche sono perdute nella cultura occidentale e ne è rimasta la degenerazione a scopo di potere. (continua)

    RispondiElimina
  18. Non è un caso che la chiesa cattolica abbia strenuamente combattuto fin dall’inizio, contro ogni tipo di conoscenza gnostica o esperienziale della divinità, possiamo quindi affermare che la chiesa sia il primo grande movimento ideologicamente materialista della storia, infatti le sole persone al mondo che si dichiarino atee, sono di tradizioni cristiane, con l’aggiunta di qualche ebreo. La chiesa ha inventato quindi il materialismo, la real-politik, il nepotismo e, a mio parere pure la massoneria, in modo da succedere a se stessa sul ponte di comando del mondo.
    Sulla figura del Gesù storico posso dire che, dallo studio di filologi, storici ed esperti di settore, viene oggi maggiormente accreditata la tesi della verità storica della venuta di Gesù rispetto al passato, quando la cosa venne messa in discussione dalle ricerche di studiosi ideologicamente schierati, il più importante dei quali fu John Allegro, il quale arrivò a ipotizzare che Gesù fosse in realtà un tipo particolare di fungo. Per quanto possa risultare ridicola, la tesi era tutt’altro che pellegrina, ma risulta ad oggi superata. La figura che però emerge da questi studi è molto lontana dalla immagine del Gesù che conosciamo. Intanto l’immagine cattolica del cristo rappresenta per il 50% l’immagine del dio Mitra, culto molto in voga nell’esercito di Roma a partire dal II sec. a.c. e praticato dallo stesso Costantino. Il misto di cultura latina, persiana, greca ed ebraica, chiamato chiesa cattolica inizia con la predicazione di S. Paolo, osteggiata dagli stessi ebrei-cristiani del tempo, e si compie al concilio di Nicea, come primo passo dell’ortodossia, processo di fissazione del dogma che continua anche al giorno d’oggi.

    RispondiElimina
  19. Il culto di seramide, di osiride, ecc., avevano una forte valenza esoterica e le effettive conoscenze che tramandavano sono ad oggi perdute, pertanto se ne possono valutare solo gli aspetti esteriori e fenomenici, anch’essi non del tutto noti, ma non i contenuti esperenziali. Lo stesso cristianesimo delle origini aveva la sua componente esoterica nello gnosticismo, credenza, o conoscenza, nata in palestina prima della venuta di Gesù e trasformatasi poi in movimento cristiano, probabilmente in quanto lo stesso Gesù ne faceva parte e successivamente nei vari movimenti eretici, quali i manichei, i bogomili, gli albigesi, ecc. per quanto non è dato di sapere la qualità, o la degenerazione, di queste pratiche. Qualcosa di più e di meglio rimane in oriente, ma la decadenza dell’oriente, più l’opera di propaganda perpetuata dalla new-age, nonché il crescente impulso alla globalizzazione, abbiano creato un clima di confusione sulle dottrine orientali da cui è difficile raccapezzarsi e ritrovare qualcosa di genuino.

    RispondiElimina
  20. Gesù era semplicemente un profeta ebreo che riproponeva la legge e la dottrina di Mosè in maniera ortodossa. Aveva probabilmente fratelli e sorelle e quasi sicuramente era sposato, non tanto per quel che si racconta nell’apocrifo di Filippo, ma per il semplice fatto che la predicazione nel mondo ebraico non era sostenibile se non eri sposato e non potevi essere considerato un rabbi (predicatore). Non si dichiarò mai figlio di dio, ma figlio dell’uomo e il suo movimento era in forte opposizione con quello di Giovanni il Battista, da cui discendeva. Morì in croce, non per mano degli ebrei, che di lui molto probabilmente se ne sbattevano, ma dei romani, che avevano come usanza, di tanto in tanto, far fuori qualche predicatore particolarmente aggressivo, senza che questo suscitasse particolare scalpore. La sua fine mise fine al suo movimento e la leggenda della resurrezione fu costruita per dare nuova vita ad un fallimento, perché nel mondo ebraico non è ammissibile che il Messia venga giustiziato, a meno che non sia un falso profeta. I mussulmani sono convinti che Gesù non morì in croce, ma al suo posto venne giustiziato un sosia, mentre altri pensano che sia riparato in India, nella regione dell’odierno Kashmir. La verità più probabile e che sia morto in croce e fatto resuscitare per ragioni politiche. Forse era un maestro che rivelava conoscenze perdute alle persone del suo tempo, ma sicuramente non era un capo religioso e men che meno un riformatore, ma anzi un iperconservatore.

    RispondiElimina
  21. UN SALUTO AGLI AMICI ULTRACATTOLICI TRAMITE DUXCONDUCTOR ...
    ANCHE SE LEGGO NEL VOSTRO SITO CHE SIETE ANTIFASCISTI, QUINDI DUXCONDUCTOR DOVREBBE ESSERE INTESO NELL' ACCEZIONE PAGANO-ESOTERICA DELL' UOMO NOVO, IMPAVIDO E CORAGGIOSO ...
    DITEMI SE SBAGLIO ...
    NON HO CAPITO DOVE AVETE ASSEMBLATO MIEI SCRITTI, MANDATEMI IL LINK, NON L' HO TROVATO ...
    :-)

    UN SALUTO ANCHE AD ANDRY, BENTORNATO E' UN PIACERE RILEGGERTI ...
    HO SPESSO SCRITTO COSA PENSO RIGUARDO ALLA FIGURA DI CRISTO, LA MIA OPINIONE CHE NON SIA PERSONA FISICA MA PROCESSO ALCHEMICO DI TRASMUTAZIONE, INOLTRE E' UN SIMBOLO PAGANO PREESISTENTE AL CRISTIANESIMO, CHE IN REALTA' RAPPRESENTA SOLO UNO DEGLI ULTIMI CULTI GLOBALI, IN ORDNE CRONOLOGICO, DELL' UNTO DEL SIGNORE ...

    LA STESSA STORIA E' GIA STATA DESCRITTA ESATTAMENTE 23 VOLTE IN ALTRETTANTI CULTI, UN MESSIA, CHE IN EGIZIANO ANTICO SIGNIFICA COCCODRILLO, QUINDI RETTILE, NATO IL 25 DICEMBRE, DA UNA VERGINE, MORTO IN CROCE A 33 ANNI ...
    CRISTO FU GIA' KRISHNA, NIMROD E TANTI ALTRI ANCORA ...
    NON PERSONA FISICA, MA TRASMUTAZIONE STELLARE LEGATA AL CULTO PAGANO DEL DIO SOLE ...
    LA RELIGIONE E' TEORIA PAGANA ANCESTRALE, CAMBIA NOME E VESTE, COME LA STESSA CONFRATERNITA' CAMBIA STAZIONE DI COMANDO, ATTRAVERSO GLI IMPERI CHE SI SONO SUSSEGUITI NELLA STORIA ...

    QUESTO NON CAMBIA NULLA A LIVELLO DI VALORI DI AMORE E FRATELLANZA CHE RAPPRESENTA, ANZI, CAPIRE CHE CRISTO E' UN PROCESSO ALCHEMICO E NON PERSONA FISICA REALMENTE ESISTITA, VA PROPRIO IN UNA DIREZIONE SERIAMENTE SPIRITUALE DELLA COSCIENZA ...
    E' IL CULTO SISTEMICO CHE SI E' IMPADRONITO DI INIZIAZIONI ANCESTRALI X CONVOGLIARE I SANI PRINCIPI CRISTICI E RELEGARLI AL CULTO EFFIMERO MATERIALISTA DEL CATTOLICESIMO SATANICO ...

    CREANDO DI FATTO UN AVATAR PROIETTIVO E DOMINANTE, ESATTAMENTE IL CONTRARIO DI CIO' CHE DOVREBBE RAPPRESENTARE ...

    HASTAS ...

    RispondiElimina
  22. Caro MDD (mi conceda la possibilità di abbreviare il suo lungo nickname),
    la ringrazio anzitutto per la sua risposta.

    Mi chiede in che senso debba essere inteso "duxconductor" alla luce del fatto che ci dichiariamo (tra le altre cose: perché la lista degli "anti" è lunga, dati i tempi che ci tocca vivere) antifascisti.
    E ipotizza "un'accezione pagano-esoterica dell'uomo nuovo, impavido e coraggioso".
    Non c'è, invero, alcun bisogno di considerare accezioni di questo tipo, perché il mio "nome di battaglia" è duxcunctator e non duxconductor.
    In onore al dux (comandante) Quinto Fabio Massimo, detto Cunctator, "il Temporeggiatore".
    Di cui porto indegnamente il nome.

    Curioso (e significativamente sincronico, alla luce delle lunghe e approfondite spiegazioni di Democrito su come possa essere intesa l'esistenza di Gesù di Nazareth e della Chiesa da Lui fondata) come dalla lettura fattualmente errata anche di una sola parola, la mente umana sia immediatamente capace di costruire tutto un castello ultra-elaborato (qui sì che ci sta bene, il prefisso "ultra" :-) Nel nostro caso, siamo semplicemente cattolici. E cerchiamo di esserlo come da sempre vuole Nostro Signore Gesù), che può arrivare ad essere anche estremamente affascinante e che può caratterizzarsi anche per una pronunciata consistenza e coerenza interna, se non fosse per un particolare: si basa su un punto di partenza errato.
    E pare essere una legge di natura (confermata anche dalla Teoria dei Sistemi, che la riassume nell'acronimo GIGO: Garbage In, Garbage Out) che tutto ciò che è mal fondato, prima o poi, crolla più o meno rovinosamente su sé stesso.


    Vogliamo parlare, a tutto campo, di Gesù di Nazareth?
    E di come sia vitale per ciascuno di noi, specialmente noi "cercatori" di verità in tempi come quelli odierni che si fondano su Matrici di Menzogna, prendere in considerazione con la massima accuratezza quanto Egli dice?
    Ne sarei lieto, assieme agli altri Arcieri.

    Quindi invito a venirci a trovare sul nostro portale sia lei che Democrito (a cui confermo che era giusto il suo impulso iniziale a postare le sue considerazioni all'interno del nostro forum: mai le avremmo considerate provocatorie, perché sappiamo bene che l'accoglienza di chi appare diverso è uno dei tratti più importanti della "cattolicità". E chi si trincera dietro barriere ed è sempre pronto, in qualsiasi momento, a tracciare muri e confini, accusando il prossimo di eresia, sta rivelando sul piano materiale il suo essere spiritualmente distante dal modello cattolico (cioé: universale) che Gesù ci indica da duemila anni a questa parte

    Chi vi scrive si è lasciato convertire da Gesù (come mi sembra falsa, oggi, l'espressione "mi sono convertito", che pure ho usato) da meno di due anni, dopo vent'anni di ostinata non-curanza.
    E di Sua ostinata persistenza nel bussare alla mia porta.
    Ho alle spalle un passato esoterico/new age, e quindi ho ben presente i processi ed i sentieri mentali che ci fanno sentire irrimediabilmente lontani dalle chiese e dalla Chiesa.

    RispondiElimina
  23. ringrazio tutti per le risposte quello che volevo dire io e simile a quello che ha scritto mdd solo che non aveto tempo per scrivere tutto e cosi ho scritto solo quello ed anche male XD io volevo capire meglio il perche la stessa storia come dice mdd e stata scritta altre 23 volte in passato e sono stati cambiati i nomi e riadattate ai tempi o meglio citando sempre mdd agli imperi del momento?e quindi gesu se e esistito realmente perche ci raccontano una storia simile alle altre? ad un certo punto il mio istinto mi disse che gesu e stato sfruttato come dice democrito era un maestro che sapeva troppo e ad un certo punto e stato fatto fuori ed essendo in molti ad averlo seguito hanno riadattato la stessa storia su di lui....io voglio cercare di capire cosa nasconde in realta questa storia il cui vero significato si dice siano state riservate sole a poche

    RispondiElimina
  24. Anche io sono scettico sulla ritualita'. Posseggo un'anima e secondo me e' molto piu' facile usarla per avere un rapporto diretto con Dio. Quello vero, quello che non ha bisogno di gerarchie e sacrifici e che parla al cuore di tutti noi.

    nemesis

    RispondiElimina
  25. GRAZIE A TUTTI DEI CONTRIBUTI ...
    :-)

    HASTAS

    RispondiElimina