lunedì 7 novembre 2016

HILLARY CLINTON E' IL NUOVO PRESIDENTE AMERICANO...


Per la prima volta in tutta la storia degli Stati Uniti ha vinto una donna, una piccola grande donna.
Hillary Clinton è il nuovo Presidente a stelle e strisce, la paladina delle minoranze, la voce progressista che l'America aspettava da tempo, in continuità con il Presidente afro-americano Obama, colui che ha dato voce ai neri ed incarnato il cambiamento epocale del più grande Stato Democratico della storia dell'umanità, riportando gli elettori disincantati nuovamente alle urne.
Oggi è un grande nuovo giorno, sono ancora cosparso di stelle filanti, coriandoli e luccichini vari, la vita mi sorride, sento i botti e le fanfare strombazzanti venir da tutte le piazze in festa...
Sanità, scuola, lavoro, Stato Sociale e diritti civili saranno le priorità, statene certi, finalmente le cose cambieranno.
Cesseranno le guerre, i conflitti bellici saranno solo un retaggio di un passato oscurantista, sarà abolita pure la pena di morte. Una nuova realtà ci aspetta, nuovi orizzonti si avvicineranno, nuove distanze ci riavvicineranno, il mondo non sarà più lo stesso, a patto che tutti i governi mondiali accolgano in ginocchio ed in silenzio l'agenda che abbiamo scritto anche per il loro bene.
La nostra priorità è il bene supremo di tutte le razze e di tutti i popoli della Terra.
DIO benedica Hillary Clinton e l'America...

E' tornato il sole, sembra pure più caldo, i miei occhi brillano di una luce nuova, lacrimano gioia infinita, mi viene voglia di correre nudo al Central Park di New York e di regalare margherite ai poliziotti in servizio a cavallo. Mi voglio rotolare sull'erba fresca insieme a tutta la città in festa in un concerto di corpi felici di tutte le razze, di tutti i sessi, animali compresi, e il mio gatto non smetterà più di fare le fusa. 
Le macchine si fermeranno, le ciminiere non fumeranno più smog, solo 1000 calumet della pace si accenderanno illuminando quella gloriosa terra scoperta dai nostri eroici avi coloni che sterminarono i nativi, gli stessi che oggi vogliamo iniziare a difendere, anche se sono rimasti in 4 gatti ubriachi. 
La globalizzazione finale partirà da una donna, la piccola grande Madre, come una novella Shakti con le sue molte braccia ci abbraccerà tutti con affetto, nessuno si libererà facilmente dei suoi dolci tentacoli, e perché mai lo dovrebbe fare??? 
Oggi siamo parte di una comunità, quella grande comunità che, attraverso immensi sacrifici, ha esportato libertà e diritti in quasi tutto il pianeta a suon di bombe, nucleari e non, intelligenti e meno intelligenti e noi democratici, ovviamente, preferiamo quelle intelligenti.
Tutti insieme, appassionatamente in girotondo, canteremo "Give Peace A Chance" a squarciagola.


Oggi mi sento più americano di ieri, ma cosa dico, mi sento più cittadino del mondo e desidero che il mondo sia come l'America e provi le mie stesse emozioni, perché non potrebbe essere diversamente, non c'è nessuna reale alternativa al nostro modello culturale ed economico, il nostro è il migliore e tutti dovranno pacificamente comprenderlo. 
Tutti gli abitanti del pianeta si convinceranno della buone intenzioni della nostra piccola Grande Madre Hillary Clinton, nessuno escluso, tutti dovranno accettare il cambiamento. 
Anche i nemici storici degli USA impareranno la grande lezione Democratica, tutti si inchineranno al I° presidente donna del mondo, tutti i capi politici e religiosi applaudiranno, tutti i monarchi si prostreranno dinnanzi al suo cospetto. Putin chiederà la sua mano e la smetterà di avanzare pretese sull'Ucraina che è già terra americana, si deciderà ad appoggiare i nostri soldati in tutte le missioni di pace che faremo per completare la grande opera imperialista.
Tappeti e petali di rose caleranno dall'alto adagiandosi su tutte le strade, salutandola ed invitandola a governarci nella saggezza e nella giustezza delle sue parole e dei suoi valori.

Sarà una grande festa senza fine, anche i terroristi dell' ISIS si toglieranno quei terribili cappucci neri e si faranno finalmente la barba, getteranno le armi a terra e inizieranno a rappare in inglese frasi d'amore bevendo Coca-cola nei nuovi Mc Donald's vegani che costruiremo nello Stato Islamico.
La Palestina capirà che dovrà smettere di sognare un proprio Stato perché la convinceremo ad abbracciare l'ebraismo ed i suoi cittadini potranno liberamente lavorare in blocco nelle miniere di carbone libanesi, evitando nuovi conflitti armati.
I grandi petrolieri elargiranno soldi ai più poveri buttando banconote da fantastici elicotteri governativi, non ci saranno più Homeless, emarginati e poveri per le strade, nessuno li vedrà più in giro, saranno tutti utilizzati per testare nuovi farmaci e vaccini creati per la salute dei nostri cari cittadini. 
I politici inizieranno a fare gli interessi del popolo sovrano, il nostro tanto amato e caro popolo americano, che tornerà ad aver fiducia nelle istituzioni, rispettandole in quella sana e giusta gerarchia naturale scritta da DIO in persona.
Il nuovo paradigma sociale sarà l'alba di un nuovo mondo, fatto di amore, uguaglianza, pace e benessere.
Grazie Hillary, piccola grande donna del destino, grazie per aver battuto quel misogino, proto-fascista, populista di un Trump, quell'arrogante omone con quel parrucchino di paglia in testa che sa dire solo parolacce e tratta male le donne. E non pensare a tutte quelle dicerie sulle email e sugli scandali, nessuno di noi pensa che tu sia il prodotto del peggior liberismo paraculo, noi crediamo veramente in te, nonostante quel mascalzone di tuo marito, ma in fondo tu sei diversa, tu non farai gli stessi suoi errori, perché tu sei una donna...e che donna!!!
Grazie per aver convinto anche i più scettici a fare la scelta giusta.

Ed ora tutti in coro...
"All we are saying is give peace a chance... All we are saying is give peace a chance..."
cit.





3 commenti:

  1. DAJE MDD! DAJE!
    Zaffiro&Acciaio

    RispondiElimina
  2. 1. Il Motivetto dovrebbe/potrebbe piuttosto essere ''give Giustice or better, Equanimity a Chance so that Peace, ...SHALOM, Salaam, may be'' [questo secondo il Profeta, semita, Isaia, e si può ben dargli Ragione, è ragionevole quanto ha asserito: sfortunatamente nella Cultura che egli ha rappresentato (magari involontariamente: infatti i Profeti e Messaggeri e Maestri spirituali parla-va-no in Modo impersonale e interpretando la, o ispirati dalla, Etica universale, aldilà di ogni Etnicità particolare e di ogni Morale, da Moeurs ovvero Costumi, parziale),

    Giustizia o Giustezza, ovvero Tzadaqah è intesa moralmente, in base alla Regola dei 2 Pesi e 2 Misure, ovvero specificatamente, per il Popolo eletto Giustizia secondo il Princìpio, sigh, che ''siamo tutti uguali ma qualcuno è più uguale degli altri'', cfr. George Orwell ''Animal Farm'', mentre per gli altri Popoli Giustizia solo se ciò è confacente agli Interessi personali degli Eletti <- e considerato l'Argomento dell'Articolo pubblicato, va bene parlare di Eletti e Elezioni;

    in Modo particolare diventa famoso solo colui o colei che appartiene al Popolo eletto o, viene eletto/eletta solo colui/-lei che è Membro del Popolo eletto [per DNA oppure, per Potere finanziario (chi lo ha è l'Eccezione che conferma la Regola del DNA)], mentre gli Eccellenti o le Eccellenti di DNA diverso [diverso da quello semita (Egizi, Ebrei, Arabi)]

    può scordarsi di venir conosciuto/conosciuta, e ciò, sigh, a Discapito del Mondo [quel Mondo unificato e condito in Salsa ''siamo tutti Fratelli e Sorelle'' di cui si parla nell'Articolo pubblicato].

    2. Il Marito screditato è per via dell'Impiccio in cui si è ficcato [letteralmente] con la Segretaria Monika LEV[...], dove LEV è Cuore in una Lingua semitica? Prima ti eleggono poi ti fanno cadere, a Piacimento [questo è il Potere temporale o materiale, e lo Stile della sua Manifestazione,

    laddove il Potere temporale e materiale dipende direttamente dagli Averi finanziari (in Liquidità o Investimenti mobiliari e immobiliari) e dalla Posizione economica (vedere sopra: Elezioni, in ogni Contesto sociale, secondo il doppio Peso e la doppia Misura) di chi lo esercita];

    C'è certamente chi fa di Peggio e meglio, di più [pornografico, volendo metterla in questi Termini], e peggio [vedi: Violenza, Abuso],

    ed è ciò che dovrebbe farci Paura [ovvero: essere governati, forzatamente, da Persone senza Etica e/o senza Etica applicata].

    3. Parlare di America è scorretto. Si parli di Nordamerica e, di Terra sottratta con la Forza bruta ai Nativi di lì, e dove sono stati trafugati [con la Forza, bruta] Africani neri

    [Barak Hussein Obama ha un Nome semita e, la Madre era britannica, bianca: niente contro quelli, ma da sottolineare il Fatto che quel Presidente ben poco rappresentava quegli Africani neri di cui dicendo],

    e schiavizzati [brutalizzati]. Per quanto anche solo parlarne o ricordare, fa star male ed è difficile:

    vediamo se Hillary istituirà un Giorno della Memoria'' per quelli, così ecco un po' di Giustizia che, eventualmente, potrebbe portare un po' [più] di Pace.

    4. Scusate la Limpidezza: se veramente gli Eletti sono i migliori, e dotati di Genialità, saranno anche i più capaci a comprendere Discorsi ragionati come quello di cui ai Punti 1.-3. [cosa che negli ultimi Anni ho dovuto constatare, sono essi stati incapaci di fare: ciò che mi ha fatto dubitare della Elezione e Genialità di cui, altrimenti, sono fregiati o, si fregiano]. Felicità dentro-fuori a tutti ovunque-sempre e la Luce che è Dio animi-guidi tutti.

    IndoEuropean

    RispondiElimina
  3. Chiaramente qui si è giocato al ribasso, ed mdd sperequando sulla nuova frontiera della teleutenza ha fatto in modo di registrare in partenza un sollevamento "damocliano", ad intervento isolazionista._-In sostanza---oppure invero definitivamente oggettivo .,,credo si possa convenire tutti quanti.
    In verità a parità di immagini create in ambiente irrazionale ci si sarebbe aspettati, OpInIoNe pancondivisa, puramente concettualisticamente o per idrogenesi colloquiale: e qui si dovrebbe aprire un dibattito che a parità di tempo si richiede l' esenzione per reciduità incrementale "a campo finito".
    Infatti come "merlettatura", così come travisato dai più, si apre da uno spazialmente meta-concettuale ad un condizionamento memetico o egualitotalizzante, che invalida parzialmente le tracce innestate "anatolicamente" assimetrializzate a partire, meno incisivamente, a giudizio capovolto.

    Maestro di condivisione agiografica implementativista

    RispondiElimina