sabato 3 agosto 2013

SILVIO AI SERVIZI SOCIALI...!!! (SSS) OVVERO COME RIBALTAI UNA CONDANNA DIVENTANDO IL PAPA RE !!!


E VENNE IL GIORNO, INFAUSTO GIORNO???
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE...
SILVIO FU CONDANNATO AI SERVIZI SOCIALI E AFFIDATO ALLA COMUNITA' DI RECUPERO DI RAGAZZE MADRI EXTRACOMUNITARIE DI DON GIGLIO, PICCOLA COMUNITA' SITA SOPRA IL MONTE ROSA, COMUNITA' CHE OPERA NEL SOCIALE E COME MISSION ACCOGLIE TUTTE QUELLE DONNE ABUSATE DA POTENTI DI TURNO, LOSCHI DI OGNI RISMA E SEMPLICI DISPERATE SENZA FISSA DIMORA...

SILVIO INIZIO' IL SUO CALVARIO IL 15 AGOSTO 2013, PROPRIO A FERRAGOSTO, GIORNO CHE SOLITAMENTE SI PRENDEVA PER CAZZEGGIARE CON APICELLA IN COSTA SMERALDA, AVVOLTO DA BANDANA E CON INFRADITO RIALZATO, PER CANTARE VECCHI STANDARD NAPOLETANI E BALLATE FRANCESI RETRO'...
MA QUESTA VOLTA CI FU UN CAMBIO PROGRAMMA, QUEI GIUDICI COMUNISTI MANGIA BAMBINI DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA, L'OBBLIGARONO A LAVORARE PER DON GIGLIO 7 GIORNI ALLA SETTIMANA COME AIUTO-CUOCO...
UNA DURA CONDANNA PER UNO COME LUI, ABITUATO A TAPPETINI DI ROSE ROSSE E INCHINI ZERBINATI, UNA CONDANNA CON TANTO DI CONTRAPPASSO DANTESCO...
PROPRIO LUI CHE TUTTA LA VITA AVEVA PAGATO TROIE DI REGIME ANCHE MINORENNI, DOVEVA ORA AIUTARE GIOVINI DONNE PROBLEMATICHE NELLA VITA QUOTIDIANA DELLA COMUNITA', SVOLGENDO QUELLE MANSIONI DOMESTICHE PER RICREARE QUELL'AMBIENTE FAMILIARE ED AFFETIVO CHE FORSE NON AVEVANO MAI VISSUTO...
UFFICIALMENTE AFFIDATO ALLE CUCINE COME SGUATTERO, DOVEVA TALVOLTA FARE L'EDUCATORE ED INTRATTENERE LE GIOVINI DONNE, SPESSO DEPRESSE, CONFORTANDOLE E FACENDOLE SENTIRE A CASA LORO...

CASA DOLCE CASA, PENSO' DON GIGLIO, CONTENTO DEL NUOVO ACQUISTO COSI' FAMOSO, CONTENTO DI REDIMERE TALE PERSONALITA' TRAVIATA DALLA FICA CON AGGIUNTA DI FRUSTAZIONE PROSTATICA VENTENNALE E QUINDI PERSONALITA' COMPRESSA E REPRESSA...
GLI FU VIETATO L'USO DEL TELEFONINO, DELLA TELEVISIONE ED OGNI CONTATTO ESTERNO...
ERA ECCITATO IL PRETE ALL'IDEA DI CAMBIARE RE SILVIO, PENSO': "MEGLIO TARDI CHE MAI" !!!
I GIORNI PASSARONO LIETI E DURANTE TUTTA L'ESTATE SILVIETTO SI COMPORTO' BENE PULENDO LE STOVIGLIE, FACENDO I SUGHI PER LA PASTA, SI DIMOSTRO' PERFINO UN BUON CUOCO E PRESTO INVENTO' LA PASTA ALLA RUBY, CON POMODORO E PEPERONI PICCANTI... FU UN BRAVO EDUCATORE, SEMPRE PRONTO AD ASCOLTARE TUTTI NESSUNA ESCLUSA, E FU PURE UN BRAVO PSICOLOGO, PRONTO A DARE CONSIGLI ANCHE INTIMI...
MA POI TUTTO FINI'...!!!



VERSO SETTEMBRE INIZIARONO I PRIMI PRURITI PROSTATICI, TORNARONO I PRIMI KRIBBIO, QUEI VECCHI KRIBBIO DI UN TEMPO, QUANDO COMBATTEVA SUL SUO CAVALLO NANO CONTRO I COMUNISTI MANGIAPRETI MA PIENI DI PRETI NEL PARTITO, QUANDO LOTTAVA CONTRO L'ASSE DEL MALE, E FORSE NON AVEVA PURE NEANCHE TANTO TORTO NEL RITENERLO TALE, INSOMMA, QUANDO ERA GIOVANE E SENZA CAPELLI...
IL TEMPO PASSO' IN FRETTA ED ARRIVO' IL SUO COMPLEANNO, NESSUNO SEPPE MAI LA SUA VERA ETA', MA CIO' NON IMPORTAVA, SILVIO ERA DIVENTATO UNA VERA STAR NELLA COMUNITA' E IN VIA ECCEZIONALE, FU INVITATO ANCHE IL SUO FIDO MENESTRELLO DI NAPOLI PER FESTEGGIARLO...
LE RAGAZZE MADRI INIZIARONO A VOLERGLI BENE, DIVENTO' PRESTO LA MASCOTTE DI DON GIGLIO E TUTTO IL MONTE ROSA IN FESTA LO CELEBRO' PER UNA NOTTE INTERA...
FU PROPRIO DURANTE QUELLA NOTTE CHE SILVIETTO EBBE I RIGURGITI DI FICA, NON NE POTEVA PIU', IL VECCHIO LUPO DI MARE TORNAVA AD ESSERE QUELLO CHE ERA SEMPRE STATO, DIFFICILE CAMBIARE LA PROPRIA PELLACCIA AD OTTANTA ANNI...
E  QUINDI CI PROVO' COME SOLO LUI SAPEVA FARE...
" KRIBBIO, QUESTA SERA, DOPO TANTI MESI DI DURO LAVORO, MI MERITO QUALCOSA DI SPECIALE E CON TUTTE QUESTE DONNE A DISPOSIZIONE MI PIACEREBBE FARE UNO DI QUEI VECCHI E CARI BUNGA BUNGA DI UN TEMPO, VOGLIO INVITARE ANCHE IL NOSTRO CARO DON GIGLIO CON IN SOTTOFONDO IL BUON APICELLA CHE IMPROVVISERA' SERENATE OSE'... MI CONSENTANO..."

SILVIO CONVINSE TRE RAGAZZE MADRI A FARE UN BEL TRIANGOLO DELLE BERMUDA NELLA SUA STANZETTA, DENTRO L'ARMADIO RIPOSE IL SUO FIDO APICELLA E DIETRO LO SPECCHIO DON GIGLIO COME GUARDONE, CHE DA ALLORA DIVENTO' RICATTABILE...
FU UNA LUNGA NOTTE DI SESSO SELVAGGIO, MA NON POTENDO AVER RAPPORTI COMPLETI USO' DEI FALLICI OGGETTI IMPROVVISATI, COME MINIPIMER, STATUETTE DELLA MADONNA DI LEGNO, CANDELABRI E STRUMENTI DA GIARDINAGGIO VARI...
CHE NOTTE, CHE NOTTE!!!
SILVIO SI VANTO' PER MESI DI QUELLE PERFORMANCE RUBATE IN CAMBIO DI PROMESSE E VITALIZI...
QUALCOSA CAMBIO', DA SEMPLICE OSPITE AIUTO-CUOCO RECLUSO, DIVENNE POCO ALLA VOLTA IL NUOVO LEADER DELLA COMUNITA'...
AVENDO REGISTRATO CON UNA MICROSPIA TENUTA OCCULTATA PER MESI ALL'INSAPUTA DEGLI OSPITI, RICATTO' TUTTI DIVENTANDO VERSO LA FINE DELL'ANNO IL NUOVO CAPO ASSOLUTO, CREANDO UN GOVERNO OMBRA, MENTRE UFFICIALMENTE ERA ANCORA DON GIGLIO IL RESPONSABILE DI TUTTO L'AMBARADAN...
UN DUCETTO PARALLELO CHE FACEVA I SUOI SPORCHI COMODI E COME UN MAGNACCIA FACEVA PROSTITUIRE TUTTE LE OSPITI FEMMINILI CON GLI ABITANTI DEL MONTE ROSA... A NATALE AVEVA GIA' IN PUGNO TUTTA LA COMUNITA' MONTANA ED ANCHE A VALLE C'ERA CHI USUFRUIVA DEI SUOI FAVORI IN CAMBIO DI ALTRI FAVORI...

IL TEMPO PASSO' INESORABILE E PRESTO FU CAPODANNO...
SILVIO CHIESE A BABBO NATALE UN BEL TELEVISORE, UN COMPUTER ED UN MICROFONO... FU ACCONTENTATO E FECE DALLA SUA COMUNITA' UN COMIZIO PER TUTTO IL 31 DICEMBRE FINO ALL'ALBA, INTERVALLATO DA CANZONI CELTICHE.
LO FECE A RETI UNIFICATE, RIPRENDENDOSI CON LA WEBCAM, LUI DIETRO A 13 DONNE UBRIACHE E ACCANTO A DON GIGLIO, ORAMAI COOPTATO IN TOTO E SENZA PIU' PUDORI...
FU IL COMIZIO DELL'ANNO, IL POPOLO LO OSANNO', POI VENNE FATTO UN NUOVO PROCESSO, SILVIO TORNO' IN AUGE COME AI TEMPI D'ORO E TUTTA ITALIA LO VOLLE COME NUOVO PAPA...
FU INCORONATO SILVIO I° DI MONTEROSA, LA SUA SEDE DA ARCORE FU SPOSTATA DIRETAMENTE IN VATICANO E LE SUORE DIVENNERO TROIE DI REGIME... CANDIDO' ANCHE TUTTE E 13 LE RAGAZZE MADRI, DON GIGLIO DIVENTO' MINISTRO DELL'ISTRUZIONE...



"DA OGGI IN AVANTI LE SUORE SARANNO NUDE SOTTO I GREMBIULONI, COME NELLE COMMEDIE ANNI 70, BALLERANNO IL WAKA WAKA E CANTERANNO "PER FORTUNA CHE SILVIO C'E'..." PRIMA E DOPO LA MESSA...
I CARDINALI LI SCEGLIERO' TRA I MIEI AVVOCATI E IO SARO' IL VOSTRO NUOVO PROFETA...CAMMINERO' SULLE VOSTRE ANTENNE E LE ACQUE SI APRIRANNO DINNANZI A ME... I PESCI SARANNO MOLTIPLICATI PER I POVERACCI, MA MI RICORDERO' DEI VECCHI AMICI E TUTTA LA COMUNITA' DI DON GIGLIO PRESIEDERA LE MIE MESSE PARTICOLARI OGNI DOMENICA E FESTIVITA' CON TANTO DI...
AMEN...!!! "



PRESTO I MAGISTRATI FURONO INCARCERATI E LA GIUSTIZIA DIVENNE UN'APPENDICE DELL'ESECUTIVO, IL PROGRAMMA DELLO ZIO LICIO FU TERMINATO E FINALMENTE SILVIO ANDO' IN VACANZA CON TUTTA LA COMPAGNIA, IL MILAN E APICELLA NELLA 7° VILLA IN SARDEGNA, QUELLA CHE NON AVEVA MAI POTUTO VEDERE, CAUSA IMPEGNI DI LAVORO TRENTENNALI...

QUESTA E' LA STORIA DEL BEL PAESE...
LA STORIA DI UN POPOLO CHE NEL CULO LO PRESE...
LA STORIA DI UN VECCHIO ATTORE DI MILANO
CHE DEL SONNO DELLA RAGIONE FECE IL SUO ANO...!!!

DIMENTICAVO, BUONA FIGA A TUTTI, MI CONSENTA(N)...
CONTINUA???







8 commenti:

  1. MOLTO DIVERTENTE !


    Lilith

    RispondiElimina
  2. Mdd,

    Bravo,fa davvero ridere.

    Annamaria

    RispondiElimina
  3. KRIBBIO, SE MI PERMETTE ... LA STORIA DEL POPOLINO ITALIANO POTREBBE ESSERE DESCRITTA IN QUESTA PARABOAL MODERNA: ELOGIO DEL FESSO :-)

    KRIBBIO, STI COMUNISTI MI HANNO MANGIATO IL BAMBINO, NO, SMENTISCO, NON HO FIGLI!
    E PER FORTUNA, IN QUESTA ITALIETTA CHE MUORE CHI SI AZZARDA A METTERE AL MONDO FIGLI? POI è UN LUSSO DIFFICILE DA PERMETTERSI in uno stato di stage a "0", zero, euro al mese, in un clima di precariato dove ogni tot mesi devi prendere la valigia e trasferirti in nuovi orizzonti ... in una società bigotta e clericale sino al midollo dove di libertà si riempiono tutti la bocca ma basta che non la abbiano gli altri!
    Che Dio ci perdoni se stiamo pregando
    http://fintatolleranza.blogspot.com/2013/08/che-dio-ci-perdoni-se-stiamo-pregando.html

    Spendono 2,7 miliardi al giorno in armi (MA IL TRIPLO lo spendono in progetti che i più non devono sapere! Pentagono, 2001, missile ... incendio, vi dice niente?!?!).
    200 milioni vanno in interessi sul debito ... ancora alle banche , e non ci sono i soldi per crescere un figlio?

    uhm, i conti non tornano, o forse tornano se leggiamo la tua poesia :-)))

    QUESTA E' LA STORIA DEL BEL PAESE...
    LA STORIA DI UN POPOLO CHE NEL CULO LO PRESE...
    LA STORIA DI UN VECCHIO ATTORE DI MILANO
    CHE DEL SONNO DELLA RAGIONE FECE IL SUO ANO...!!!

    DIMENTICAVO, BUONA FIGA A TUTTI, MI CONSENTA(N)...

    RispondiElimina
  4. http://fintatolleranza.blogspot.it/2013/08/elogio-del-fesso.html

    RispondiElimina
  5. Ci meritiamo tutto

    RispondiElimina