lunedì 21 febbraio 2011

BENIGNI A CAVALLO IN BIANCO,ROSSO E NERO !!!



L' ESEGESI "BENIGNA" DELL'INNO DI MAMELI DA PARTE DI ROBERTINO E' QUASI PERFETTA, SICURAMENTE IPNOTICA E PLAGIANTE, FUNZIONA, BENIGNI PIACE QUASI  A TUTTI, IN PARTE ANCHE A ME !!!
LO PREFERIVO AGLI INIZI, FINO A "NON CI RESTA CHE PIANGERE", PRIMA CHE VENISSE COOPTATO DAL SISTEMA E SI ALLINEASSE ALLO STANDARD DEI FILM COMMERCIALI DI PRODUZIONI MAJOR ...


NEGLI ULTIMI 20 ANNI, PUR SEMPRE RIMANENDO AD ALTI LIVELLI COMICI ED INTERPRETATIVI, E' CALATO DI QUALITA' E SI E' PERSO, SI E' CONFORMATO E' DIVENTATO LO SPECCHIO NARCISO DI UN SISTEMA NARCISO CHE SI GLORIFICA E SI RINNOVA GRAZIE ALLE SUE PIROETTE DIALETTICHE ED ESEGESI VARIE, DA DANTE A PETRARCA FINO ALLA MUSICA MILITAR-GOVERNATIVA ...
IL SUO MANIFESTO MASSONICO E' CHIARO ED ORA SVELATO, NON PIU' CELATO E DOSATO COME UN TEMPO, IL MEDIUM SANREMESE LO STRUMENTO PERFETTO DI MASSA PER VEICOLARE DETERMINATI CODICI CON PIU' LIVELLI DI LETTURA ...
ROSACROCE STYLE !!!


IL PISTOLOTTO SUL RISORGIMENTO, IN PARTE APPREZZABILE E "COMMOVENTE", MI E' PARSO ESAGERATAMENTE DI PARTE, QUASI UN CREDO RIBALTATO, AVEVA UNA FUNZIONE LITURGICA E RELIGIOSA, ERA COME LA PRESENTAZIONE DI UN NUOVO SACERDOTE LAICO CHE GLORIFICA LA GIOVINE ITALIA DEI MAZZINI E LE GESTA DI UN GARIBALDI, COME PARLASSE DI 2 EROI ASSOLUTI SENZA MACCHIA, MOSSI SOLO DA IDEALI ED INDIPENDENTI DA POTERI OSCURI, QUANDO INVECE LA CARBONERIA E LA MASSONERIA DELL'EPOCA, FU ANCHE FINANZIATA DAI TEMPLARI INGLESI E DALLA CORONA STESSA ...


LA GIOVINE ITALIA ERA UNA EMANAZIONE DELLA SINARCHIA DI ALLORA, ERANO STATI PRESI ACCORDI DALLE MONARCHIE DELL' EPOCA ED I LORO  POTERI STAVANO TRASMIGRANDO NELLE FUTURE CORPORATION DELLA NEONATA CIVILTA' INDUSTRIALE, INVESTENDO NEL MODERNISMO CON LA SCUSA DEI LUMI ...
ERANO TEMPI CHE IL GATTOPARDO SI VESTISSE DIVERSAMENTE E CAMBIASSE ASPETTO, ADATTANDOSI AI MUTAMENTI, MANIPOLANDO I COSTUMI E LE SOCIETA' ... ERA NECESSARIO ALIMENTARE E RINNOVARE LO STATUS QUO, ATTRAVERSO RIVOLUZIONI CHE RIASSESTASSERO IL RISIKO MONDIALE PER COSTRUIRE LENTAMENTE, PASSO DOPO PASSO, LA REALTA' GLOBALE CHE ABBIAMO DAVANTI AGLI OCCHI ...


IL N.W.O. PARTE DA LONTANO ED HA DOVUTO PERCORRE VARI PASSI IN VISTA DELLA SOCIETA' UNICA GLOBALE FUTURA CHE VERRA', QUEI SISTEMI CHE ERANO TANTO SERVITI UN TEMPO, UNA VOLTA ESAURITO IL LORO COMPITO, ANDAVANO SMANTELLATI, ATTRAVERSO CAMBIAMENTI EPOCALI, POLITICI E CUTURALI, I PARTITI DELLE PRIME DEMOCRAZIE MODERNE OCCIDENTALI DERIVAVANO DALLE SOCIETA' SEGRETE, ERANO LA LORO EMANAZIONE REALE, TUTTI I PARTITI HANNO ORIGINE DALLE SETTE MASSONICHE DELL'EPOCA IN CUI SI TROVANO, COME OVVIAMENTE TUTTA LA CULTURA, L'ARTE E LA SCIENZA DI QUEL DATO MOMENTO STORICO ...
UN CAMBIAMENTO MODERNISTA UTILE ALLA PIRAMIDE SINARCHICA, UN CAMBIAMENTO CHE HA PORTATO SICURAMENTE ANCHE DEI BENEFICI; POSSIAMO ESSERE SICURAMENTE GRATI ALLA MASSONERIA DI AVER ANCHE PROGREDITO IL SISTEMA, STIAMO MEGLIO OGGI DI IERI, NONOSTANTE TUTTO, ANCHE A LIVELLO DI CONSAPEVOLEZZA E DI POTENZIALE CONOSCENZA CHE UN INDIVIDUO PUO' AVERE ...


PERO', A MIO AVVISO, TUTTO CIO' NON FU FATTO SOLO A FIN DI BENE, ERA STRUMENTALE COME LO SONO STATE LE RIVOLUZIONI SACROSANTE DELLA STORIA ...
ERANO QUEI MASSONI, BURATTINI NELLE MANI DELLA SINARCHIA MONDIALISTA, USATI PER UNO SCOPO DI CAMBIAMENTO, UTILE A MANTENERE E TRASMUTARE UN POTERE NEL TEMPO ATTRAVERSO NUOVE FORME PIU' ADATTE ALLE INNOVAZIONI CHE AVVENGONO DA SEMPRE  IN UNA STRUTTURA SOCIALE NEI SECOLI ...
QUINDI EROI MA ANCHE CRIMINALI, LE 2 COSE VIAGGIANO PARALLELAMENTE, CI SONO DIFFERENTI LIVELLI DI LETTURA, COME CI SONO DIVERSI LIVELLI DI LETTURA NELL' ESEGESI DEL BRAVO ROBERTINO ...


BENIGNI HA FATTO UNA RAPPRESENTAZIONE "BUONA" DEGLI EROI RISORGIMENTALI, DIMENTICANDOSI PERO' CHI FOSSERO I PADRONI DELL'OPERAZIONE E DEL PERCHE' NON CI POTESSERO ESSERE ALTRE SOLUZIONI AD UN EVENTUALE CAMBIAMENTO, GIUSTO E FISIOLOGICO CHE FOSSE, MA DANDO PER SCONTATO CHE QUALCUNO, QUALCHE UOMO FORTE, AVESSE LA FACOLTA' E LEGGITTIMITA' DI PRENDERE LO SCETTRO DEL COMANDO ED IMPORRE UN NUOVO SISTEMA, FIGLIO E CONSEGUENTE A QUELLO PRECEDENTE SEPPUR MIGLIORE, NUOVA LINFA VITALE ...


IL FATTO, E' CHE ESISTE, NEL BENE O NEL MALE, UN SOVRA-SISTEMA CHE PUO' "ANCHE" DECIDERE AD UN CERTO PUNTO DI DISTRUGGERSI E RINASCERE SOTTO NUOVE SPOGLIE, A SECONDO DELLE NECESSITA' CHE L'INTERVENTO RICHIEDE ...
LA GLORIFICAZIONE DI QUALCOSA O EVENTO MI FA SEMPRE ORRORE PERCHE' RAPPRESENTA IL SENTIRE COMUNE E COMUNEMENTE ACCETTATO COME UNICA POSSIBILITA' DI CONDIVISIONE COMUNITARIA, DIVENTANDO UN EGGREGORA-DOGMA DA OSSERVARE LITURGICAMENTE SENZA REPLICA ALCUNA ...
LA PATRIA E' NECESSARIAMENTE UN BENE ED IL SISTEMA QUINDI, PER BENIGNI, DIVIENE NECESSARIAMENTE UN BENE, LUI NE FA PARTE, MAGARI PRECISA CHE NON DOBBIAMO ESSERE TROPPO PATRIOTTICI, MA CHE IN FONDO IL SISTEMA ODIERNO CHE DERIVA DALLE CENERI DEL RISORGIMENTO E' COMUNQUE DA APPREZZARE ...
DA UN ALTO TUTTO CIO' TRANQUILLIZZA IL FRUITORE MEDIO DELLA NOTIZIA, DALL' ALTRO LO RELEGA AD UN UNICO MODELLO POSSIBILE, PERCHE' QUANDO SI ESERCITA UNA SPIEGAZIONE ANTROPOLOGICA E CULTURALE COME FA ROBERTINO, SI AFFERMA CHE LUI HA RAGIONE, PERCHE' COSI' E', NON C'E' PIU' UN DIO CATTOLICO MA C'E' IL SISTEMA PSEUDO DEMOCRATICO, UN SISTEMA SOLO APPARENTEMENTE DIFFERENTE, PIU' CINICO E SUBDOLO, ORA LIQUIDO E QUASI METAFISICO NELLA SUA VIRTUALITA' DOGMATICA ...


BENIGNI, GIA' CON L'OPERAZIONE BELLISSIMA E TRAVOLGENTE DELLA DIVINA COMMEDIA, AVEVA SPIEGATO  LE ORIGINI ESOTERICHE ED ALCHEMICHE DEL DIVENIRE, OGGI CON L'ENTRATA A CAVALLO IN UNA TRASMISSIONE PLAGIANTE COME SANREMO, HA FIRMATO LA SUA APPARTENENZA AD UN CREDO, QUELLO DEI FRATELLI D'ITALIA, QUELLO CHE POI SFOCERA' IN FORZA ITALIA ...
DA UN LATO SI IRONIZZA SUL PREMIER, GIUSTAMENTE AGGIUNGO, DALL' ALTRO SI STRIZZA L'OCCHIO ALLA MASSONERIA, CON LA BEATIFICAZIONE DEI SUOI PIU' IMPORTANTI FRATELLI ...
L'ESEGESI DELL' INNO DI MAMELI, IN UNA AMBIENTAZIONE ALCHEMICA SCENOGRAFICA BEN PRECISA, E' STATA ANCHE LA RAPPRESENTAZIONE MAGICA DEL RUBEDO, LA TERZA FASE ALCHEMICA, IN VISTA DI UNA RINASCITA CIRCOLARE, QUINDI IN UN RITO DI PASSAGGIO E DI TRASMUTAZIONE  PROSSIMA, CON TANTO DI TENDINE ROSSO SANGUE DI FONDO E COLORI SPALMATI SOLO SUL NERO, ROSSO E BIANCO ... 
NON A CASO !!!
AMBIENTAZIONE DA REDRUM ALCHEMICA, DOVE SI GLORIFICAVA L'APPARTENENZA AD UN CREDO, QUELLO DI ORIGINE MASSONICA, CREDO SDOGANATO E RESO PUBBLICO, FATTO METABOLIZZARE ALLA MASSA, ATTRAVERSO UNA RAPPRESENTAZIONE SIMBOLICA MEDIATICA DELLE ORIGINI ITALICHE CHE DI FATTO E FORZATAMENTE, DIVENTANO NECESSARIAMENTE DI TUTTI SENZA POSSIBILITA' DI CRITICA O DI SCELTA ...


IL CAVALLO BIANCO MITOLOGICO, E' UN ALTRO SIMBOLO BEN PRECISO, L'ARRIVO DEL CAVALIERE A CAVALLO, IL CAVALIERE BUONO BENIGNI, NON IL CAVALIERE IMPOTENTE FORZAITALIOTA ATTUALE, MA UN CAVALIERE SIMPATICO E PUNGENTE CHE AUSPICA RINNOVAMENTO MA CHE CONDIVIDE LO STESSO SCHEMA STRUTTURALE ...
UN PO' COME IL DISCORSO DELLO SBIRRO BUONO E DI QUELLO CATTIVO, DIVERSI MA UGUALI, TUTTI DENTRO LO STESSO CALDERONE ...
L'EROE DEL CAMBIAMENTO, CHE NON E' NECESSARIAMENTE UN CAMBIAMENTO SANO E NATURALE, LO E' PERCHE' ORA DEVE ESSERLO, LO E' PERCHE' SI E' STABILITO CHE LO SIA, PERCHE' COMUNQUE UN AGENDA OCCULTA MILLENARIA DETTA LE FASI DEL LIBRO DELLE CIVILTA' E DEI SUOI AGGIORNAMENTI, UNA AGENDA CHE DEVE ESSERE REALIZZATA E COMPIUTA  FINO IN FONDO ...
UNO SHOW MASSIFICANTE, BEN FATTO, MA ASSOLUTAMENTE PRO-SISTEMA ...
UN NUOVO MODO PER FARCI AMARE IL SISTEMA, DECANTANDO LE SUE ORIGINI, PER RISTABILIRE RUOLI PRECISI ...
UNA DOCCIA FREDDA, UNA DOCCIA SCOZZESE ...
UN PO' DI DOLORE POI TUTTO PASSA, UNA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA CULTURALE !!!


BENIGNI SI E' PRESTATO AD OFFRIRSI COME NUOVO SOFTWARE DI AGGIORNAMENTO PER IL NOSTRO SISTEMA, MONUMENTO VACUO E SONORO DA RESTAURARE E VERNICIARE CON ALTRA TINTA ...
COME I MAGI TINTORI, ANTENATI DELLA MASSONERIA SPECULATIVA, AMAVANO FARE ALCHEMICAMENTE ...


BENIGNI CON LA SUA BANDIERA SCENOGRAFICA BIANCA, ROSSA E NERA SE LA RIDE E CE LA CANTA ...
E NOI PAGHIAMO PER FARCI RICORDARE CHI SIAMO E CHI HA DECISO COSA SIAMO E DOVE ANDIAMO !!!


LA MAMMA ITALIA CON IL SUO MAM-ELI ...
MAMELI DUCET !!!





31 commenti:

  1. Ottimo post maestro

    RispondiElimina
  2. Rivoglio il vecchio Cioni Mario.....Televacca....non ho visto e penso non vedrò la liturgia di benigni a Sanremo....non ho smanie o nostalgie rinascimentali....ammiro un grande uomo come Garibaldi (e qui il maestro mi dirà che era uno sporco massone...grrrrrrrrr)....mi stanno sulle balle Mazzini, Cavour e compagnia bella e vederli descritti con spirito revisionistico come personaggi belli...buoni mi fa salire la rabbia.......boh...
    Che succederà nei prossimi giorni dopo sta ventata nazionalistica di benigni...la gente rimetterà la bandiera Italiana alla finestra???
    Magari torneranno fuori vecchie bandiere con lo stemma sabaudo????
    Violante ci ricorderà di nuovo che i ragazzi di Salò erano alla fine come i partigiani????
    Fini farà un discorso alla nazione dove dirà che il fascismo non è mai esistito e che solo stando uniti come ci ricordava Morandi ogni secondo si potrà rifare una bella e nuova giovine Italia????
    Aiutoooooooooooooo.....spero che gli arabi ci invadano e ci facciano loro una bella rivoluzione....

    HASTA SIEMPRE

    COMPAGNOPABLO

    RispondiElimina
  3. LAPSUSSSSSSSSSSSS......non erano nostalgie rinascimentali...ma risorgimentali....mah...l'inconscio gioca brutti scherzi...

    COMPAGNOPABLO

    RispondiElimina
  4. io il pistolotto di benigni non lo ho ascoltato, un po perchè mi sta sulle balle sanremo, un po perchè mi sta sulle balle benigni.
    sanremo (sarebbe più appropiato sanromolo) era il festival della cattiva musica, quella del sistema. niente di alternativo dunque e niente della musica che seguivo da ragazzo. noioso, nel migliore dei casi. l'antipatia mi è rimasta appiccicata addosso, nonostante gli anni passati e il conseguente mutare dei tempi.
    per benigni il discorso è molto più complesso. lui è per me il simbolo della sinistra odierna, quella dei bersani e dei veltroni. una sinistra che nella sua anima è sempre stata quello che oggi manifesta, ma che da ragazzo mi illudevo fosse qualcosa di diverso. quando scopersi l'inganno, all'inizio mi sentii tradito, ma con il passare del tempo mi resi conto che ero io ad aver tradito me stesso. la sinistra è parte integrante del sistema, sia come opposizione, democratica o rivoluzionaria che sia, che come ruolo di governo, nel quale si comporta nella maniera più becera, alla pari del più bigotto e conservatore dei governi di destra. non è un caso che l'entrata nell'euro, le pseudoprivatizzazioni e le riforme dello stato sociale, del mondo del lavoro e del sistema pensionistico si debbano al governo prodi e alla benedizione nei fatti di R.C.
    dietro la ragionevolezza di bersani si nasconde un sistema di stampo fascista che nemmeno il peggior berlusconi potrebbe mai eguagliare. il progetto socialista si può sintetizzare in poche parole: la fine di qualunque libertà individuale in nome del bene comune (quale?), con delle eccezioni (i macchinisti del sistema). (continua)

    RispondiElimina
  5. è sempre stato così. mi ricordo che negli anni '70 il mio amico joe fallisi (uno dei 5, tra cui mario capanna, che in piazza scala tirò le uova alle signore impellicciate, dando inizio al 68 italiano) si scopava la donna di tuminelli (n.2, dopo capanna, del movimento studentesco della statale di milano), da cui il violento scontro (a colpi di chiavi inglesi) per motivazioni "teoriche" tra anarchici e compagni. gia da allora il bunga-bunga la faceva da padrone e nella repubblica del bunga- bunga gli argomenti hanno un solo obbiettivo, tutto il resto è teatro. benigni è l'alfiere, in senso moderno, di quella sinistra. fisicamente potrebbe essere la controfigura di woody allen, ma più consapevole della presa per il culo del pubblico. mentre woody rimane serio ed imperturbabile mentre fa le sue battute che sembrerebbe prendere molto sul serio, benigni ammicca, come se dicesse lui stesso che sono stronzate. e qui sta il genio, mentre lui ammicca, il pubblico dei teleipnotizzati le prende maledettamente sul serio.
    tutti ora pensano che benigni sia un patriotta, ma a benigni interessano solo i milioni che si è messo in saccoccia, tra l'altro facendo un piacere a masi, convinto sostenitore di berlusconi che lui finge di combattere.
    che benigni sia geniale, non c'è dubbio, ma che io (a modo mio geniale quanto lui) mi faccia prendere per il culo da lui è una possibilità da non prendere nemmeno in considerazione.

    RispondiElimina
  6. Adoravo benigni. Odio benigni (ben prima di sanremo).
    Per tanti motivi.
    Si è involuto lui? o sono cresciuto io?
    Per tanti motivi.

    Non sono neoborbonico, mi ha fatto sentire neoborbonico, definendo questi dei poveretti.

    Il giorno dopo ho avuto la kundalini infiammata tutto il giorno. Sono meridionale, vivo al sud.
    Fossi stato al nord avrei capito. Ma qui! Povero me in mezzo a poveri idioti,sotto l'effetto benigni, esaltatori indotti dei savoiardi che realmente decapitarono i loro trisavori...stesse facce e cognomi!
    Si parla dei nostri bisnonni! Ne portiamo i nomi! Lasciando perdere le centinaia di migliaia di impiccati fucilati torturati annegati o "burronati", cito solo i decapitati le cui teste infisse su pali a distanza costante o raggruppate a grappoli all'entrata dei paesi sedati servivano da monito; alcune in gabbiette venivano mandate a lombroso.
    Dire che il sud aveva il giogo dello straniero come al nord è una enorme cazzata che solo degli indottrinati ignoranti possono bersi.

    Non voglio assolutamente fare qui la storia del sud...ma la cosa che mi rende più orgoglioso in vita mia è sapere che robin hood o william wollace impallidiscono al confranto di alcuni miei conterranei. I due su citati hanno avuto secoli per ingrandire la propria leggenda...questi una generazione. Molti fatti me li hanno "cuntati" persone vive!! perchè sono storie che sentirono da piccoli raccontati da contemporanei ai fatti.

    Si è voluto costruire uno stato nuovo di zecca (ehehe molta gola faceva quella del regno delle 2 sicilia) a spese di uno stato? ok!
    Ma distorcere così tanto la realtà di così poco tempo fa è un crimine ancora più grosso.
    Non mi piace crogiolarmi su quel che eravamo mitizziandolo, ma non sopporto di subire l'infamia servita sul vassoio della menzogna.

    La storia dei luoghi da cui provengo è costellata da continue rivolte contro l'usurpatore. E' successo sempre. Da prima dei romani. Cercate la fine di alessandro il molosso.
    E fu una per ogni piede straniero.
    Tolone alle truppe napoleoniche resistette qualche mese e se cantano ancora le lodi...qui furono quasi dieci anni di lotte. Caso rarissimo in cui un territorio già annesso politicamente ed amministrativamente venne dichiarato "zona di guerra sine die".
    "Angolo remoto d'europa unico a resistere a napoleone" venne definito da un inglese inviato a capire.

    Ed io devo bermi il fiele benignesco.
    Ma la rabbia è che lui queste cose le sa già.
    Troppo comodo abbeverarsi alla coppa di gioacchino da fiore, telesio e campanella (come spesso fa a sorsoni) e scordarsi della storia che li ha prodotti.
    I gonfaloni delle nostre provincie e regione sono più cari a lui che ad un comune cittadino di queste zone...altro che il tricolore!

    NONEOBOR

    RispondiElimina
  7. Quello che dice democrito riguardo al fascismo nascosto nella sinistra e' molto interessante, e vorrei segnalarvi questo video su YT che si intitola "Nazicomunismo: la storia nascosta"; e' un film di circa un'ora suddiviso in 6 parti, mi farebbe piacere se poi mi diceste che ne pensate.
    Ecco il link al primo video:

    http://www.youtube.com/watch?v=wIVk6TTyi2w

    Vi dico subito che le immagini sono molto forti, strazianti; d'altronde le dittature e i cadaveri che esse hanno provocato sono storia, che ci piaccia o meno. Ma vale la pena guardarlo.

    In quanto a Benigni, non guardo piu' un suo film o apparizione TV dai tempi de "La vita e' bella". Lo trovo inquietante e sento in lui energia diversa, camuffata da buona energia. Non so come spiegare, ma come ho detto altre volte qua dentro, mi basta captare un'energia strana nelle persone per stargli alla larga....

    Un abbraccio a tutti.

    RispondiElimina
  8. noneobor,
    come ti capisco. quello che sostieni è stravero.
    i borboni erano italiani, avendo perso ogni contatto con la spagna da secoli e tuttosommato il loro era un regno con una certa umanità. vi erano al tempo vaste aree demaniali, di proprietà in parte dello stato e in parte della chiesa, che venivano assegnate ai contadini più poveri in gestione e in questo modo la povertà era efficacemente combattuta. il sistema sociale funzionava abbastanza bene e la gente godeva di sostanziali libertà. la vera occupazione straniera avvenne proprio da parte dei piemontesi, che si comportarono proprio come potenza colonizzatrice. come dicevi venne applicata la legge marziale, mentre le aree demaniali affidate a latifondisti "amici" che fecero sloggiare le famiglie dalle terre, per poi riassumerli come braccianti e creando così la cultura dei capibastone, ancora presente in molte aree del sud. la mafia è un'invenzone del potere dei savoia. facendo leva sullo spirito di rivolta delle popolazioni locali, reclutavano i giovani illudendoli di essere contro lo stato occupatore piemontese, ma in realtà assoggettandoli di fatto allo stesso.
    questo noi sappiamo essere la verità e lo sa anche benigni, non lo sanno invece i milioni di telespettatori che lo ascoltano e si bevono le tonnellate di menzogne, mascherate da una veste culturale, che dice.
    falso, corrotto, in malafede e presuntuoso. benigni può ingannae milioni di persone ignoranti, ma a me non la dà da bere.

    RispondiElimina
  9. CIAO A TUTTI ...
    BENTORNATO COMPAGNO PABLO ...
    BENVENUTO NONEOBOR ...
    :)

    GRAZIE ANNA DELLA SEGNALAZIONE, NON CONOSCO QUEL LIBRO, MI DOCUMENTERO' SULL'ARGOMENTO ...
    CONCORDO CON DEMOCRITO, MAGARI NON AL 100%, MA CI SONO COSE MOLTO INTERESSANTI NEI SUOI COMMENTI ...

    HASTA TOSTA !!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Simone e a tutti,

    Che ne pensate del fatto che Paolo ha partecipato alla trasmissione "Mistero" di Italia 1 andata in onda martedi se non erro? Sto andando OT perdonatemi, ma neanche tanto, visto che si parla sempre e comunque di NWO e affini. Avrei voluto lasciare un commento da Paolo, ma ho visto che si stanno scannando sotto ad un articolo-lettera di un ragazzo, ho letto roba allucinante, ma sono impazziti completamente?!!!

    Ma a parte questo, io penso che non sia un caso che se ne parli ora anche in TV (non dimentichiamo che Italia 1 e' del Berlusca), non sara' che il sistema vuole che qualcosa trapeli, anche se non so perche'?
    O forse vogliono che se ne parli in determinate trasmissioni in seconda serata condotte da Raz Degan, magari messo li' apposta per non dare credibilita' a queste cose? Per farle passare da robetta New Age seguita dai soliti quattro "complottisti" un po' fricchettoni e tanto paranoici?
    Non so, solo una mia impressione. Che ne pensate voi?

    Scusa ancora per l'OT, ma ero curiosa di conoscere il vostro pensiero al riguardo.

    Un abbraccio a tutti.

    P.S. Eli dov'e'??? E SDEI???

    RispondiElimina
  11. Cara Anna,

    sono sempre qui.
    Ma mi va di leggere e non di scrivere!
    Secondo me lo scopo di queste trasmissioni,
    peraltro condotte in maniera superficiale e
    divulgativa, tarate su un target molto basso, senza approfondire nulla,
    saltando passaggi logici ed evolutivi, è quello
    di sopire le curiosità personali in una
    marmellata soporifera e disinformativa.
    Sono mero debunkeraggio mediatico.

    RispondiElimina
  12. Forse ha ragione Eli, comunque è sempre meglio parlarne che non trattare questi argomenti ...
    Sinceramente mi fa piacere che Paolo abbia potuto parlare e nominare la RR, magari è un piccolo sassolino lanciato nello stagno ...
    Ho scritto in privato a Paolo su FB, ma non mi ha risposto :)

    Anna, non sei mai fuori tema, anzi,poi va benissimo passare da un argomento all'altro ...
    :)

    RispondiElimina
  13. cara anna,
    come sai ho le mie idee su il nwo e sul complottismo in generale, idee non sempre condivise ma che voglio ugualmente riassumere.
    non esiste un complotto come quello spesso descritto dai complottisti, come penso non esista il pericolo di un supergoverno mondiale con una deriva di tipo totalitario.
    il complotto non esiste perchè il mondo è già saldamente in mano a poteri forti in lotta fra di loro. se è vero che la lotta politica è spesso un teatrino ad uso e consumo dei fessi, la lotta ai vertici del potere è senza quartiere. il super governo non si farà perchè c'è già. il mondo è già supergovernato, non c'è nessun bisogno di istituzionalizzare una situazione già esistente di fatto. la deriva fascista poi è una buffala. il mondo si dirige a mio parere verso una teledemocrazia globale, che coinvolgerà non solo l'occidente dove è già insediata, ma anche il terzo mondo e gli stati islamici. la mia previsione per il futuro è che comunque siamo alle porte di un nuovo medioevo. la nostra società è alla frutta e non credo sopravviva al prossimo secolo. quando una società crolla segue inevitabilmente un periodo di assestamento, che può durare diversi secoli, dopodichè si crea un nuovo equilibrio che comunque ha bisogno di un lungo periodo per solidificarsi e diventare globale. la globalizzazione è insita in ogni civiltà, non può essere altrimenti. chi ci lotta contro si illude, ma anch'essi stanno senza volerlo proponendo una reazione culturale globale.
    ecco perchè franceschetti può andare in tv. perchè non sta sputtanando nessuno. molto più pericoloso occuparsi del mostro di firenze, perchè li ci sono nomi e cognomi, ci sono rituali di alta magia che non devono essere noti al pubblico, c'è in quella vicenda il coinvolgimento di personalità ai vertici della piramide sociale. li si rischia grosso, ma a fare un discorso general-generico in tv è buono perfino tremonti, che sicuramente non mi sembra sia uno che abbia voglia di rischiare alcunchè.

    RispondiElimina
  14. @ANNA,
    anch' IO come la ELI ci SONO SEMPRE; e chi lo abbandona ormai più il così SEMPRE più impegnato SIMONE(o MDD), in che cosa ti chiederai ma nel "creare" le condizioni e fornire la CONOSCENZA per il formarsi di una COSCIENZA COLLETIVA ed "aiutare" i NAVIGATORI di questo BLOG a crescere così anche "spiritualmente" !!!

    Da un paio di mesi SONO diventato un assiduo lettore di un BLOG "alternativo" come questo, il suo nome è "STAMPA LIBERA" e fino ad ora lo garantisco lo è veramente; qualcuno sostiene lo è fin troppo in quanto viene pubblicato di tutto e di più e il suo contrario, mi farebbe MOLTO piacere che voi TUTTI che mi leggete lo visitaste almeno una volta intervenendo anche lì con i POST come fate con impegno e costrutto QUI !!!

    HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  15. @MDD,
    mi è stato chiesto dai responsabili del SITO di STAMPA LIBERA; che ha un numero di visite annuali crescente arrivato ormai a superare la quota di 1,5 milioni, di postare quello che ritengo utile e con il tuo permesso vorrei iniziare proprio con il POKER sulle EGGREGORE pubblicato QUI quindi POSSO farlo !!!???

    Vorrei in questa occasione chiederti/vi anche, se è UTILE e quindi se faccio BENE ad accettare di collaborare "gratuitamente"; il motivo si può intuire è quello di trasportare i tuoi/nostri TEMI in un SITO informatico e mediatico più grande e frequentato, in modo di dare più forza alle ns. IDEE quasi fosse un inizio di una formazione di una EGGREGORE mediatica !!!???

    NAMASTE'

    RispondiElimina
  16. Certo SDEI, POSTA PURE A MIO NOME I POST SULLE EGGREGORE ...
    TI RINGRAZIO, MAGARI SAREBBE BELLO CHIEDERE A LORO SE CI LINKANO TRA I BLOG AMICI ...
    FAI TU, SDEI ...
    :-)

    RispondiElimina
  17. Quoto Democrito ...
    Tutto vero, ma non c'è mai fine al peggio, nel senso che in effetti è già in atto il supergoverno, forse lo è sempre stato, ma oggi c'è in atto anche il riassetto geopolitico ed economico globale che prima non c'era ...

    Diciamo che mancano alcune zone del mondo come Cina ed Oriente da assoggettare al 100% ...
    MANCA ancora l'ufficializzazione del NWO COME CULTO UFFICIALE, MANCANO ANCORA ALCUNE TAPPE ...
    POCA ROBA, MA ANCORA NON E' STATA COMPLETATA L'AGENDA ...
    SICURAMENTE E' GIA' IN ATTO ...
    X SISTEMA FASCISTA GLOBALE, IO PERSONALMENTE, NON INTENDO OVVIAMENTE IL FASCISMO DEL VENTENNIO CHE LO E'SOLO IN SCALA RIDOTTA, INTENDO NELL' ACCEZIONE FASCISTA, UN SISTEMA TOTALITARIO, UNA SUPERDITTATURA MILITARE ...
    ANCHE IL COMUNISMO E' SISTEMA FASCISTA, NELL'ACCEZIONE DI TOTALITARIO ...

    HASTA
    :)

    RispondiElimina
  18. Bisogna capirsi sui termini, che devono essere condivisi, specie scrivendo in un blog dove non ci si guarda in faccia, altrimenti si rischia, e a me capita frequentemente, di capire fischi per fiaschi. Non ho interamente capito, per esempio, cosa vuoi dire nel tuo ultimo intervento, perciò faccio una specie di glossario, condito con qualche spiegazione per far capire meglio cosa intendo.
    Per società si intende un’ insieme di persone che si aggregano per uno scopo comune. Si va dalla bocciofila di paese alla società delle nazioni unite, passando per le società di affari, filantropiche, partiti, ambientaliste, ecc.
    Quando una società cresce e l’aggregazione non è più limitata ad aspetti particolari della vita, ma coinvolge la totalità o quasi di tutti gli aspetti della vita dei partecipanti, allora possiamo chiamarla civiltà. Possiamo parlare quindi di civiltà egizia, fenicia, medievale, moderna, perché dalla civiltà si genera la cultura, ovvero il meccanismo che incanala la nostra esistenza in una rete di valori, di conoscenze e di concetti finalizzati al perpetuarsi della civiltà di appartenenza.
    Le due colonne portanti di qualunque civiltà sono la globalizzazione, ovvero la necessità di inglobare persone, popoli, culture diverse, per rinnovarsi ed espandersi nello spazio e nel tempo, e il totalitarismo ovvero la qualità espansiva e negatrice di equilibri o valori differenti dai propri, che ne potrebbero mettere in dubbio i presupposti.

    RispondiElimina
  19. Nel capitale, K. Marx mette molto in rilievo il fatto che il capitalismo debba necessariamente espandersi, con l’apertura di nuovi mercati, pena il saturamento e l’estinzione della produzione. Questo assioma lo possiamo ampliare ad ogni aspetto della civiltà, anche non di natura economica, quale la scienza, l’arte, la cultura, l’ambiente, lo stesso dna delle persone.
    Che la civiltà occidentale sia alla frutta lo dimostra l’osservazione che la fase espansionistica è terminata da tempo e si è oggi in una fase implosiva, che a livello economico si manifesta nella crisi. Proprio per ricevere una boccata di ossigeno sono implementate dall’occidente le rivolte nel mondo arabo, ma durerà poco. La cina, che è un’estensione dell’occidente e ha rappresentato il respiratore degli ultimi 20 anni, si troverà ben presto alle prese con problemi di sovrapproduzione industriale. Apriranno a quel punto il mercato interno, ma nel giro di una decina di anni si troveranno in saturazione e con gli stessi problemi dell’occidente.
    La civiltà moderna implode non solo a livello economico, ma assistiamo ad una crisi dei valori, della moralità, della cultura, e ben presto ci sarà la crisi della scienza e della tecnologia. I vertici della società, quelli che la hanno inventata, i proprietari del sistema, qundo questo crolla, la lasciano andare in rovina, perché sanno che hanno raggiunto il limite di quell’equilibrio e dalle rovine sorgerà un nuovo mondo, una nuova civiltà, che loro inventeranno e di cui saranno nuovamente i capi. Saranno sempre loro!!!

    RispondiElimina
  20. Il totalitarismo e il nwo, secondo me, sono una buffala, come sono una buffala i programmi tipo mistero e le partecipazioni di franceschetti e servono ad implementare la confusione in modo da preparare le persone all’inevitabile crollo del sistema ed il conseguente riassetto con potentati di ordine non mondiale, ma locale. Crollerà l’America, l’Europa, la Cina ed al loro posto il territorio del mondo verrà diviso in signorie (contee) governate da loro e si ricomincerà da capo. È sempre successo così, la parabola di qualunque civiltà è sempre la stessa.
    Trovare la via della salvezza significa salvarsi l’anima, sia in tempo di crisi che in tempo di epansione. Svincolarsi interiormente dai valori morali e sociali e cercare il modo di conoscere il D’io (come lo chiami tu) interiore è l’unica cosa da farsi in questa vita e non cambia mai, perché la definizione di “realtà” e proprio di non essere soggetta ai mutamenti.

    RispondiElimina
  21. Ciao a tutti, Eli che bello averti fatto postare mia cara :)),

    Sono d'accordo con Democrito, ma anche con Simone quando dice che se non altro di certi argomenti oggi se ne parla. Ho lasciato un paio di messaggi da Paolo, dopo tanto tempo, e gli ho proprio detto questo, e cioe' che pur essendo Mistero quello che e', non trovo che la partecipazione di Paolo sia un male, nel senso che si, e' vero quello che dicono Eli e Democrito, ma e' altrettanto vero che se non si dice mai nulla di nulla, poi come possiamo aspettarci che qualcuno nella massa tenti almeno di andare oltre cio' che vede e si metta a fare ricerche per conto suo? Non sto nemmeno parlando di risveglio di coscienza o consapevolezza, quella richiede ben altri percorsi e sforzi, ma almeno una volonta' di capire, documentarsi.
    E poi parliamoci chiaro, di certi argomenti mica ti fanno parlare in prima serata o in programmi TV seri (sempre chi ci siano), pensate ad uno come Silvano Agosti, che a me piace per le sue idee, lo vedete mai alla RAI per caso, o anche altrove, a parlare delle sue idee sul lavoro e sulla vita?
    Ma quando mai !!

    Anch'io come democrito, non credo assolutamente al 2012 e a molto di quello che viene sdoganato in giro, perche' per me la fine del mondo e' gia' avvenuta con il Nazifascismo, il Comunismo e i genocidi che hanno perpetrato su scala industriale; secondo me dall'inizio della seconda guerra mondiale l'umanita' ha perso completamente la sua spiritualita' intesa come il non assoggettarsi a regimi totalitari che demoliscono l'identita' e la dignita' individuale in nome di un "bene comune", insomma lo scegliere di abdicare ai loro diritti inalienabili di esseri umani in nome di menzogne portate avanti da totali squilibrati (Nerone e Caligola a confronto di Hitler, Himmler e Stalin sono caccole) guardati dalle masse come eroi della patria.
    Qualunque cosa ci aspetta ancora, concordo con democrito e con chiunque dica che la salvezza puo' solo partire da noi stessi; e' fondamentale raggiungere la consapevolezza immutabile che noi siamo divini e che qualunque cosa accada, la nostra essenza e' eterna, e quindi lasciar passare mode e imperi sapendo che sono loro a passare, non il nostro spirito.

    Un abbraccio di Luce a tutti.

    RispondiElimina
  22. che pensare di tutta la bella camaleontica compagnia che esalta benigni (santoro ecc.)La data della festa dell'unione dell'italia doveva proprio avvenire il 17 marzo? Perchè no il 16 o 18,e il mercenarico discorso di benigni,proprio il 17 febbraio?perchè no il 16 o il 18?E la rivoluzione libica proprio il 17 febbraio?perchè no il 16 o il 18?Si può notare nel 60°festival di sanremo che attualmente il carattere 60° era situato vicino ad alcune linee potendo formare il noioso 666,dovranno aspettare il 66° per gustarsi di nuovo questa deviazione,si in effetti qualcosa stà muovendosi verso la sfacciataggine, e l'utilità di queste informazioni possono solo aiutare a capire il concetto rivoluzionario di Gesù Cristo(che é la sola Porta di uscita da questo caos, oltre la Buona Volanta a LUi attinente),amate i vostri nemici,nella speranza della loro conversione e per non cadere nel vortice della violenza o incomprensione dei segni dei tempi Escatologoci,ciò sembra essere l'unico antagonismo possibile al movimento usurpatore che sofisticatamente ci stà avvinghiando.

    RispondiElimina
  23. Non è storicamente errato affermare che i principi ispiratori della libera muratoria abbiano contribuito in modo esemplare al progresso dell'umanità.

    Il riassetto e la sistematica dei limti del potere, indebitamente esercitato prima, da caste "elette" e poi da "caste" elette è storicamente ascrivibile alla promozione di quei principi elaborati da MASSONI.

    Che principi (giuridici e non)di questo genere possano esser capziosamente additati come strumenti di EGUALE oppressione delle masse è operazione disonesta.

    Controllo sociale, di questo si tratta. Indispensabile. Pena, l'anarchia e l'autodistruzione graduale del genere umano.

    RispondiElimina
  24. E' anche grazie a quei principi che a noi, oggi, è permesso parlare "liberamente" di tali argomenti. Quindi, riconoscerne la portata innovativa, positiva e positivizzante è cosa GIUSTA!

    RispondiElimina
  25. X anonimo ...
    Si hai ragione, ma con il fatto che sia segreta LORO possono fare di tutto, quindi di fatto "l'anarchia" la contemplano LORO, NOI LA SUBIAMO !!!
    A NOI RESTA IL CAOS, QUELLO VERO ...
    L'EVOLUZIONE dell'umanità x loro merito ha scopi di nutrizione dell'allevamento, talvolta serviamo grassi ed evoluti, il pollaio deve essere sistemato ED ALIMENTATO per poter essere utilizzato al meglio ...

    GRAZIE X IL COMMENTO :)

    RispondiElimina
  26. A proposito del caos, chi ha il cuore così grande ;)
    da spiegarmi come realmente funziona l'entropia?
    chiedo scusa a tutti per l'ot
    grazie fin da ora Jane

    RispondiElimina
  27. Cambiamento attraverso il Kaos che è Dio ...
    Quindi unità di misura ...

    RispondiElimina
  28. @JANE,
    come sinteticamente scrive MDD l' ENTROPIA è un' UNITA' di MISURA ma di che cosa(!?); del CAOS o se preferisci del DISORDINE ma lasciando perdere la IIa legge della TERMODINAMICA che definisce dal lato "energetico" l' ENTROPIA, la definizione che a me è piaciuta di più è la seguente: "ORDINE dal CAOS e CAOS dall' ORDINE" molto bella vero !!!???

    HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  29. @Mdd @Sdei
    grazie di cuore per il vostro buon cuore ;)

    Hai ragione Sdei anche a me sembra una definizione molto adatta quella da te citata, che avevo trovato anche io qui

    http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/entropia.php

    grazie ancora Jane

    RispondiElimina
  30. Ciao e grazie a te Jane ...
    Un bacio ...
    :)

    RispondiElimina
  31. IL CUORE COSì GRANDE PARE CE LO ABBIANO ANCHE ALCUNI SCENZIATI CERCANDO DI NON OFFENDERE LA PROPRIA INTELLIGENZA DISSOCIANDOSI DA DARWIN, E VOLENDO CON ELEGANZA FARCI VEDERE CHIARO COME A LORO RISULTA LA QUESTIONE DELLE ORIGINI PER IL BENE DELLA SCIENZA.SULL'ENTROPIA PREGO CONSULTASI IL DOCUMENTARIO SU GOOGLE VIDEO"LA QUESTIONE DELLE ORIGINI"WMV DURATA HRS 1,01, E DOCUMENTARI CORRELATI,SI PARLA OVVIAMENTE DI SCIENZE CHIMICHE,GEOLOGICHE,BIOLOGICHE,MATEMATICHE,COSMOLOGICHE,E NON TEORIE,PROVE E NON CHIACCHERE.DA VEDERE DALL'INIZIO ALLA FINE. SALUTI

    RispondiElimina