mercoledì 4 maggio 2011

OBAMA BILL LADEN E IL TEMPIO MALEDETTO !!!



HO VISTO RECENTEMENTE IN TERRA STRANIERA, IL NUOVO FILM DELLA BABY-LONDON PRODUCTION, PARLA DELLA STORIA DI UN PRESIDENTE ABBRONZATO MOLTO FAMOSO CONTRO UN FANTASMA ARABO TANTO CATTIVO ...
PARLA DELLA LORO GUERRA, DURANTE LE NOZZE DI 2 RETTILIANI NORDICI E LA BEATIFICAZIONE DI UN AVATAR DAL NOME SIMBOLICO ...
SI TRATTA DI UN META-FILM, LA STORIA PARLA ANCHE DELLA SUA COSTRUZIONE FILMICA, NEL SENSO CHE IL SOGGETTO DELL'OPERA E' LA RIPRESA STESSA DEL FILM, UN PO' COME AMAVA FARE FELLINI ...
NOI SPETTATORI VEDIAMO LA PROIEZIONE DELLA SUA MESSA IN ONDA E NE ALIMENTIAMO LE ASPETTATIVE ...
COMUNQUE UN'ESPERIENZA ILLUMINANTE, QUASI INTERATTIVA ... !!!
IL BIGLIETTO CARO, MA NE VALEVA LA PENA, TI DANNO ANCHE GLI OCCHIALINI NERI IN 3D, E' INCREDIBILE QUANTA FANTASIA E CREATIVITA' IL SISTEMA SAPPIA ESPRIMERE, SIA A LIVELLO ESTETICO CHE DI CONTENUTI SIMBOLICI !!!


C'era una volta un capo tribù tanto potente e assoluto da poter diventare il suo avversario a piacimento, un giorno poteva rappresentare il buon padre ed un altro giorno incarnare il ruolo del suo doppio malvagio, il fantasma arabo USAMA ...
Due facce della stessa medaglia, forse due aspetti della stessa entità, diversi abiti per diverse occasioni ...
Amava combattersi scindendosi a piacere nell'uno o nell'atro ruolo filmico, fino a quando decise di trasmutarsi e fondersi in un'unica identità, non più due facce, fondendo non solo l'anima ma anche il nome ...
Nacque un nuovo eroe, il LEGGENDARIO OBAMA BILL LADEN, un po' PECOS BILL, un pò terrorista arabo, e questo eroe poteva avere i poteri di entrambi i personaggi originali, ORA RIUNITI in un' unica anima !!!
Questo eroe per rinascere, uccise la sua parte cattiva o presunta tale, anzi fatta percepire tale agli spettatori, creando una finta caccia al fantasma USAMA, caccia mai avvenuta nella realtà, non ci fu nessun assalto al fortino del fantasma e il suo funerale MARINO fu un'invenzione del REGISTA, FU UN RITUALE SIMBOLICO PER ALIMENTARE IL PENSIERO MAGICO E LA FASCINAZIONE CHE LA PARTE FAVOLISTICA DEL FILM SVOLGE DURANTE LA SUA VEICOLAZIONE ...
IL MARE E' IL MONDO DEI PESCI CHE RAPPRESENTANO QUESTA ERA, MA CON LA CADUTA DEL FANTASMA IN MARE SI SONO CREATi I PRESUPPOSTI DELLA NUOVA ERA, QUELLA DELL' ACQUARIO, DI FANTOZZIANA MEMORIA, CON AVATAR CHE NUOTANO FELICI DENTRO ... !!!

Come fu per l'altro colossal 11/9/2001: FUGA DA NUOVA YORK ...
Inventarsi accadimenti tragici e dare la colpa ad un pastore in una grotta, USAMA.1, fu una logica svolta creativa, perchè il pubblico talvolta vuole essere preso in giro e trattato come un bambino, si sogna e si torna bambini durante una proiezione al BUIO e si smette di pensare perchè qualcuno lo fa per noi, a questo servì quella storia ... Per fare questo processo alchemico, IL REGISTA narrò l'impossibile ... E per il futuro, inventerà anche la storia più assurda, perchè piacerà sempre di più  ... AI PIU' !!!
UN SICURO SUCCESSO, SICURI FUTURI SUCCESSI ...  !!!
Quindi, la nuova ambientazione con la cattura ed uccisione del fantasma avrà maggior effetto di plagio se sarà dannatamente assurda e MAGICA, o meglio simbolica, e meno empirica e realistica sarà e più sarà accettata, IL PUBBLICO VUOLE IL SANGUE ED I RUOLI CHIARI IN CUI IDENTIFICARSI ...


Ma la modernità di questo film risiede nella destrutturazione dei ruoli classici per come eravamo abituati a percepirli nel secolo scorso, OGGI i ruoli sono ribaltati e corrispondono, sono sovrapponibili e si confondono l'uno nell'altro, SONO DI FATTO UNICO RUOLO, CON DIVERSI COMPITI ... CON UN UNICO COMPITO !!!
Il risultato è l'incarnazione del nuovo eroe mitologico, OBAMA BILL LADEN ...
POTRA' ESSERE AMATO E ODIATO CONTEMPORANEAMENTE, ANZI, NON CI SARA' PIU' DIFFERENZA TRA AMARE ED ODIARE, DIVERRANNO SEMPLICI ESPRESSIONI OBSOLETE, il modernismo ci chiede ben altro ... !!!
BASTA SENTIMENTALISMI, NON E' "VIA COL VENTO", bisogna avanzare, RINNOVARSI e creare la NON-forma ESTETICA E PLAGIANTE, così sarà accettato tutto ...
ANCHE LA MERDA sarà profumata di ROSE !!!

OBAMA BILL LADEN, potrà fare rapine  e violentarci la mamma ed essere al tempo stesso Padre premuroso, BRILLANTE sostenitore dei diritti civili e fervente lavoratore, una sorta di DIO, quindi IL RUOLO SUPREMO, e sarà tutto ciò che vuoi, anzi tutto ciò che vuole lui, perchè tu desidererai sia ciò che ti impone per quello che ti ha abituato ad accettare !!!
Molto moderno, finalmente una fusione finale di entrambe gli aspetti fisici e spirituali in unica forma contemporaneamente e che agisce in perfetto sincronismo !!!
OBAMA BILL LADEN è onnisciente, è contemporaneamente nella grotta a fumare oppio con i pastori e seduto sulla sua poltrona umana alla CASA SBIANCA !!!
Balla il tip tap e si masturba durante una danza del ventre nella sua grotta preferita ...
Potrà avere la barba e non, anzi metà faccia con la barba e metà rasato ...
Un pò SUFI ed un pò SURFING IN U.S.A.  !!!



OBAMA BILL LADEN, ama ballare l'HIP-HOP e nello stesso momento organizzare una bella strage in una capitale scelta a caso ...
VEDIAMO, magari a ROMA AMOR, PER SUGGELLARE la fine dell'era dei pesci proprio in casa del pesce crociato ...
La beatificazione dell'altro fantasma contiene anche la necessità del suo contrappasso ... quindi magari un bel botto a cambio stagione, meglio in GIUGNO, come anche L'AUSTIN dei principini rettiliani ha BEN mostrato nella sua oramai celebre targa posteriore JU5T WED ...
OGGI SPOSI IN UN ASSOLATO QUINTO MERCOLEDI' DI GIUGNO, film nel film del META- FILM con spot annesso !!!
ma anche nella targa anteriore dove si leggeva una bella L di LADEN, morto come il primo eroe SUFI della tradizione, precisamente nel 776 DC, numero della targa delle nozze chimiche britanniche ...
Veramente un bel film, UN GRANDE REGISTA all'opera, meglio del precedente 11/9/2001 ...
La fondazione è avvenuta, ora la saga continuerà e avrà ulteriori sviluppi !!!
OBAMA BILL LADEN è oramai mitologia, hanno fatto anche il pupazzino giocattolo, sarà un sucessone, in AMERICA lo hanno visto fuori all'aperto, nelle piazze, proiettato su vasta scala, UNA PRIMA MONDIALE ... !!!
IL PROSSIMO EPISODIO, uscirà nel 2012 e si chiamerà OBAMA BILL LADEN NELL'ERA DELL' ACQUARIO ... !!!
1- TITOLO: " OBAMA BILL LADEN E IL TEMPIO MALEDETTO "
2- ATTORE PROTAGONISTA: " OBAMA BILL LADEN "
3- ATTORI: BARACK OBAMA, USAMA BIN LADEN, WILLIAM E KATE, I PAPA-RAZZI, IL PESCE E L'ACQUARIO ...
4- SOGGETTO E SCENEGGIATURA: " SINARCHIA BROS."
5- REGIA: "THE BIG BROTHER"
6- PRODUZIONE: "BABY-LONDON "

A GIUGNO NEI MIGLIORI SCHERMI ITALIANI !!!
MDD

95 commenti:

  1. Maestro sei superbo! :-)

    RispondiElimina
  2. Volevo ringraziare tutti quelli che hanno risposto al mio quesito.Io però credo ci siano due furze religiose con altrettanti poteri economici che lottano per conquistare il potere assoluto.Anche se hanno collaborato in diverse circostanze,nel passato,adesso ne deve rimanere uno per gioco di forze.La strategia della falsa lotta è sicuramente vera ed è stata adottata ma non in questo ultimo contesto.Questa è la partita finale.Da una parte la chiesa cattolica,la casta nobile e un concetto politico di destra,e dall'altra la chiesa ebraica con intellettuali di sinistra.Ci sono ancora accordi tra le due fazioni per sconfinggere definitivamente il mondo arabo ed altre nazioni ma concluso questo si accaniranno ancora di più per la vittoria finale.In questa disputa faranno errori e si riveleranno sempre di più nell'intento di trascinare il consenso delle diverse popolazioni. Noi abbiamo l'opportunità,se sappiamo coglierla,di fare la parte del terzo che gode tra i due litiganti.Sta a noi.ROSA BIANCA

    RispondiElimina
  3. Buona sera maestro,tutti in silenzio stasera?saranno le scie chimiche che cospargono l'aria di atomi di introversione?Di alcuni francamente non si sente la mancanza(intendo i ripetitivi,com'era?..a si,i non mente)ma gli altri,boh,saranno andati a vedere grillo!Comunque io la leggo sempre molto volentieri.L'invidia è un brutto male,molto difficile da gestire,e si nasconde sempre dietro l'ammirazione.Le stanno lanciando accuse ossessive nel blog di franceschetti,non si lasci scoraggiare,è quello che vogliono.Con simpatia.

    RispondiElimina
  4. Ho dimenticato di firmare.TONY

    RispondiElimina
  5. Volevo aggiungere che mi piace tanto la Anna,quella si che è una forza della natura,passionale ma concretta a un tempo.Bella dentro e sicuramente fuori,mi ricorda una fidanzata che purtroppo mi feci scappare.TONY

    RispondiElimina
  6. MDD ha il merito di aver formulato un’ipotesi a mio parere molto verosimile, ovvero che, dietro il complotto globale, non vi sia altro che delle motivazioni di carattere militare. Lo slogan di questi ultimi 10 anni lo ha coniato G. W. Bush e non è che la codifica di uno stato di fatto in cui versa l’umanità da quando si è inventata il fenomeno dell’organizzazione sociale: Guerra preventiva.
    La natura dell’essere umano ci porta ad associarsi con individui della sua specie, per far fronte ad una serie di esigenze. Un’esigenza importante è quella di difendersi da specie più forti ed agressive ed è per questo motivo che abbiamo la possibilità di organizzarci. La divisione dei compiti nasce dall’esigenza di organizzarci e ci si organizza per attività di difesa o per cacciare. Nelle società primitive abbiamo quindi 2 momenti ugualmente importanti. Il primo quando si svolgono attività pacifiche, in cui o non vi è divisione dei ruoli o, se necessita una divisione, questa non ha un carattere rigido, ma flessibile ed intercambiabile. Il secondo è quando si ha necessità di attività di guerra, caso nel quale la divisone dei compiti ha carattere rigido e gerarchico. Nella società primitiva non c’è bisogno di un’organizzazione sociale e di una distinzione di ruoli predefiniti, se non nei momenti in cui occorre fare fronte ad un pericolo, oppure quando ci si procura il cibo uccidendo degli animali.
    La società umana si organizza in modo stabile quando lo stato di guerra diventa preponderante rispetto a qualunque altra attività e se non esiste motivo imminente per dichiarare lo stato di guerra, si attua la guerra preventiva. Se non esiste un nemico lo si inventa, in modo da giustificare lo status esistente. Questo vale sia all’esterno che all’interno della vita della comunità. Nei vari paesi si vive in uno stato di guerra e di ostilità interna all’ambito della comunità stessa. (cont)

    RispondiElimina
  7. La contrapposizione degli individui, per accaparrarsi i privilegi di posizioni nell’ambito sociale, portano alla costituzione di fazioni che si compongomo per avere la forza di perseguire obbiettivi che si sono prefissi e che quotidianamente si scontrano con altre fazioni contrapposte.
    Quando lo stato di tensione diventa troppo alto, al punto di risultare insopportabile per la tenuta del tessuto sociale, allora si trasferisce la tensione all’esterno, verso un nemico che, se non esiste, bisogna inventare.
    Il nemico comune tiene insieme i pezzi di una società che altrimenti esploderebbe a causa delle tensioni al suo interno. La vittoria sul nemico da un senso di esaltazione e di unità di intenti, mentre la sconfitta porta frustazione, ma anche complicità tra gli sconfitti. Entrambe rispondono allo scopo di dare un identità alla comunità, nel quale l’individuo si possa riconoscere e che diventi l’obbiettivo ideologico che gli consenta di sopportare le tensioni ed il disagio che comporta il vivere in un costante stato di guerra. Servono delle motivazioni, serve un collante e questo è fornito dall’apparato religioso-ideologico-mediatico, con la doppia funzione di creare plagio emozionale, quindi convinzione e regressione, e di demonizzazione del nemico.
    Pensare quindi di organizzarsi in un esercito della salvezza, per contrastare la società della guerra, è un idea demeziale, perché si risponde alle stessa logica di quanto si vuole negare. La pace per sua stessa natura è un fenomeno interno all’individuo, non ha a che fare con l’organizzazione sociale, nata per scopi opposti, e si può manifestare nel sociale solo per irraggiamento.

    RispondiElimina
  8. Condivido le considerazioni di MDD e Democrito. Aggiungo di aver da poco letto (ebbene si, non lo avevo mai letto prima) "1984" di Orwell il quale, non essendo frate indovino, certamente era al corrente di piani e strategie di potere comunemente usati. In "1984", infatti, il regime si avvale della guerra continua contro un nemico che ogni tanto cambia. Ogni tanto l'amico diventa il nemico (proprio come i vari Laden, Hussein, ecc), tanto per rendere le cose meno monotone. E poi vengono organizzate le "Settimane dell'Odio" durante le quali la popolazione e' plagiata nell'unirsi sotto la bandiera dell'odio verso, appunto, il nemico comune. "1984", un libro talmente profetico da far paura...

    RispondiElimina
  9. La prima cosa che ho pensato, dopo la notizia su Bin Laden, è che vogliono trovare una scusa per attaccare l' Iran. Quindi SI, apettiamoci degli STRANI "INCIDENTI" !!! Lilith

    RispondiElimina
  10. Ciao a todos ...
    Il film su BILL LADEN è la punta massima dello sfregio, è veramente bella artisticamente ... sono dei creativi :)
    Secondo è un esperimento x vedere quanto è beota la gente, un test su vasta scala, anche la foto fake era stata veicolata per capire quante persone sul momento potessero accettarla come veritiera, pur sapendo che sarebbe stata poi sgamata da tutti ...

    Anche la finta interruzione della finta rappresentazione dei vertici politici che, tutti riuniti come davanti alla finale dei mondiali, guardavano fintamente attoniti l'assalto, finto, di un finto video ... :-)
    ARTISTI, ALTRO CHE CAZZI !!!

    RispondiElimina
  11. Mi piacerebbe sapere anche cosa ne pensa ZN di questa gag planetaria ...
    dal punto do vista della sua mente e non dalla non mente !!!
    :)

    RispondiElimina
  12. L'ex assistente del segretario di stato in tre diverse amministrazioni, Steve R. Pieczenik, è pronto a dichiarare davanti al gran giurì federale il nome di un generale maggiore che gli avrebbe rivelato direttamente che l'11 settembre è stato un'attacco false flag.
    Paul Joseph Watson
    Infowars.com

    Uno dei maggiori insider del governo americano, il dottor Steve R. Pieczenik che ha occupato numerose differenti posizioni influenti sotto tre diversi presidenti e che ancora lavora per il dipartimento della difesa ha rivelato ieri (03.05.2011, N.d.e.) nello show di Alex Jones che Bin Laden sarebbe morto nel 2001. Il dottore avrebbe anche espresso il suo desiderio di testimoniare di fronte al grand giuri e che un generale maggiore gli rivelò in maniera molto diretta che l'11 settembre altro non fu che un lavoro dall'interno.
    Pieczenik non può essere screditato con la solita etichetta di cospirazionista. E' stato assistente del segretario di stato in tre differenti amministrazioni, Nixon, Ford e Carter, e ha inoltre lavorato per Reagan e Bush senior. Oggi lavora come consulente per il dipartimento della difesa. Come ex capitano della Marina Pieczenik ha ricevuto per due volte il prestigioso premio "Harry C. Solomon" dalla Harvard Medical School e contemporaneamente ha conseguito un Dottorato di ricerca all'MIT.

    Pieczenik è stato inoltre pianificatore della politica statunitense al servizio di segretari come Henry Kissinger, Cyrus Vance, George Shulz e James Barker; durante la campagna che vide Bush opposto ad Al Gore, lavorava per Bush. Le sue referenze lo descrivono come uno degli uomini più profondamente legati ai circoli dell'intelligence che hanno dominato la scena politica degli ultimi trent'anni.

    Il personaggio Jack Ryan che appare in molti libri di Tom Clancy interpretato anche da Harrison Ford nel popolare film del '92 chiamato Patriot Games è basato sulla figura di Piezcenik.

    Nell'aprile del 2002, più di 9 anni fa, Piezcenik disse durante lo show di Alex Jones che Bin Laden era già morto da mesi e che il governo stava aspettando il momento politico più adatto per rendere la cosa pubblica. Piezcenik è nella posizione di sapere come stanno le cose avendo incontrato personalmente Bin Laden e avendo lavorato con lui durante la guerra contro i sovietici in Afghanistan durante gli anni '80.

    Piezcenik ha detto che Bin Laden è morto nel 2001, "non perché le forze speciali lo abbiano ucciso ma perché era stato visitato da un'equipe della CIA e dai loro registri risulta che fosse afflitto dalla sindrome di Marfan". Aggiungendo inoltre che il governo americano sapeva che Bin Laden era morto prima di invadere l'Afghanistan.

    La sindrome di Marfan è un disturbo genetico degenerativo per cui non c'è cura definitiva. La malattia accorcia in maniera irreversibile la vita del malato.
    "E' morto a causa della sindrome di Marfan, Bush junior lo sapeva, la comunità dell'intelligence lo sapeva".

    Nel luglio del 2001 la CIA lo visitò nell'ospedale americano di Dubai: "Era già molto malato e stava già morendo, non c'era bisogno che qualcuno lo uccidesse" Piezcenik ha aggiunto che Bin Laden è morto poco dopo l'undici settembre nel suo complesso di Tora Bora.

    "La CIA e la comunità dell'intelligence conoscevano la situazione? Certo!" Ha detto Piezcenik riferendosi alle dichiarazioni di domenica che asserivano che Bin Laden era stato ucciso in Pakistan. Ha aggiunto, riferendosi alla foto rilasciata dalla Casa Bianca in cui vediamo Biden, Obama e la Clinton che guarderebbero in diretta l'operazione che avrebbe ucciso Bin Laden su uno schermo:"Tutto questo scenario in cui vedete un gruppo di persone davanti allo schermo che guardano come se fossero presissimi NON HA SENSO"

    RispondiElimina
  13. "E' completamente costruito, creare consenso, siamo in America il teatro dell'assurdo… Perché lo stiamo facendo ancora… Nove anni fa quest'uomo era già morto… Perché il governo deve mentire in maniera sistematica al popolo americano?" si chiede Piezcenik.

    "Osama Bin Laden è morto, non c'è modo che possano averci combattuto o possano averlo affrontato o addirittura ucciso". Piezcenik ha addirittura scherzato, sostenendo che l'unico modo che avevano i corpi speciali di ucciderlo era quello di attaccare un cimitero.

    Piezcnik dice che la decisione di iniziare questa pagliacciata è stata presa perché Obama stava andando verso il minimo storico di approvazione popolare visto che la storia legata alla sua "nascita" stava per esplodergli in faccia.

    "Doveva provare di essere più che americano. Doveva essere aggressivo" Ha detto Piezcenik, aggiungendo che la farsa è stata anche un modo per isolare il Pakistan vista la sua opposizione all'utilizzo su larga scala dei droni che hanno già ucciso centinaia di pakistani".

    "E' tutto orchestrato, intendo, quando ci sono persone sedute in cerchio a guardare una sit-com, come succede nella foto del comando centrale della Casa Bianca che c'è stata mostrata e hai un presidente che esce dalla stanza sembrando uno zombie dicendovi che hanno appena ucciso Bin Laden che era già morto nove anni prima" dice Piezcenik ricordando l'episodio, "E' la più grande balla che abbia mai sentito, voglio dire è assurdo"

    Denigrando le dichiarazioni della Casa Bianca come un ridicolo scherzo alla popolazione americana Piezcenik ha detto: "Sono così disperati a cercare di far sembrare Obama un presidente passabile, a negare il fatto che può non essere nato qui, evitare le domande sul suo background… Vogliono che sia rieletto, vogliono prendere in giro il pubblico un'altra volta"

    L'affermazione di Piezcenik che Osama sia morto anni fa trova eco nell'opinione di molti professionisti dell'intelligence senza parlare dei capi di stato che la pensano così.

    Bin Laden, "E' stato usato nello stesso modo in cui è stato usato l'undici settembre, per mobilizzare le emozioni e i sentimenti degli americani in modo da poter giustificare una guerra creata da Bush junior e Dick Cheney contro il mondo del terrorismo" ha detto Piezcenik.

    Durante la puntata di ieri dell'Alex Jone Show Piezenik ha anche detto che un generale molto prominente gli avrebbe detto a proposito dell'11 settembre che non era nient'altro che un'operazione false flag e che lui è pronto a dire davanti al grand giurì il nome del generale che ha fatto questa rivelazione.

    "Hanno attaccato" ha detto Piezcenik nominando Dick Cheney, Paul Wolfowitz, Stephen Hadley, Elliott Abrams e Condoleezza Rice tra gli altri come se loro fossero i diretti responsabili.

    "Si chiama false flag e serve a mobilitare il pubblico americano tramite la creazione di falsi presupposti… Me l'ha detto anche un generale dello staff di Paul Wolfovitz.. Andrò di fronte ad una commissione federale e sotto giuramento dirò i nomi di questi individui così da rendere la cosa pubblica." ha detto Piezcenik aggiungendo che si sentiva furioso e che sapeva che sarebbe successo.

    Piezcenik ha spiegato che lui non è un liberale, un conservatore o un membro del Tea Party ma solo un'americano che è molto preoccupato della direzione che il paese sta prendendo.

    Traduzione a cura di Konstantin Levin

    RispondiElimina
  14. ... e questo misterioso Steve R. Pieczenik, tanto per la cronaca, fu anche uno degli "esperti" invitati al Viminale da Kossiga al tempo del rapimento Moro per "risolvere" la situazione...
    Sappiamo come e' andata a finire.

    RispondiElimina
  15. MDD

    fatti meno...
    Questo giro non ci ho capito niente!
    Sarò distratta...

    RispondiElimina
  16. piu'che distratta direi che sei ottusa.

    RispondiElimina
  17. Ragazzi tregua...

    ma li avete visti il nuovo video di bin laden???

    ahahahahahahah

    lui anziano di spalle che sceglie quale tra i vecchi video (palesemente falsi) da far diffondere! Come a dire "se è lui stesso che autorizza questi video".ahaha

    ZIRKO

    RispondiElimina
  18. Ciao Eli
    E' che non mi son fatto, per quello che è stato partorito così ... :-)
    Sono così di natura ...
    Comunque c'è poco da capire, nel senso che la realtà supera ampiamente il surrealismo e l'apparente non sense del mio post ...

    Senza parlare dei tanti sosia che appaiono sui TG, uno diverso dall'altro, E' UNO SPETTACOLO !!!
    IO NON CAPISCO SE E' TUTTO UN SOGNO; NON AVREI MAI IMMAGINATO CHE SI INVENTASSERO QUESTI FALSI VIDEO, IN ULTIMO QUELLO CHE CI RICORDAVA ZIRKO ...
    IL MIO POST SE CONFRONTATO CON LA REALTA' E' NEOREALISTA, ORA GIRA UN FINTO VIDEO CHE RITRAE UN FINTO BIN LADEN CHE GUARDA SE STESSO IN FINTI VIDEO DI ALTRI SOSIA, IL TUTTO RIPRESO DA UN TELECAMERA, FINTA (???) ...
    OLTRE IL METAFILM, IL METAFILM DEL METAFILM DEL METAFILM ...
    ROBA DA OSCAR, ALTRO CHE NOBEL X LA PACE, SIAMO DIFRONTE A DEI VERI ARTISTI, DEI MAESTRI DEL CINEMA ...
    TUTTO CIO' E' TERRIBILMENTE AFFASCINANTE ...

    SECONDO ME VOGLIONO CAPIRE FINO A QUANTO SI POSSONO SPINGERE NELLA MENZOGNA PER POI FARE L'ATTACCO ALL'IRAN CHE AVVERRA' DOPO LA SIRIA ED ALTRI PAESI, FORSE IL PAKISTAN ...
    MA LA COSA PIU' INCREDIBILE CHE MASSE MANOVRATE AD ARTE DI PRESUNTI ESTREMISTI ISLAMICI CREDONO A TUTTO QUELLO CHE I LORO NEMICI AMERICANI GLI PROPINANO, GIURANDO VENDETTA ALL'OCCIDENTE ...
    STANNO PREPARANDO LA 3° GUERRA MONDIALE ...
    NO, COMMENT ... :)

    RispondiElimina
  19. la cosa e' architettata in modo che chi e' abbastanza sveglio se ne accorga e gli serva per capire il mondo, per gli altri automi invece e' come se fosse un film, lo guardano un momento e un attimo dopo lo dimenticano per ritornare nella loro trance.
    non tutto e' fatto a fin di male, come vedete dalle informazioni che vi danno, chi vuole capire ha la possibilita' di farlo, e 'una libera scelta. chi non vuole capire e' perche' non fa quel minimo sforzo che la vita richiede per capire.

    RispondiElimina
  20. sembra anche che stiano abbassando il livello di conoscenza richiesto per scoprire le tante verita' per fare in modo che una certa percentuale di persone raggiunga un certo grado di consapevolezza. forse e' in atto una disclosure che portera' la gente ad essere preparata quel tanto che basta (la gente che vuole capire, gli automi eseguono qualsiasi cosa gli si dica per cui non sono mai un problema) per affrontare gli eventi prossimi.

    RispondiElimina
  21. @MDD
    lady gaga - Judas

    http://www.youtube.com/watch?v=wagn8Wrmzuc&feature=player_embedded

    se ti va puoi fare un analisi e un perche' spingano su questo tipo di scenografia...

    RispondiElimina
  22. Ciao a tutti,
    ho trovato un bell’articolo sui fatti di questi giorni sul sito tra cielo e terra (http://santaruina.splinder.com/), dove si paragonavano gli eventi ad una fiaba, con il finale scontato del matrimonio della principessa con il principe azzurro, la punizione del cattivo e tutti vissero felici e contenti. Ho lasciato un commento che riporto:

    Le fiabe, quelle che si rispettano, contengono sempre un profondo senso di verità. Difficile invece capirle nel loro essere intrinsecamente vere. La storia è vecchia come il mondo, si creano delle storie, ovviamente inventate, che da sempre vengono spacciate per verità assolute ed indiscutibili e che in un certo senso lo sono, non per la storicità dei fatti raccontati, ma per le allegorie in esse contenute. I miti, le leggende, i fatti di questi ultimi giorni, rispondono a questa logica. Poco importa se la gente ci crede o no. Anzi, il fatto di non crederci non fa che rinforzare gli intendimenti di chi ha inventato la storia. In un certo senso, mi sembra che la storiella della morte di Bin Laden sia stata confezionata proprio per essere evidentemente improbabile. Penso si possano azzardare delle ipotesi. Intanto può essere un test per stabilire il livello del plagio emozionale. A quanto pare la risposta è stata molto positiva, la gente scesa in piazza a festeggiare testimonia il livello di fiducia che la gente ripone nelle istituzioni, nella democrazia, nella rappresentazione del mondo che ci viene fornita dall’apparato mediatico. Primo livello del test superato. Ci saranno poi delle persone che non crederanno alla storiella e questi avranno una doppia funzione, la prima quella di testare il sistema di emarginazione verso chi non si adegua alla versione ufficiale (test in atto, ma le proiezioni darebbero una forte probabilità di successo), la seconda più subdola, quella di far serpeggiare tra la popolazione un crescente senso di sfiducia e di insicurezza, che preluda ad un cambiamento voluto dal popolo stesso, che porti anche i più sgamati a essere convinti e condizionati dal nuovo assetto. Se poi in questi mesi a venire ci saranno degli attentati, non saranno che la conferma che la strategia della tensione procede nella direzione che abbiamo indicato. Niente è infatti più inquietante di un nemico fantasma che, oltre la paura per gli attentati incute anche la paura dell’ignoto, la sensazione di un nemico non solo invisibile, ma anche incontrastabile sul piano della fisicità.

    Concordo con MDD, sono dei grandi artisti!

    RispondiElimina
  23. @MDD,
    c'è posta per te anche nel tuo precedente POST il "HABEMUS PAPI"; visto che non riesci ancora a "diplomarti" perchè con le risposte alle mie domande giri in CERCHIO, dal 55/60 ti dò come stimolo 58/60 sperando che tu acceda finalmente alla................UNIVERSITA' luogo di maggiore CONOSCENZA che ti spetta di DIRITTO !!!

    Ti ho fatto una domanda molto "precisa" quindi desidererei una risposta altrettanto "precisa",
    te la rifaccio dimmi perchè oltre 1 miliardo di ESSERI soffrono OGGI la FAME sulla MADRE TERRA che è in grado di "soddisfarne" 10 miliardi(?!); è perchè come sostieni tu che DEVONO nella LORO "reincarnazione" sperimentare il dolore le privazioni la povertà per poter evolvere, oppure le motivazioni SONO invece altre "energetiche e spirituali" !!!???

    Ad esempio a causa di EGREGORE "malefiche" che si nutrono di DOLORE e di PAURA, quindi delle FORME-PENSIERO prodotte da ESSERI "diabolici" che si appropriano dell' ENERGIA di miliardi di altri ESSERI in modo di "abbassare" la griglia energetica terrestre; impedendo così l' ASCESA a DIMENSIONI più elevate del nostro ESSERE SE' SUPERIORE e dell' UMANITA' intera, ma è così tanto difficile da comprenderlo e quindi come dici anche tu AGIRE di conseguenza in maniera ATTIVA per "potenziare" il POLO POSITIVO !!!???

    NAMASTE'
    & HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  24. SDEI
    la vita comincia nel mistero e finisce nel mistero, allo stato di consapevolezza dell'uomo non e' dato sapere i perche'.
    l'unica cosa ceh si puo' fare e' evolvere, fino a dove e' un mistero.

    RispondiElimina
  25. http://www.thoughtaudio.com/titlelist/TA0094-Kybalion/KYBALION.pdf

    pagina 11 e' la "base" del sapere.

    RispondiElimina
  26. Non so Sdei, potrebbe essere ...
    Ma però, più che forme pensiero, almeno a livello empirico, penso che miliardi di persone soffrano la fame perchè poche migliaia di persone esercitano potere su di loro.
    Il loro potere è direttamente proporzionale alla nostra subalternità, poi si nutriranno anche energeticamente della massa ma avviene contemporaneamente all' abuso di potere, le 2 cose viaggiano parallelamente ...
    Ma tu forse volevi sapere se il loro ULTIMO SCOPO sia quello di nutrimento energetico, mentre il meccanismo fisico del potere solo uno strumento per portare la massa al rito finale !!!
    A livelli altissimi si, ma a livelli più bassi del potere esiste, secondo me, anche il fattore più empirico ...
    Ma secondo me si nutrono dell'energia del prossimo, proprio perchè hanno una piccola anima che necessita l'appropriamento di quella altrui, perchè in realtà sono loro gli schiavi, NOI CHE NON COMANDIAMO, NON ABBIAMO BISOGNO DI ESERCITARE ABUSO PERCHE' PARADOSSALMENTE SIAMO MENO SCHIAVI ...
    GLI ULTIMI SARANNO I PRIMI, PENSO NASCONDA QUESTA VERITA' ...

    MA COSA E CHI SAREBBERO QUESTE ENTITA' CHE SCHIAVIZZANO I NOSTRI POTENTI ???
    QUESTA DOMANDA TE LA PONGO IO ... :)

    RispondiElimina
  27. GRAZIE AD ANONIMO DEL LINK, NON LO CONOSCEVO, MA IN REALTA' PARLA DELLE COSE CHE HO SEMPRE SCRITTO ANCHE IO QUANDO DELIRO SU TEMATICHE FILOSOFICHE ...
    L'HO APPENA LETTO TRADOTTO IN ITALIANO E SONO LE BASI DEL MIO PENSIERO, ANCHE GLI ESEMPI SONO IDENTICI ...

    IO IL SENSO DI TUTTA STA ERMETICA ED ALCHIMIA, GIA' LO CONOSCEVO SENZA AVERLO MAI LETTO PRIMA E QUI MOLTI MI DARANNO DEL PRESUNTUOSO, GIUSTAMENTE, MA E' LA VERITA' ...

    ALMENO IL FULCRO DEL DISCORSO L'HO TRATTATO ANCH'IO DA PROFANO IGNORANTE ALLA MIA MANIERA, MAGARI DA PRINCIPIANTE, MA CI SONO ARRIVATO DA SOLO ...
    PER ME RAGIONARE IN QUESTI TERMINI E' PIU' FACILE CHE VIVERE LA VITA DI TUTTI I GIORNI, MI VIENE ASSOLUTAMENTE SPONTANEO,NON CI STO MANCO A PENSARE, SO CHE COSI' E', POI NEI DETTAGLI HO TUTTO DA IMPARARE, MA LE MASSIME ED IL SIGNIFICATO PROFONDO E' COME SE LO AVESSI SEMPRE SAPUTO, LO INTENDO SUBITO ...

    DOVRO' CHIEDERE I DIRITTI D'AUTORE ...:)

    GRAZIE DEL LINK CHE FORSE QUALCUNO AVEVA GIA' POSTATO, MA NON LO AVEVO ANCORA PRESO IN ESAME ...

    HASTA LUEGO

    RispondiElimina
  28. E' UN PO' LA STESSA SENSAZIONE CHE HO AVUTO QUANDO LESSI PER LA PRIMA VOLTA DAVID ICKE, E PARLO SOLO DELLE TEMATICHE PIU' UMANE E NON RETTILIANE ...
    MI SEMBRAVA CHE QUALCUNO LE AVESSE SCRITTE LEGGENDOMI NEL PENSIERO E CHE FOSSE STATO CAPACE DI SCRIVERLE COME IO NON NE SAREI STATO CAPACE ...
    ERA COME SE LE AVESSI SCRITTE IO, NEL SENSO CHE MI RICONOSCEVO IN TUTTO CIO' ...
    QUESTO ALMENO FINO AL CAPITOLO RETTILIANI E LI TI SCENDE UNA GRAN CATENA ...
    :-)

    RispondiElimina
  29. @ MDD. Anche io ho provato questa specie di IDENTIFICAZIONE - ATTRAZIONE ma non solo con David Icke ( il fatto che appartenga alla nostra epoca e si occupi di certe tematiche lo rende più vicino di altri ): che però è diventata subito ESTRANEITA' - DELUSIONE, quando ha cominciato a parlare di rettiliani. Credo che dipenda dal fatto che, sia consciamente ma soprattutto inconsciamente, noi registriamo, continuamente, catalogandole in due diversi scomparti, verità e menzogne; e se esiste una certa unità o equilibrio tra conscio e inconscio, alla prima occasione o stimolo si mostrano, poichè riconoscono IL SIMILE o il NEMICO, attraendoci o respingendoci IMMEDIATAMENTE verso certi discorsi e persone. Gli uomini sono molto più simili di quel che si crede, sono solo gli squlibri mentali che li differenziano; ma, come i matti sono (a secondo del tipo di squilibrio)simili tra di loro, così anche i sani. Ciao. Lilith.

    RispondiElimina
  30. Aggiungo al commento fatto sopra: che a tutti capita a volte di dire o meglio ammettere, a se stessi o ad altri, dopo aver preso una fregatura o di essere stati delusi per l'inprovviso volta faccia di qualcuno che si era avvicinato a noi "con secondi fini", ma che occultava dietro apparente gentilezza e raggiri:-Caxxo, me lo "sentivo" che non dovevo fidarmi, una "voce" DENTRO me lo aveva detto che c' era qualcosa di losco.- Ebbene, quel "sentire", quella "voce" dentro, era l' inconscio che ci stava avvisando, perchè aveva fatto la sua "bella ed IMMEDIATA associazione" con il catalogo di comportamenti menzogneri dei nostri interni scomparti (vera e propria libreria del SAPERE); ma il conscio, pieno di false sovrastrutture e molto meno sapiente e più presuntuoso, aveva zittito quella voce. Quindi, sempre per rifarmi a ciò che dicevo sopra, una coscienza "sveglia" è quella che convive in UNITA' con l' inconscio, la "famosa" CONSAPEVOLEZZA. Lilith.

    RispondiElimina
  31. @ MANFRED. Amico, dove sei finito ??? sento la tua mancanza !!! Lilith

    RispondiElimina
  32. QUANTO E' PIU' ATTIVA LA MENTE, TANTO PIU' RIESCE AD ASSOCIARE IDEE-IMMAGINI DISTANTI TRA LORO. Lilith

    RispondiElimina
  33. Ma quello che maggiormente scandalizzava Teopompo era che gli etruschi non si preoccupavano minimamente della paternità dei poro figli. Allevavano tutti i nati con eguale cura e affetto ! Nel 186 a.c. il Senato Romano proibì i bacchianali. Tito Livio riferisce disgustato che il maggior numero di adepti era costituito da donne e da uomini "simili a donne". Ciò affermava Tito Lilvio "è la causa di tutti i mali e può avere gravi ripercussioni su tutto l' impero". Anche gli storici greci, parlando dei costumi degli antichi cretesi erano indignati del fatto che donne e uomini svolgessero armonisamente tutte le varie attività e che soprattutto "provassero divertimento" a stare insieme. Le ragioni della terribile patologica misoginia degli antichi Greci e Romani nessun libro di storia ce le ha mai spiegate. La vita dei Cretesi dal 6000 a.c. fino all' arrivo dei dominatori Achei(1500 a.c.) si è svolta, come tesimoniano i numerosissimi reperti archeologici, nel culto della Natura(cont). Lilith

    RispondiElimina
  34. Non esisteva alcuna idealizzazine della guerra e la religione era strettamente collegata al piacere e al divertimento. La vita era semplice ma allo stesso tempo non priva di lussi, anche secondo i criteri più moderni. Vi erano case riccamente affrescate, dotate di acqua corrente e servizi igienici. Strade pavimentate, viadotti, belle fontane e maestosi palazzi significativamente privi di ogni forma di fortificazione. Ma la cosa più importante e che i Cretesi avevano realizzato una società in cui donne e uomini vivevano armoniosamente insieme. Una società in cui il senso sacrale dell' Eros, il vincolo del piacere e, soprattutto, la venerazione del femminile in tutte le sue manifestazioni tenevano ben lontano quel culto del "guerriero" che ha caratterizzato tutti i nostri cinquemila anni di società patriarcale. (tratto da testi sul matriarcato e patriarcato di J.J.Baschofen, E.Borneman e F.Casaretti) Lilith

    RispondiElimina
  35. Caro MDD

    è la società dell'immagine, bellezza!
    Un tempo, per propagandare le loro mitologie
    e le loro menzogne, occorreva far realizzare
    un affresco, un mosaico, un dipinto.
    Poi, con l'avvento della stampa è divenuto
    tutto più facile, e la fotografia ha dato
    un contributo risolutivo.
    Ora che hanno capito i meccanismi, basta
    prendere un filmato di Bin Laden, farlo
    seguire dalle immagini delle Twin Towers
    in fiamme, ed il gioco è bello e fatto.
    Non servono nemmeno le parole, sono
    sufficienti le immagini nella giusta sequenza.
    E quei polli degli americani vengono persuasi,
    abbindolati, fino a credere di essersi
    vendicati del "loro" nemico.
    Ci hanno pure mostrato gli orrendi balli e
    canti di giubilo nelle piazze, comportamenti degni di esseri subumani.
    Ed ora arriva il filmato tarocco di un vecchio
    che guarda uno schermo modestissimo, in un
    ambiente squallido, con la barba bianca e la
    papalina per il freddo sulla testa.
    Poi mostrano un altro filmato con Osama di
    nuovo con la barba nera, manco si tingesse
    la barba come un Berlusconi qualsiasi.
    Siamo al ridicolo, alla farsa nella farsa,
    all'apoteosi della finzione.
    Sai perché non hanno mostrato lo "scalpo"
    del cosiddetto Osama, e cioè il cranio
    sfondato dal colpo di un sicario di
    professione, perché erano andati per
    uccidere, non per catturare?
    Ma per non far avere agli islamici un
    santino da mostrare!
    Nessuna immagine, nessun martire da venerare.
    Questo è il loro modo di ragionare.
    Meglio il mare con la sua fragorosa vastità.

    RispondiElimina
  36. MDD

    del resto sono avvezzi ai filmati taroccati.
    Ricordo quello sulla liberazione di una
    soldatessa americana, tale Jessica, che in
    seguito fu dichiarato promozionale, al fine
    di creare consenso per la guerra, mi sembra
    quella in Kuwait contro Saddam Hussein.
    Poi ci fu un altro filmato finto, realizzato
    con teste di cuoio che dovevano procedere
    alla liberazione di due italiani rapiti, mi
    pare in Iraq, in cui si vedono i militari entrare coi fucili spianati in una costruzione...vuota! Gli italiani furono
    liberati perché venne pagato un riscatto,
    come è sempre avvenuto, e come è sempre
    stato negato.
    Last but not least, ci fu il filmato tarocco
    creato ad arte dalla Croce Rossa Italiana
    per maturare benefits, della liberazione
    delle due Simone in Iraq.
    Le due poverette si prestarono, e così si
    vedono veleggiare coi loro caftani iracheni
    in una periferia di chissà quale città,
    pettinate e rimesse in sesto.
    Come vedi c'è una lunga tradizione di bugie.

    RispondiElimina
  37. Ragazzi quelli di cui parliamo non sono stupidi!
    Hanno ereditato le tecniche antiche del plagio e le hanno sublimate nella moderna propaganda mediatica prima...e nel digitale emozionale oggi.

    Su di me la versione ufficiale di massa oramai da tempo non fa più nessun effetto, è trasparente, e ci siamo (con diversi altri).
    Quindi si passa direttamente a 'sentire sulla pelle e col cuore' le cause complottiste (chiamiamole così per intendersi).

    Ma...
    Ma...

    Ho guardato tutti gli eventi di questi ultimi giorni sentendo qualcosa di anomalo. Parlavo con chi mi conosce come bastian contrario...recitavo i mantra del complottista a parole, ma qualcosa era diverso; TUTTO TROPPO FACILE. TUTTO TROPPO EVIDENTE.

    Rimaniamo nel campo del Reale.
    Sono veramente tanti che non si sono bevuti il bliz e fotomontaggio conseguente, balla del modus dell'uccisione, sepoltura (motivazione e metodo). Per non parlare poi del video del nonno bin laden che guarda i suoi filmini da baldo vitellone. Persino i pensionati da briscola al bar che non hanno mai acceso un pc ci scherzano su.

    QUINDI NON E' LA CONSAPEVOLEZZA CHE E' AUMENTATA ma loro che hanno abbassato il livello dell'inganno! O forse no??? Ed invece sono entrambe vere.
    Immaginiamo se su questa massa fatta di scettici ed increduli ben lievitata, fatta ben benino assestare e fermentare (pseudo convinti di saperla lunga)...ARRIVASSE TRA CAPO E COLLO UN VIDEO PRESSOCCHE' INCONFUTABILE CHE APPARISSE PERFETTO E QUINDI INATTACCABILE.

    IL MOVIMENTO 'COMPLOTTISTA' QUANTO PERDEREBBE AGLI OCCHI DEL MONDO E DEI SUOI NEOFITI ADEPTI???
    DI COLPO ANNI DI PICCOLI PASSI (CHE IN QUESTI GIORNI APPAIONO PIù UN TROTTO LEGGERO) VERREBBERO SPAZZATI VIA IN UN SOL COLPO...NEL GIRO DI POCHISSIME ORE. TUTTE LE TV SAREBBERO DELLE ARMI DI DISTRUZIONE DI MISS..CREDENTI.

    Per ora, nel campo del plagio nel virtuale, è questo che temo. Non sorrido quando come in questi giorni neo-risvegliati di colpo mi vengono a salutare sentendosi più vicini a me.

    Questi erano zombies mediatici ieri e lo sono anche oggi. Questo tipo di cambiamento non è stato il risultato di un processo lento e lavorato, ma è stato indotto, quindi non veritiero! La mesmerizzazione, come sanno bene alcuni, è solo metà del risveglio assoluto, quindi se eri zombie occorre tempo, caro mio.


    Altra cosa, molto più banale, COSE COSì PALESEMENTE FINTE AGITERANNO A LIVELLI MAI RAGGIUNTI ALTRI ZOMBIES...QUELLI ARABI. AVRANNO PER LORO LA CERTEZZA DELLA NATURA MENZONIERA DEGLI OCCIDENTALI.

    QUINDI SONO QUASI CERTO CHE CHI STA FABBRICANDO TALI TAROCCHI LA SAPPIA MOLTO LUNGA E POSSA MANGIARE SULLA TESTA AL 99% ANCHE DEL COMPLOTTISTA MEDIO.

    QUESTA E' LA VERA MODERNA MAGIA. ESSA SI SUSTANZIA QUANDO UNA SITUAZIONE, UN FATTO REALE VIENE TALMENTE LAVORATO DA DIVENIRE PRIMA PLASTICO ,POI LIQUIDO...ED INFINE TALMENTE SOTTILE DA PERDERSI, COME PENETRANDO, IN ALTRE DIMENSIONI.

    RispondiElimina
  38. Nel post troppo lungo di sopra il concetto si è perso.

    A QUANTI LA METTEREBBERO IN QUEL POSTO SE TIRASSERO FUORI PROVE EVIDENTI E TALMENTE DIFFICILI DA CONFUTARE CHE SAREBBERO PRESSOCCHE' INATTACCABILI?

    QUANTI PICCIONI CON UNA FAVA?
    UN INTERO STORMO!

    Quanti vantaggi ne avrebbero?? infiniti...nel presente e nel futuro!

    RispondiElimina
  39. @NxT. molto acuto il tuo commento, ed è molto vero che in generale la gente ( a parte qualche rincitrullito che vive "da un' altra parte" ) non si è bevuta la faccenda del "morto" e annesse foto ecc. L' ho constatato, andando in giro e parlandone, in diversi luoghi. Credo sia stato un test per valutare in che maniera si debbano muovere per stabilire la "messa a punto" della nuova inxxxata !!! in quanto NON E' PIU COSI' SCONTATA. Internet li ha ROVINATI, il vizio dell' ingordigia li fa cadere in errore, e mettiamoci pure che un criminale brilla per astuzia ma non per intelligenza. Il loro prossimo piano, proprio a causa di questo timore, (e anche perchè ormai che la tecnologia è così avanzata che le macchine, senza bisogno degli uomini, possono costruire altre macchine ), é l' eliminazione di un' altissima percentuale di vite umane. Hnno un "grosso, schifoso e macabro" programma...e lo stanno preparando...ma non ancora STABILITO. Intravvedo anche una "strana fretta" che mi fa pensare che, forse per calcoli che loro "conoscono" e noi NO, si aspettino un qualche cataclisma naturale, e temino, anche se loro sarebbero comunque ben protetti nei loro buncker e con molta autonomia, quello che potrebbe accadere fuori, e a possibili attacchi. C' è anche la possibilità che vogliano fare una guerra per risolvere il problema. Comunque ci sono troppi miliardi di persone e non è facile neanche per loro stabilire come stanno esattamente le cose e che provvedimenti prendere, una mossa falsa potrebbe costargli "molto cara". RIMANIAMO ALL' ERTA, occhi ben aperti, e distribuiamo informazioni e consapevolezza a piene mani....il momento è CRUCIALE....e non abbiamo niente da perdere ma SI, da guadagnare; ovvero, mandarli all' inferno con i demoni a loro " tanto cari". Lilith.

    RispondiElimina
  40. "QUINDI NON E' LA CONSAPEVOLEZZA CHE E' AUMENTATA ma loro che hanno abbassato il livello dell'inganno! O forse no??? Ed invece sono entrambe vere."

    e se hanno abbassato il livello un motivo c'e', magari in positivo...
    non illudiamoci, quelle sono le migliori menti del pianeta con a disposizione le migliori capacita' e' tecnologie.
    fanno esattamente quello che vogliono, hanno avuto tutto il tempo per preparare la cosa e figuriamoci se non riuscivano a taroccare la cosa alla perfezione.
    non lo hanno voluto fare, il perche' a noi e' ignoto ma non a loro.
    credo conoscano bene il momento speciale in cui stiamo vivendo.

    RispondiElimina
  41. "UMANA BELLEZZA"....La ragione di questo è che gli animali hanno solo il carattere della specie, e nessun carattere individuale. Ma nella rappresentazione dell' uomo si distingue invece il carattere della specie dal carattere dell' individuo....Umana bellezza è un' espressione oggettiva, la quale indica la più perfetta oggettivazione della volontà nel grado più alto della sua conoscenza possibile, l' idea dell' uomo in genere, pienamente espressa nella forma intuita....E' appunto perchè nessun oggetto ci rapisce così presto nell' intuizione puramente estetica, come fa il bellissimo aspetto e la forma dell' uomo, alla cui vista subitamente un piacere inesprimibile ci coglie, e sopra noi stessi e ogni nostro tormento ci eleva...perciò dice Goethe: "Chi scorge l' umana bellezza, niente di male può spirargli contro: egli si sente con se stesso e col mondo in accordo". Che alla natura possa riuscire una bella figura d' uomo, si spiega col fatto che la volonrà, oggettivandosi a tale altissimo grado in un individuo, vince appieno sia per favorevoli circostanze sia per forza propria tutti gli ostacoli e la resistenza opposti a lei dalle manifestazioni della volontà nei gradi inferiori..."LA GRAZIA": Come il fenomeno puramente spaziale della volonta può oggettivar quest' ultima in ciascun grado perfettamente o imperfettamente, il che produce appunto bellezza o bruttezza: così può anche la temporale oggettivazione della volontà, ossia l' azione e precisamente l' azione immediata, il movimento corrisponder in modo puro e perfetto alla volontà che in lei si oggettiva; senza estranea mescolanza, senza superfluità, senza manchevolezza, ma solo esprimendo per l' appunto ogni volta quel determinato atto di volontà;(cont.) Lilith

    RispondiElimina
  42. Lilith,
    ti masturbi poco, dovresti aumentare la dose mensile.

    RispondiElimina
  43. - oppure può tutto questo accadere a rovescio. Nel primo caso, il movimento è compiuto con grazia; e nel secondo, senza. Come adunque bella è la ben rispondente rappresentazione della volontà in genere mediante il suo fenomeno puramente spaziale, così è grazia la ben rispondente rappresentazione mediante il suo fenomeno temporale; ossia l' espressione in tutto giusta e commisurata di ciascun atto di vulontà, per mezzo del movimento e della posizione che l' oggettiva...Winckelmann dice: "La grazia è il particolare rapporto della persona agente con l' azione".Se ne ricava naturalmente, che a piante può attribuirsi bellezza, ma non grazia. La grazia consiste, adunque, in questo: che ogni movimento e atteggiamento venga eseguito o preso nel modo più facile, più conveniente e più comodo, e sia quindi l' espressione diretta del proposito suo, ossia dell' atto di volontà, senza nulla di superfluo ( che il superfluo si presenta come agitazione disordinata, priva di senso o posizione assurda )nè di manchevole ( che produce lignea rigidità )... E uno dei contrassegni dell' umanità il trovarsi in lei distinti il carattere della specie e quello dell' individuo; si che ciascun essere umano rappresenta, in un certo senso, un idea tutta a sè. A SCHOPENHAUER.....La bellezza, come anche l' intelligenza, la cultura e qualsiasi altra buona capacità, può essere manipolata e utilizzata con cattivi fini. Ma la critica va rivolta a chi ne fa questo cattivo uso e non alla cosa in sè, che mai perde il suo valore. Lilith

    RispondiElimina
  44. @ SEGAIOLO/A delle 22:41. Grazie del consiglio. Lilith

    RispondiElimina
  45. @ ANONIMO 22:03. Per me è la consapevolezza che è aumentata, i giochi "evidentemente sporchi" li hanno sempre fatti; ma dall 11/9, si sono "bruciati"un pò di più. Inoltre c' è un risveglio INARRESTABILE, dovuto a molteplici fattori, che sta facendo perdere loro il controllo della situazione. Non dimentichiamo che il risveglio include anche alcuni di loro, con altrettanto potere, e che non sono d' accordo con i loro piani, e spargono informazioni; e, credo, cerchino l' appogio del popolo per riuscire a detronarli e poter realizzare una società migliore. Non sopravvalutarli, non è il caso, sempre di dementi si tratta, e fanno molti errori; il primo è quello di andare contro natura....e la natura vince. LA VERITA' HA LA VITA DURA, MA SEMPRE PIU' LUNGA DELLA MENZOGNA. E' arrivata la loro FINE !!! Lilith.

    RispondiElimina
  46. @Lilith
    credo che la natura preveda proprio alternanza di cicli, tutto e' ciclico in cio' che mi ritrovo attorno, uno sta finendo proprio ora ed il nuovo presto sorgera'.
    potrebbe anche essere che il vertice del comando sappia benissmo come sia costruita la vita e la assecondi al meglio, per cui ha eseguito il ciclo dell'ego fintanto la vita lo richiedeva e si appresta a cambiare per guidare il nuovo.
    io non li farei cosi' scemi come pensi, anzi secondo me stanno proprio abbassando volutamente il livello di comprensione attraverso questi grossolani errori proprio per rendere cosciente un numero maggiore di persone.
    ovvio che ancora la maggior parte della gente si beve di tutto ma questo lo ha deciso la gente, nessuno gli ha ordinato di essere dei bevitori accaniti, fa parte della loro natura di esseri inattivi che vogliono essere guidati.

    io vedrei le cose dal lato positivo perche' se e' vero che sta per sorgere l'eta' dell'oro allora tutto attorno a noi si deve per forza muovere in funziona di questo.
    le cose miglioreranno per chi vuole, per gli altri non so.

    RispondiElimina
  47. quelli che vedi sui giornali non sono il vertice del comando, quelli sono gli esecutori, chi ci mette la faccia e stanno seguendo il proprio ego alla stessa maniera della massa. stanno sperimentando il ciclo dell'ego, sono alla fine di questa sperimentazione per cui presto li vedremo rimpiazzati da altri. non prestissimo pero'... occorre portare ancora un po' di pazienza.

    il vertice -composto da persone che siamo soliti chiamarli religiosi- e' consapevole del fatto che la vita vuole sperimentare cicli diversi per cui si attua -in modi che solo pochissimi sono in grado di comprendere- a far si' che tali cicli vengano sperimentati al meglio, insomma il ciclo dell'ego deve far uscire il massimo possibile dell'ego.
    il perche' la vita voglia sperimentare tutto cio' rimane un mistero, tutto nasce e muore nel mistero ma il vertice e' ben consapevole di questo e cerca di servirla al meglio, sia in cio' che tu chiami "male" che in cio' che tu chiami "bene", ognuno dei due nel tempo destinato.
    dal loro punto di vista che potremmo chiamarlo "superiore" non esiste distinzione tra quello che per te e' bene e male, il loro obiettivo e' diverso, non vedono il singolo uomo ma un pianeta nel suo insieme ed operano con questa visione. il loro progetto e' diverso da quello dei singoli, loro hanno una "comunione" con il resto del creato che i singoli non hanno per cui anche il loro potere si estende all'insieme e non e' limitato al singolo come per la gente comune.
    ma alla fine non sono ne meglio ne peggio di chiunque altro, loro ottemperano al proprio compito allo stesso modo di quanto sta facendo ogni individuo.
    sono di certo piu evoluti ma non si sentono ne meglio ne peggio di chiunque altro, loro si sentono parte dell'insieme per cui non riescono a giudicarsi come singolo nel paragone con altri singoli.

    capisco che la comprensione non possa essere semplice ma le cose stanno in questa meniera.

    per quanto riguarda la massa, il momento e' proficuo non tanto alla conoscenza dei giochi di potere quanto alla conoscenza di se stessi. se questo puo' avvenire anche con l'aiuto della conoscenza dei giochi di potere allora ben venga, in effetti chi arriva a comprenderli a fondo trovera' alquanto strano che in cima la piramide non si trovi chi si pensava ma persone puramente "spirituali". facendo questo sara' attratto dalla curiosita' di sapere come e perche' ci sono proprio loro e li portera' a farsi domande fuori dal comune che li portera' a frantumare tanti pregiudizi e ad aumentare la curiosita' di sapere chi sia lui stesso.

    il momento presente ha tante faccce e ognuno di noi e' attratto da una piuttosto che da un'altra, il tutto nell'equilibrio del libero arbitrio e avremo sempre cio' che desideriamo avere, la creazione e' nelle nostre mani molto di piu' di quanto siamo consapevoli che lo sia.
    la consapevolezza e' proprio quella cosa che sta cambiando perche' il punto di vista sta cambiando.
    tutto si trova dentro noi, il difficile e' vederlo perche' per vederlo occorre essere consapevoli, per quanto si e' consapevoli per tanto si vede.

    RispondiElimina
  48. Ciao, caro amico !!!

    RispondiElimina
  49. CHIEDO AGLI ANONIMI DI METTERSI UN NIK ANCHE SENZA PROFILO, COSì MI è PIù SEMPLICE RISPONDERE, TANTO RIMANE ANONIMO UGUALE, MA ALMENO VI DATE UN NOME, BASTA UN NOMIGNOLO QUALUNQUE, FATE VOBIS ... :)
    E' FACOLTATIVO OVVIAMENTE !!!

    QUALCUNO AVEVA PREVISTO UN TERREMOTO X L'11 MAGGIO A ROMA, TAL BENDANDI, PROTO-SISMOLOGO ORAMAI DEFUNTO ...
    CHISSA' SE I PARLAMENTARI FARANNO UN MEGA FUGHINO QUEL GIORNO, SAREBBE CURIOSO SAPERLO ... !!!

    SECONDO ME, COME HO GIA' DETTO, VOGLIONO ABITUARE LA GENTE ALLE FALSE NOTIZIE, QUASI AD UN LIVELLO OLTRE QUELLO INCONSCIO, I VIDEO E LE NOTIZIE SU BILL LADEN SERVONO A QUESTO, COSI' DOPO LA PERSONA ACCETTERA' DI BUON GRADO QUALSIASI INCULATA, NON C'E' MAI FINE AL PEGGIO ...
    BISOGNA MENTALMENTE PREPARARE LE MASSE AD ACCETTARE IL MALE E NON PIU' A NASCONDERLO COME ALMENO PRIMA SI TENDEVA A FARE, ORA E' SEMPRE PIU' PALESE LA LORO MANIFESTAZIONE ...
    E' SEMPRE STATO COSI', E' SEMPRE IL VECCHIO ORDINE MONDIALE CHE SI RIPRESENTA, MA OGGI IL TREND E' QUELLO DI DIRTELO PRIMA, TI AVVERTONO, IL LORO RUOLO GENITORIALE E'ANCORA PIU' STRETTO, NON C'E' PIU' SPAZIO NEANCHE X L'IDENTIFICAZIONE E LA SUBLIMAZIONE, ORA TUTTO E' DAVANTI AI NOSTRI OCCHI ... !!!
    DELLA SERIE, COSA "TI LAMENTI, TI AVEVAMO GIA' AVVERTITO" ... !!!

    :)

    RispondiElimina
  50. X SDEI ...
    RISPONDO MEGLIO ALLA DOMANDA DI SDEI SUL PERCHE' IL SISTEMA TIENE SCHIAVA L'UMANITA', ACCENTUANDO SEMPRE PIU' LE DIFFERENZE ECONOMICHE E SOCIALI DELLE PERSONE DAI VERTICI DELLA PIRAMIDE ...

    SECONDO ME LE MOTIVAZIONI POSSONO ESSERE NON PIU' DI 3 ...
    TUTTE E E TRE INSIEME, DUE O SOLO UNA DI QUESTE CHE TI/VI SOTTOPONGO ...

    1- X AVERE LA POSSIBILITA' EMPIRICA DI COMANDARE E GOVERNARE SEMPRE LORO NEI SECOLI DEI SECOLI, AMEN ...
    E PER POTER COMANDARE 6 MILIARDI DI PERSONE IN STRUTTURE SEMPRE PIU' RIGIDE E FASCISTE DOVE LE POPOLAZIONI ACCETTANO LE REGOLE DEL GIOCO CREATE DA ALTRI, E' NECESSARIO FARE CIO' CHE FANNO DA SEMPRE ...
    CREARE SISTEMI GERARCHICI ED AUTORITARI, GUERRE, RELIGIONI DOGMATICHE ED AVERE IL CONTROLLO DELLA MONETA ...

    2- X NUTRIRSI DELLE ENERGIE PSICHICHE DELLE PERSONE ED ALIMENTARE IL BASSO ASTRALE PRESENTE IN OGNUNO DI NOI E NON ESTERNO A NOI, NUTRIMENTO DEI NOSTRI DEMONI E POTENZIAMENTO E CONTROLLO DELLE ENERGIE COSMICHE, ATTRAVERSO GUERRE, ANNICHILIMENTO DI MASSA RITUALI AD OGNI LIVELLO, ECC ...

    IL LORO NUTRIMENTO NECESSITA LA NOSTRA SOTTOMISSIONE, COME NOI "SOTTOMETTIAMO" UN POLLO PRIMA DI MANGIARCELO, ALLA STESSA STREGUA !!!
    LORO DEVONO NUTRIRSI SPIRITUALMENTE PERCHE' SONO SOLO MATRICOLE ANIMICHE E QUINDI ANCORA LEGATE ALLE FORZE ELEMENTALI NEGATIVE INCONSCE, SONO ALLE PRIME INCARNAZIONI, ED ANCHE SE NOI LI PERCEPIAMO IN QUESTA REALTA' POTENTI E FORTI, SONO INVECE ANIME FRAGILI ED ANCORA NON SVILUPPATE ...

    QUESTE ANIME SI INCARNANO LOGICAMENTE AI PRIMI STADI DELL'EVOLUZIONE COLLETTIVA E QUINDI INTERPRETANO RUOLI NEGATIVI NON ANCORA CONSAPEVOLI E QUINDI BASSI ...
    PIU' STANNO IN ALTO NEL MONDO EMPIRICO, PIU' SONO BASSE NEL LORO LIVELLO DI ASCESI ...
    SONO ANCORA SCHIAVI DI LORO STESSI E QUINDI GEOGRAFICAMENTE ATTIGUI AL BASSO ASTRALE ...

    NOI SICURAMENTE PIU' EVOLUTI, IN QUANTO NON NECESSITIAMO DI DOVER DOMINARE ALCUNA PERSONA, PERCHE' PIU' CONSAPEVOLI E QUINDI AD UN GRADO SICURAMENTE MAGGIORE DI QUALITA' E CONSAPEVOLEZZA SPIRITUALE ...
    E' MATEMATICO !!!

    3- ESEGUONO, MA SOLO AD ALTISSIMI LIVELLI MALIGNI, ORDINI X ALTRE ENTITA' EXTRADIMENSIONALI/INTERDIMENSIONALI E QUINDI ANCH'ESSI BURATTINI DI POTERI DI ALTRI MONDI LONTANI/VICINI ...
    I NOSTRI POTENTI, INFINE, SAREBBERO SOLO I LORO AVATAR, MA CI SAREBBERO FORZE METAFISICHE O ALIENE/RETTILIANE IN CIMA ALLA PIRAMIDE, PRECISAMENTE NELL'OCCHIO CHE TUTTO OSSERVA !!!
    ESTREMIZZANDO IL CONCETTO ALLA HIDDEN HAND, QUESTE ENTITA' IN ASSOLUTO NON SAREBBERO MALVAGIE PERCHE' FAREBBERO TUTTO CIO' PER EQUILIBRARE L'ORDINE COSMICO E ASTRALE ... !!!

    SECONDO LA MIA OPINIONE ...
    LE PRIME DUE SONO VEROSIMILI E LA TERZA E' TALMENTE LONTANA DALLA NOSTRA COMPRENSIONE CHE, ATTUALMENTE, NON CI E' DATO SAPERE LA VERITA' ASSOLUTA !!!
    NEL SENSO CHE POTREMO COMPRENDERLA MEGLIO SU ALTRI PIANI DIMENSIONALI, NEL NOSTRO IN 3D BASTA E AVANZA LA PRIMA DI SPIEGAZIONE, GIA' CON LA SECONDA SIAMO SFORATI NEL CAMPO DELLA TEORIA E DELL'INTUIZIONE, PER QUANTO RIGUARDA LA TERZA O SIAMO DEI GRANDI MEDIUM DA POTER PERCEPIRE E COMPRENDERE IL TUTTO, OPPURE POSSIAMO SOLO TEORIZZARLO E FARE CONGETTURE ...

    POI TUTTO E' POSSIBILE, MA NELL' ULTIMA IPOTESI, MANCANO PROVE EMPIRICHE RELATIVE AL NOSTRO STATO PERCETTIVO, MAGARI IPOTESI PURE POSSIBILI O VERE ...
    MA VAI TU A PROVARE L'ESISTENZA DI RETTILIANI O ALTRI STRANI ALIENI CHE GOVERNEREBBERO I PIANETI E TUTTI GLI UMANI ... ???
    IO HO ANCORA BISOGNO DI PROVE MAGGIORI X LA TERZA OPZIONE !!!

    SPERO DI AVERTI RISPOSTO ...

    HASTA LUEGO ... :)

    RispondiElimina
  51. @ MDD. Anche a me sfiora il dubbio che ci vogliano fare una sorpresa quando meno ce lo aspettiamo...ed io la prevedo per il 2013...una volta sfatata la data del 2012....quando ormai tutti saranno rilassati. Alle tue opzioni do per sicura la prima, categoricamente. Con la seconda, tralascio tutto tranne la reincarnazione, su cui però ho comunque dei dubbi perchè non so per certo che esista, anche se ci sono delle buone probalità; in caso affermativo sono d' accordo con te che si trovino ai primi stadi e tutto il resto. Per la terza, fino a prova contraria (e non credo proprio che qualcuno lo possa provare), sono convinta che sia interamente una fandonia !!! Ma su quste "idea" loro stanno fondando una religione di cui ci sono gia molti adepti, (che mi sembrano microchipati o qualcosa del genere), che stanno tempestando tutti i blog. Mezz' ora fa stavo mandando un messaggio in un grande blog molto popolato per allarmare a proposito di questi fanatici e mi è andato in tilt il computer senza nessuna ragione !!!!! Ho mandato quasi un centinaio di messaggi, su altri temi, e non mi era mai successo una cosa del genere. Staremo a vedere. Io, come ho gia detto, non desisto, il mio motto è ATTACK THE ATTACKER. Ho avuto tanto dalla vita e le sono grata, ma ho capito che non potrò MAI essere felice a meno che TUTTI non lo siano. Ciao. Lilith

    RispondiElimina
  52. @MDD
    il perche' assoluto di cio' che accade non ci e' dato saperlo, a nessuno di noi, eccetto alla fonte dei pensieri che comunemente chiamiamo Dio.
    ogni perche' trova soltanto un'utilita' soggettiva volta a soddisfare il desiderio del soggetto per cui ogni perche' diverso e' valido nell'ambito di ogni soggetto diverso.

    pure il nick soddisfa il desiderio della mente del soggetto di riconoscere una fonte di informazione in modo da etichettarla ed applicare cosi' preventivamente i pregiudizi per valutarla tramite essi.
    una fonte anonima invece non riesce a soddisfare tale richiesta della mente la quale rimane nel dubbio e non riesce ad applicare totalmente l'etichetta e quindi il pregiudizio. cosi' facendo lascia maggiore spazio all'intuito il quale riesce a cogliere maggiormente nel profondo l'informazione.
    il dubbio e' fonte di nuovo sapere, la falsa certezza al contrario lo blocca sul nascere, come un filtro.
    quanto piu' senza pregiudizio si riesce a recepire l'informazione tanto piu' la conoscenza si evolve. gli steps della conoscenza non sono uniformi, a volte l'informazione arriva ma non porta conoscenza, poi ad un certo punto con un minimo in piu' di informazione "arriva" moltissima conoscenza.
    ci vuole pazienza e soprattutto apertura del cuore unita alla volonta' di rimettere in discussione l'io per accettare di rimuovere la falsa conoscenza e sostituirla con la nuova in un processo senza fine, dove non c'e' mai niente di definitivo ma tutto e' provvisorio e mutabile.
    ogni verita' e' relativa, anche per il politico piu' elevato, anche per il vertice della piramide non e' mai assoluta.
    non esiste una verita' valida per tutti per cui tale concetto e' errato in partenza poiche' la verita' necessita dello discernimento il quale si avvale della conoscenza avuta tramite l'esperienza. essendo tali variabili soggettive ne consegue che anche la verita' lo sia.
    e' pero' utile chiedersi il perche' si voglia conoscere "la verita'", molto piu' di quanto lo sia conoscerla.

    RispondiElimina
  53. @Lilith
    Ma su quste "idea" loro stanno fondando una religione di cui ci sono gia molti adepti, (che mi sembrano microchipati o qualcosa del genere), che stanno tempestando tutti i blog. Mezz' ora fa stavo mandando un messaggio in un grande blog molto popolato per allarmare a proposito di questi fanatici e mi è andato in tilt il computer senza nessuna ragione !!!!! Ho mandato quasi un centinaio di messaggi, su altri temi, e non mi era mai successo una cosa del genere. Staremo a vedere. Io, come ho gia detto, non desisto, il mio motto è ATTACK THE ATTACKER. Ho avuto tanto dalla vita e le sono grata, ma ho capito che non potrò MAI essere felice a meno che TUTTI non lo siano. Ciao. Lilith


    la religione e' un'esigenza di chi la vuole seguire cosi' come di chi la vuole dirigere, non esiste l'uno senza l'altro e il loro livello di gioco e' lo stesso.

    l'affermare che non si puo' essere felici senza che tutti lo siano richiede la certezza del fatto che la felicita' del soggetto derivi dalla sua percezione -la realta' o gli altri-.
    poiche' la fonte della felicita' e' alquanto incerta, la conlcusione da te riportata contiene svariati dubbi e farla diventare un assioma comporta rischi elevati.
    la fonte della felicita' (non la sua relazione con la creazione del soggetto) e' uno dei tanti misteri, non lo e' invece il fatto che il computer si blocchi poiche' niente e' per caso.

    RispondiElimina
  54. ANONIMO 04:33. Se si parte da un concetto SBAGLIATO, per quanto coerente possa sembrare tutto il discorso che ne segue, perchè è connesso e conseguente al primo concetto; CROLLA !! come un castello di carte, se etrapoliamo dal discorso il primo concetto, quello da cui è nato....e tutto appare improvvisamente VUOTO, FALSO e RAGGIRANTE. Tu inizi il tuo discorso CON UNA sicurezza VELLEITARIA come se parlassi da un pulpito del cielo per grazia divina, però fai un errore, ti ci sei messo da solo e immeritatamente.....per cui nessuno ti fa caso...scendi, valà, che puoi precipitare ! Questo stesso iniziare da un concetto sbagliato, e menarla all' infinito e a vuoto, è stato l' errore di quel TROMBONE di Hegel, di cui la lettura dei suoi libri non apporta niente altro che confusione e tristezza, e di cui non ricordi nulla se non la sua malafede dopo averlo letto. NON è vero che un nick condiziona, i TUOI calcoli FACILONI e di BASSA psicologia che dai come scontati sono BALLE, come son BALLE tutte le tue apparenti belle paroline che celano malamente l' ODIO di cui voi psicopatici siete intrisi, le tue argomentazioni sono vaneggiamenti che non vogliono dire assolutamente NULLA. Se non che anche tu appartieni ai propagatori di questa nuova schifezza che è l' ultima trovata religiosa dei tuoi capi con cui pretendendono salvare CAPRE E CAVOLI. MA NON CI RIUSCIRETE!!! perchè PUZZA di QUALUNQUISMO e d' IMMORALITA' gia da lontano. Vi potete studiare tutte le regole di PNL del mondo e tutte le tattiche di manipolazioni esistenti che tanto NON CE LA FARETE. La gente è molto più SMAGATA di quello che credete e non ne vuol più sapere un caxxo delle vostre menate che, per quanto dipinte a nuovo, sono sempre delle vecchie e puzzolenti scarpe. Potete metterla giù come volete, girare e rigirare la frittata di MERDA quanto vi pare. Questa volta non vi rimane che invocare il soccorso dei vostri adorati demoni, che però, poichè NON ESISTONO, non avrete altra scelta che attaccarvi al tram della perdita dei vostri, da TOPPO TEPPO, USURPATI poteri. Un consiglio: coi tuoi giri di parole facci l' Ulaop, per lo meno viene un bel sedere !!! Ed io mi firmo. Lilith

    RispondiElimina
  55. Sono abbastanza d’accordo con le affermazioni sull’anonimato dell’anonimo notturno. D’altra parte la libertà sia di darsi un nick che di non darselo sono entrambe scelte rispettabili.
    Sulla religione invece penso che le cose siano un po’ più complesse. La religione è una faccenda sottile, che coinvolge la persona sia nell’aspetto di dirigente che di adepto allo stesso modo. Entrambi gli aspetti creano una vittima nel praticante. È una faccenda sottile perché spesso non si è nemmeno consapevoli di avere un atteggiamento religioso o delle convinzioni dettate dalla religione. Questo vale soprattutto per coloro che hanno ripudiato la loro appartenenza, ma ricadono puntualmente nei dogmi, nei riti e nella morale di ciò che pensano di essersi lasciati alle spalle.
    La fonte della felicità non è comunque un mistero, o meglio lo è ma si tratta di un mistero da risolvere. Il bello del mistero è che alla fine se ne viene a capo, perché se il mistero sarebbe destinato a rimanere tale, dove sarebbe il divertimento?
    Intendo dire che ciò che è e rimarrà un mistero per la nostra intellettualità, non lo è per la nostra anima, quindi lo sforzo deve essere mirato alla conoscenza diretta e non a quella indiretta, fornita dall’intelletto, se si vuole raggiungere un qualunque risultato utile. Si tratta di una materia dove non si può dare ricette senza che se ne siano sperimentati gli effetti, ed ecco dove ancora una volta si nasconde la religione. Sembrerebbe innato negli uomini avere delle certezze, senza un effettivo riscontro. Lo facciamo tutti e ne siamo anche vittime allo stesso tempo.
    La domanda che sdei rivolge a mdd è piuttosto impegnativa, perché è facile cadere nella religione e quindi creare costruzioni dogmatiche senza avere conoscenze specifiche e certe su quanto si stia dicendo. (cont)

    RispondiElimina
  56. Il nostro universo si regola sulla legge di causa-effetto. possiamo giocare ai perché, considerando degli effetti e attraverso la domanda sul perché' giungere alle cause che hanno determinato l'effetto considerato. Ma la causa ha a sua volta una causa precedente che la determina come effetto, da cui sorgeranno gli effetti considerati che la determineranno come causa. seguendo il gioco dei perché si trovano quindi una concatenazione di eventi che sono nello stesso tempo causa ed effetto di qualcos' altro di correlato. portando il discorso alle estreme conseguenze, allora si deve necessariamente arrivare al punto di considerare che o esiste una causa prima da cui si origina la concatenazione in questione. Si tratta di pensiero lineare, dove è previsto un inizio, una concatenazione di eventi legati tra loro dalla legge di causa-effetto ed una fine.
    Oppure possiamo pensare che non esista un inizio e di conseguenza nemmeno una fine. La causa e il suo effetto, pur operando nell’universo spazio-temporale, sfuggono ad una logica lineare e si chiudono in un cerchio e si ritorna al punto di partenza, senza un inizio e senza una fine, per cui la causa e l’effetto si fondono in un tutt’uno. Pensiero circolare.
    Le due logiche sono solo apparentemente in contraddizione tra loro, ma sono intimamente il compendio l’una dell’altra. Sono rappresentati nel simbolo della spirale, come anche nella sezione aurea, fondamento dell’architettura antica. Eppure anche questo non ha a che fare con la verità, ma solo con l’intelletto. Penso sia legittimo giocare con la ceatività, l’erudizione, la logica, l’intuizione. Sembrano fatti apposta per intrattenerci e farci divertire, ma se pensiamo di cavarne fuori una benchè minima verità, se pensiamo che possano regalarci la Conoscenza, allora siamo fuori strada

    RispondiElimina
  57. LOPOSJAZZ@
    Buongiorno MDD, leggo spesso i tuoi articoli su questo blog e credo molti, sono interessanti.
    Ho recentemente letto l'articolo DAI " SIGILLATI " DEL SAN RAFFAELE AI ROTHSCHILD, TUTTE LE STRADE PORTANO A ROMA, COL PERMESSO DI SAN GALGANO
    ... Volevo porti una domanda in questa sede, per chiedere delle spiegazioni di un articolo passato.
    Alla fine dell'articolo parli di ...
    < INCREDIBILE, ALLORA E' TUTTO REALE, I COLLEGAMENTI CON LA CORONA INGLESE, LA TOSCANA E LE SUE LOGGE, IL GOVERNO ROMANO CHE PERMETTE TUTTA L' OPERAZIONE ...
    MA POI NON CI FU ANCHE UN TERREMOTO ALL' AQUILA ???
    NO, NON ESAGERIAMO CON LA DIETROLOGIA ...
    NAAA ...

    Ho cercato di percepire le tue parole scritte dell'articolo come: I terremoti si posso creare artificialmente? Il terremoto dell'Aquila l'hanno creato "artificialmente" gli "Iglesi"? Oppure come propaganda di acquistare una casa, una nuova abitazione in Abbruzzo, perchè poi si potesse creare tramite una catastrofe "naturale" una sorta plagio emozionale che mettesse in guardia le popolazioni per le future catastrofi, come dire << AVETE VISTO COSA SUCCEDE, POI PER LA RICOSTRUZIONE PER IL POST-TERREMOTO, CI PENSIAMO NOI, AFFIDATEVI A NOI? IO credo e conferisco su una cosa sola: LA CATTIVERIA DELL'UOMO. Cosa ne pensi? Grazie.

    RispondiElimina
  58. @SIMONE(MDD),
    con questa ultima tua TRILOGIA di RISPOSTE e di IPOTESI meriti un bel 60/60 e il DIPLOMA; BENVENUTO tra NOI studenti "complottisti" ORA sei una matricola all' UNIVERSITA' del SAPERE(anche ESOTERICO) della CONOSCENZA(anche SPIRITUALE) e dell' ENERGIA(TUTTO/TUTTI lo E'/SONO !!!), ma analizziamo la TUA PRIMA motivazione essa E' molto PRECISA-STORICA-LOGICA-RAZIONALE=MENTALE al 100% !!!

    DEMOCRITO ben documentato ricorda la LEGGE COSMICA della CAUSA-EFFETTO(KARMA), ed è proprio quella che viene applicata dal POTERE GLOBALE per plagiare e "schiavizzare" l' UMANITA' ma come(?!); SEMPRE tramite il potente e ormai nei millenni collaudato strumento delle EGREGORE(FORME PENSIERO) che ricordo SONO: la SCIENZA-la RELIGIONE-la POLITICA(ECONOMIA) con tutte le sue innumerevoli varianti !!!

    Richiamo la tua attenzione sulla PAROLA...... dell' UMANITA'......, nota infatti che NON scrivo mai 6 miliardi di PERSONE ma di ESSERI; il PERCHE' lo capirai se lo vorrai nelle mie prossime note, approfondisci perchè è molto interessante/importante il richiamo di DEMOCRITO alla SPIRALE=SUCCESSIONE di FIBONACCI(vedi FIORE GIRASOLE)=NUMERO/SEZIONE/GEOMETRIA AUREA =1,6180339887(=PIRAMIDI =CATTEDRALI EUROPEE) e qui per ORA mi fermo !!!

    NAMASTE'
    & HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  59. IL PRIMO MOTO INTARSIA TUTTO QUANTO..../ SOLCANDO, CON LA FORMA SUA PRIMARIA,/ LA LUCE CHE DA UN RAGGIO/ DA CORPO AD UN TRIANGOLO;/ LA FIAMMA CHE SI ALLUNGA VERSO IL CIELO./ ED OLTRE IL FUOCO, AI CONFINI COL NULLA,/ STELLE E PIANETI APPUNTA COLLE ASSI./ DA CUI SI INNALZANO, NELLO STESSO SEGNO,/ LA STORIA, LE MODE, LE RELIGIONI E L' ARTE,/ MONTAGNE ED ALBERI, I CERVI, GLI ELEFANTI/ E LA MIA FACCIA, SCOLPITE IN TRIANGOLI. Lilith

    RispondiElimina
  60. SDEI
    il pensare generale che qualcuno ti possa fare schiavo porta esattamente alla creazione di questa condizione, il perche' non lo conoscete ma di fatto e' cio' che accade.
    inoltre, nell'incolpare gli altri della propria condizione di schiavo, e' implicita anche l'accettazione del potere superiore del padrone e la rassegnazione ad esso.
    in questo modo e' proprio lo schiavo che riconosce la potenza del padrone della quale potra' si lamentarsi incondizionatamente ma non liberarsi fino al giorno in cui egli stesso sara' riuscito ad avere fiducia nelle proprie capacita' e a divenire a sua volta padrone.
    in definitiva, lo schiavo e' la condizione che la maggior parte degli esseri umani oggi desidera sperimentare, scelta rispettabile ma non giudicabile in senso generale da chi non possiede la conoscenza del "senso generale".

    RispondiElimina
  61. @Lilith
    che tutto il mondo ti sia nemico sembra ormai chiaro dalle tue parole, la curiosita' risiede ora nel trovare dove si trova -tutto il mondo- per combatterlo, altrimenti ci si ferma ad un inutile lamento che ti spegne l'animo e ti intristisce ogni giorno di piu'.
    trova -tutto il mondo- e cantagliene quattro.

    RispondiElimina
  62. @ ANONIMO. 21:01, 21:23. Ma....caro e ripetitivo, POCO fantasioso e PLAGIATO nemico, é TUTTO il CONTRARIO di ciò che, nella tua infinita sciocchezza, ASSERISCI !! è stato il PENSARE di schiavizzare qualcuno e, conseguentemente con "AZIONi" disoneste, ATTACCARE violentemente popoli pacifici e disarmati, "che ha portato alla creazione di questa condizione". Come potrebbe mai, un uomo libero desiderare la sua stessa schiavitù; al massimo può gingere, se ha dei "problemoni" mentali ( come voi ), a voler schiavizzare altri (ed il PROBLEMA MENTALE "originario" nasce, l' ho già spiegato piu' volte, nel passaggio da MATRIARCATO a PATRIARCATO, a causa della "POCHISSIMA" CERTEZZA di PATERNITA'-DEITA' nell' uomo, dopo la prima "euforica" scoperta del "LOGOS SPERMATICOS" ). Te l' ho spiegato abbastanza bene ?? Per quanto di una elementarietà, "da uno più uno", credo che tu non lo capirai; e per una semplice ragione racchiusa in due possibilità: 1) Ti hanno messo un microchip o ti hanno fatto un lavaggio del cervello ( il che mi dispiacerebbe, SINCERAMENTE, molto per te). 2) Ti pagano bene (e quindi puoi andare a farti foxxxre ). Come al solito, cercate di capovolgere la realtà, e mi sembra anche logico, che chi ti ha istruito non voglia far sapere CHI SONO i VERI RESPONSABILI .....se no come fanno a perpetuare l' INGANNO, e a farsi i bagnetti, come Paperon de Paperoni, nell' oro (anzi, ce n' è UNO che caga addirittura su un cesso d' oro) AHAHAHAH. Non vado avanti a spiegare le tue incongruenze, perchè chiunque abbia, ANCHE SOLTANTO un minimo d' INTELLIGENZA le capisce da solo. Ti dirò ancora una cosa, "come in alto in basso" per cui i vertici sono coglioni quanto te, "ALTRO" che esseri "superiori" e altamente "spirituali".... AHAHAHAH... Per me, tu e loro, siete UN LIBRO APERTO, ed il vostro tentativo, di diffondere questa confusa, nuova, IMMORALE, QUALUNQUISTA, CRIMINALE religione.......FALLITO già in partenza! Gli ANTICORPI alle religioni sono ormai NUMEROSI e POTENTI.......IL VIRUS NON SI PROPAGHERA' ma cadra' K.O. !!! Lilith

    RispondiElimina
  63. @Lilith
    "Come potrebbe mai, un uomo libero desiderare la sua stessa schiavitù"

    un uomo libero infatti e' gia' libero per cui non esiste il problema schiavitu' per lui, si sente libero e la vita crea tale condizione.

    lo stesso avviene per chi si sente schiavo di qualcuno, la vita crea sempre cio' che il pensiero richiama.
    piu' tu ti accanisci contro chi ti ha reso schiavo e piu' crei tale condizione, la tua voglia di lottare contro un nemico crea il nemico. lo so che per te non e' chiaro ma la risposta e' rivolta soprattutto a chi legge e non commenta.

    RispondiElimina
  64. un passo dei Veda:
    Gli uomini sono dei mortali e gli dei sono uomini immortali. Felice è colui che capisce queste parole, poichè possiede anche la chiave di tutte le cose.
    Ricordati che la legge del Mistero ricopre la grande verità.
    La totale conoscenza non può essere rivelata se non ai nostri fratelli che hanno attraversato le nostre stesse prove. Bisogna misurare la verità secondo le conoscenze, velarla ai deboli che li renderebbe pazzi , nasconderla ai TRISTI che non saprebbero afferrarne altro che dei frammenti per farne ARMI DI DISTRUZIONE.
    Ricnhiudi nel tuo cuore la verità, che essa parli per mezzo delle tue opere. La scienza sarà la tua forza , la fede la tua spada ed il silenzio la tua armatura infrangibile.

    RispondiElimina
  65. @ ANONIMO GNUCCO SOPRA. Ma sei solo scemo.... o cerchi soltanto di trovarne qualcuno......MAMMA MIA...Leggi con ATTENZIONE !!! CHI E' STATO FATTO SCHIAVO NON PENSAVA MINIMAMENTE DI VOLER ESSERE SCHIAVO, ( non gli passava proprio per la capa ) IN EFFETTI NON CONOSCEVA NEANCHE LA SCHIAVITU'...ci sei fin quì?..andiamo avanti! A CAUSA DI CIO' CHE HO SPIEGATO SOPRA, QUALCUNO PERSE UN PO' DI "STABILITA'", ANZI, "MOLTA", E DECISE DI SCHIAVIZZARE ALTRI PER AVERNE POTERI E BENEFICI VARI....ED INCOMINCIO' LA SCHIAVITU'!!! Ma che caxxo cerco di spiegarti a fare...tu ormai sei ANDATO !!! Pace e Bene. Lilith

    RispondiElimina
  66. @ Il passo dei Veda è molto profondo e ci vedo un mare di roba..... Ma si presta a tante intrpretazioni e la comprensione varia in relazione alla conoscenza.....ed io mi chiedo: cosa ci vede chi è talmente bloccato da non capire neanche una facile e chiara sequenza di causa-effetto? quale messaggio unicamente "funzionale" coglie in questo passo? La sensazione che ebbe ANNA e poi confermata da SDEI, e che ebbi anche io ma in altri termini, caro e infelice IDEM, credo dipenda da un microchip o da un potente plagio emozionale. Fin dalla prima lettura dei tuoi commenti ho provato uno strana desolante e drammatica sensazione...e un infinita tenerezza. Che il cielo ti assista. Lilith.

    RispondiElimina
  67. "La totale conoscenza non può essere rivelata se non ai nostri fratelli che hanno attraversato le nostre stesse prove. Bisogna misurare la verità secondo le conoscenze, velarla ai deboli che li renderebbe pazzi , nasconderla ai TRISTI che non saprebbero afferrarne altro che dei frammenti per farne ARMI DI DISTRUZIONE."

    gia'...

    RispondiElimina
  68. Non so se l'anonimo sopra sia Idem, anche se lo stile scrittorio e gli argomenti di cui scrive mi fanno pensare che sia lui/lei, ma sono d'accordo con lu/leii: alla fine noi siamo i peggiori nemici di noi stessi, non esistono nemici, se non quelli che amiamo crearci noi per darci no scopo nella vita.

    Personalmente, pur amando molto questo blog e provando sincero affetto per chi vi posta (non c'e' bisogno di conoscere le persone nella realta' fisica per amarle, e' il legame animico che conta), ho perso da tempo ogni interesse per il mondo di fuori, con tutti i suoi intrighi, guerre, orrori e quant'altro, e di conseguenza l'ho perso per le analisi dietrologiche di molti fenomeni, pur ritenendo sempre che Simone sia molto brillante nelle sue esposizioni.

    Questo perche' da tempo sono concentrata nella ricerca di me stessa e so che anonimo/Idem? ha ragione quando dice che siamo noi a determinare la nostra schiavitu' o liberta' interiore, e quindi esteriore.
    Credo che tutti noi siamo troppo abituati a pensare che cio' che e' valido per noi stessi, tipo il concetto di felicita' richiamato da Lilith, debba essere valido per tutti e 7 miliardi di persone che popolano questo pianeta: se io desidero essere felice, perche' devo esserlo solo se lo sono TUTTI? Questo non lo capisco, anche perche' come si fa a decidere che tutti devono essere felici? Io invece sono per la liberta' assoluta di ogni individuo di scegliersi la sua strada, anche dell'autodistruzione se vuole.
    Queste aspettative verso individui che nemmeno conosciamo al mondo a mio parere sono deleterie e fuorvianti, non fanno il bene di nessuno, per il semplice motivo che solo noi stessi possiamo decretare il nostro bene o male, e ha ragione anonimo (Idem?) quando dice che siamo solo noi a determinare certi eventi facendo si che avvengano cosi' come li desideriamo.

    E quando si capisce che ognuno e' libero di decidere per la sua vita, decade il pre-giudizio, perche' si capisce che nessuno e' legato a nessun altro da vincoli fasulli quali convenzioni sociali, legami familiari, di sangue, ecc., ma ognuno e' Dio di se stesso, ovvero fa esattamente cio' che vuole e decide di fare, e non vi sono regole sociali da rispettare per essere del gruppo, ma ognuno segue le sue, accettando con responsabilita' le conseguenze di cio' che crea, fa, pensa, decide.

    La societa' cosi' com'e' strutturata e' mirata solo a far perdere all'essere umano la sua consapevolezza di essere unico ed irripetibile nella sua esperienza terrena, e ampiamente responsabile delle sue azioni, ecco perche' in questa societa' non mi interessa identificarmi e vivo secondo le mie non-regole, pensando a cio' che e' dentro di me e non cio' che esiste al di fuori, che non mi riguarda minimamente.
    Perche' dovrebbe? Nella prossima incarnazione potrei essere un bambino Africano che muore lentamente di fame o sua madre che muore per una malattia tipo la malaria o l'HIV (magari lo sono gia' stata in una vita precedente), e quindi imparero' cio' che devo imparare e faro' esperienza di cio' che mi serve e che adesso non comprendo, dunque non mi preoccupo in questa vita di cio' che non posso cambiare da sola.

    Secondo me dovremmo smetterla di sprecare energie per tentare di cambiare il mondo e concentrarci su come cambiare il nostro mondo, per me quello sara' il mio personale 2012, ecco perche' non temo assolutamente nulla e so che comunque vada, sara' un successo :))

    Vi abbraccio tutti.

    RispondiElimina
  69. 14:12 Se tanto mi da tanto,tu non sei neanche un lontano cugino.

    RispondiElimina
  70. Salve è la prima volta che commento qui, ma leggo spesso.

    Questa volta però l'idea più interessante l'ho trovata nei commenti. NXT ha spiegato benissimo come in concreto (nel mondo reale) si possa agire magico-alchemicamente (descritto nella parte finale).

    La conoscenza dei meccanismi descritti tante volte qui deve avere poi una finalità concreta e vantaggiosa altrimenti rimane tutto troppo evanescente. Lui/lei mi ha fatto capire quale potrebbe essere un trucco 'reale', e anche se non capitasse esattamente come sostiene sarebbe stato in ogni caso il migliore degli esempi.
    Se sono come dice, sono ca... amari per tutti!
    Perchè o ci si stacca da tutto o in ogni caso siamo vittime, anche qui su internet alternativo.

    RispondiElimina
  71. Una delle mie ipotesi è che la natura circolare dell’esistenza possa essere quella reale. Finito il giro si ricomincia, in un moto perpetuo che forse non avrà mai fine. Per quanto riguarda piramidi, poteri, esistenze più o meno evolute, potrebbe essere che essendo tutto UNO. Tutti siamo un po’ tutto. Livelli superiori, livelli inferiori etc etc. Ogni singolo essere rappresenta tutto quello che c’è. Come in cielo così in terra. Dove terra e cielo sono lo stesso universo.

    Fa male a dirlo. Ma forse ognuno di noi è un po’ Berlusconi, ognuno di noi è stato un po’ Fibonacci. Parliamo di energie. La nostra incarnazione è forse il ivello più basso. Però forse è l’unica in grado di produrre pensiero contribuendo non poco al tutto. Forse per andare avanti il pensiero è il carburante di questo universo. E forse per quanto più elevate altri livelli di esistenza (che sempre noi siamo) non sono-siamo in grado di produrre pensiero.

    Ed ecco come il piccolo (inteso meno evoluto) è necessario al grande (più evoluto) In un meccanismo perpetuo e continuo.

    Forse non siamo schiavi di nessuno, forse siamo schiavi di un livello diverso di noi stessi. I pensieri producono realtà, forse la realtà è il carburante di tutto questo “casino”.
    Immagino un “Nulla” con energia fluttuante. Energia che ha necessità di realtà per potersi rigenerare di continuo. E l’energia ha bisogno della dualità: bene o male. Bianco e nero...etc etc etc.

    Ed eccoci alla nostra vita di tutti i giorni, in cui “lavoriamo” incessantemente pensando e creando realtà. Forse senza di noi-schiavi, non esisterebbe i noi-uno e viceversa.
    Forse il termine schiavo è poco rassicurante, forse si dovrebbe trovare un altro termine che meno ci inquieta. E soprattutto se qualcosa davvero sta cambiando in questo meccanismo è il tipo di “benzina” per far andare avanti il tutto. Forse la dualità sta diventando obsoleto come il petrolio rispetto a tutte le energie alternative. E forse questo cambiamento, come tutti i cambiamenti è un po’ traumatico. Io mi auguro che per far andare avanti tutto il “marchingegno” il nuovo carburante sia amore e unità. E se così dovesse essere di certo “noi-evoluti” faremo in modo che noi-schiavi lavoriamo con pensieri adeguati...forse con una migliore qualità di vita.

    Dopo questa riflessione che dite chiamo la neuro? ;) Jane

    RispondiElimina
  72. La coscienza collettiva modificata dallo Tsunami
    http://tinyurl.com/6332gl7

    RispondiElimina
  73. no Jane,
    nessuna neuro. se tutto e' Uno allora tutto e' connesso in un incredibile progetto di cui noi conosciamo solo una piccola parte proporzionale alla consapevolezza. la vita e' troppo incredibile per essere creduta, puo' solo essere sperimentata.

    :-)

    RispondiElimina
  74. @Anna
    sono d'accordo col tuo scritto e non dimenticare che anche i commenti sono esattamente quelli che vuoi leggere. :-)

    RispondiElimina
  75. THE ALL can create in no other way except mentally, without
    either using material (and there is none to use), or else
    reproducing itself (which is also impossible). There is no escape
    from this conclusion of the Reason, which, as we have said,
    agrees with the highest teachings of the Illumined. Just as you,
    student, may create a Universe of your own in your mentality, so
    does THE ALL create Universes in its own Mentality. But your
    Universe is the mental creation of a Finite Mind, whereas that of
    THE ALL is the creation of an Infinite. The two are similar in
    kind, but infinitely different in degree. We shall examine more
    closely into the process of creation and manifestation as we
    proceed. But this is the point to fix in your minds at this stage:
    THE UNIVERSE, AND ALL IT CONTAINS, IS A MENTAL CREATION OF THE
    ALL. Verily indeed, ALL IS MIND!

    RispondiElimina
  76. We give below some of the more important Hermetic Axioms, from
    The Kybalion, with a few comments added to each. Make these your
    own, and practice and use them, for they are not really your own
    until you have Used them.
    "To change your mood or mental state--change your
    vibration."--The Kybalion.
    One may change his mental vibrations by an effort of Will, in the
    direction of deliberately fixing the Attention upon a more
    desirable state. Will directs the Attention, and Attention
    changes the Vibration. Cultivate the Art of Attention, by means
    Page 101 of 105
    of the Will, and you have solved the secret of the Mastery of
    Moods and Mental States.
    "To destroy an undesirable rate of mental vibration,
    put into operation the principle of Polarity and
    concentrate upon the opposite pole to that which you desire
    to suppress. Kill out the undesirable by changing its
    polarity."--The Kybalion.
    This is one of the most important of the Hermetic Formulas. It is
    based upon true scientific principles. We have shown you that a
    mental state and its opposite were merely the two poles of one
    thing, and that by Mental Transmutation the polarity might be
    reversed. This Principle is known to modern psychologists, who
    apply it to the breaking up of undesirable habits by bidding
    their students concentrate upon the opposite quality. If you are
    possessed of Fear, do not waste time trying to "kill out" Fear,
    but instead cultivate the quality of Courage, and the Fear will
    disappear. Some writers have expressed this idea most forcibly by
    using the illustration of the dark room. You do not have to
    shovel out or sweep out the Darkness, but by merely opening the
    shutters and letting in the Light the Darkness has disappeared.
    To kill out a Negative quality, concentrate upon the Positive
    Pole of that same quality, and the vibrations will gradually
    change from Negative to Positive, until finally you will become
    polarized on the Positive pole instead of the Negative. The
    reverse is also true, as many have found out to their sorrow,
    when they have allowed themselves to vibrate too constantly on
    the Negative pole of things. By changing your polarity you may
    master your moods, change your mental states, remake your
    disposition, and build up character. Much of the Mental Mastery
    of the advanced Hermetics is due to this application of Polarity,
    which is one of the important aspects of Mental Transmutation.
    Remember the Hermetic Axiom (quoted previously), which says:
    Page 102 of 105
    "Mind (as well as metals and elements) may be transmuted
    from state to state; degree to degree, condition to
    condition; pole to pole; vibration to vibration."--The
    Kybalion.
    The mastery of Polarization is the mastery of the fundamental
    principles of Mental Transmutation or Mental Alchemy, for unless
    one acquires the art of changing his own polarity, he will be
    unable to affect his environment.

    RispondiElimina
  77. We give below some of the more important Hermetic Axioms, from The Kybalion, with a few comments added to each. Make these your own, and practice and use them, for they are not really your own until you have Used them.
    “To change your mood or mental state—change your vibration.”—The Kybalion.

    One may change his mental vibrations by an effort of Will, in the direction of deliberately fixing the Attention upon a more desirable state. Will directs the Attention, and Attention changes the Vibration. Cultivate the Art of Attention, by means Page 101 of 105 of the Will, and you have solved the secret of the Mastery of Moods and Mental States.
    “To destroy an undesirable rate of mental vibration, put into operation the principle of Polarity and concentrate upon the opposite pole to that which you desire to suppress. Kill out the undesirable by changing its polarity.”—The Kybalion.

    This is one of the most important of the Hermetic Formulas. It is based upon true scientific principles. We have shown you that a mental state and its opposite were merely the two poles of one thing, and that by Mental Transmutation the polarity might be reversed. This Principle is known to modern psychologists, who apply it to the breaking up of undesirable habits by bidding their students concentrate upon the opposite quality. If you are possessed of Fear, do not waste time trying to “kill out” Fear, but instead cultivate the quality of Courage, and the Fear will disappear. Some writers have expressed this idea most forcibly by using the illustration of the dark room. You do not have to shovel out or sweep out the Darkness, but by merely opening the shutters and letting in the Light the Darkness has disappeared. To kill out a Negative quality, concentrate upon the Positive Pole of that same quality, and the vibrations will gradually change from Negative to Positive, until finally you will become polarized on the Positive pole instead of the Negative. The reverse is also true, as many have found out to their sorrow, when they have allowed themselves to vibrate too constantly on the Negative pole of things. By changing your polarity you may master your moods, change your mental states, remake your disposition, and build up character. Much of the Mental Mastery of the advanced Hermetics is due to this application of Polarity, which is one of the important aspects of Mental Transmutation.
    Remember the Hermetic Axiom (quoted previously), which says:

    “Mind (as well as metals and elements) may be transmuted from state to state; degree to degree, condition to condition; pole to pole; vibration to vibration.”—The Kybalion.

    The mastery of Polarization is the mastery of the fundamental principles of Mental Transmutation or Mental Alchemy, for unless one acquires the art of changing his own polarity, he will be unable to affect his environment.

    RispondiElimina
  78. @JANE,
    altro che "neuro" le tue riflessioni SONO un buon termometro della tua presa di COSCIENZA e CONOSCENZA; hai fatto in poco TEMPO(ri-leggiti i tuoi primi POST!!!) dei passi da gigante nel comprendere alcuni meccanismi "fondamentali" e PRIMARI di questa nostra VITA TERRENA esempio la LEGGE dell' UNO, se MDD può festeggiare il suo importante e agognato DIPLOMA in ANALISI MISTERICA ed accedere all' UNIVERSITA' dei cosidetti PURI "complottisti" anche tu hai le doti necessarie per "diplomarti" e se rimarrà ancora del TEMPO anche per "laurearti" a pieni voti poi per un MASTER vedremo NON è così SEMPLICE !!!

    NAMASTE'
    & HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  79. il caso :-D

    http://www.repubblica.it/esteri/2011/05/10/foto/nave_in_fiamme-16042589/1

    RispondiElimina
  80. Se si vuole "cercare" di conoscere sé stessi veramente a fondo, toccando anche quei punti di "memoria implicita" che regolano i nostri comportamenti e li condizionano, senza che noi nemmeno ce ne avvediamo e per cui non possiamo fare nulla, si deve cercare "soprattutto fuori"; nelle relazioni di causa-effetto tra il sé e gli altri, e di questi con altri ancora, perchè siamo tutti interelazionati e, in fondo simili, e molte esperienze valgono più di una. Avviene, come quando un ricercatore, dopo "un lampo", decide di confermare la sua scoperta, lo farà evidentemente attraverso "diversi" esperimenti; per poter così al fine, poterla spiegare a se e agli altri. Il rinchiudersi, e pretendere di trovare grandi verità in sé stessi, ( a meno che non si mediti, ma la meditazione non è una questione di luogo ma di "porsi" ) non serve a nient' altro che ad ingigantire l'ego e le paranoie. Anche soltanto uscire a contemplare la natura e coglierne l' essenza, vale mille volte in più di qualsiasi inutile "macinare" interno. SONO POCHE LE PERSONE "PADRONE" DEI PROPRI PENSIERI, IN GENERALE AVVIENE IL CONTRARIO. Cara ANNA, ti noto triste e mi dispiace, non rinchiuderti e prenditi cura di te, adesso che è primavera, con passeggiate e sport, e ogni tanto vieni quì che il tuo affetto è CORRISPOSTO !! Vedo che anche tu sei stata colpita dal mio concetto di felicità, ed il fatto che colpisca è già cosa buona; c'è molto, forse troppo, amore dietro questa mia considerazione ?? ebbene, devo dirti che in realtà è nato come desiderio di equilibrio e di pace...che sono il massimo grado di felicità, ma poichè l' amore è implicito, va da sè.... Comunque, poichè di fatto sono una persona abbastanza fortunata, ho molti momenti di gioia, mi piace la gente ed io piacio a loro, amo conunicare e ridere e far ridere, e quando sono da sola al posto di amareggiarmi preferisco mettere della musica con molta "marchia" e ballare o cantare..come vedi sono una abbastanza lieta......MA LA FELICITA', almeno quella che io ho intravisto....E' UN ALTRA COSA !!! Un abbraccio anche a te. Lilith

    RispondiElimina
  81. @Lilith
    il guardarsi -dentro- e' inteso esattamente nella maniera che tu hai spiegato, cioe' il capire la relazione tra cosa noi -sentiamo- e cio' che accade -fuori-.
    da questa relazione si arriva a capire il ruolo di co-creatori e si impara a padroneggiare meglio la realta', evitando di creare le cose -spiacevoli-.

    RispondiElimina
  82. a mio parere la meditazione serve solo inizialmente per portarti in uno stato diverso dalla normale realta' e cosi' capire che la realta' non e' l'unica cosa che esiste.
    col tempo puo' pure servire per capire cosa non sia la realta' e rendere curiosi su cosa sia -se' stesso-.
    al sogno per esempio siamo abituati, abbiamo creduto a quello che gli esperti ci hanno detto ma dopo un sogno lucido dove ti trovi in due realta' contemporaneamente -perche' il sogno lucido, a differenza di quelli normali, appare molto piu' reale e nel frattempo sei ancora cosciente, anche se meno, della realta' precedente- ti vengono dei forti dubbi su quale delle due sia quella vera e quella falsa.
    e il dubbio porta conoscenza perche' rimuove -almeno in parte- le precedenti convinzioni si' da far spazio al nuovo.

    RispondiElimina
  83. L’argomento felicità è uno di quelli che preferisco. Vedo che ci sono diversi modi di intenderla, quindi anch’io dico la mia.
    Intanto credo che uno degli intendimenti più comuni sia quello di considerare la felicità uno stato dell’essere, una condizione dell’io e questo è assolutamente corretto, ma a mio parere incompleto. Ora, la vediamo come flusso, una corrente di energia che scaturisce da noi, di cui noi siamo i responsabili e che quindi è da noi generata in virtù dei nostri raggiungimenti personali, quindi come premio dei nostri sforzi e come diritto acquisito. Ma tutti noi sappiamo che lo stato di felicità si raggiunge solo in rapporto all’amore o all’amare, altrimenti non sarebbe vera felicità, ma uno stato di piacere che, tuttosommato, alla lunga potrebbe risultare anche abbastanza arido. Se identifichiamo la nostra felicità all’essere innamorati, allora la nostra felicità dipende dall’oggetto del nostro amore. Comprensibile in questo caso l’affermazione di Lilith, la quale vorrebbe, o forse è innamorata di tutti e quindi la sua felicità dipende da tutti e finchè tutti non saranno in quello stato dell’essere, lei non potrà essere felice. Tutto ciò è interessante, ma rappresenta un limite, quindi è comprensibile anche la posizione di Anna quando sostiene che siamo separati e che quindi la felicità della persona non può dipendere da qualcosa di diverso da se. L’amore in questo caso è visto come esperienza personale ed interiore, che ci arricchisce, ma che non dipende dalla risposta dell’oggetto dll’amore. Dal momento che siamo innamorati dobbiamo solo accettare di esserlo, indipendentemente dal mondo esteriore e questo ci conduce all’appagamento e alla felicità. Come democrito, che da sempre sostiene la totale separazione degli esseri individuali, potrebbe non essere d’accordo? (cont)

    RispondiElimina
  84. Ma se la felicità fosse qualcosa di diverso? In fondo la consideriamo solo strumentalmente, ci piace sentirci felici. Se avesse una coscienza propria, una sua propria volontà? In questo caso la nostra prospettiva muterebbe. Intanto non potremmo considerarla come qualcosa che ci appartiene ma come un regalo, qualcosa che ci viene donato. La felicità dona se stessa e lo fa continuamente, fa parte del pacchetto della vita. Noi siamo nella posizione di accetare o rifiutare, ma questo è il mondo di Maja. La rappresentazione che ci diamo di noi stessi ci porta a rifiutare o parzializzare la felicità intrinseca al nostro essere in vita.
    La felicità abbiamo detto, indissolubilmente legata all’amore o all’essere innamorati. Se la felicità avesse una sua consapevolezza, cosa meglio di innamorarsi della felicità stessa. Saremmo legati si, ma a qualcosa di costante e immutabile, quindi sarebbe come non esserlo.
    Ma siamo noi che costruiamo la nostra felicità, o è la felicità che crea noi? Siamo fatti di felicità, siamo generati dalla felicità, un diritto ereditario. È la nostra vera essenza, non c’è bisogno di creare nulla, ma solo di rendersene conto.
    Ci sono persone al mondo per le quali tutto ciò è tremendamente reale. Più reale della realtà stessa, ma staccarsi dall’illusione di noi stessi è un processo che può richiedere tutta la vita, e forse non è nemmeno sufficiente, ma solo essere uno studente di questa materia, l’ultimo della classe, già rappresenta tantissimo, un regalo inestimabile.
    Si dice che l’amore si concede solo all’amore…

    RispondiElimina
  85. Lilith,

    Non sono affatto triste, anzi mi stanno succedendo nella vita esattamente le cose che ho deciso e pensato che mi succedessero, finalmente.
    Il fatto e' che a me del mondo di fuori non me ne frega niente, come concetto. Non aspiro a cambiare null'altro che me stessa, e averlo gia' fatto molto ha per me significato vedere il mondo attorno a me cambiare.
    Tu Lilith sei una persona "esteriore", io molto "interiore", se sai cosa intendo. L'Ego qui non c'entra granche', e' piu' un seguire il mio cuore, e non il mondo di fuori, che non mi influenza piu' da un pezzo, in alcun senso. E puo' fare esattamente la fine che preferisce, e che ha scelto.

    Ricambio l'abbraccio :))

    RispondiElimina
  86. ----Ma se la felicità fosse qualcosa di diverso? In fondo la consideriamo solo strumentalmente, ci piace sentirci felici. Se avesse una coscienza propria, una sua propria volontà? In questo caso la nostra prospettiva muterebbe. Intanto non potremmo considerarla come qualcosa che ci appartiene ma come un regalo, qualcosa che ci viene donato. ----

    e questo regalo -da parte di chi resta un mistero- fa si che si compiano certe azioni piuttosto che altre. inseguendo la felicita' costruiamo una certa realta', come se fosse la guida alla creazione o, piuttosto, la direzione dell'energia creatrice del pensiero, vale a dire della vita poiche' tutto e' mente.

    la felicita' = amore sotto una certa soglia? credo proprio di si....

    RispondiElimina
  87. Secondo me, da un punto di vista diverso da quello a cui siamo abituati, la felicità non è facile da interpretare.

    Ovverosia, siamo felici se funziona la nostra famiglia, i nostri affari, la nostra salute...e questo è vero, però se molliamo gli ormeggi dalla realtà di tutti i giorni, come in qualche maniera stiamo cercando di fare (almeno io) in questo ragionamento, allora la felicità diventa un po impalpabile.

    Perché quella che noi definiamo felicità è di solito ciò che ci è stato inculcato sin da bambini. Una serie di preconcetti che delle volte sono tutt’altro di quello che veramente vogliamo con il cuore.

    Un po’ come l’amore.
    Dalle prime favole ci hanno insegnato che l’amore è quello tra principe e principessa, facendoci così un bello scherzetto.

    Perché essendo una chimera l’amore tra un uomo e una donna non lo trova quasi nessuno.
    Invece l’amore secondo me è qualcosa di universale che poco c’azzecca con la coppia, dove sono talmente complicati i meccanismi di scambio che si finisce puntualmente davanti al giudice per la separazione, convinti che non ci si ama più e soprattutto smettendo di cercare l’Amore vero. Che secondo me va cercato anche e soprattutto in altro. Per carità, mica dico che non si deve amare il proprio uomo o la propria donna. Solo che credere che quella sia la strada per Amare nel senso universale del termine è una gran cavolata.
    In una coppia, sono soprattutto anche altre le cose che devono funzionare e paradossalmente l’amare non è al primo posto. E proprio tenendo conto in quale equivoco siamo in tema di amore, mi chiedo ma la felicità cosa è? E soprattutto dove cercarla? Per quanto riguarda me, io penso che sono degli istanti, in cui senti di appartenere al Tutto.
    Poi anche io, sono felice se mi capitano cose piacevoli nella vita di tutti i giorni, solo che ho il timore che come l’Amore potrebbe esserci un grande equivoco e quindi sprechiamo intere vite a cercare la felicità, quasi sempre senza trovarla. E’ proprio questa enorme difficoltà a trovarla che mi fa pensare all’equivoco.
    Mi viene da pensare che il cosmo e l’universo, sono regolamentati dalla semplicità, non dalla complicazione, purchè si imbocchi però il sentiero giusto.

    @Sdei: ti ringrazio di avermi messo tra le possibili matricole, solo che io non sono mai andata d’accordo con scuole e università. Mi piace imparare da sola scegliendo di volta in volta libri e sentieri. però...mai dire mai...grazie ;)
    Jane

    RispondiElimina
  88. "...solo che ho il timore che come l’Amore potrebbe esserci un grande equivoco e quindi sprechiamo intere vite a cercare la felicità, quasi sempre senza trovarla."

    E' proprio quello il punto, Jane. Il timore. Perche' avere paura? Di cosa? Tu parli di concetto di felicita' inculcatoci sin da bambini. Beh, anche il concetto di paura e insicurezza e' una stronzata, a dirla tutta. Perche' avere paura significa smettere di sentire col cuore, ed e' ovvio che se smetti di fare quello l'Amore non lo trovi, e intendo l'Amore per tutte le cose. L'Amore che permea l'Universo e quindi anche tu. Finisci per non sentirti piu' parte di quell'amore, ma di cercarlo fuori senza trovarlo, quando l'Amore e' dentro di te, non al di fuori.

    Quando senti col cuore non hai timore proprio di nulla. A me la vita ha cominciato a girare per il verso giusto quando mi sono scrollata di dosso ogni paura fasulla e soprattutto ho smesso di cercare, e ho iniziato a creare cio' che desideravo dentro me stessa, e quel qualcosa e' arrivato.

    Ma poi dove sta scritto che un amore tra un uomo e una donna debba durare tutta la vita? Emerita stronzata anche quella.
    Hai mai amato con tutta te stessa senza porti il problema di quanto sarebbe durata la tua storia d'amore? Io si. Le mie storie migliori, a dirla tutta.
    Guarda che non e' l'Amore a finire, ma le persone a non saperlo provare perche' inquinano cio' che il cuore gli dice con le pippe mentali, le convenzioni sociali, le sovrastrutture inutili.
    L'Amore Jane basta a se stesso e si nutre di se stesso, non di mutui, auto costose, scuole private per i figli ecc.
    Quelle sono le sovrastrutture che l'essere umano ci mette perche' non sa sentire col cuore ma pensa troppo con la mente, perche' non e' connesso con se stesso, e non sa chi e' realmente.

    RispondiElimina
  89. Noi (con noi intendo ogni cosa: pianeti, stelle, animali e persone, ma per queste ultime "scatta un altro procedimento" )veniamo da una UNITA' ma siamo separati; però, questa separazione non è "assoluta" ma è piuttosto una "DISTANZA", in cui attraverso le RECIPROCHE RELAZIONI, in qualche modo, continuiamo ad essere UNITI; ma a causa della legge-condizione della materia il tutto si muove su basi STRATIFICATI. La felicità non è un' idea astratta ne tanto meno una cosa A SE', ma un concetto ben reale, uno "stato degli esseri" quando funzionano in armonia, ossia è legato all' equilibrato muoversi insieme nella DANZA DEL COSMO. Conseguentemente l'infelicità è l' OPPOSTO. Una persona egocentrica, come diceva anche JANE, può anche illudersi di trovare la felicità in sé medesima o in un rapporto a due, ma la cosa è talmente inverosimile, e, diciamolo pure, così fittizia, che (ed è più che sperimentato nella vita di ognuno) non è nemmeno il caso di parlarne. Le persone più felici sono i bambini, perlomeno quelli che non vivono in famiglie con traumi e comportamenti tali da DERUBARE, "in nome del presunto amore" genitoriale, la felicità ai propri figli. Perchè i bambini sono così felici ?? a mio avviso perchè si muovono, si relazionano, con la vita e con se stessi in grande armonia, senza subire gli ostacoli di questo nostro MALATO e SEPARATO sistema, poichè ancora non ne fanno "quasi" parte...poi... man mano che crescono e ne vengono assorbiti diminuisce la loro felicità. Con questa società che è stata costruita sulle basi della separazione e subalternanza, si interrompe la danza cosmica armoniosa SUPERIORE, a cui gli essei umani, superando le leggi stratificanti della materia, erano riusciti ad accedere attraverso il MATRIARCATO; e "SI FA UN PASSO IN DIETRO", ricreando la legge della GIUNGLA che gli umani avevano superato, difatti il dio di questa società PATRIARCALE è il SOLE-luce-lucifero. Questo TORNARE INDIETRO è l' origine della nostra infelicità, poichè noi siamo CONSAPEVOLI, gli animali non lo sono, quindi loro vivono in armonia seppure stratificati. La nostra consapevolezza ispirata dalla scoperta della MADRE "NULLA" ( che non subisce le leggi della materia ma è, al contrario, UGUALITARIA ) ci aveva donato il superamento di queste leggi stratificanti, CONFINANDOLE fuori dal gruppo umano, per quanto persistessero FUORI e nel rapporto con esso. E con il sistema sociale ugualitario del MATRIARCATO che si instaurò quella nuova società dall' amore; ma poichè era sorta, ad un altro livello ( quello psicologico ), una nuova ingiustizia in cui il MASCHIO veniva stratificato, portava in sé una contradizione che ha generato l' INVIDIA e la VENDETTA del patriarcato che si è ERRONEAMENTE identificato con la materia e le sue leggi. Se il matriarcato, pur avendo creato un salto QUALITATIVO di un' importanza stratosferica, non era perfetto, o quanto meno "giustissimo"; il patriarcato si è rivelato disastrosamente peggiore; ma, a mio avviso, tutto ciò è, comunque, il cammino che gli esseri umani hanno intrapreso e compiono per evoluzionarsi in un viaggio, non più legato alla mappa orizzontale dell' evoluzione materiale che guarda solo a terra, ma quello verticale dell' uomo eretto che guarda il bellissimo e amorevole cielo che come un ventre materno, caldo, accogliente e ugualitario lo avvolge, protegge e ISPIRA. E niente e nessuno può arrestare questa evoluzione...che...SI DEVE FARE...E SI FARA'......COMUNQUE.Lilith

    RispondiElimina
  90. @SIMONE(MDD),
    hai detto MOLTO bene la seconda tua considerazione è il frutto NON solo della MENTE ma anche dell' INTUITO(=CUORE); la tua teoria che chi comanda in un modo e MONDO "malvagio" è da considerare un' ANIMA fragile(=inesperta?!) perchè "condizionata" ancora dagli ELEMENTALI e alle prime incarnazioni è molto interessante, ma ne esistono anche altre che giustificano questo stato di cose fortemente "negativo" come ad esempio che le EGREGORE possono ESSERE anche INTERDIMENSIONALI e NON solo TERRENE quindi delle FORME-PENSIERO di ESSERI "energetici" e "spirituali" più evoluti di NOI che così "condizionano" la nostra "inferiore" DIMENSIONE 3D !!!

    Hai letto più volte H.H. poi ne hai fatto una BUONA sintesi estrapolando l' ESSENZA del suo messaggio, se ti ricordi H.H. afferma che per EVOLVERE come in una PILA(anche cosmica) c'è SEMPRE bisogno dei due poli(=DUALITA'); volutamente NON ha detto però che entrambi devono ESSERE di eguale potenza(=equilibrio)e OGGI nel pianeta TERRA il polo NEGATIVO è più potente di quello POSITIVO, ecco perchè bisogna potenziare MOLTO quest' ultimo agendo dunque al contrario di quanto egli afferma di fare !!!

    NAMASTE'
    & HASTA SIEMPRE

    RispondiElimina
  91. Abbiamo commenti ermetici in inglese, molto interessanti anche se è più comodo in italiano ...
    Grazie a tutti !!!

    Il prossimo post SARA' ... SARA' ...
    :)

    RispondiElimina
  92. @Jane
    "Ovverosia, siamo felici se funziona la nostra famiglia, i nostri affari, la nostra salute...e questo è vero, però se molliamo gli ormeggi dalla realtà di tutti i giorni, come in qualche maniera stiamo cercando di fare (almeno io) in questo ragionamento, allora la felicità diventa un po impalpabile.

    Perché quella che noi definiamo felicità è di solito ciò che ci è stato inculcato sin da bambini. Una serie di preconcetti che delle volte sono tutt’altro di quello che veramente vogliamo con il cuore."

    no Jane, la felicita' e' una cosa misteriosa che viene da dentro noi, quello che tu hai descritto e' l'associazione che facciamo tra creazione ed eventi ma la felicita' non e' dentro quegli eventi, infatti per lo stesso evento a volte si puo' essere felici e a volte no.
    felicita'/piacere/amore sono solo una variazione quantitativa della stessa cosa, cioe' amore.

    RispondiElimina
  93. UN RINGRAZIAMENTO ANCHE A NxT, JANE E A SISSY, OLTRE AD ANNA, LILITH, ELI, SDEI, DEMOCRITO E TUTTI GLI ALTRI ...

    IL PROX POST E' SU LADY GAGA E L'ANALISI DEL SUO ULTIMO VIDEO ...
    VI INVITO A SPOSTARVI TUTTI DI LA !!!
    :-)

    HASTA LUEGO !!!

    RispondiElimina