mercoledì 7 dicembre 2011

NOBILTA' NERA E SOCIETA' SEGRETE... ( parte 1°)


Prima d'addentrarsi di più nel "grande quadro", dobbiamo fare una piccola deviazione per rendere le cose un po' più chiare. Debbo ringraziare l'ex agente del M16, il dott. Jhon Coleman, che ha condotto una ricerca straordinaria, per le seguenti informazioni. Lui è l'unico che abbia mai scritto qualcosa in inglese sulla "Nobiltà Nera", e nel continente americano è un pioniere in questa ricerca.
Ho incontrato il dott. Coleman personalmente, e vi posso dire che egli è sincero nella sua intenzione (ho una mia facoltà personale per "leggere" o "verificare" le persone). Ma, sicuramente non sta rivelando tutto, come faccio io, per il semplice motivo che non vogliamo perdere le nostre teste.
Il dott. Coleman ci racconta la storia di un termine che non troverete in nessun libro o dizionario corrente: "La Nobiltà Nera". Sono le famiglie delle oligarchie di Venezia e di Genova, che avevano dei diritti di commercio privilegiati nel dodicesimo secolo.

Il Dott. Coleman dice:
"La prima delle tre crociate, dal 1063 al 1123, instaurò il potere della "Nobiltà Nera" veneziana e rafforzò il potere della ricca classe dirigente. L'aristocrazia della Nobiltà Nera ottenne il potere assoluto su Venezia nel 1171, la nomina del doge fu trasferita a quello che fu conosciuto come il Gran Consiglio. Esso comprendeva i membri dell'aristocrazia commerciale, e ciò fu un totale trionfo per loro. Da allora Venezia restò nelle loro mani, ma il potere ed influenza della Nobiltà Nera veneziana s'estende ben oltre i suoi confini, e oggi nel 1986, è sentito in ogni angolo del globo.
Nel 1204, l'oligarchia distribuì delle enclaves feudali ai suoi membri, e da allora iniziò la grande crescita del suo potere e della pressione finché il governo non diventò una corporazione chiusa formata dalle più potenti famiglie della Nobiltà Nera."
La Nobiltà Nera si guadagnò il suo titolo facendo dei brutti scherzi, cosicché, quando la poplazione si ribellò contro i monopoli nel governo, come ovunque, i leaders della sommossa furono presto catturati ed impiccati brutalmente. Adoperano l'assassinio nascosto, l'omicidio il sequestro e lo stupro, mandano in rovina dei cittadini o delle imprese ostili...

Allora chi sono queste famiglie?
Le più importanti sono:
House of Guelph (Britain)
House of Wettin (Belgium)
House of Bernadotte (Sweden)
House of Liechtenstein (Liechtenstein)
House of Oldenburg (Denmark)
House of Hohenzollern (Germany)
House of Hanover (Germany)
House of Bourbon (France)
House of Orange (Netherlands)
House of Grimaldi (Monaco)
House of Wittelsbach (Germany)
House of Braganza (Portugal)
House of Nassau (Luxembourg)
House of Habsburg (Austria)
House of Savoy (Italy)
House of Karadjordjevic (Yugoslavia)
House of Wurttemberg (Germany)
House of Zogu (Albania)

Come pure quelle famiglie che si trovano nell'albero genealogico dei Windsor.
("Black Nobility Unmasked Worldwide", dott. John Coleman, 1985).
Tutte le famiglie dell'elenco sono imparentate con la Casa del Guelfo, una delle famiglie originarie della Nobiltà Nera di Venezia, da cui discende la Casa di Windsor, e quindi l'attuale Regina d'Inghilterra, Elisabetta II. I Guelfi si sono intrecciati con l'aristocrazia tedesca attraverso la Casa di Hannover. Il re inglese Hannoveriano, Giorgio I, venne dal Ducato di Lüneberg, una parte della Germania Settentrionale, che fu governata dalla famiglia dei Guelfi fin dal dodicesimo secolo.

Albero genealogico della famiglia Windsor
Albero genealogico della famiglia Windsor
Oggi i Guelfi mantengono il potere con il controllo del mercato delle materie prime. Per anni, hanno fissato il prezzo dell'oro, un articolo che non producono e non possiedono per conto proprio.
La Casa dei Windsor controlla anche il prezzo del Rame, dello Zinco, del Piombo e dello Stagno.
E, come vedrete, non è un fatto casuale che le principali borse merci si trovino a Londra.
Le Società controllate dalle famiglie della Nobiltà Nera sono la British Petroleum, l'Oppenheimer, la Lonrho, la Philbro ed altri.
Un'altra famiglia della Nobiltà Nera è il Grosvenor in Inghilterra. Per secoli, questa famiglia visse, come la maggior parte delle famiglie reali europee, con i canoni delle terre cedute in superficie.
Oggi, questa famiglia possiede almeno 300 acri (1.213.800 mq) nel centro di londra!
Le proprietà non sono mai state vendute, ma sono date in affitto con un contratto di locazione per 39 anni - il canone delle terre nel medioevo. Il Grosvenor Square, dove si trova l'ambasciata americana, appartiene alla famiglia Grosvenor, come pure Eaton Square. Nell'Eaton Square, gli appartamenti sono affittati a 25.000 Sterline al mese, e l'importo non comprende le spese di manutenzione.

Queste cifre vi daranno un'idea del patrimonio immenso che le famiglie della Nobiltà Nera raccolgono dai canoni d'affitto, e perchè le famiglie come i Windsor non sono affatto interessate al progresso industriale con la popolazione addizionale che mantiene.
Questa è l'unica ragione per cui queste famiglie "nobili" sono dietro alla maggior parte, se non a tutti i movimenti ambientalisti del mondo, che in definitiva mirano in modo velato a ridurre l'aumento della popolazione. Il principe Filippo ed il principe Carlo sono i simboli più in vista di questi movimenti, ed ambedue hanno parlato spesso con una totale insensibilità del bisogno di liberare il mondo di persone non desiderate.
("Black Nobility Unmasked Worldwide", dott. John Coleman).
Ma perché vi parlo della Nobiltà Nera?
Perchè sono i fondatori delle società segrete dei nostri tempi da cui nascono tutte le altre che sono legate agli Illuminati - il "Comitato dei 300".
Come vi farò vedere, il Club di Roma, il CFR, il RIIA, i Bilderberger, le Nazioni Unite, la Tavola Rotonda, nascono dal "Comitato dei 300", e quindi, dalle famiglie della Nobiltà Nera europea.


Copertina di rivista
http://itis.volta.alessandria.it/episteme/ep6/ep6-pubric.htm

Bene, e ora veniamo al punto più importante. Il dott. Coleman ha avuto perfettamente ragione fino adesso. Egli pensa che la Nobiltà Nera europea sia la causa di tutto quel che non va.
Però, almeno dal 17° secolo, ogni casa reale europea in assoluto è stata infiltrata dagli ebrei. Consideriamo il principe Carlo!
Vi renderete conto di chi fossero i suoi antenati.
La Casa di Hannover sembra essere tedesca, ma è ebrea. Anche la Casa di Asburgo. Allora non furono in realtà i tedeschi che s'impadronirono del trono britannico.
Brillante, non è vero? (Le fonti: "Semi Goter" di Philip Stauff e "Judenblut im deutshen Adel" "Sangue ebreo nella Nobiltà tedesca, di Otto Fürst von Battailler).
La Nobiltà Nera europea ha la collaborazione delle famiglie americane come Harriman ed i McGeorge Bundy.

- Il Consiglio dei Trentatré: Vi si trovano i più importanti frammassoni del mondo politico, economico e religioso.

- Il Comitato dei Trecento: Fu fondato dalla Nobiltà Nera nel 1729 per occuparsi dell'attività bancaria internazionale, dei problemi legati al commercio e per sostenere il traffico dell'oppio.
E' controllato dalla Corona britannica. Comprende l'intero sistema bancario mondiale e i più importanti rappresentanti delle nazioni occidentali. Tutte le banche sono collegate ai Rothschild attraverso il Comitato dei Trecento.
Il dott. Coleman pubblicò i nomi di 209 organizzazioni, 125 banche e 341 membri passati e presenti del comitato dei quali ve ne elencherò soltanto alcuni: Balfour Arthur, Brandt Willy, Bulwer-Lytton Edward, Bundy McGeorge, Bush George, Carrington Lord, Chamberlain Huston Stewart, Constanti, Casa di Orange, Delano Famiglia, Drake Sir Francis, Du Pont Famiglia, Forbes John M., Federico IX, re di Danimarca, George Lloyd, Grey Sir Edward, Haig Sir Douglas, Harriman Averill, Hohenzollern Casa di House, Inchcape Lord, Kissinger Henry, Lever Sir Harold, Lippmann Walter, Lockhart Bruce, Loudon Sir John, Mazzini Giuseppe, Mellon Andrew, Milner Lord Alfred, Mitterand Francois, Morgan J.P., Norman Montague, Oppenheimer Sir Henry, Palme Olof, Principessa Beatrix, Regina Elisabetta II, Regina Giuliana, Rainier Principe, Retinger Joseph, Rhodes Cecil, Rockefeller David, Rothmere Lord, Rothschild Edmond, Shultz George, Spellman il cardinale, Thyssen-Bornemisza il barone, Vanderbit, Famiglia von Finck, il barone, von Habsburg Otto, von Thurn und Taxis Max, Warbug S.G., Warren Earl, Young Owen.

- CFR:
Council on Foreign Relations fu costituito nel 1921 dal gruppo "Round Table" (Tavola Rotonda) ed è anche conosciuto come "l'establishment", "il governo invisibile" o "il ministero degli esteri dei Rockefeller". Oggi questa organizzazione semisegreta è una delle associazioni più influenti negli USA e tutti i suoi soci sono cittadini statunitensi senza eccezioni. Oggi il CFR esercita la propria autorità ferrea sulle nazioni del mondo occidentale, sia direttamente attraverso rapporti con organizzazioni similari, sia attraverso istituzioni come la Banca Mondiale di cui assume la presidenza.
Dalla fondazione del CFR, tutti i presidenti americani, eccetto Ronald Reagan ne erano stati membri prima della loro elezione. Il vice presidente di Reagan, George Bush ne era membro.
Nel 1977 Bush era addirittura direttore del CFR.
Il CFR è controllato dal gruppo Rockefeller e vuole attuare l'obiettivo di quest'ultimo, un unico governo mondiale.

- Teschio e Ossa: è la cerchia più segreta del CFR. I suoi membri la chiamano semplicemente "l'Ordine". Alcuni lo identificano per più di 150 anni come il Locale 322 di una società segreta tedesca. Altri lo chiamano la "fratellanza della morte". L'ordine segreto del Teschio e Ossa fu introdotto all'università di Yale nel 1833 da William Huntington Russel e Alfonso Taft.
Russel l'aveva portato a Yale dal suo soggiorno studentesco in Germania nel 1832.
Nel 1856 l'ordine fu incorporato nel Russel Trust. Tra l'altro l'ordine costituisce la cerchia ristretta, l'élite, del CFR.
Dal 1833 Teschio e Ossa è stato dominato dai seguenti imperi di famiglia:
Rockefeller (Standard Oil)
Harriman (Ferrovie)
Weyerhaeuser (Legname)
Sloane (Commercio al dettaglio)
Pillsbury (Mulini da grano)
Davison (J.P.Morgan)
Payne (Standard Oil)

- Tavola Rotonda: Cecil Rhodes, membro del Comitato dei 300, fondò la "Tavola Rotonda" in Inghilterra il 5 febbraio 1891. Tra i cosi fondatori si furono Stead, Lord Esher, Lord Alfred Milner, Lord Rothschild e Lord Arthur Balfour. L'assetto del gruppo fu -come le SS di Hitler- copiato dalla Società di Gesù, l'ordine gesuita. Il principale obiettivo di questo gruppo fu l'espansione dell'impero britannico nel mondo con l'inglese come lingua universale. In realtà, Rhodes si sforzò di costruire un governo mondiale per il bene dell'umanità, ma il gruppo fu poi infiltrato dagli agenti degli Illuminati.

- Bilderberger: questa organizzazione segreta fu costituita nel maggio 1954 all'Hotel de Bilderberger a Oosterbeek in Olanda dal Comitato dei Trecento. I Bilderberger sono un gruppo di circa 120 persone dell'alta finanza dell'Europa occidentale, degli USA e del Canada. I loro principali obiettivi sono un governo mondiale per l'anno 2000 e un esercito mondiale sotto l'egemonia dell'ONU. Il gruppo è anche chiamato il "governo mondiale invisibile".
Un gruppo di consiglieri composto da un comitato di direzione (24 europei e 15 americani) decide chi sarà invitato alle riunioni. Però non tutti i partecipanti sono degli "iniziati". Possono solo rappresentare dei gruppi d'interesse o altre personalità. Alcuni dei più importanti rappresentanti internazionali sono o erano:
Agnelli Giovanni
Brezinski Zbigniew
Bush George
Carrington Lord
Dulles Allen
Clinton Bill
Ford Henry II
Gonzales Felipe
Jankowitsch Peter
Kennedy David
Kissinger Henry
Luns Joseph
Lord Roll of Ipsden
McNamara Robert
Martens Wilfried
Palme Olof
Reuther Walter P.
Rockefeller David
Rockefeller John D.
Rockefeller Nelson
Rothschild Edmund de Tindemanns
Warbug Eric D.
Warbug Siegmund
Worner Manfred

- Commissione Trilaterale: questa organizzazione segreta fu fondata nel giugno 1973 da David Rockefeller e Zbigniew Brezinski per il Comitato dei Trecento, e si mise al lavoro perché le organizzazioni esistenti come l'ONU non portavano avanti la costituzione di un governo mondiale unico in modo abbastanza celere. Ci voleva una spinta. Questa organizzazione elitaria mira a riunire i massimi dirigenti dei giganti industriali e commerciali, cioè delle nazioni trilaterali - gli USA, il Giappone e l'Europa occidentale - per imporre un "Nuovo Ordine Mondiale".
L'organizzazione ha circa 200 membri che, al contrario dei Bilderberger, lo sono a vita.
La Commissione Trilaterale controlla tramite i membri del CFR, l'intera economia degli USA con le lobby per la politica, i militari, il petrolio, l'energia e i media.
I membri sono direttori d'azienda, banchieri, agenti immobiliari, economisti, esperti di scienze politiche, avvocati, editori, politici, dirigenti sindacali, presidenti di fondazioni e giornalisti.
I più importanti:
Brezinski Zbigniew
Bush George
Clinton Bill
Kissinger Henry
McNamare Robert
Rockefeller David
Rockefeller John D.
Rothschild Edmund

- Il Club di Roma: è un gruppo di membri internazionali dell'establishment provenienti da circa 25 paesi (circa 50 persone). Fu fondato ed è finanziato dal clan di Rockefeller dal loro podere a Bellagio, in Italia. Ancora una volta il principale obiettivo è un governo mondiale sotto il controllo dell'élite.
Il Club di Roma aveva anche elaborato una religione mondiale e adottò l'opinione sbagliata di una crisi energetica e di una sovrappopolazione sulla Terra diffusa dai media. Secondo William Cooper, a quanto pare svilupparono anche il virus dell'AIDS e lo fecero diffondere allo scopo di iniziare il programma di una grande pulizia razziale per il governo mondiale.

- Le Nazioni Unite ONU: gli orientamenti per la Lega delle Nazioni furono accettati e approvati al congresso dei frammassoni a Parigi il 29/30 giugno 1917. Fu l'inizio della Lega delle Nazioni costituita a Ginevra nel 1919. L'Organizzazione delle Nazioni Unite nacque nel 1945 a San Francisco su quei principi. E' un'istituzione modellata dagli Illuminati, la più grande loggia massonica del mondo, nella quale tutte le nazioni del mondo si uniranno. L'ironia è che, secondo il riassunto delle regole del machiavellismo, punto quattro, nella prefazione, la gente di tutte le nazioni presenti nelle Nazioni Unite chiede ora che questa istituzione risolva tutti i suoi problemi, e che intervenga per far cessare le guerre; benché gli uomini che idearono quell'istituzione siano gli stessi che fomentarono tutte le guerre degli ultimi due secoli.
In pubblico l'ONU sembra essere un buon amico di tutti quanti che "si occuperà di tutti i problemi". Almeno 47 membri del CFR erano tra i delegati americani fondatori compreso David Rockefeller. L'emblema dell'ONU è chiaramente un simbolo massonico.
I campi a trentatré gradi del globo dell'ONU rappresentano i trentatré gradi del Rito scozzese della massoneria. Le pannocchie di granturco con tredici chicchi ciascuna su entrambi i lati del globo simboleggiano i tredici gradi della gerarchia degli Illuminati e si riferiscono al numero tredici, che per gli ebrei è il numero che porta fortuna. Il numero tredici è il più importante numero nella frammassoneria e ha vari significati.
Gesù ebbe dodici discepoli e lui stesso fu il tredicesimo.
Nella Cabala, nella numerologia e con la tredicesima carta dei tarocchi, "la Morte", il tredici significa la trasformazione, l'alchimia, la rinascita, la fenice che risorge dalle ceneri, la consapevolezza dei segreti e perciò la capacità di materializzarsi e di smaterializzarsi, la capacità di creare dall'etere.
Tutti i membri delle famiglie reali della "Nobiltà Nera" obbediscono al loro capo, il papa.
Attualmente, Joseph Ratzinger, Papa Benedetto XVI.

Tratto da "Le Società Segrete e il loro Potere nel XX Secolo. Una Guida attraverso gli Imbrogli delle Logge con l'Alta Finanza e la Politica. Trilater Commission, Bilderberger, CFR, ONU; di Jan van Helsing.
Edizione in italiano. Traduzione in italiano di Don Var Green. Edizioni Andromeda, 1997.


http://cieliparalleli.com/documenti000/falseamiglierealieuropee.html

15 commenti:

  1. Bel post, conferma la mia visione....il tredici vuol dire anche "COMPIUTO", "PERFETTO"; la piramide, il volto, ecc. TERMINANO nel tredicesimo "scalino". Lilith

    RispondiElimina
  2. Tutti gli INGORDI MAIALI delle liste.....da IMPACCHETTARE e spedire all' INFERNO......NON sono umani, ma l' INCARNAZIONE della loro stessa creazione, ossia: bestie di satana....IBRIDI MOSTRI !!!!!!!!!!!!! Lilith

    RispondiElimina
  3. X LILITH...
    Serafino Massoni Mitico :-)
    Ho visto il suo video ora...
    Dopo un pò rompe i maroni, un pò prolisso, ma comunque dice cose giuste...
    Anche il nome è perfetto :-)

    PS: Ho pubblicato questo articolo che lessi nel 2008 su Disinformazione, tratto dal libro "Le Società Segrete e il loro Potere nel XX Secolo", perchè nonostante molti ne siano a conoscenza, fa un buon riassunto utile alla comprensione della PIRAMIDE...
    E' una sorta di Bignami sempre pronto da consultare sulla storia e la metastoria degli eventi dell'elite...

    Poi si ricollega alla trilogia su Monti e sui poteri forti che oggi vanno tanto di moda...
    In seguito ne farò altre 2 parti...
    La terza parte, come al solito, sarà scritta da me...
    :-)


    HASTA

    RispondiElimina
  4. estraggo:
    ...Però, almeno dal 17° secolo, ogni casa reale europea in assoluto è stata infiltrata dagli ebrei.
    ...Tutti i membri delle famiglie reali della "Nobiltà Nera" obbediscono al loro capo, il papa.
    Attualmente, Joseph Ratzinger, Papa Benedetto XVI.

    Forse non tutti sanno che la più grande organizzazione (massonica) ebraica del mondo è la B'nai B'rith. Secondo alcuni si tratta del vertice della massoneria mondiale. Pochi però ne parlano, anche tra i complottisti, mi sembra.
    E forse ancora meno persone sanno che Papa Giovanni Paolo II era un super-ebreo (entrambi i genitori ebrei).
    Il Papa ebreo nel Tempio di Salomone ai vertici della elite mondiale!

    RispondiElimina
  5. E'la terza volta(eccetto una tempo fa)che scrivo su questo blog ed è la terza volta che il commento si trasforma in fumo!Non mi si vuole?ZARA

    RispondiElimina
  6. E sono quattro!Se non scrivo niente d'interessante va in porto altrimenti.....niente da fare!Pazienza. ZARA

    RispondiElimina
  7. Chiunque tu sia,dato che sicuramente ti piace:-VAI A FARE IN CULO-.ZARA

    RispondiElimina
  8. Scusate, sopra mancava un passaggio. Ecco il testo completo:
    Forse non tutti sanno che la più grande organizzazione (massonica) ebraica del mondo è la B'nai B'rith. Secondo alcuni si tratta del vertice della massoneria mondiale. Pochi però ne parlano, anche tra i complottisti, mi sembra.
    - Pochi sanno anche che la Cappella Sistina è una copia a grandezza naturale del Tempio di Salomone a Gerusalemme!
    E forse ancora meno persone sanno che Papa Giovanni Paolo II era un super-ebreo (entrambi i genitori ebrei).
    Il Papa ebreo nel Tempio di Salomone ai vertici della elite mondiale!
    AG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e talmente tutto intricato da millenni che bisogna studiarlo proprio tutto il processo,fonti permettendo,anche. comunque io sono del parere che sono tutti uno.e i piu in alto e meno sospettati sono sicuramente loro ancora di piu degli indicati. ciao buona vita, speriamo che salviamo l'anima e che ci eleveremo cosi non torniamo qui in questo inferno di pianeta.

      Elimina
  9. Argomenti come questo necessiterebbero uno studio approfondito. Gridare “al lupo al lupo” solo per la lettura di un articolo dove si tratta delle dichiarazioni di un presunto ex agente segreto e tipico della pochezza di certi ambienti cospirazionisti ed è il motivo principale per cui provo una certa repulsione per alcune delle loro tesi.
    In pratica si tratta dello stesso atteggiamento dogmatico-religioso presente nella chiesa cattolica, riportato a teorie cospirazioniste. Non dobbiamo dimenticare che la teoria del complotto nasce proprio all’interno del mondo cattolico, teso a demonizzare tutto ciò che sfugge al proprio controllo.
    Ma andiamo per ordine. Venezia era una potenza la cui struttura politica sfuggiva al diretto controllo della chiesa. Si trattava di un’oligarchia che, per quanto dichiaratamente cattolica, sfuggiva al diretto controllo papale e proponeva una struttura statale ed economica di tipo “moderno”, completamente diversa dagli stereotipi del tempo. Venezia era ricca, immensamente ricca e la città stessa era la più grande e bella città dell’intera Europa. Il centro nevralgico dei commerci di tutto il mondo occidentale.
    La nobiltà veneziana, pur vantando un qualche titolo genuinamente nobiliare, era essenzialmente un potere borghese. A Venezia contavano i soldi, non i blasoni. La stessa proprietà terriera era di limitata importanza, da un punto di vista economico, rispetto ai commerci e quindi i commercianti erano al potere nella città. (cont)

    RispondiElimina
  10. Niente di più facile che questo stato di cose urtasse l’immobilismo di Roma e di tutto il mondo feudale e teocratico. Nell’assetto medievale il nobile era tale per diritto divino e di conseguenza sotto il diretto controllo della chiesa. Nella secolare contesa tra guelfi e ghibellini, i guelfi dovevano necessariamente uscirne vincitori, perché la struttura ideologica del tempo non avrebbe permesso altre soluzioni. Con quale diritto il Re avrebbe potuto infatti nominare Vescovi e Papi, se il suo diritto discendeva dall’autorità della chiesa? Avrebbe potuto solo se fosse stato contemporaneamente il capo della chiesa, ma questo avrebbe destabilizzato il sistema esistente, esautorando la chiesa come organismo indipendente e, per dogma, sotto la diretta giurisdizione di Dio e del Cristo.
    In una società così rigidamente strutturata le eccezioni erano poche e Venezia era la più importante. Niente di più facile quindi che non potendola attaccare direttamente, la si tacciasse velatamente di satanismo e di eresia.
    È possibile, probabilmente certo, che ci fossero riti iniziatici e satanici all’interno della borghesia-nobiltà Veneziana, ma le date proposte non mi corrispondono. La società del XII secolo era una società assolutamente dogmatica e morale, e questo valeva anche a Venezia. Non c’era spazio ideologico per avventure esoteriche e la repressione era la norma per tutto ciò che si distaccasse dalla consuetudine. Per un diffuso interesse verso le pratiche esoteriche bisogna aspettare più di in secolo, quando alla fine del ‘200, primi del ‘300, ci fu un intenso flusso migratorio di ebrei askenaziti dal centro dell’Europa proprio verso la Repubblica Veneziana. (cont)

    RispondiElimina
  11. Che gli askenaziti fossero abili banchieri ed abbiano trovato terreno fertile, non ci sono dubbi, come è altamente probabile la loro infiltrazione nelle strutture di potere sotto mentite spoglie. Che questo abbia poi causato l’origine di strutture di potere segrete, di stampo esoterico, all’interno delle istituzioni veneziane, è anche molto probabile, come è probabile che nella decadenza della città siano emigrati in altri luoghi, principalmente in Olanda, ma tutto ciò non prima del XVII secolo, contemporaneamente alla data di pubblicazione del famoso manifesto di Kassel (1614). L’asse del mondo si spostava insieme alla nobiltà nera veneziana ed ecco nascere il movimento dei Rosacroce, in probabile sinergia.
    È possibile che sia andata così, ma la certezza non l’avremo mai, perché non ci saranno mai documenti scritti, che provino senza ombra di dubbio la loro veridicità. L’ipotesi appare però abbastanza solida e convincente, se comunque supportata da fatti storici inconfutabili.
    Parlare di un controllo massonico, o proto massonico, nella Venezia del 1100 è una colossale sciocchezza. Più probabile una infiltrazione nella stessa Roma attraverso gli Ordini Cavallereschi, in particolare quello dei Templari.
    Si ha notizia di un primo insediamento Templare a Venezia a causa di una donazione, ma siamo già nel 1186 e comunque il movimento Templare non è mai stato particolarmente significativo a Venezia. Molto significativi invece gli insediamenti ebraici askenaziti, come si diceva sopra, a cui dobbiamo rifarci se vogliamo comprendere la storia esoterica della città.
    Democrito

    RispondiElimina
  12. DEMOCRITO...
    Non dobbiamo dimenticare che la teoria del complotto nasce proprio all’interno del mondo cattolico, teso a demonizzare tutto ciò che sfugge al proprio controllo.
    Ma andiamo per ordine. Venezia era una potenza la cui struttura politica sfuggiva al diretto controllo della chiesa. Si trattava di un’oligarchia che, per quanto dichiaratamente cattolica, sfuggiva al diretto controllo papale e proponeva una struttura statale ed economica di tipo “moderno”, completamente diversa dagli stereotipi del tempo.
    PENSO TU ABBIA RAGIONE DEMO, LA TUA ANALISI SEMBRA LOGICA, SONO CONCORDE...
    TI QUOTO :-)

    AG
    la più grande organizzazione (massonica) ebraica del mondo è la B'nai B'rith.
    SI LA CONOSCO, E' VERO MA NON SOLO QUELLA, IL NETWORK E' SEMPRE PIU' VASTO ED OGNI ANNO VEDO SPUNTARE NOMI NUOVI...

    HASTA

    RispondiElimina
  13. Spettabile "Maestrodidietrologia" vorrebbe inserire sulle sue pubblicazioni il seguente link originario http://cieliparalleli.com/documenti000/falseamiglierealieuropee.html del mio articolo al più presto? Oppure rimuovere il mio articolo dalle sue pagine. Io rimango nell'attesa, grazie. Lorella Binaghi

    RispondiElimina
  14. Cara Lorella Binaghi, ho letto solo ora con ben 3 anni di ritardo... :-)
    Ho aggiunto il suo link anche nella seconda parte, sinceramente pensavo di averlo già inserito, forse avevo solo messo un link che a sua volta citava il suo post. Comunque, ora ci sono i link originali di riferimento. Chiedo umilmente perdono, ma è stata una dimenticanza... Salve e buon proseguimento.

    RispondiElimina