martedì 24 ottobre 2017

L'ASIA, L'ARGENTO E LA MIRAMAX DI AL JAZEERA


Non mi sono ancora espresso sul caso WEINSTEIN e su ASIA ARGENTO.
Parlerò dei 2 livelli della storia, perché ritengo andrebbero contemplati più elementi.
Il primo riguarda il micro livello, quello di ASIA vs WEINSTEIN, il secondo riguarda il macro livello, ovvero, quello di WEINSTEIN vs SISTEMA.
Forse sarebbe pure il caso di non dire nulla, di non immergersi in questa triste storia e lasciar perdere, sono confini sempre delicati ed argomenti border, al limite, è facile scivolare su bucce di banane, e scusate l'accostamento casuale del frutto...
Sicuramente non sapremo mai cosa accadde con precisione in quel periodo e le esatte dinamiche scaturite da quella frequentazione pericolosa. Comunque e nonostante ciò, le presunte violenze, i ricatti sessuali ed abusi di potere, non sono accettabili a prescindere, in quanto crimini, soprattutto se commessi da chi detiene in quel momento il potere del cerchio magico, anche se a cascarci fosse la donna più stupida, furba o debole dell'universo.
Mi spiego meglio, sicuramente LEI come tante altre artiste, ha sbagliato a denunciarlo solo oggi, anche se due anni dopo aveva girato SCARLET DIVA, film che raccontava esplicitamente quella storia, questo però non giustifica assolutamente la violenza, l'abuso, il ricatto sessuale in quanto tali, anche quando la vittima o la "presunta complice", per mille svariati motivi (paura, sudditanza, esigenze di carriera, strumentalizzazione, debolezza) non si ribella all'orco.
Possiamo criticare con il senno di poi ASIA per essersi prostrata al produttore, per essersi buttata via così ingenuamente, ma possiamo solidarizzare con LEI, in quanto donna ricattata, in quanto simbolo sacrificale di un certo trend passatista maschilista, che non credo abbia commesso solo quel produttore e/o datore di lavoro. Il fatto che lei fosse consenziente, recidiva, non giustifica comunque la violenza, a prescindere fosse la donna più stupida, ninfomane o più furba del creato.

Coloro che dicono "da che mondo e mondo", "se la è andata a cercare" mostrano solo un lato retrogrado.
Perché se allarghiamo il concetto, anche il capo-ufficio della azienda di Brembate ha fatto bene a farsi fare un pompino dalla segretaria, perché "da che mondo e mondo" se vuoi un lavoro questo è il giusto scambio mercantile, oppure, il capo-reparto della Italsider ha fatto bene a scoparsi la giovane operaia, ricattandola sul lavoro, perché lei, "puttana", si sarebbe offerta, e quindi di cosa si lamenta???
QUESTO è il capitalismo, baby...!!!
E' proprio questa la fallacia logica, l'accettazione di questo paradigma, che sicuramente è alimentato dall'ignoranza, ed è ovviamente molto labile il confine tra torto e ragione.
Ognuno poi si becca giustamente il proprio contrappasso, essendo artefice del proprio destino, ma questo è altro discorso ancora.

Per quello che mi schiero con ASIA, anche se ha sbagliato e proprio perché ha sbagliato ad esporsi fuori tempo massimo, ovvero, a non denunciarlo prima.
Ma siamo sicuri che sia così facile ad esporsi a 20 anni contro un filantropo del genere, colluso con la politica ed i poteri forti?
Tutti coloro che minimizzano o banalizzano la questione, sono sicuri di essere così impavidi, coraggiosi e puri da poter scagliare la prima pietra?
Gli eventuali errori, leggerezze, ingenuità, volendo anche furbizie, nel caso ci fossero state da parte sua, non giustificano comunque il ricatto esercitato da una posizione di potere di un uomo che poteva essere suo padre.
C'è sempre un sentimento giudicante e sprezzante, un'astinenza da rogo generalizzata, ma c'è pure tanta ipocrisia nel non voler comprendere una palese campagna diffamatoria contro il magnate, iniziata dal NEW YORK TIMES, utilizzato da apparati e sovrastrutture che sembra non aver fine...
Però sono due questioni separate, volutamente mischiate per offuscare altri fatti e strumentalizzare violenze ed abusi per abbattere un potente e sostituirlo.


Detto questo che mi sembra ovvio, scontato e di buon senso, ritengo che WEINSTEIN sia assolutamente un capro espiatorio, sicuramente un vecchio porco che ha fatto ogni nefandezza, non certo una bella persona, ma che sia ANCHE vittima oltreché carnefice.
Carnefice con le sue attrici, ma vittima dello stesso sistema che in parte ha dominato, in una guerra fratricida con il fratello Bob per la cessione delle quote di maggioranza della MIRAMAX, dopo essere stato comprato dalla DISNEY negli anni 90.
Penso sia in atto una campagna propagandistica moralizzatrice, in parte gestita dalla destra Repubblicana, ma anche trasversale agli schieramenti politici, una caccia alle streghe montata ad hoc, che, attraverso l'effetto domino, vuole sbarazzarsi di un concorrente diventato scomodo, perché il sistema deve aggiornarsi, il programma WEINSTEIN MIRAMAX va disinstallato a favore del "nuovo che avanza".
Oggi la MIRAMAX è la punta di diamante della Al Jazeera Media Network, attraverso il satellite beIN Media Group, gruppo qatariota, vicino ad ambienti massonico- conservatori in joinventure con apparati di sistema occidentali.
Originariamente, agli esordi di fine anni 70, la MIRAMAX rappresentava simbolicamente la speranza di aziende indipendenti su un mercato a senso unico ed iper-globalizzato, dopo si trasformarono, divennero gli ex-alternativi cooptati fin dai primi successi dal sistema.
E fu la morte di un mercato INDI un poco meno stereotipato di quello di regime, diventando in seguito clone e caricatura del cinema che aveva osato cambiare, dando inizialmente un respiro meno commerciale e banale alle sue produzioni, cercando, forse invano, di controbilanciarlo.
Quello che è successo ad ASIA e ad altre attrici, è successo in qualche modo a LUI, anche WEINSTEIN si è "dovuto" prostituire alle major, alle multinazionali più grandi che lo hanno inglobato e poi spolpato, ed oggi da contrappasso lo scaricano, perché personaggio non più utile al sistema, perché la proprietà di certi mondi deve passare in altre mani, perché la guerra ai vertici non ha mai fine.
E' pure surreale pensare che solo lui abbia passato gli ultimi 30 anni a stuprare attrici, mentre tutti gli altri erano mosche bianche, LUI l'unico orco tra silenti orchi, tutti zitti per ovvio vantaggio personale, in un mondo veramente di merda, dove il migliore ha la rogna...
L'unica cosa che critico ad ASIA è proprio questa, quella di aver comunque frequentato un mondo con la rogna, non avendone necessità impellente, ed avendo anche un padre famoso e rispettato in USA, il buon DARIO ARGENTO.

PS: Ma Tarantino che deve la sua popolarità a Weinstein, cosa dice in proposito???



23 commenti:

  1. Questo post è rumore bianco. Eppure di cose da dire sul caso Weinstein c’è ne sarebbero un’infinità: la prima donna che ha pubblicato la sua accusa si chiama Rose. La parabola del venditore di rose che salva una donna dall’attacco dei maschi cattivi (leggi articolo: ‘Cigni, lacrime e rose’ di Gramellini) che è un meme dove le rose simboleggiano la fratellanza, Asia Argento (AA=11), ROSArio FIOREllo anche lui vittima di Weinstein (ansa.it), il primo uragano abbattutosi sugli Stati Uniti, nel 2017, si chiamava Harvey etc. insomma: la narrazione intorno a questo sacrificio umano è ricchissima, poco ce ne importa del tuo giudizio su Asia Argento, quando tutta l’aristocrazia illuminata si muove in blocco c’è da ragionare sui segni e sulle conseguenze, specie con un polverone di dimensioni globali come questo di Weinstein.

    RispondiElimina
  2. P.S. Weinstein ha prodotto anche un film di Schnabel (da un racconto di Rula Jebreal) dal titolo Miral, che non era stato preso molto bene dalla comunità ebraica (per niente bene: Bibi Netanyahu ne aveva chiesto la rimozione) ed uno dei protagonisti, Juliano Mer-Khamis, fu ucciso proprio davanti ad un teatro che lo proiettava.

    RispondiElimina
  3. "CHI LA FA L' ASPETTI"

    Premetto che a me delle dispute tra ricchi non frega un bel niente; a meno che non si tratti di un filantropo che stia cercando di riscattarsi prendendo posizioni (e distribuendo GIUSTAMENTE denaro) a favore di chi, come me, è stato derubato da questo sistema di LADRI.
    Detto questo, già che ci sono posso anche dare un mio spensierato parere di donna e femminista (di quelle TOSTE e VERE che NULLA hanno da spartire con le famose "FIGHE DI LEGNO" o con le vendicative "MATRIARCHE-PATRIARCALI"). Dunque: intanto il bacio in bocca è, se non desiderato, l' atto sessuale più invasivo del mondo, mentre "quella roba" che ha fatto Weinstein ad Asia Argento è il meno invasivo (naturalmente dall' angolazione di una donna); per cui la signora se l' è cavata con il minimo, per ottenere ciò che voleva; e forse, già che c' è, potrebbe anche denunciare il cane con cui ha fatto lingua in bocca (schifezza ASSOLUTA!) (o il cane denunciare lei). Insomma, sempre che sia vero, lui è stronzo perché ha esercitato il suo potere per ottenere ciò che altrimenti non gli sarebbe stato concesso, e questo è già a suo netto sfavore, ma lei lo è altrettanto poiché, in primis: c' è stata per CONVENIENZA di "carriera" (sua dichiarazione), e poi: perché STRANAMENTE, ha MARCIATO insieme alle altre, chissà COME MAI, o SPINTE da CHI!!, solo venti anni dopo e, guarda caso, solo quando QUALCUNO (uguale
    se non peggiore del "malcapitato")
    ha deciso di affossarlo; e non di certo a ragione della sua vita sessuale (una scusa di COMODO) ma per dispute di potere.
    Insomma, nessuno dei due vale un fico secco.

    AMEN

    RispondiElimina
  4. Il punto non è se Asia abbia fatto bene o male, o se le donne e gli uomini la danno per un piatto di lenticchie, questa è la realtà, ma se siamo d'accordo o meno su questo scambio mercantile o meno, se accettiamo questo modello.
    E se questo scambio mercantile deve diventare la regola commerciale che poi va a condizionare anche il resto delle nostre azioni. Se una ragazza madre deve fare un pompino al capofabbrica, è giusto che debba ricorrere a questa "scorciatoia" per poi essere chiamata puttana? Se non fa il pompino perde il lavoro e sono cazzi, questa è la realtà e la sproporzione delle forze in campo... E' in qualche modo costretta e ricattata da questo modus operandi. Poi è ovvio che uno può scegliere, che ognuno è padrone del proprio destino, ma non sempre, e sempre fino ad un certo punto. Il discorso è che alla fine TUTTI si va ad accettare questo paradigma basato sul ricatto, e ciò diventa un fattore culturale, si innesta come forma pensiero e poi è normale l'accettazione dell'aspetto mercantile sessuale. Sankara diceva che prima dell'economia, bisognerebbe parlare ed imparare il rispetto per la donna, solo dopo potremo pensare all'uguaglianza economica. Perché se replichiamo lo stesso schema del padronato in piccolo nel rapporto con la donna in posizione lavorativa subalterna, non usciamo dall'alveo mercantile tipico del nostro conservatorismo. Poi sicuramente il caso di ASIA è un caso particolare, più elitario e fortunato di quello dell'operaia che guadagna 800 euro al mese, ma il concetto non cambia di una virgola.

    RispondiElimina
  5. Che i rapporti in questa società facciano schifo al cazzo, si sa, non scopriamo niente di nuovo; e non solo quello tra uomo e donna, ma tra donna e donna, tra uomo e uomo...tra adulti e bambini poi!(lasciamo perdere che mi va il sangue al cervello ! !).

    TUTTO è CAPOVOLTO, TUTTO funziona fuori da OGNI LOGICA e il perché lo sappiamo più che bene. Questo "scambio mercantile" quasi TUTTI
    lo accettano, la gente è EDUCATA con questo modello, (non gliene presentano di diversi, se non PEGGIORI) e la paura di fare di "testa propria", di ritrovarsi isolati, impedisce alla maggioranza di ribellarsi, di cercare alternative (non certo a me che mando anche dio a farsi... e che non ho bisogno di tutte le minchiate che agli altri sono indispensabili).

    Per le donne poi, o ti sposi o fai la puttana...e da quando "Spartaca" è stata
    "liberata", perchè rende di più SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA, possiamo aggiungere alla sua misera vita un' ulteriore
    "inculata".
    Valà, che 'sti PRETI-STREGONI di patriarchi
    se la sono montata bene: quando hanno realizzato la famiglia monogamica patriarcale, sti coglioni, insicuri della propria paternità-deità (che è, e rimarrà DUBBIA per L'ETERNITA'! ! !), si sono inventati immediatamente anche la prostituzione, per svincolarsi, i FURBONI in mala fede, dalla prigione monogamica che avevano inventato "solo per noi"; e che dei maledetti preti, tipo gesuiti, ci conficcarono in testa dopo averci rapito da bambine e farci credere, tramite LAVAGGIO del CERVELLO, a BAGGIANATE COLOSSALI come l' amore "romantico" e balle del genere, ma soprattutto INTIMORENDOCI.

    L' ho detto mille volte e RIBADIRO' altre diecimila: "LA FAMIGLIA MONOGAMICA PATRIARCALE E' LA PIU' GRANDE SCHIFEZZA INVENTATA DA DEI MASCHI INSICURI E INVIDIOSI DEL FEMMINILE. E SE LE DONNE SI SVEGLIASSERO DOVREBBERO DICHIARARE GUERRA A QUESTI RINCITRULLITI FINO A QUANDO...

    AMEN

    RispondiElimina
  6. Ma Simone,*** "questo modus operandi, questa regola commerciale che poi va a condizionare anche il resto delle nostre azioni, questo scambio mercantile che alla fine TUTTI si va ad accettare, questo paradigma basato sul ricatto che diventa un fattore culturale che si innesta come forma pensiero e poi è normale l'accettazione dell'aspetto mercantile sessuale"***, E' GIA' stato ACCETTATO, mio caro, E' GIA' IN VIGORE ! Non a caso la maggioranza crede e afferma BESTIALITA' come: "la prostituzione è sempre esistita" (incolpando così la donna di essere PUTTANA di suo), ignorando bell' apposta qualsiasi EVIDENZA STORICA.
    Sankara, certo che aveva ragione, e proprio per questo l' hanno AMMAZZATO ! Bada bene che sono ben lungi dalla RASSEGNAZIONE, e con ciò non intendo AFFATTO che, visto che è stato accettato, non si debba contrastarlo; ma figuriamoci! si DEVE assolutamente CONTRASTARE ! ! come il resto di tutto il "pacchetto" che ci hanno rifilato.
    Per inciso, non dimentichiamo nemmeno, che fu opera di "papi berlusca" il completamento "dolce" di quest' operazione di accettazione.
    Qui si tratta, credo, di vedere l' assunto (nella sua MOSTRUOSA totalità) come un MASTODONTICO BUBBONE che sta saturando per poi svuotarsi di tutta la porcheria e lasciare il corpo in salute; il problema risiede nel fatto che "loro", ovvero il BUBBONE, sono disposti a suppurare (implosione), piuttosto di essere annientati da un processo salutare.

    Sarò forse ottimista !?! ma sono convinta che il "corpo" VINCERA' la sua BATTAGLIA...sempre che i più SAGGI SE NE PRENDANO CURA...

    ZOE

    RispondiElimina
  7. se l'è cercata non se l'è cercata? ognuno si crea la sua "realtà" o non se la crea? la realtà personale che elabora il nostro cervello è un riflesso su cui si può averne una parvenza di controllo oppure non c'è alcuna possibilità di controllo di questa realtà, ma rimane soltanto l'unica possibilità che ci è concessa, ovvero quella di poterne gestire gli effetti? e l'intuito femminile, cosi tanto decantato, questo grande assente, dov'è andato a finire? le donne dovrebbero presagire fin dall'inizio ed essere allertate dal proprio consigliere intuitivo, quest'anima femminile che per essere accettata dalla società è costretta sua malgrado a maschilizzarsi, anzi a puttanizzarsi; donne che dovrebbero sapere fin dall'inizio in quali giri si vanno a mettere, e pur sapendolo sono esse stesse concause delle proprie azioni, e poi per lavorare non è coercitivamente obbligatorio concedersi al primo o alla prima che capita a tiro. A ognuno il suo karma personale, meccanismo di causa ed effetto. L'unica nota positiva di tutta questa faccenda è che per fortuna queste donne non rappresentano l'intero genere femminile, Weinstein e gli altri saranno pure come saranno, ma se uno sa fin dall'inizio le cose come stanno, non può prima entrare e poi dire mi hanno violentata, se io entro in una foresta, devo essere responsabile fin dal primo momento che non sarà una semplice passeggiata. Fra la vittima e il carnefice c'è sempre una reciproca complicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido in toto le sue riflessioni, anzi la partecipo che è addirittura stata morbida.
      Non mi risponda perché dove insiste l'approvazione dei commenti a qualsiasi titolo non partecipo.

      Elimina
  8. Salve ANDRETTA. Io le rispondo che sono d'accordo sulle unioni omosessuali, possiamo discutere che tipo formale di unione, ma sono perfettamente d'accordo con il concetto che sta a monte. Lei è legittimamente contrario, questo è quanto.

    RispondiElimina
  9. L'approvazione l'ho da qualche anno per evitare che qualcuno spammi denunce e nomi di terze persone che non conosco, accompagnati da offese nei commenti del mio blog. Comunque approvo tutto quello che scrivete, anche le offese al sottoscritto, censuro solo in casi eccezionali quando le offese riguardano terze persone che potrebbero aver da ridire con me medesimo. :-)
    Saluti

    RispondiElimina
  10. https://www.docdroid.net/eeRe8S8/1984-270-pag-ita-tao-yoga-dellamore-lappagamento-totale-di-corpomente-e-anima-di-mantak-chia2-mediterranee.pdf (per visualizzarlo in formato pdf basta cliccare su download in alto a destra), rappresenta uno dei manuali sulla sessualità esoterica scritto in maniera minuziosamente dettagliato, va a fondo su questioni spesso ignorate o non volutamente approfondite per i più svariati motivi. E' indicato principalmente per i maschi, mentre per le donne consiglio di approfondire qui:
    https://www.docdroid.net/iUE1uXw/chia-mantak-y-maneewan-amor-curativo-a-travacs-del-tao-cultivando-la-energia-sexual-femenina.pdf è in spagnolo ma meglio che niente, serve giusto per dare un orientamento a causa della somiglianza linguistica con l'italiano. Qui la versione italiana che al momento non sono riuscito a trovarla in formato pdf.
    http://www.cure-naturali.it/tecniche-yoga/972/tao-yoga-femminile-come-funziona/7488/a
    https://www.ibs.it/tao-yoga-femminile-libro-mantak-chia-maneewan-chia/e/9788827200414
    se si vuole ripristinare l'armonia fra i sessi, è necessario partire da una sessualità prettamente pragmatica. Le indicazioni pratiche e le informazioni racchiuse in questi testi non servono tanto per "raggiungere l'orgasmo multidimensionale" o "eventuali stati alterati di coscienza", ma più che altro per ricompattare il proprio uovo luminoso e risanarlo da tutte le lesioni e le fratture che si vengono a creare durante l'arco della propria vita. L'energia sessuale è il vero motore che anima la vita, e non c'è occasione migliore per trasmutarla in energia spirituale. (Un apporto significato di energia sessuale potrebbe porre ridurre drasticamente anche il fenomeno del vampirismo energetico e compreso anche quello dei drammi di controllo senza dover attingere o per essere più precisi "appropriarsi" dei filamenti luminosi degli altri, creando cosi tutta una serie di squilibri all'interno della struttura sociale).

    RispondiElimina
  11. I blog di contro informazione americani che seguo io ritengono che la vicenda Weinstein sia solo una montatura per coprire vicende ben più schifose e orrende, e che Weinstein sia notoriamente gay, e per notoriamente intendo(no) negli ambienti di Hollywood. Si dice che anche Quentin Taratino, che ha rilasciato un'intervista ad un giornale americano giorni fa dicendo che sapeva e non ha fatto nulla per fermare Weinstein, sia gay e che lo sappiano tutti da anni.
    Sono d'accordo con l'autore del primo commento qui: questo polverone ha ragioni che vanno molto più a fondo di un pompino o un cunnilingus, e i simboli nella vicenda si sprecano.
    Asia Argento porella secondo me è completamente succube dei suoi demoni, ed è stata spinta a dire cose non vere e fare denunce solo adesso perché è adesso che questo casino serve, evidentemente.

    E prendere questa storia tutta montata ad arte (almeno quella) ad esempio per parlare dell'abuso morale e sessuale da parte dei datori di lavoro o capi reparto ecc. sulle impiegate od operaie è veramente una perdita di tempo.
    Le donne sanno benissimo come difendersi se vogliono, e la storiella patetica che hanno dovuto succhiare il cazzo al capufficio o farsi trombare sulla tazza del cesso o sopra la scrivania per non perdere il lavoro è una cagata che da me non troverà mai alcuna solidarietà, perché se una ha capito l'andazzo prende e se ne va, altrimenti ci sta per fare carriera e possibilmente non rompe i coglioni facendo la vittima di uno stupro fasullo quanto quello della Argento. E le chiacchiere del tipo che è difficile trovare lavoro e allora si è costrette a fare cose allucinanti per tenerselo è una cagata altrettanto grossa. L'etica ce l'hai o non ce l'hai. Con l'etica non ci mangi, è vero, e allora ti scopi il capo e non scassi il cazzo con il vittimismo. Altrimenti ti rendi conto che tu sei la cosa più importante che hai e preservi la tua dignità mandando cordialmente affanculo il capo molestatore e se necessario cambi pure paese e vai a lavorare in un posto dove non devi far vedere e leccare la figa a nessuno per portare a casa uno stipendio o fare carriera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che brutte immagini!
      Tu sei la prova provante di come la volgarità non sia intrinseca a specifici termini, ma dell' uso che se ne fa.
      Non sono certe parole, ma certe persone, ad essere volgari.

      Elimina
    2. Eh si, brutte, ma solo per chi è represso/a di brutto come te :)
      Un consiglio, SCOPA! :))

      Elimina
    3. Non c' è verso...
      Ormai hai fatto il callo!

      Elimina
    4. Ahhh si, a me piace duro. E a te? ;)

      Elimina
  12. Bentornato Andretta, anche se sono dispiaciuta di non aver potuto leggere i suoi commenti (che però ho in parte capito...), sono contenta che lei ci sia ancora.

    A proposito degli omosessuali (TRISTE e RIDICOLA sintesi dei peggiori difetti, sia maschili che femminili), i quali sono diventati i peggiori conformisti e che PRETENDONO convincerci della loro "normalità", mentre sono MALATI tanto quanto il sistema che li ha, PRIMA fatti ammalare e poi, felicemente integrati (pur di SALVARE l' IPOCRITA istituzione MATRIMONIALE), credo di essere
    d' accordo con lei. E personalmente, nel
    calderone miasmatico, prodotto (tanto tempo fa) dalla sopraffazione di alcuni lestofanti egocentrici su una massa di ingenui, ci metto pure: pedofilia, prostituzione, omicidi, furti, guerre, ecc., ecc.

    Cordiali saluti.

    ZOE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringrazio della stima riservatami ma come le ho anticipato in altro commento non intendo partecipare sub judice, anche perché nel caso specifico del Nostro ospite lo ritengo ammalato alla stessa stregua degli omosessuali, tanto è colpevole chi ruba e tanto lo è il palo e chi tiene il sacco.
      Le sembra coerente che condivida le mie riflessioni con chi ritengo anormale?
      Con riconoscenza.

      Elimina
    2. Perché no? Forse non sarà coerente in questo contesto ma lo è stato in altri! L' essere umano è pieno di contraddizioni...
      Oltretutto c' è tanta altra gente in
      "giro" che apprezza le sue qualità
      ed il suo stile...incluso il Nostro ospite, ne sono sicura.
      Con simpatia.

      ZOE

      Elimina
  13. Andreotti, in una delle ultime interviste, si "sbilanciò" (cosa che accade a volte alle persone anziane, prima di "congedarsi"), raccontando aneddoti molto personali ed INTERESSANTI. Oltre a sottintendere la tirannica personalità di una madre troppo religiosa e che lo OBBLIGO' a scegliere una carriera diversa da quella che lui desiderava; raccontò, tra altri episodi, che andava frequentemente a studiare "IL DIRITTO MARITTIMO" alla biblioteca vaticana (avendo libero accesso, sempre grazie a sua madre). Questo particolare mi intrigò molto all' epoca, in quanto non vedevo il nesso tra CHIESA e DIRITTO MARITTIMO.
    Ed ecco il NESSO:
    Papa Bonifacio VIII (tra i più potenti, corrotti e malvagi della storia della chiesa e del mondo, che Dante mette nei gironi più bassi dell' inferno), nel 1302, pubblica la bolla papale "UNAM SANCTAM ECCLESIAM", che determina il primo sistema fiduciario ancora valido oggi e che afferma: CHE DIO AVEVA AFFIDATO TUTTI I TITOLI E LE PROPRIETA' DELLA TERRA AL VATICANO. In base al punto 4 del canone del diritto, questa affermazione NON VENNE MAI CONTESTATA E QUINDI DIVENNE VALIDA. I l VATICANO PERCIO' NOMINA L' ESCUTORE E IL BENEFICIARIO DI QUESTO SISTEMA FIDUCIARIO. l' ESECUTORE E' L' ORDINE MINORE DEI FRANCESCANI UNITO CON L' ORDINE DEI GESUITI; L' AMMINISTRATORE E' IL PAPA E I BENEFICIARI DI QUESTO TRUST SONO TUTTI GLI UOMINI DEL MONDO. IN PRATICA,"LA BLLA PAPALE" USA LA METAFORA DEL "DIRITTO MARITTIMO E DELL' AMMIRAGLIATO (BIBBIA)" AFFERMANDO CHE "L'UNAM SANCTAM ECCLESIAM" E QUINDI LA PRIMA E UNICA SANTA CHIESA E' (udite udite)"L' ARCA DI NOE'", PERCHE MENTRE TUTTO IL MONDO ERA SOMMERSO DALLE ACQUE, L' UNICA COSA CHE SI ELEVAVA AL DI SOPRA ERA L' ARCA ! QUINDI TUTTI GLI ESSERI UMANI, A PARTIRE DA QUEL GIORNO, CERTIFICATO DALLA BIBBIA COME "CODICE DI DIRITTO NAUTICO", SONO DISPERSI IN MARE. E IL PAPA DUNQUE RECLAMA TUTTA L' AUTORITA', TUTTA LA PROPRIETA' SPIRITUALE E TEMPORALE FINO A QUANDO "I DISPERSI TORNERANNO A RECLAMARE I LORO DIRITTI"; COSA CHE FINORA NON E' MAI ACCADUTO PERCHE' TUTTE LE NAZIONI SI BASANO SU QUEL SISTEMA GIURIDICO, QUINDI "DIRITTO DIVINO":ECCO PERCHE' NON POSSIAMO PARLARE DI POLITICA SENZA PARLARE DI RELIGIONE O DI ECONOMIA E FINANZA SENZA PARLARE DI RELIGIONE.
    Ci sono poi le BOLLE PAPALI successive: papa niccolo'v,1445, e PAPA SISTO IV 1481 che hanno COMPLETATO "il LAVORETTO" dando le terre ai RE e poi togliendo loro le terre e dandogli gli "ESSERI UMANI".

    Questo documento è IMPORTANTISSIMO per CAPIRE nelle MANI DI CHI SIAMO FINITI, e PER TOGLIERE LORO, A SUON DI CONSAPEVOLEZZA e di MAZZATE, TUTTI I GRILLI che si sono messi in quelle CRAPE DEMENZIALI.

    L' articolo completo si può (e si DOVREBBE) leggere in questo stesso blog: "SCHIAVI DAL 1302...!!!OVVERO LA BOLLA PAPALE DI BONIFACIO VIII!!!(martedì 5 marzo 2013)

    BUON RISVEGLIO...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono andato a leggere l'articolo.
      Rob de mat!
      E da quando i "dispersi in mare"
      producono (ricchezza) e consumano schifezze)?
      Si dovrebbe andare tutti quanti al vaticano con mazze,però chiodate; così da stabilire, subito dopo averglielo "dimostrato", chi sono realmente i sopravvissuti.
      Lucio

      Elimina
  14. Asia Argento è sempre stata una cessa. Il signor Vinopietra ha dei gusti orrendi non c'è che dire. Ashley Judd da adolescente era bella, ma dopo i venti, come tutte le donne, ha principiato ad incessarsi. Spero se la sia goduta da adolescente. Io che sono bellissimo me la sarei goduta. La Judd da adolescente dico. Ma non negli States, negli States sarebbe stato reato, Polanski docet purtroppo. So sad.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SGUAIATO/A !!!!!!!!!!!!!

      Elimina