martedì 21 giugno 2022

STOP PROPAGANDA



Draghi è tecnicamente un cameriere.
Un modesto economista, piazzato nei posti chiave in quanto affiliato ad ambienti massonici internazionali neocon, un meraviglioso top yes-man buono per ogni stagione.
Una persona che per tutta la vita ha lottato contro i poveri per servire lautamente i ricchi, un Robin Hood al contrario, premiato in quanto distruttore della res publica, e anche quando ha cercato di cambiare rotta, dicendo qualcosa di vagamente keynesiano, gli hanno pure bruciato la villa in Umbria, giusto per dargli un segnale preciso!
Draghi non è solo un magnifico baciapile, lui deve sempre e solo fare quello per cui è preposto, ovvero, SERVIRE.
Se non dovesse ubbidire ai suoi padroni, scatterebbe la sanzione, il ricatto, e lui sa bene come funziona il sistema. Un uomo appeso ad un filo, conscio trattasi di un filo molto sottile.
Draghi è il servitore perfetto per qualsiasi Illuminato, chi non farebbe a meno di lui?
Poi ci sono i media di regime, sempre meno democratici e odiosi, con i loro impettiti valletti e le sguaiate vaiasse, pronti a negare ogni forma di dissenso democratico.
Su LA7, media vicino alle posizioni di Goldman Sachs e della Trilateral, è propaganda maccartista h:24 a favore della NATO. Anche gli altri canali non scherzano, è un coro di replicanti che dicono la stessa cosa.
I nostri eroi democratici fanno poi la morale ai russi considerati brutali, macellai, dittatoriali, autocrati, dove i giornalisti sono tutti allineati con Putin.
Per carità, cosa anche vera, ma in occidente è un po' la stessa cosa, salvo poi fingere ci siano spazi di libertà e dissenso, regolarmente deriso.
LA7, Mediaseth, Rai, Sky fanno parte di una cordata mediatica che si considera liberale e/o progressista, salvo poi scoprirsi i migliori alleati del grande "Partito della Guerra", leggi network delle Corporation delle armi legate a spezzoni di Deepstate.
Nei media, giornalisti ed ospiti ufficialisti sono chiamati alle armi per sostenere tesi surreali, false e per fare gli zerbini ed i nani da giardino di corte. Li riconosci subito dall'aggressività e dalla mancanza di argomentazioni, dalle interruzioni sistematiche rivolte a chi propone tesi differenti, dalla loro endemica volgarità ed antipatia, li vedi scuotere la testa con sorrisini a denti stretti. Altro che liberali...
Parola d'ordine PRO PA GA NDA!
Ciò equivale a sostenere sanzioni contro la Russia, che equivale a tagliarsi l'uccello per le conseguenze economiche a nostro danno che ne deriveranno, equivale a sostenere cinicamente le armi, ben sapendo che moriranno sempre più civili, e ben sapendo che le armi poi finiranno in gran parte in un calderone legato a cartelli del traffico illegale terroristico e mafioso.
Della serie armatevi e perite.
In parole povere, il nostro governo prende ordini da poteri neocon, facenti parte di una sorta di "Internazionale Nera", incarnata nei piani bassi da sedicenti centrosinistra occidentali, di cui gli inflazionati fabiani sono solo una costola secolare paramassonica e forse sopravvalutata. Un'Internazionale infiltrata da sempre nella sedicente sinistra occidentale per trasformarla da socialista a liberista, per spostare l'asse politico, valoriale e culturale a destra, per trasmutare le politiche nazionali pubbliche in cantieri di privatizzazioni pirate a vantaggio dei Cartelli Industriali globalisti (vedi politiche dei centrosinistra dagli anni 70 ad oggi). 
Il famoso riformismo voluto dai savi di "The Crisis of Democracy" che nei decenni scorsi ha decimato ogni governo socialista, ogni leader socialista, attraverso omicidi politici, colpi di Stato, crisi economiche.
Poteri che si veicolano democratici, buoni e saggi, che finanziano pomposamente le fondazioni cosmopolite per i diritti civili da sventolare come fiore all'occhiello, per le cosiddette minoranze, ma poi amano gli africani solo quando servono calici nei loro salotti, solo quando rappresentano un determinato ruolo sociale, ovvero, lo status di immigrati, di morti di fame, da curare e/o vaccinare al bisogno, da compatire, utili per fare a Natale l'elemosina ed essere in pace con la propria coscienza. 
Poteri liberal che non si scandalizzano del fatto che i lavoratori italiani sono quelli che lavorano di più e guadagnano di meno in Europa, pur avendo tra le città più care d'Europa.
Poteri liberali che parlano di MERITOCRAZIA, dopo aver fatto assumere la propria segretaria pompadur, il figlio scemo ed appartenere ad ambienti nepotisti e paramafiosi statali.
Poteri liberal che odiano il sovranismo monetario, ma amano curiosamente il sovranismo fascistoide ucraino, perché gli USA hanno detto di fare così e tutti zitti, pronti a svendere i curdi per compiacere Erdogan.
Non solo, aspettando il prossimo inverno una recrudescenza della peste infinita, del caro bollette che spazzerà via potere d'acquisto dei cittadini, aumentando massivamente la povertà degli italiani e provocando la chiusura di piccole e medie aziende con tutto quello che ne consegue in termini occupazionali, il problema della siccità e della geoingegneria celeste che incombe, il famigerato paradigma GREEN, crisi alimentari ed energetiche e qualsiasi altra disgrazia imminente.
In tutto questo delirio senza fine, prego il cielo che il conflitto finisca a breve e non duri anni come sperano i controilluminati NATO, che l'Ucraina ceda finalmente le zone russofone e non continui questa ostinata e nefasta resilienza a danno dei suoi civili, pretendendo quello che i Patti di Minsk non prevedevano. 
Ripartiamo dai Patti di Minsk e dalla storia degli ultimi 10 anni.
Stop propaganda, fine della guerra, fine delle emergenze che non siano quelle salariali (lo so, non frega nulla a nessuno) e, soprattutto, Draghi fuori dai coglioni!





5 commenti:

  1. Io sono massone da anni. Molto famosa loggia francese, riconosciuta, regolare.
    Non quelle loggette lì all' italiana inventate sul momento da vecchi nostalgici e rattrappiti che manco sanno che significato ha sigma maiuscolo nel linguaggio matematico.
    Sicuramente la migliore occasione che mi sia mai capitata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la massoneria ha fatto il suo tempo è anacronista e dovrebbe essere distrutta. è diventata peggio della mafia

      Elimina
  2. Risposte
    1. Mi ricordo di quel tizio nel blog di Franceschetti, prima che Franceschetti impazzisse del tutto.
      Perché ci finii anni fa per caso quando ero molto giovane.
      Una storia terribile.
      Sono sicuro che anche qui ci siano i rimasugli di chi ha buttato anni in quel blog ed è finito povero e vecchio e senza più futuro.
      Al contrario di me che da allora sono diventato ancora più ricco e vergognosamente bello. Perché il mondo reale ha sempre la priorità.🙂

      Elimina
    2. Sei diventato sempre più frascicone

      Elimina