giovedì 2 febbraio 2012

C.S.A.R. COSA SUCCEDERA' ALLA RAGAZZA ???



C.S.A.R. :  di BATTISTI- PANELLA - 1992
TESTO:
L'alba, la barba, la curva della gola, rasoiate che sono orli di gonna.
La luce ha ancora sonno ma si dà un tono da ostetrica che è urgente.
Apre gli occhi sul mondo partoriente ed è a disposizione l'alba, la barba, presa con le buone.
Offrire la gola al tocco leggero, l'alba la lanolina candida
gli uccelli appostatissimi nell'aria, come i chiodi senza quadri, alle pareti; ed è ancora mattina.
I pesci pesci pesci i pori pori, cosa succederà alla ragazza,
vede i pori con le corna come i tori; le corna curve
sono due ferventi trafficanti a bassa voce sotto la croce
,
sotto la croce, nel loro dialetto antico, nel loro diletto pratico,
che la vogliono fare bollire, che la vogliono suonare, appesa al campanile.

Che la vogliono ricoprire di cioccolata, che la vogliono servire in bocca,
ad una bocca sterminata di forno:
che cosa le tocca sentire che cosa.
Allora ricordarsi di fare delle pose delle fotografie: che possono sempre servire,
e non se ne parli più.
Gesù, Gesù che non se ne parli più Gesù, Gesù ed è ancora mattina,
tutti sono pronti a bere qualcosa; e poi si riprende fiato, per fare le bolle acustiche.

Che la vogliono olio e limone; che la vogliono aggiustare: entriamo in un portone...
Che la vogliono un pò scoperta per accertare;
che la vogliono nell'ascensore, per implorarla da che piano a che piano,
acquetta, fuochino; la gloria all'ottavo.
Che la vogliono ricoprire di cioccolata, che la vogliono servire in bocca,
ad una bocca sterminata di forno:
che cosa le tocca, sentire che cosa.

HO TROVATO ED ASCOLTATO PER CASO QUESTA CANZONE DI LUCIO BATTISTI CHE NON CONOSCEVO, SCRITTA NEL 1992 DA PANELLA AUTORE DEL TESTO...
INIZIALMENTE, NON CAPIVO IL SENSO DELLE PAROLE E DELLE FRASI, MA COME PER MAGIA QUALCHE VERSO SIGNIFICATIVO MI ERA RIMASTO IN MENTE, QUINDI PER CURIOSITA' HO VOLUTO APPROFONDIRE L'ARGOMENTO CERCANDO IN RETE IL TESTO INTEGRALE PER DECRIPTARLO...
DOPO UN'ATTENTA LETTURA MI E' PARSO TUTTO MOLTO CHIARO !!!
LA CANZONE IN QUESTIONE, IGNORATA DAI PIU', NASCONDE UN CHIARO RIFERIMENTO NEANCHE TROPPO SUBLIMINALE AD UN RITUALE DI SANGUE, SEMBRA UNA SORTA DI INIZIAZIONE... I RIFERIMENTI SONO ADDIRITTURA FIN TROPPO ESPLICITI IN CERTI VERSI, ALCUNI DI QUESTI LI HO EVIDENZIATI IN GRASSETTO, MA NON SONO GLI UNICI...
SEMBRA UNA PREPARAZIONE PER UN RITO PROPIZIATORIO DI SANGUE, O LA SPIEGAZIONE DI QUELLO CHE DI SOLITO ACCADE IN QUESTI CASI...

le corna curve
sono due ferventi trafficanti a bassa voce sotto la croce
,
sotto la croce, nel loro dialetto antico, nel loro diletto pratico,
che la vogliono fare bollire, che la vogliono suonare, appesa al campanile.
LA PRIMA COSA CHE MI E' VENUTA IN MENTE E' IL CASO DELLA CLAPS, SEPOLTA E MURATA IN CHIESA, POI INQUIETANTI ANCHE I RIFERIMENTI AL DIALETTO ANTICO, COME LINGUAGGIO INIZIATICO RITUALE MEDIOEVALISTA, LA CROCE ED IL CAMPANILE, I TAROCCHI, IL CAPRO... SEMBREREBBE UNA DESCRIZIONE DI UNA MESSA NERA O DI UN OMICIDIO RITUALE, O QUALCOSA DEL GENERE...

Che la vogliono ricoprire di cioccolata, che la vogliono servire in bocca,
ad una bocca sterminata di forno:
che cosa le tocca sentire che cosa.
MI HA COLPITO LA FRASE CHE DICE " CHE LA VOGLIONO RICOPRIRE DI CIOCCOLATO"...
INIZIALMENTE NON CAPIVO COSA DIAVOLO SIGNIFICASSE LA FRASE...
POI MI È VENUTO IN MENTE IL FILM CHOCOLAT ED HO LETTO QUESTO...
"I SEGRETI DI UN’ANTICA BEVANDA CHE I SUOI ANTENATI D’OLTRE OCEANO CREDEVANO CAPACE DI METTERE IN COMUNICAZIONE GLI UOMINI CON GLI DEI: IL CIOCCOLATO. SCIOLTO IN TAZZA, FORGIATO IN MILLE FORME (DALLE CONCHIGLIE AI CAPEZZOLI DI VENERE), GLASSATO, SPEZIATO, AROMATIZZATO E ARRICCHITO DI RARE QUALITÀ DI PEPERONCINO, IL CIOCCOLATO DIVENTA UN VERO E PROPRIO PHARMAKÒN DALLE MOLTEPLICI VIRTÙ.
SOTTO I SUOI EFFETTI SI RISVEGLIANO LE PASSIONI, SI LIBERANO I DESIDERI, SI RITROVANO CORAGGIO E FIDUCIA IN SE STESSI. COSÌ ATTORNO A QUESTA DONNA, BARBARA ED ESPERTA DI FILTRI COME MEDEA, SI CREA UN CIRCOLO DI DONNE E UOMINI, UN VERO E PROPRIO THÌASOS, CHE APPRENDE E CUSTODISCE I SEGRETI DEL POTENTE PHARMAKÒS. "

Allora ricordarsi di fare delle pose delle fotografie: che possono sempre servire,
e non se ne parli più.
Gesù, Gesù che non se ne parli più Gesù, Gesù ed è ancora mattina,
tutti sono pronti a bere qualcosa; e poi si riprende fiato, per fare le bolle acustiche.
QUESTA PARTE DELLA CANZONE SEMBRA DESCRIVERE LE PRECAUZIONI CHE AVVENGONO PRIMA CHE L'OMICIDIO RITUALE DIVENTI UN CASO MEDIATICO PILOTATO DAI MEDIA... CHE NON SE NE PARLI PIU'... E TUTTO RITORNA AD ESSERE COME PRIMA , COME SE NULLA FOSSE REALMENTE SUCCESSO, UNA SORTA DI RIMOZIONE CON FOTOGRAFIA RICORDO ANNESSA...

Che la vogliono olio e limone; che la vogliono aggiustare: entriamo in un portone...
Che la vogliono un pò scoperta per accertare;
che la vogliono nell'ascensore, per implorarla da che piano a che piano, acquetta, fuochino; la gloria all'ottavo.
CHE LA VOGLIONO COTTA A PUNTINO, MARINATA, UNTA DAL SERPENTE...
COME LA VOGLIONO RAPPRESENTARE I MEDIA, NASCOSTA IN UN PALAZZO, IN UN CAMPO, ASCESA AL SIGNORE (SATANA)... GLI INQUIRENTI NON LA TROVANO, SANNO NON SANNO??? FUOCO, FUOCHINO... PERCHE' LA GIUSTIZIA COME SAPPIAMO IN NUMEROLOGIA FA 8...
ANCHE LA SCRITTA DISEGNATA A MANO SULLA COPERTINA DELL'ALBUM, MI RICORDA I CASI DI MELANIA REA, YARA GAMBIRASIO, SEMBRA UN SEGNO TROVATO SUL CORPO DELLA RAGAZZA... WIKIPEDIA DA UNA DESCRIZIONE PIU' RAZIONALISTA, AFFERMANDO CHE L'ACRONIMO C.S.A.R. IN REALTA' SIGNIFICA CAESAR, ZAR...
IN REALTA' POTREBBE VOLER AMMICCARE AL TIPO DI APPARTENENZA OCCULTA DI COLORO CHE ESEGUONO TALI DELITTI RITUALI, OVVERO LA MASSONERIA NERA CLERICO-FASCISTA, APPARTENENTE ALLE FORZE PARALLELE DEL GOVERNO OMBRA...

QUESTA E' LA MIA PERSONALE INTERPRETAZIONE DI UNA CANZONE MISCONOSCIUTA, NON LA SOLITA CANZONE DI RINO GAETANO DOVE ABBIAMO LETTO TUTTO E DI PIU' RIGUARDO LA SUA MORTE E QUELLO CHE VOLEVA DIRE NELLE SUE CANZONI...
QUESTA, A MIO MODESTO AVVISO, A LIVELLO ERMETICO ALLEGORICO, E' MOLTO ANALITICA ED ESPLICITA, NONOSTANTE ED APPARENTEMENTE SEMBRA VOLER MOSTRARSI SURREALE O ADDIRITTURA NON-SENSE, ED ASCOLTANDO L'INTERO ALBUM IN QUESTIONE, QUESTO BRANO E' PROPRIO QUELLO PARADOSSALEMNTE MENO ERMETICO E PIU' "CHIARO"... OVVIAMENTE, LA MIA E' UNA LIBERA INTERPRETAZIONE, POTREI SBAGLIARMI, POTREI AVERCI PRESO... MA TUTTE QUESTE ASSONANZE SIMBOLICHE SIGNIFICATIVE SONO VERAMENTE CURIOSE ED INTERESSANTI...
VI INVITO A LEGGERE IL TESTO CON CALMA MENTRE ASCOLTATE LA BASE DELLA CANZONE DI BATTISTI POSTATA SOPRA, ED IN SEGUITO VI INVITO AD ESPRIMERE UN PARERE...

BUON RITO A TUTTI ... !!!



58 commenti:

  1. Questa di Battisti non la conoscevo.Devo dire che secondo me il tuo forse non è un delirio.
    In reverse l'hai ascoltata?

    Mr Blue

    RispondiElimina
  2. Oh ma l'orologio del blog è un po indietro????
    Il post l'ho spedito alle 17,50 e li segna le 08,50 AM....

    Mr Blue

    RispondiElimina
  3. MR BLU...
    QUESTO BLOG HA UN OROLOGIO QUANTICO E VIAGGIA ANCHE SU ALTRE DIMENSIONI, HAI PRESENTE IL FILM HYPERCUBE :-)))
    nON SO COSA SUCCEDA, IO FINO A 10 GIORNI FA MANCO LEGGEVO I VOSTRI COMMENTI...
    POI E' PURE VENUTO FUORI QUESTO COLOR VERDE SALAMANDRA UN PO' MASSONICO... :-)))
    MISTERI DELLA FEDE

    AL CONTRARIO NON L'HO SENTITO, DEVO METTERE IL BRANO SU CUBASE PER FARLO... PROVA TU, MA NON CREDO AI MESSAGGI AL CONTRARIO, NON LI SENTIREBBE NESSUNO... BASTANO QUELLI DRITTI...

    HASTA

    RispondiElimina
  4. Sì,anche il colore è assurdo.:-))))
    Sui messaggi al contrario ci sarebbe da discutere anche perchè quello che sfugge all'attenzione non sfugge al subconscio e non si spiegherebbe perchè molti spendono soldi a palate per infilarli nelle canzoni e nei film se non servissero ad un cazzo.
    Poi magari non è questo il caso,anche perchè mi sembra che le connessioni con quello che hai detto tu ci siano e il subliminale sarebbe superfluo.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  5. Ma secondo te Battisti perchè ha fatto una canzone così?

    Mr Blue

    RispondiElimina
  6. Bella domanda...
    Non saprei, comunque voleva veicolare conoscenze che aveva imparato magari frequentando ambienti particolari della destra esoterica, era un modo per "lavarsi la coscienza", questo se diamo per buona la mia analisi... Dicono che sia stato fatto fuori, io non penso ma sicuramente negli ultimi anni e dopo certi dischi fu allontanato e non tanto perchè non fossero abbastanza commerciali i suoi dischi... Chissà :-)

    RispondiElimina
  7. Beh,il fatto che Battisti si era ritirato quasi in eremitaggio è vero e non penso solo perchè era un fanatico della privacy.....poi come dici tu.....chissà.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  8. Non che sia un patito del pop, comunque io così a pelle ho sempre percepito già il duo Mogol-Battisti come rispettivamente maestro-discepolo. Penso sia stata quella la fase di avvicinamento/iniziazione di Battisti agli ambienti esoterico-destrorsi. Poi nella seconda fase della sua carriera, senza Mogol, l'approfondimento deve aver subito una accelerazione, forse una "promozione" in ambienti ancora più esclusivi. Anche i luoghi del Lazio dove vivevano sia Battisti che Mogol del resto, i Monti Reatini, sono alquanto "magici". Io ci sono andato in escursione più volte e mi hanno dato questa impressione.

    RispondiElimina
  9. Piccola ricerca di altri suoi brani "strani".....sempre dallo stesso disco: "così gli dei sarebbero" :
    http://www.youtube.com/watch?v=4lik2o-hwGY

    "Però il rinoceronte"
    http://www.youtube.com/watch?v=JG8WUeTHoE0
    I testi sono assurdi tutti.
    ...certo che come canzoni anche musicalmente fanno veramente CAGARE!!! :-)))

    Mr Blue

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono talmente avanti le armonie di questi brani, che le comprenderanno i nostri nipoti. Battisti era un genio, da inserire nelle antologie e studiare nelle scuole....

      Elimina
    2. hai la testa piena di merda, per questo ti fa cacare l'arte di Battisti

      Elimina
    3. Vero, non significano davvero nulla, neanche sforzandoci di interpretarli tramite un decoder "intergallattico"...La musica del periodo "Panella" si fa anche ascoltare, ma le parole sono tipici di quegli intellettualoidi che pensano basti scrivere stronzate senza senso per "abbindolare" gente... abbindolabile.Infatti siamo in Italia dove gli stolti da clinica psichiatrica sono tanti; se queste cagate arrivassero ad esempio al mercato musicale americano, chiamerebbero subito le ambulanze per portare il "poeta" Panella ed i suoi seguagi in sanatorio...Non capisco come Battisti, comunque neanche lui poi quel "fulmine di guerra", abbia potuto accettare una collaborazione del genere senza temere di essere "sputtanato" definitivamente...Non dare retta a questi che ti insultano qui sopra, è gente che si atteggia "avanti" e"colta" ma in realtà non sa neppure leggere la lista della spesa...Credimi..

      Elimina
    4. Refuso: "intergalattico", mi è "scappata" una consonante in piu' digitando. Bisogna stare attenti perchè questi si attaccano a tutto..

      Elimina
  10. Gli altri pezzi non piacciono neanche a me...
    Però mi piace molto C.S.A.R. lo trovo bello anche musicalmente, molto originale il cantato in mezzo al dialogo... Secondo me questo brano è avanti...
    Gli altri sono ancora più assurdi... ma chissà
    :-)

    "esaminado la Venere di Milo.
    I riti, i riti ma che riti d'Egitto tutto è fidanzamento"
    da PERO' IL RINO CERONTE
    HASTA

    RispondiElimina
  11. Di sicuro gli ultimi dischi erano molto "sperimentali".......ma io sono un po prevenuto perchè non mi piace il genere e perchè non ho mai capito dove la gente vede tutto sto genio in battisti come del resto in tanti altri artisti a lui analoghi.
    Un conto sono i testi,un conto è la musicalità e l'effetto evocativo che suscita e un conto è riconoscere delle qualità ad un artista........dire che uno è un genio è tutt'altra cosa.
    Mogol(che era il suo mentore)l'ultimo pezzo conosciuto che ha scritto è quella MINCHIATA che ha cantato arisa a san scemo. :-))))))


    Mr Blue

    RispondiElimina
  12. scusa per l' ot Simone
    Forse non centra nulla, ma lo sapete che in metereologia esiste un fenomeno detto albedo, che si sta verificando proprio in questi giorni sull'italia con tutta sta neve

    http://www.meteocaprino.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=257:leffetto-albedo-lamico-del-freddo

    jane

    RispondiElimina
  13. Albedo....seconda fase alchemica.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  14. RILEGGENDO PER CASO UN COMMENTO DI UN VECCHIO POST DI FRANCESCHETTI SULLA RR, DEMOCRITO DICEVA QUESTE SANTE PAROLE...
    DEMOCRITO:
    sulla faccenda degli OT, invece dissento perchè sono convinto che la divisione in pezzi separati di uno stesso argomento (metodo analitico) sia il capolavoro intellettuale della massoneria, volto a non far capire a nessuno, quindi a non far controllare a nessuno, l'insieme del sapere. i risultati di questa specializzazione estrema del sapere, sono sotto gli occhi di tutti, in mezzo a tutta questa specializzazione, nessuno è in grado di controllare gli effetti delle scelte. il progetto di ingegneria sociale pensato nel 1700 e portato avanti attraverso i secoli, sta ora dando i suoi frutti: la disintegrazione di qualunque appartenenza morale, umana, religiosa, ideologica o familiare. la solitudine dell'individuo è la maggior forma di controllo sociale, che mai si sia potuta attuare.

    MERAVIGLIOSO, L'HO RIPORTATO SUL BLOG PERCHE' MERITAVA... DIREI CHE ESPRIME ALLA PERFEZIONE IL CONCETTO DI RICERCA DELLA VERITA'...
    SCUSATE, NON C'ENTRAVA NULLA CON IL POST, MA STAVO LEGGENDO STAMPA LIBERA CHE RIPORTAVA UN ARTICOLO DI PAOLO E LINKAVA DI CONSEGUENZA I COMMENTI PRESENTI SUL BLOG ORIGINALE E LEGGENDO MI SONO IMBATTUTO IN QUESTA PERLA...
    POI MI SONO RILETTO ANCH'IO E MI E' VENUTA UN PO' DI TRISTEZZA, SEMBRANO PASSATI ANNI LUCE...
    :-)

    RispondiElimina
  15. Ciao Jane, non lo sapevo che si chiamasse così in meteorologia questo fenomeno alchemico, anche se credo sia logico...
    :-)
    Non sei affatto OT, ti ho risposto con un bel commento di Democrito...

    RispondiElimina
  16. CONTE...
    Il tuo ragionamento è condivisibile e l'ho fatto anch'io, identico, abbiamo mi sa le stesse basi culturali sinistroidi che ci portano ad essere così pignoli e curiosi...
    :-)

    RispondiElimina
  17. MR BLU...
    Preferisco tanti altri cantautori a Battisti, però ha fatto belle canzoni ed ha comunque innovato la struttura melodica italiana...
    Se ascolti alcune cose dei TIROMANCINO o di gruppi pop moderni italiani, le influenze melodiche e la costruzione delle metriche sono forti...
    Poi non discuto sui gusti personali, ci mancherebbe...
    A me di battisti piacciono alcuni brani anni 70 e qualcosa dell'ultimo periodo e basta
    :-)

    RispondiElimina
  18. @MDD: Anch'io la vedo un po come te e riconosco a Battisti dei meriti artistici ma in molti lo hanno mitizzato,secondo me,un po troppo. Di sicuro ha influenzato molto la musica pop italiana.
    I Tiromancino non li sopporto: prova ad ascoltare sti pezzi che metto di seguito e dimmi che non sono tutti uguali....
    http://www.youtube.com/watch?v=qXm4E8yPE_0&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=qXm4E8yPE_0&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=n7VdQpvIwYs&feature=fvst

    http://www.youtube.com/watch?v=mAMpO7juZQI&feature=related

    ...dai sono peggio di Ligabue che con un giro di accordi ci ha fatto due dischi. :-))))
    Poi è vero i gusti sono gusti.
    Visto che siamo in tema musica......:oh io la chitarra ce l'ho sempre pronta. ;-)))

    Mr Blue

    RispondiElimina
  19. Ciao MDD,
    La tristezza (malinconia) viene perché ci si ricorda di un periodo dove l’interesse era grande. Ci si apriva un mondo e tanti tasselli del puzzle, che prima non si sapeva dove collocare e che sembravano totalmente scollegati, mentre era evidente che un collegamento doveva esserci, andavano al loro posto. C’era eccitazione, la scoperta di una nuova angolazione da cui osservare e capire il mondo.
    La malinconia è la reazione istintiva ed automatica alla noia. L’acqua non può stare ferma altrimenti imputridisce. Ma il puzzle non è completato, occorre fare un salto di qualità, un ulteriore passo verso la comprensione del mondo e soprattutto di noi stessi.
    In questo periodo sono un po’ preso perché sto cercando di mettere su un piccolo spettacolo assieme ad alcuni amici. Se ci riusciamo sarà a Milano intorno a fine Maggio, primi di Giugno e i temi saranno tratti da alcuni spunti del libro che avevo scritto tempo fa, ovviamente ridotti, riveduti e corretti. Se ci riesco vi farò sapere e naturalmente sarete tutti invitati.

    RispondiElimina
  20. Lilith,
    chiedo scusa di non averti risposto per tempo. Io uso la parola religione in senso molto largo, che a volte da origine a malintesi. L’argomento mi ha sempre affascinato perché vedo come dietro prese di posizione intellettuale ci siano sempre emozioni che non riescono a manifestarsi per ciò che sono realmente e le emozioni sono energia allo stato puro.
    Un’emozione molto comune è la rabbia. Anche se con gradi e maniere diverse, le persone sono tutte arrabbiate e non sempre quelle più reattive sono le più incazzate. A volte proprio quelle che sembrano le più pacifiche, sono in realtà quelle che nascondono perfino a se stessi la violenza che covano all’interno. La loro forza distruttiva sarebbe troppo grande per essere contenuta, se liberata, e finirebbe per autodistruggerli.
    Voglio aggiungere che la rabbia a volte ha un’origine immaginaria, ma a volte no. A volte le persone hanno delle buone ragioni per essere incazzate, ma per vari motivi queste buone ragioni non possono essere manifestate per ciò che sono realmente.
    Ma l’energia non può essere contenuta totalmente e quindi viene applicata alla sfera concettuale e si ha il fenomeno che io chiamo guerra di religione, cioè rivestire di sacro le proprie convinzioni personali e difenderle fino alle estreme conseguenze.
    Una delle cose che mi sono riproposto è quella di stanare in me stesso tutta la parte religiosa e buttarla nel cesso. Si tratta di un lavoro immane, perché la religione si è completamente avvinghiata al nostro essere ed è come in Idra dalle mille teste. Come tagli una testa ne spuntano due, occorre quindi la spada per tagliarle, ma anche il fuoco per non farle rigenerare.
    Secondo la leggenda l’ultima di queste teste è immortale, va quindi tagliata e poi sepolta.
    Il male è dentro di noi ma combatterlo serve a poco, occorre voltare lo sguardo ed osservare qualcosa di altro in grado di bruciarne l’essenza. L’origine del male è invece immortale e va sepolta in una parte remota del nostro essere e li lasciata.

    RispondiElimina
  21. A proposito del governo Monti, leggiucchiando qua e là nei blog che frequento mi sono imbattuto in un articolo davvero interessante, che riporta in parte le tesi di MDD sulle 2 massonerie, viste dall'interno della massoneria stessa.
    il link

    http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.com/2012/02/mario-monti-al-grande-appuntamento-con.html#comment-form

    RispondiElimina
  22. @ Democrito. Avevo capito PERFETTAMENTE cosa intendevi per religioni........dato che non c' era altra maniera di intenderla !! ma ribadisco che ciò che mi hai AFFIBBIATO non mi appartiene. La mia è una ricerca basata sull' INTUITO e su DATI che cerco di collegare. Il mio interesse più profondo è rivolto a capire l' ORIGINE della malattia, perchè solamente così e non con palliativi, a mio avviso, si potra SRADICARE il "male". Capire chi oggi procura questo mio e altrui malessere, tutte le ingiustizie e via dicendo, e la consapevolezza di doverle subire senza ( apparenti ) soluzioni, è una facile constatazione che può solo creare ancra più frustrazione e rabbia, e quindi accrescere la malattia. Forse a causa del mio carattere forte e della mia estrema curiosità, ho deciso, malgrado sembri impossibile, di cercare una CURA allo squilibrio che regna in questo mondo.....e guidata da onestà intellettuale, e carente di secondi fini, ti assicuro che sto facendo un buon lavoro. Lilith

    RispondiElimina
  23. @Lilith:
    Secondo me,è come un gatto che si morde la coda,nel senso che,parlando di religioni e di conseguenza di tutte le altre forme di culto,dalla politica alle squadre di calcio,i cultuanti stessi creano un'aggregato psichico (alcuni lo fanno di proposito cioè i fondatori e gli officianti,altri lo fanno senza saperlo)che prende vita propria e che si nutre proprio dei fedeli e delle loro offerte psichiche e fa sì che il tutto diventi un circuito chiuso senza sbocchi che convogli il tutto a questi mega aggregati che si ingrassano a dismisura.
    Qui bisognerebbe nuovamente tirare in ballo il discorso sugli eggregori che ha fatto MDD ed approfondirlo ulteriormente perchè,secondo me,è uno dei punti chiave di tutto il maccherone esoterico.
    All'inizio di una religione l'eggregore che si forma è positivo (nel senso che può dare dei benefici ai praticanti)poi,col passare del tempo diventa sempre più corrotto e diventa veramente nefasto e influenza anche chi della religione non gli frega una mazza perchè va a collegarsi con tutti gli altri sotto eggregori che sono a lui condizionati per gerarchia.
    Internet non è da meno! :-)))

    Mr Blue

    RispondiElimina
  24. Interessantissimo e' il link suggerito da Democrito. All'inizio credevo probabile considerare Monti come espressione della fazione massonica progressista ma alcune cose non mi tornavano, incluse le sue politiche di estrema destra, frontalmente repressive e contro la maggioranza dei cittadini meno abbienti che lo accomunano ad esempio a Cameron, ma anche la "continuita'" dichiarata dai suoi ministri con il governo del pompetta. Allora ho capito che gli stessi identici ambienti che misero al suo posto il pompetta, siccome egli non stava facendo tutti i compitini in tempo, gli ordinarono di andarsene. Ma lui decise di fare di testa sua e allora ci vollero gli scandali e la campagna dei media soprattutto all'estero. Gli stessi ambienti massonici di destra, dicevo, hanno fatto un colpo di stato bianco facendo accomodare Monti. Persino la Santadeche', per quanto possa contare il suo stolido chiacchiericcio, ha dato da ieri il suo incondizionato supporto a Monti perche' "e' un governo di destra" (folgorata sulla via di Goldman Sacks). Grazie Santadeche', potevi tenere chiusa quella cloaca: lo avevamo capito da soli. Poi anche l'ippopotamo Ferrara che se ne intende, ha scritto che Monti e' il nuovo Cavour (destra massonica) e non il nuovo Mazzini (sinistra massonica), allora tutto si spiega.
    Potrebbe anche darsi che in questo momento, ambedue le fazioni massoniche insieme all'Opus Dei stiano lavorando di comune accordo o almeno in non-belligeranza.

    PS: Comunque ho sentito da una mia conoscente il cui padre, un vecchio "aristo" in declino, e' stato tra i primi sostenitori di Forza Italia, che al Berlusca per farlo sloggiare e' stata puntata una pistola alla tempia, senno' non avrebbe schiodato. Sara'vero? A me sembra possibile.

    RispondiElimina
  25. Mr Blue. Hai dato una bella spiegazione che condivido e riscontro......ma non vedo cosa abbia a che fare con me che mi nutro di dubbi e metto tutto in discussione. La mia è una ricerca INDIVIDUALE, assolutamente personale ed UNICA nella sua mescolanza e, come già detto prima, si basa sull' INTUITO, l' unico strumento di cui mi fido, e sulla ricerca di DATI che raccolgo e confronto con pazienza e con accurato discernimento. Le prime intuizioni avute, dopo anni continuano ad essere valide sia nell' esperienza pratica che teorica; ed il fatto che la mia ricerca e visione non si identifichi con NESSUN' ALTRA non mi scoraggia né mi limita MINIMAMENTE, anzi mi stimola; poichè, appunto, non è improntata di RELIGIOSITA' ne tanto meno condizionata da eggregori inconscie. Sono uno persona-spirito ASSOLUTAMENTE libera e indipendente; e credo che se tutti lo fossero nella stessa misura, e responsabillizzassero SOLO sé stessi nella ricerca della verità, alla fine si unirebbero in una CONSAPEVOLEZZA finale che é l' UNICA che può cambiare il mondo; e non si formerebbero tutti questi FALSI "gruppi" che si pongono false domande per ottenere, ovviamente, false risposte. Lilith

    RispondiElimina
  26. Scusa, Conte, ma come facevi a considerare monti "espressione della fazione massonica progressista"? Forse perchè non ti sei fidato del tuo intuito ?? Già soltanto dall' aspetto fisico ed il linguaggio del corpo, oltre il verbale......era tutto LAMPANTE ( gli "altri" hanno un aspetto più umano.....anche se non mi è CHIARO il loro "programma" per cui non mi fido neanche di loro ). La pistola puntata alla tempia al berlusca....era la minaccia di farlo FALLIRE, ossia portargli via i DANE'. Lilith

    RispondiElimina
  27. @ Lilith.......Mi ero spiegato poco chiaramente:
    quello che ho scritto non era e non è rivolto a te,ma al discorso che questi mega aggregati influenzano tutto o quasi e che,secondo me,sono un punto importante da tenere in considerazione se si vuole capire il perchè le cose vanno come vanno e,come dici tu,trovare una cura.
    La tua posizione riguardo alla ricerca della consapevolezza finale la condivido pienamente,c'è da dire però che la maggior parte dell'umanità non ci pensa neanche di striscio e questo è un fattore che,sempre secondo me,bisogna tenere presente.
    Come dicevo anche internet è una forma di mega culto di massa e forma una miriade di sottoculti,cioè i vari forum,blog che trattano i più disparati argomenti,in più ci sono i vari facebook,twitter e compagnia bella......milioni (per non dire miliardi) di menti che producono un oceano di psichismo senza saperlo (e senza precedenti)cedendo la propria energia a questo mega aggregato che ci ciuccia come sorbetti. :-))))
    Il mega culto forma un mega eggregoro che contiene tutti i vari sottoculti a cui TUTTI consapevolmente o no contribuiscono......secondo me questi meccanismi sono importanti da sapere per rimanerne invischiati il meno possibile e per tentare di liberarsi.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  28. Mr Blue. OK......grazie. Comunque, a proposito dei tuoi timori sicuramente giustificati, se si intraprende il cammino della conoscenza con consapevolezza, utilizzando l' intuito ed il sapere che, come un ricercatore d' oro, va ABILMENTE setacciato; e se, per finire, non si raccontano BALLE a sé stessi........NON TI CUCCANO neanche in sogno !!! Per quanto TRISTEMENTE lenta questa è l' unica cura; e non solo per il male già esistente ma anche come prevenzione di tutte le eventuali "diavolerie" che 'sti STRONZI si inventino. In tutti i modi i meccanismi usati sono sempre gli stessi, quindi di facile lettura. Chi casca in eggregore ed ILLUSIONI varie non è in CONTATTO con sé stesso; per cui non conosce i propri PROFONDI problemi, che in fondo sono quelli che lo condizionano e che lo fanno diventare FACILE preda. Come si può pretendere di analizzare l' esterno se non si conosce l' interno che è, oltretutto, a noi più accessibile; e che fa sorgere, quando si è ben "ripulito", l' onestà intellettuale che è una "corazza mica da ridere"......e se non avrai cambiato il mondo avrai per lo meno dato il tuo ONESTO contributo, e avrai ottenuto la GIOIA di vivere una vita più sulla misura d' "uomo", più VERA ! Lilith

    RispondiElimina
  29. Mr Blue,
    la paura è l’elemento fondamentale che porta alla formazione delle eggregore.
    Abbiamo paura perché siamo convinti di essere immortali e dobbiamo difendere a tutti i costi ciò che pensiamo sia nostro di diritto. Ci sentiamo nel diritto di essere immortali ed unendoci sotto una qualunque bandiera abbiamo l’illusione di vivere in qualcosa di più grande che sopravvivrà alla nostra morte fisica, che esisterà anche dopo di noi e che contenga una parte di noi stessi.
    La fregatura sta nel nostro bisogno di provare paura. Abbiamo bisogno di emozioni, altrimenti ci si annoia e la vita perde di interesse.
    La paura porta alla nausea e la mancanza di paura porta alla nausea. In realtà siamo esseri disgustosi e disgustati. Tronfi di noi stessi eleviamo la nostra sopravvivenza e la nostra convenienza, al di sopra di ogni cosa. Ecco perché combatto la religione in ogni sua forma, perché è l’espressione massima della parte più disgustosa del nostro essere. Cosa la gente immagina essere Dio? Niente altro che un superuomo, dotato di superpoteri, che fa il bello e il cattivo tempo a suo capriccio. Un superdittatore nazista, che impone la sua volontà per puro narcisismo. Adora quindi essere adorato, pregato e gode come un matto ad umiliare i suoi servitori.
    Abbiamo inventato Dio a nostra immagine e somiglianza. Dio è ciò che vorremmo essere, ma che non possiamo essere ed usiamo questa immagine per giustificare le nostre malefatte. Uccidere Dio significa uccidere noi stessi, uccidere la somma delle nostre ambizioni e delle nostre convinzioni e questa è l’origine della paura che ci fa aggregare. Se gli altri la pensano come te, allora quello che pensi ha un riscontro e non sei più solo. Le tua sfrenata ambizione diventa legittima, perché condivisa, ma riportata e sublimata su un piano più elevato. (cont.)

    RispondiElimina
  30. Il nazismo ha un origine antica, affonda le sue radici nella mitologia. La mitologia ci racconta storie vere, perché ci parla di noi stessi in forma allegorica ed il nazismo non è altro che un’interpretazione di queste storie, basata sulla fede. Le storie mitologiche si prestano a mille interpretazioni, perché innumerevoli sono le fedi di chi le ascolta, ma ogni interpretazione è falsa, perché ogni fede basata sulla convinzione è falsa. Il mito vive in quelli che lo hanno capito intimamente, quelli cioè che hanno capito che la storia raccontata sta succedendo in questo preciso istante. Non si tratta cioè di storie del passato, allegorie astrologiche o convinzioni legate alla cultura del tempo in cui vennero raccontate la prima volta. Non si tratta nemmeno di costruire un futuro, di lavorare per un mondo migliore (ma migliore per chi e da che punto di vista?). Si tratta di ora e di noi in prima persona.
    Gli Dei, i Demoni, i Santi, i Profeti, sono qui con noi ora. Le loro azioni e le loro predicazioni stanno succedendo ora, perché questo è il momento in cui io sono vivo e le loro storie sono la mia storia, le loro parole sono le mie parole, i loro atti i miei atti.
    Non ci siamo mai accorti che tutte le Sacre Scritture dicono suppergiù le stesse cose? Le storie raccontate sono suppergiù le stesse in tutti i racconti, pur se separate da abissi di spazio e di tempo. Se esistessero gli alieni, sono sicuro che avrebbero delle Scritture stranamente simili alle nostre.
    Si può dare una spiegazione superficiale a questo fenomeno, come ad esempio fa David Icke, o i vari circoli cospirazionisti, oppure andare un po’ più in profondità, capire che la storia raccontata è la storia di come dovrebbe essere la tua vita.
    Il mito raccontato non è che un cartello indicatore. Indica una direzione e lo si può trovare dappertutto. Se devi andare a Roma, da qualunque parte potresti trovare un cartello che ti indica la direzione: Roma dritto. Puoi essere a Napoli, a Bologna, o a Trento, i cartelli saranno sempre completamente uguali: Roma dritto. (cont.)

    RispondiElimina
  31. Il valore del cartello dipende dalla tua volontà. Se vuoi andare a Roma ha un grande valore. Se non vuoi andare a Roma, allora non ha nessun valore.
    La prima cosa è quindi capire dove cazzo voglio andare. Mi può essere d’aiuto in questo caso parlare con qualcuno che a Roma c’è stato e mi può spiegare cosa diavolo c’è a Roma di tanto interessante.
    Beh, Roma non è solo una gran bella città, è il centro della Storia dell’Occidente. È piena di capolavori artistici e nelle sue strade si può respirare la pulsazione di 3000 anni di Storia. Conte, che è di Roma, può confermare. Non so perché, ma ogni volta che vado a Roma mi sento come se fossi a casa mia.
    Il percorso dell’anima non è molto differente. L’unica differenza che vedo è che non si può farlo in compagnia. A Roma ci si può andare con gli amici, anche se poi si perderebbe molto del fascino della città e della sua scoperta, dentro di se ci si deve andare da soli, nessun altro è ammesso.

    RispondiElimina
  32. Ciao Demo...
    Ho appena lasciato un bel commento, anzi 2, nel blog che hai segnalato, ovviamente in un articolo sul FEMINICIDIO,penultimo articolo http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.com
    :-)

    Interessanti tutti i vostri commenti, quoto MR. BLU sull'EGREGORE; con una G mi han detto si scrive,infatti anch'io sbagliavo e mettevo la doppia...:)

    HASTA

    RispondiElimina
  33. MDD:Ok una g sola.... :-)))
    Demo: certo la paura è un'altro punto chiave ed è abbastanza ovvio,come è abbastanza ovvio che il percorso è individuale,infatti quello che ho scritto è basato su esperienze personali e credimi......uno alla lunga diventa uguale su altri piani a ciò che combatte se non si autoosserva costantemente e implacabilmente....è lì è un'altro bel tranello che è meglio tenere presente se non si vuol fare l'inquisizione agli inquisitori. ;-))) Ps: Roma fa lo stesso effetto anche a me.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  34. Amico mio,
    le cose che dico sono sopratutto per me. Ad un certo punto della mia vita ho deciso di esternare ciò che penso, come fosse un'esigenza di mio ordine interno.
    La paura non è una cosa così ovvia, tanto è vero che la maggior parte delle paure sono inconsce.
    I bambini provano paura vera e cosciente, ma crescendo perdono questa loro caratteristica e spingono la paura nello strato incosciente di loro stessi.
    Queste cose le sanno tutti, ma solo intellettualmente. Il confine è molto sottile.
    A volte viviamo nel cervello, a volte nella pancia, ma la cosa fondamentale, che spesso mi dimentico, è che dovunque io sia, sono vivo e ho bisogno di qualunque aiuto per ritrovarne la consapevolezza. Non esistevo nel passato e non esisterò più nel futuro, sono vivo ora e non ho niente da difendere, se non le mie illusioni di essere immortale.
    Il senso è tutto li, trovi un amico e gli racconti quello che vorresti che qualcuno raccontasse a te.
    La buona notizia è che qualcuno che racconta storie ancora c'è, ma ogni volta che si vuole ascoltare una storia, bisogna andarlo a trovare.

    RispondiElimina
  35. Demo,fai bene ad esternare,anch'io per un certo periodo l'ho fatto proprio per osservare meglio i moti interni portandoli alla luce per trasformarli.....e lo sto ancora facendo ma esterno sempre più raramente e,come ho già scritto,i dialoghi sarebbero molto diversi fatti di persona.
    La paura non è così ovvia per la maggior parte delle persone,ma dai tuoi post ho dedotto che non fai parte della massa ignara di tutto,è in relazione a questo che ho chiamato la paura una cosa ovvia.
    Poi il tutto,secondo me,andrebbe ulteriormente messo a fuoco,per scoprire i meccanismi che lo dominano,per poi poter effettuare una effettiva trasformazione.
    Uno non può liberarsi senza creare dei cambiamenti interiori.......lo so,in certi periodi ci si può sentire disidentificati,ma è dalì che si passa.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  36. "La paura è l' elemento fodamentale che porta alla formazione delle egregore" scrive Demo.------------- E fin qui sono d' accordo.....ma solo fin qui; poichè, secondo me, con il resto del suo discorso cade anche lui "inconsapevolmente" nelle egregore; ossia parte da un presupposto sbagliato, che è esso stesso un' egregora, quando subito dopo scrive:------------ "Abbiamo paura perchè siamo convinti di essere immortali".--------------- La verità è opposta; cioè, noi abbiamo paura "PERCHE' SIAMO CONSAPEVOLI DI ESSRE MORTALI". L' uomo è l' unico essere consapevole di sé, quindi anche della sua MORTALITA'.....( naturalmente c'è l'istinto di conservazione, ma neaanche questo è "convinzione d' immortalità", semmai DESIDERIO.... )e su questo hanno buon gioco le egregore, che alimentando questa prmordiale paura, la SFRUTTANO, e da lì nasce la capacità-possibilità di pochi e astuti velleitari imbroglioni di mettercelo nel sedere. Poi aggiunge:----------------- "La fregatura sta nel nostro bisogno di provare paura. Abbiamo Bisogno di emozioni, altrimenti ci si annoia e la vita perde interesse. La paura porta alla nausea e la mancanza di paura porta alla nausea. In realtà siamo esseri disgustosi e disgustati".----------------- Queste sono considerazioni STRETTAMENTE personali a cui posso contrapporre le mie che sono diametralmente OPPOSTE, cioè: "La MANCANZA di PAURA PORTA alla GIOA e alla CRESCITA; gli esseri umani NON sono AFFATTO DISGUSTOSI ( a parte coloro che hanno deciso di INVERTIRE l' EVOLUZIONE......vada per il "DISGUSTATI", ma dalle ingiustizie e squilibri che ci tocca vivere ), gli esseri umani sono la più BELLA ed ALTA ESPRESSIONE della VITA proprio perchè è stata offerta loro la CONSAPEVOLEZZA, quindi il LIBERO ARBITRIO. Riallacciandomi al mio ultimo commento, ribadisco con forza la NECESSITA' di un profondo viaggio interiore, nella nostra psiche, nei nostri traumi che sono poi i creatori della nostra personalità e delle nostre credenze.....SENZA UN' ACCURATA "PULIZIA" NON PUO' ESSERCI OBBIETTIVITA'!!! E per finire, le paure dei bambini sono CAUSATE dagli adulti......forse i bambini sono gli unici a possedere, prima di essere CONTAMINATI, un senso d' IMMORTALITA', poichè ancora non conoscono il "concetto" di morte. Lilith

    RispondiElimina
  37. MDD...tornando un po in tema di canzoni con messaggi...hai mai letto i testi dei Genesis del periodo con Peter Gabriel?....specialmente quelli del disco "The lamb lies down on broadway"?
    Secondo me alcune sono inquietanti.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  38. Non conosco i testi dei primi Genesis, magari se li trovi tradotti postameli nei prossimi commenti...
    Grazie mille Mr.Blue
    :-)

    RispondiElimina
  39. MDD:

    L’Anestesista Soprannaturale (The Supernatural Anaesthetist)

    Ecco l’anestesista soprannaturale

    Se vuole farti fuori

    Tutto ciò che deve fare è soffiare

    E’ come un elegante ballerino



    Le Lamia (The Lamia)

    Il profumo diventa più intenso, lui sa che si sta avvicinando

    Scopre un lungo corridoio illuminato da un lampadario

    Ad ogni passo che percorre il profumo cambia

    Da una fragranza familiare ad aromi sconosciuti

    Una magnifica sala si schiude davanti ai suoi occhi

    Dentro, una grande vasca di acqua di rose è avvolta da un sottile strato di nebbia

    Camminando nell’umido silenzio, viene delicatamente baciato da una calda brezza

    Pensando di essere da solo

    Entra nella stanza come se fosse la sua

    Ma la dolce acqua rosa che si increspa

    Rivela la presenza di una compagnia inattesa

    Rael se ne sta attonito stupito da ciò che vede

    Folgorato dalla bellezza, preso dal panico;

    Tre serpenti vermigli dal volto di donna

    Un movimento leggiadro pieno di grazia

    Melodie silenziose pervadono la sala echeggiante

    Ma non c’è traccia di pericolo nel richiamo della sirena

    “Benvenuto Rael, siamo le Lamia della vasca

    Stavamo aspettando che le nostre acque ti arrecassero refrigerio”

    Lasciandosi la paura alle spalle, confida ciecamente nella bellezza

    Scivola nel nettare, dopo essersi tolto gli abiti ridotti a brandelli

    “Con le lingue, tastano, assaporano e giudicano tutto il mio essere

    Si muovono in una sequela di carezze

    Che fanno rabbrividire la mia spina dorsale

    Mentre mordono il frutto della mia carne, non sento dolore,

    Solo una magia alla quale non saprei dare un nome.

    Quando la prima goccia del mio sangue raggiunge le loro vene

    I loro volti si contorcono per i dolori atroci

    La più bella grida: ‘Tutte noi ti abbiamo amato, Rael’.”

    Ogni corpo a forma di serpente galleggia inanimato

    Lamento silenzioso in barche vuote

    Una nauseante acidità pervade la stanza

    L’amaro raccolto della belezza morente

    Cerco un segno di vita pur sapendo di non poterne trovare

    Accarezzo le ricce chiome già impallidite

    Alle quali sono stato avvinto

    “O Lamia, mangerò ciò che rimane del vostro corpo”

    E’ di aglio l’odore

    Che rimane sulle mie dita di cioccolato.

    Guardandomi alle spalle, l’acqua ritorna gelida e blu

    Le luci vengono abbassate e il palcoscenico è di nuovo pronto per te


    La Colonia Degli Amorfi (The Colony Of Slippermen)

    L’Arrivo

    Rael:

    Ho vagato da solo come una nuvola

    Finché non sono approdato su questa sporca strada

    Non avevo mai visto gente più strana

    Smidollati su piedi scricchiolanti

    Deambulando continuamente

    Manifestano noncuranza

    Disonorano ogni orifizio

    Ed uno di loro che mi sta di fronte viene verso di me per dirmi “salve”

    Ha la pelle tutta ricoperta di viscide protuberanze

    Con labbra che scivolano sul mento

    Gli arti contorti come monconi di gomma

    Fanno un cenno di saluto per dirmi “unisciti a noi”

    La mia presa deve essere debole

    Perché la sua stretta di mano continua a scivolarmi

    Le mie speranze continuano a diminuire

    Mentre le sue labbra continuano a sorridere incessantemente

    Amorfo:

    “Anche noi come te abbiamo assaporato l’amore

    Non allarmarti per quello che vedi

    Tu stesso sei esattamente

    Come mi vedi”

    Rael:

    Io come te? Così!

    Amorfo:

    “Faresti bene a guardare, figliolo, la tua condanna è appena iniziata

    Faresti meglio a correre e raggiungere tuo fratello John”

    Mr Blue

    RispondiElimina
  40. Le traduzioni sono prese da
    http://www.dusk.it/index_ita.htm
    Ce ne sono anche altre in altri dischi.

    ....i casi sono due: o questi si sparavano acidi a ripetizione,oppure qualcosa di strano c'è. :-))))

    Mr Blue

    RispondiElimina
  41. Le Creature Striscianti (The Carpet Crawlers)

    C’è della lana di agnello sotto i miei piedi nudi

    La lana è soffice e calda

    Emana un certo tipo di calore

    Una salamandra si getta tra le fiamme per essere distrutta

    Creature immaginarie sono intrappolate dalla nascite nella celluloide

    Le pulci si attaccano al vello d’oro

    Nella speranza di trovare pace

    Ogni pensiero e gesto è impigliato nella celluloide

    Non ci sono nascondigli nella mia memoria

    Non ci sono luoghi da evacuare

    Le creature ricoprono il pavimento nel corridoio rosso ocra

    Per la mia seconda vista sulle persone sono più vive di prima

    Si muovono insieme verso una pesante porta di legno

    Dove la cruna dell’ago si chiude sul malcapitato

    Le creature striscianti avvertono chi le chiama

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    C’è un’unica direzione nei volti che vedo

    Guardano in su verso il soffitto, dove si dice ci siano le camere

    Come la foresta è attratta dal sole che ha radici in ogni albero

    Sono spinte da un magnete ma credono di essere libere

    Le creature striscianti avvertono chi le chiama

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    Superuomini ben educati sono trattenuti dalla criptonite

    Sia le vergini sagge che quelle folli ridono scioccamente con i loro corpi splendenti

    Attraverso la porta si svolge a lume di candela la festa per il raccolto

    E’ la sommità di una scala a chiocciola che sale a perdita d’occhio

    Le creature striscianti avvertono chi le chiama

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    Il manichino di porcellana con la pelle lacerata teme un attacco

    Il gruppo impaziente solleva le brocche e porta tutto quello che manca

    Il liquido infiltrato attraverso le crepe si è congelato

    Ed il lusingatore porta il suo spinarello (un pesciolino di acqua dolce)

    Le creature striscianti avvertono chi le chiama

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”

    “Dobbiamo entrare per poter uscire”


    It (It)



    Quando fa freddo, it arriva lentamente

    It è caldo, guarda it che cresce

    Tutto intorno a me

    It è qui, it è ora

    Basta un poco di it per portarti su o giù

    Come la cena it sta cucinando nella tua città

    It è pollo, it è uova

    It è in mezzo alle tue gambe

    It è camminare sulla luna

    Dopo aver lasciato il bozzolo

    It è un puzzle, it è foschia purpurea

    It non sta mai in un solo posto ma non è un fase transitoria

    It è nei bar dei single, nella distanza dello sguardo

    It è tra le gabbie, it sta sempre in uno spazio

    It è qui, it è ora

    Ogni roccia può essere fatta per rotolare

    Se hai abbastanza it da pagare il dazio

    It non risiede nelle parole o nel traguardo

    Nemmeno nel vostro buco preferito

    It è la speranza per la droga

    Quando cavalchi il destriero senza uno zoccolo

    It è agitato non mescolato

    Cocktails sul tetto

    Quando mangi grazie ad it vedi tutto animato

    It è nello spirITo con abbastanza coraggio per sopravvivere

    Se pensi che It è pretenzioso sei stato preso in giro

    Guarda attarverso lo specchio prima di decidere

    It è qui, it è ora

    It è reale, it è Rael

    Perché it è solo botta e risposta ma mi piace it


    http://www.dusk.it/index_ita.htm



    Mr Blue

    RispondiElimina
  42. Si Lilith, questa è l’essenza del Mito. Raccontare una storia non basata sui fatti, ma su come dovrebbero essere i fatti.
    Tu dici:… L' uomo è l' unico essere consapevole di sé, quindi anche della sua MORTALITA'…. Vero, ma si tratta del rovescio della medaglia. La realtà ci dice che dovrebbe essere così, eppure uno stato di essere così normale è una conquista, il più delle volte estremamente faticosa.
    Poi ancora:…."La MANCANZA di PAURA PORTA alla GIOA e alla CRESCITA; gli esseri umani NON sono AFFATTO DISGUSTOSI ( a parte coloro che hanno deciso di INVERTIRE l' EVOLUZIONE......vada per il "DISGUSTATI", ma dalle ingiustizie e squilibri che ci tocca vivere )….perfetto, è proprio così. L’essere umano non è disgustoso di default, lo diventa a causa delle scelte che, per libero arbitrio, fa nella vita. Se non ci fosse il libero arbitrio non sarebbero disgustosi.
    Risulta chiaro, a questo punto, quanto sia raro trovare persone che decidono di intraprendere la via della consapevolezza, spesso ardua e difficile, al posto della via dello stordimento, apparentemente facile e discendente. Viene da se l’esigenza di essere aiutati, di qualcuno che ci racconti una storia diversa e penso che ne avremmo diritto, non fosse altro che per bilanciare le innumerevoli false storie basate sui fatti, che ci vengono propinate fin dall’infanzia.
    ….. E per finire, le paure dei bambini sono CAUSATE dagli adulti….Già, che prima di essere adulti erano bambini anche loro. Bambini che a loro volta diventeranno adulti e seguiranno le tracce dei loro genitori. Nell’adulto c’è la sua storia di bambino e nel bambino c’è il progetto di un adulto.
    Non mi resta che ribadire il concetto esposto. La maggior parte degli esseri umani sono esseri disgustosi, non perché lo fossero di natura, ma perché le loro personali scelte li hanno portati ad essere tali, ed ecco perché oggi più che mai c’è il bisogno di ascoltare una storia diversa, una storia che ci racconti come avremmo dovuto essere, e che siamo ancora in tempo a diventare, perlomeno finché siamo in vita. Ma quanti sono disposti ad ascoltare? Qualcuno, in un blog parallelo, ha espresso un concetto che mi ha colpito, un analogia che mi è piaciuta: pregare è parlare con Dio, meditare è ascoltare Dio. Una bella analogia, ma quanti sono in grado di parlare? Moltissimi, praticamente tutti. E quanti sono in grado di ascoltare?
    Mah, Forse mi sto facendo un po’ troppo i fatti altrui e dovrei farmi di più solo i fatti miei, anche perché non ne vale la pena.

    RispondiElimina
  43. Mr Blue,
    io penso che la buona musica racconti una storia. Una storia che non è fatta di parole, una storia che è tutta di pancia. Io non sono molto portato, viaggio più di testa che di pancia, ma qualche volta mi è capitato di sintonizzarmi e di comprendere i significati di un pezzo musicale. Era un viaggio che non si può esprimere a parole, perché era un viaggio nelle emozioni più profonde, dove venivano toccate corde interne che altrimenti non sarebbero state toccate. Ci sono persone che viaggiano di testa, altre che viaggiano di pancia e per ognuno c’è un linguaggio di comunicazione adatto al suo modo di essere.
    Oggi che più che mai ci sarebbe bisogno di artisti capaci di evocare le emozioni del profondo, invece c’è una scarsità di creatività davvero abissale. Tu citi i Genesis, cazzo sono passati 40 anni. Mi piacevano i Genesis di Peter Gabriel e sicuramente si sparavano acidi a ripetizione, ma non era l’acido a renderli creativi, era la loro ricerca, che a volte li portava in territori inquietanti. Mi è capitato di ascoltare alcuni pezzi di musica classica decisamente più inquietanti dei Genesis e sicuramente gli autori non si sparavano acidi, anche perché alla metà dell’800 gli acidi non c’erano.
    Il vero acido è la vita. Capire di esserci è uno sballo. Sembra strano, ma capita raramente di avere la sensazione di esserci, perlomeno a me, ma quando succede è un vero sballo e la buona musica, così come le buone storie, può aiutare a capire.

    RispondiElimina
  44. Mi viene in mente un cosa. Quando Lilith dice: …..gli esseri umani NON sono AFFATTO DISGUSTOSI ( a parte coloro che hanno deciso di INVERTIRE l' EVOLUZIONE......vada per il "DISGUSTATI", ma dalle ingiustizie e squilibri che ci tocca vivere….esprime una contraddizione piuttosto evidente.
    Se gli esseri umani non fossero disgustosi, da cosa sarebbero disgustati? Dalle ingiustizie e squilibri che ci tocca vivere, dovute a quelli che hanno deciso di invertire l’evoluzione. Ma come potrebbero 4 gatti creare un tale squilibrio ed ingiustizia da turbare la vita della stragrande maggioranza? Lo possono fare solo in un modo: ponendo gli altri di fronte ad una scelta. Continuare ad essere normali esseri umani o diventare come loro. La situazione mondiale parla chiaro sul risultato della scelta. Idem dice che ognuno ha ciò che vuole. Io lo cambierei in: ognuno ha ciò che si merita.
    Alla fine il nostro vero nemico siamo noi stessi e adesso, che mi sono interessato impropriamente ai fatti altrui, posso ricominciare a badare ai fatti miei.

    RispondiElimina
  45. Grazie MR Blue delle traduzioni e dei testi, molto interessanti, soprattutto The lamia...
    Mi ha fatto venire in mente la storia del film SUSPIRIA che sarà oggetto del mio nuovo post...

    HASTA LUEGO :-)

    RispondiElimina
  46. Demo: ...Io non sono molto portato, viaggio più di testa che di pancia....

    E' proprio lì il problema....l'identificazione dell'io con la "testa" o con la "pancia"....a mio avviso il pensiero e le emozioni sono strumenti da utilizzare e si cade quando crediamo di essere uno o l'altro o tutti e due messi insieme. Se l'io si identifica costantemente con essi possiamo anche avere le doti di Einstein o di Mozart ma rimaniamo preda del film che ci facciamo....insomma delle nostre seghe mental-emozionali che crediamo essere noi stessi.....tipo la storia della nostra vita,il nostro carattere,ecc......come se fossero dei binari dalla quale non ci si può discostare in nessun modo.....ma non è così.....almeno per me. :-)))

    Mr Blue

    RispondiElimina
  47. MDD:
    ...de nada.

    Mr Blue

    RispondiElimina
  48. Innanzi tutto quoto l' ultimo commento di Mr Blue:------------"Il pensiero e le emozioni sono strumenti da utilizzare".-------------- Condivido in pieno. Sul carattere bisogna distinguere fra la parte che è stata acquisita e quella ereditaria, che insieme creano la personalità ( la seconda molto più difficile da riequilibrare con la sola consapevolezza, difatti l' omeopatia interviene maggiomente proprio su quest' ultima ). Comunque, resta il fatto che la CONSAPEVOLEZZA è la chiave che porta alla conoscenza OBBIETTIVA di tutte le cose, e se a questa si aggiunge la VOLONTA' abbiamo tutto ciò che occorre !!!-------------@ Demo. anzi tutto mi sebra che utilizzi dei sofismi nell' esposizione del tuo pensiero......Non mi sembra di cadere affatto in contraddizione poichè i "disgustati" lo sono dai "disgustosi". In quanto al LIBERO ARBITRIO, credo che tu non tenga conto che i tempi dell' evoluzione siano MOLTO più lunghi dei tempi delle nostre vite personali. Non è che in un unico bel giorno avvenne il cambiamento; all' interno di una fase EVOLUTIVA ce ne sono tante INVOLUTIVE, tante trappole, errori.....ogni tanto si retrocede invece di avanzare, ma MAI al punto di partenza......La tua visione dell' "IDEA" perfetta, quindi l' unica da ELOGIARE e DESIDERARE; e della materia imperfetta, unicamente da DISPREZZARE e RINNEGARE; mi ricorda Platone, gli stoici ed i catari...... E' un tuo punto di vista, a mio avviso IMPREGNATO di religiosità, che non condivido. TUTTO LI'. Lilith

    RispondiElimina
  49. Ho un pò di bronchite e non ho molta voglia di scrivere....ma solo di stare a letto tranquilla a fantasticare. Voglio solo aggiungere, e sono convinta che sia una esperienza comune a tutti, a meno che non si sia COMPLETAMENTE disgustati della vita, che: "LA MANCANZA DI PAURA PORTA ALLA GIOIA E ALLA CRESCITA"........E questo fatto è talmente EVIDENTE e VERO che non capisco come si possa negare !!! Lilith

    RispondiElimina
  50. @ Lilith:
    i tempi dell' evoluzione siano MOLTO più lunghi dei tempi delle nostre vite personali. Non è che in un unico bel giorno avvenne il cambiamento; all' interno di una fase EVOLUTIVA ce ne sono tante INVOLUTIVE, tante trappole, errori.....ogni tanto si retrocede invece di avanzare, ma MAI al punto di partenza


    STRAQUOTO! :-)))

    Mr Blue

    RispondiElimina
  51. Quante minchiate scrivete!!!

    RispondiElimina
  52. questa canzone usci quando la figlia di albano e romina spari... e si era pensato ad un rapimento di un clan satanico. i media la cercavano e facevano ,milioni di articoli sulla sua scomparsa. non trovandola si pensava che fosse stata vittima di un rituale satanico.

    battisti genio.

    RispondiElimina
  53. Grazie del commento Robert, non sapevo di questo particolare.
    Ti invito a postare le tue considerazioni anche nei post del mese corrente, così possono leggerli tutti, sennò, difficilmente uno li trova.
    Anzi, se ne hai voglia e tempo, potresti anche darmi qualche riferimento e link sul periodo e sulle vicende annesse.
    Grazie ancoe e ciao

    RispondiElimina
  54. Parla di un travestito e le sue vicissitudini giornaliere. Era già stato spiegato al tempo il significato.
    Nulla quindi che riguardi riti o massoneria, se non per riferimenti culturali che però non sono vitali per il racconto.

    RispondiElimina