sabato 31 luglio 2021

VERA SHARAV, SOPRAVVISSUTA ALL'OLOCAUSTO, CONTRO LA DITTATURA SANITARIA


INTRODUZIONE:
Vera Sharav, attivista medica, è la fondatrice dell'Alliance for Human Research Protection, e attivista contro alcune pratiche dell'industria biomedica, in particolare in materia di consenso del paziente e dei bambini. Sharav è nata nel 1937 in Romania ed è sopravvissuta all'Olocausto da bambina; suo padre non è sopravvissuto. 
Sharav è diventata un'attivista contro gli aspetti della ricerca biomedica dopo che suo figlio adolescente è morto per una reazione alla clozapina, prescritta per il disturbo schizoaffettivo. 
Nel suo blog, critica l'industria farmaceutica, dicendo che è guidata dal profitto, mente ai suoi consumatori ed induce in errore le persone a partecipare a sperimentazioni che fingono essere cure mediche. Di particolare interesse per lei sono le deroghe al consenso informato rilasciate dalla Food and Drug Administration, che consentono di testare soggetti incoscienti o incapaci.
La sua critica agli studi clinici in cui il consenso del paziente è discutibile, l'ha portata a fare una campagna contro i Northfield Laboratories, produttori del sostituto del sangue PolyHeme; ha presentato reclami e avviato una campagna di posta elettronica che ha portato i media e poi il Senato degli Stati Uniti ad indagare sulla questione. Sharav ha affermato che il prodotto era tossico e che le persone e le comunità su cui era stato testato non erano state adeguatamente informate dei rischi.
La Sharav si schiera con orgoglio e coraggio contro questo pardigma vaccinale planetario e tutto ciò che gli ruota intorno.


INTERVISTA: 
- ...Vera Sharav racconta alla 44esima sessione del Corona-Ausschuss, intitolata “Le radici del male”, come è stata vittima di persecuzioni da parte del nazismo tedesco da bambina. Non ha mai pensato che avrebbe dovuto temere di nuovo “gli stessi elementi”.

Reiner Füllmich (RF): Vera Sharav, spero di pronunciare correttamente il suo cognome. Può sentirci?

Vera Sharav (VS): Sì, posso.

RF: Questo mi fa piacere, e temo di dovermi scusare subito per il ritardo. Avrà forse ascoltato quello che ci ha detto il dottor Mike Yeaden. Ok. Pensiamo che sia importante che la gente ascolti i suoi avvertimenti e sono sicuro che lei è d’accordo con lui.

VS: Purtroppo sì. Credo di sapere dove va a parare tutto questo.

RF: Sì. So chi è lei. Tutti sanno chi è lei o dovrebbero sapere chi è.

VS: Vorrei inquadrare la cosa perché la mia prospettiva è un po’ diversa. Non sono una scienziata. Da bambina sopravvissuta al terrore nazista, ho imparato lezioni indelebili sulla natura del male. Conosco le conseguenze dell’essere stigmatizzati e demonizzati come portatori di malattie. La mia prospettiva è informata dalla mia esperienza, dal ricordo storico e dall’evidenza empirica. Dovevamo indossare una stella di Davide gialla, come sanno i tedeschi, per identificarci, in modo da escludere gli ebrei. Le leggi di esclusione impedivano alla famiglia di partecipare alle attività normali. I nostri beni sono stati confiscati, ci è stato proibito di partecipare a tutti gli eventi scolastici, religiosi e culturali. I viaggi erano vietati agli ebrei.
Quindi non c’era scampo. Questi ricordi dolorosi della mia infanzia mi hanno sensibilizzato rispetto alla minaccia posta dagli attuali dettami restrittivi del governo. Nel 1776, Benjamin Rush, medico e firmatario della Dichiarazione d’Indipendenza, prevedeva il pericolo che la medicina potesse organizzare quella che lui chiamava una dittatura occulta. Sotto il regime nazista, le norme morali furono sistematicamente sradicate. La professione medica e le sue istituzioni furono radicalmente trasformate: La scienza accademica, l’industria delle armi e la medicina clinica erano strettamente intrecciate, come lo sono oggi. Il sistema nazista ha distrutto la coscienza sociale in nome della salute pubblica. Le aggressioni contro individui e gruppi di persone sono state istituzionalizzate. La politica di salute pubblica guidata dall’eugenetica sostituì l’attenzione dei medici nei confronti del benessere dell’individuo. La professione medica tedesca e le sue istituzioni sono state pervertite. Le politiche sanitarie coercitive hanno violato i diritti civili e umani individuali. Sono stati usati metodi criminali per far rispettare la politica.
La propaganda nazista usava la paura delle epidemie infettive per demonizzare gli ebrei come portatori di malattie che rappresentavano una minaccia alla salute pubblica. Questo è un segno distintivo dell’antisemitismo: incolpare il popolo ebraico di minacce esistenziali; nel Medioevo, gli ebrei sono stati incolpati della peste bubbonica e della peste nera. E’ la paura e la propaganda con le armi psicologiche che i nazisti hanno usato per imporre un regime genocida. E oggi alcuni cominciano a capire perché il popolo tedesco non si è ribellato. La paura ha impedito loro di fare la cosa giusta. Le linee guida mediche di oggi sono un grande passo indietro verso una dittatura fascista e un genocidio.Il governo impone misure mediche. Questi minano sia la nostra dignità che la nostra libertà. Prima sono state le vaccinazioni obbligatorie per i bambini. Ora sono quelli per gli adulti.

RF: Vera, vorrei tradurre questo, perché è molto importante e probabilmente non è mai stato spiegato con questa chiarezza prima d’ora. Ok…

VS: Questa oscura lezione dell’Olocausto è il fatto che ogni volta che i medici colludono con il governo e si allontanano dal loro personale obbligo clinico professionale di non nuocere all’individuo, si può trasformare la medicina da una professione umanitaria e di cura-guarigione in un apparato assassino. Sapete, la ragione per cui i greci facevano giurare agli studenti delle scuole di medicina il giuramento di Ippocrate prima di essere ammessi alla scuola di medicina era perché sapevano che in medicina si acquisisce la conoscenza di come uccidere davvero, e dovevano promettere che non avrebbero fatto danni o non sarebbero stati ammessi alla scuola di medicina. Credo che fossero più avanti di noi nella comprensione della natura umana.

RF: Sì, assolutamente. Sì.

VS: Ciò che distingue l’Olocausto da tutti gli altri genocidi di massa è il ruolo centrale che ha avuto l’establishment medico, l’intero establishment medico. Ogni passo del processo omicida è stato approvato dall’establishment medico accademico e professionale. I professionisti della medicina e le rispettabili società e istituzioni mediche danno un’apparenza di legittimità all’assassinio di massa dei civili. Il T4 è stato il primo progetto di omicidio medico industrializzato della storia. Le prime vittime furono i neonati tedeschi handicappati e i bambini sotto i 3 anni. Sono stati identificati dalle ostetriche che ne hanno segnalato l’esistenza alle autorità. Le prossime vittime erano i malati di mente, seguiti dagli anziani nelle case di riposo. Le operazioni omicide erano metodiche e seguivano un protocollo molto attento. Sono stati inviati questionari a tutte le istituzioni psichiatriche chiedendo informazioni dettagliate su ogni paziente. Un comitato di 54 psichiatri ha preso le decisioni finali di vita e di morte per ogni paziente. Lo scopo del T4 era quello di togliere il peso economico a coloro che il regime e i medici consideravano mangiatori senza valore, e si trattava anche di liberare i letti per i soldati feriti. Il T4 è servito anche come progetto di test per sostanze chimiche e farmaceutiche nocive.

I profittatori finanziari del genocidio nazista erano le élite industriali. La loro storia di collaborazione con genocidi e regimi è ininterrotta. Hitler non avrebbe potuto realizzare queste operazioni omicide industrializzate e senza precedenti senza il sostegno finanziario dei banchieri di Wall Street e senza la cooperazione delle grandi corporazioni statunitensi, tedesche e svizzere che fornirono il materiale chimico, industriale e tecnologico. Le aziende che hanno tratto profitto dall’Olocausto includono Standard Oil e Chase Manhattan, entrambe di proprietà dei Rockefeller, IBM, Kodak, Ford, Coca-Cola, Nestle, BMW e naturalmente IG Farben e Bayer. La IG Farben fu il più grande approfittatore della seconda guerra mondiale, usando i detenuti di Auschwitz come manodopera schiava. I medici mandavano quelli che ritenevano idonei come lavoratori forzati nelle fabbriche e nelle miniere della IG Farben. Avevano anche il loro personale accampamento. Inoltre hanno condotto degli esperimenti. La tecnologia IBM ha facilitato la rapida implementazione dell’Olocausto. I dati sono stati registrati in computer IBM con schede perforate. Così gli ebrei d’Europa furono rapidamente identificati, rastrellati, segregati, deportati, perseguitati, imprigionati, tatuati, schiavizzati e sterminati. La pandemia del Covid 19 ha messo a nudo le politiche sanitarie motivate dall’eugenetica in Europa occidentale e negli Stati Uniti. Questa è una terrificante ripetizione di T4.

Gli ordini governativi agli ospedali e alle case di cura hanno essenzialmente condannato gli anziani alla morte. In Europa e negli Stati Uniti, gli ospedali hanno ricevuto l’ordine di non trattare gli anziani nelle case di riposo, di non dare loro cure mediche, compreso l’ossigeno. Diversi governatori statunitensi hanno mandato anziani infetti in case di cura pur sapendo che non avevano le garanzie essenziali per prevenire la diffusione del virus. Prima di emettere l’ordine esecutivo che ha mandato a morte più di 15.000 persone, il governatore di New York Cuomo aveva previsto che il virus sarebbe passato nelle case di cura come un incendio attraverso l’erba secca. La Corporate Media Academy of Science ha premiato il governatore Cuomo con un Emmy per le sue apparizioni televisive, che, per la verità, come ci sono state presentate? Ci sono sempre eufemismi. Ma il punto era come presentava ciò che stava accadendo, il modo con cui il virus stava avanzando e cosa si stava facendo, e il messaggio centrale era, che la Casa Bianca non stava facendo nulla, quindi stava agendo al loro posto.

RF: È quello che ho pensato anch’io. (ndr Fuellmich -tedesco americano- era negli USA in quel periodo)

VS: “Briefing”, questo era il termine usato. Naturalmente, dopo il rapporto del procuratore generale, abbiamo scoperto che era tutta una bugia e che aveva nascosto il numero dei morti. E sapeva, che era un crimine tenere le cose nascoste.

RF: Sì, sì. Lasciatemi tradurre. – Lo sappiamo tutti, ma è scioccante sentirlo di nuovo e vederlo nel contesto di ciò che sta accadendo ora, è semplicemente scioccante. Viviane (ndr: avvocato e membro dell’Ausschuss) ha sottolineato che il suo prozio era un prete e ha cercato e predicato, voleva proteggere la gente da questo programma T4. Alla fine, anche lui fu messo in un campo di concentramento e vi morì. Quindi Viviane è toccata personalmente da questo e spera solo che questa volta le cose vadano diversamente. Sono sicuro che lo faremo, ma non senza una lotta molto, molto dura.

VS: Davvero seria.

RF: Hm.

VS: Ok, vado avanti per ora, poi potete farmi domande quando volete.

Nel 2006, durante l’epidemia di influenza aviaria H5N1, un gruppo di funzionari della sanità pubblica consigliò all’amministrazione Bush di implementare quarantene e chiusure e di adottare misure di isolamento. Le loro raccomandazioni di prendere in considerazione questi lockdown furono completamente respinte dal dottor Donald Henderson, che era un medico davvero rispettato, coinvolto anche nell’eradicazione del vaiolo. E ha scritto un rapporto. Era l’autore principale, erano in tre, e il rapporto era contro quello che lui chiamava una misura non scientifica, e quello che diceva, e cito, “L’esperienza ha dimostrato che le comunità di fronte a epidemie o altri eventi avversi rispondono meglio e con minore ansia quando il normale funzionamento sociale della comunità è meno disturbato. Una forte leadership politica e sanitaria rassicura e assicura, e deve fornire i servizi sanitari necessari, questi sono gli elementi di fondamentale importanza. Se nessuno dei due è soddisfacente, un’epidemia altrimenti gestibile potrebbe andare verso la catastrofe.

Oggi, il dibattito è vietato. Un medico non è autorizzato a pronunciarsi. Il virus è usato per il mantenimento di uno stato di paura. I lockdown si sono rivelati uno strumento molto efficace per il controllo sociale in questo periodo, ma non potevano cambiare il comportamento del virus. La gente è stata costretta a sottomettersi passivamente ai dettami del governo. I bambini privati dell’istruzione sono portati a diffidare delle persone. Le mascherine obbligatorie sono un’arma psicologica subdola; sminuiscono la nostra dignità di esseri umani liberi. Non sono efficaci né in questa né lo sono state in altre epidemie e sono l’equivalente simbolico della stella gialla.

Uno studio dopo l’altro ha scoperto che i lockdown distruggono milioni di vite e di mezzi di sussistenza e gettano milioni di persone nella povertà. Persino il Wall Street Journal ha ammesso che il danno creato dalle restrizioni non è servito a nulla. Per gli oligarchi globali, tuttavia, la pandemia di Covid è stata una vera e propria manna dal cielo. I miliardari americani hanno aumentato i loro immensi patrimoni personali di 2,2 trilioni di dollari solo nel 2020. Quindi non possiamo ignorare il forte incentivo finanziario per le restrizioni che distruggono la concorrenza, molte imprese a livello locale nella maggior parte delle città sono probabilmente insolventi. Dobbiamo comprare solo dal grande Amazon.

RF: Sì.

VS: Tutto questo è previsto. Medici e scienziati che esprimono opinioni che criticano il diktat ufficiale sono trattati come eretici. Sono minacciati di perdere i loro mezzi di sussistenza, e sono sicuro che voi conoscete alcuni di loro. Chiunque metta in dubbio la sicurezza dei vaccini che sono stati lanciati attraverso “Operation Warp Speed” è imbavagliato e diffamato dai media. Ora questi contratti per il vaccino Covid 19 sono top secret sotto l’”Operazione Warp Speed”. Hanno anche usato un intermediario che fa cose per i militari, quindi questi contratti non possono essere acquisiti secondo il Freedom of Information Act. Non sono di proprietà del governo. Perché tutta questa segretezza? Perché l’amministratore delegato della Pfizer ha cercato concretamente di ricattare l’Argentina e il Brasile? Si può indagare su quali siano le ragioni finanziarie per voler avere un controllo così assoluto e l’assicurazione di non poter essere citati in giudizio. Voglio dire, arrivare al punto di esigere che diano le loro basi militari, le loro banche e le loro assicurazioni agli altri paesi? Insomma, tutte queste garanzie, perché?

Che cosa si sa che c’è nei contratti che noi non sappiamo? Se non c’è niente da nascondere, perché hanno così tanta paura? Non serve che i governi diano loro l’immunità. Hanno già l’immunità. Ma questo non è sufficiente. Bill Gates ha dichiarato nel 2020 che la soluzione finale alla pandemia sarà un vaccino. Potete voi decidere cosa significa. Naturalmente si riferisce ad essa, e lo sa, è abbastanza grande, in altre parole, questo è una sorta di soluzione finale. Per imporre le vaccinazioni contro il covid, i governi hanno adottato misure aggressive senza precedenti. Questo procedimento è fatto principalmente per assicurare un forte flusso di denaro. Stanno già parlando della necessità dei vaccini ogni anno. Tutto questo è di nuovo una risposta alla vostra domanda sul perché, vero? Non hanno ancora incassato. Le vaccinazioni sono iniziate solo a metà dicembre. Quali saranno i loro profitti alla fine del 2021?

RF: Lo sto traducendo, Vera. — Ma perché pensa che tutto questo stia accadendo in realtà? Per quale motivo, le autoproclamate élite aziendali e politiche, e penso che le élite politiche non siano veramente importanti qui, la maggior parte di loro sono solo marionette, solo stupidi idioti, più o meno. Ma perché stanno promuovendo questo? Qual è l’obiettivo finale? Cosa vogliono veramente ottenere?

VS: Leggete “Il Grande Reset”. Klaus Schwab. La maggior parte di esso è stato esposto, ed essenzialmente si tratta di terminare il compito, che ora è globale.

RF: Sì, lo è.

VS: Si tratta di andare oltre Hitler.

RF: Sì.

VS: Hitler guardava solo all’Europa e alla conquista della Russia, ma non pensava in modo globale. Questo è globale.

RF: Sì, questo è globale.

VS: Si tratta di ridurre la popolazione, questo è sempre stato l’obiettivo degli oligarchi fin da John D. Rockefeller

RF: Mmm

VS: E il potere.

RF: Mmm

VS: E il controllo. La tecnologia di oggi è di gran lunga superiore alle schede perforate dell’IBM.

RF: Sì, è vero.

VS: Quello che stanno facendo con questo virus è creare in modo assolutamente inediti strumenti oppressivi e repressivi per tenerci intrappolati nelle nostre case. Siamo perseguitati e controllati. Sapete che si stanno introducendo il Greenpass per ottenere una società in cui si applica l’apartheid: una classe privilegiata, l’altra disprezzata e discriminata. Vi suona familiare?

RF: Decisamente.

VS: Seguiranno ghetti e campi di internamento? E come verranno uccise le persone? I nazisti usavano i tatuaggi per identificare e tracciare gli ebrei in modo che non scappassero, giusto? Bene, ora abbiamo una tecnologia di tracciamento invasiva. È stato sviluppato grazie a Bill Gates. Ha finanziato cose come i tatuaggi via chip. Questo grande reset è il masterplan, proprio nella stessa maniera in cui Hitler aveva un masterplan, il grande reset o il Nuovo Ordine Mondiale o la Quarta Rivoluzione Industriale, questo è un piano, ed è stato reso pubblico. Covid, come lui stesso ha indicato, Klaus Schwab, è una meravigliosa opportunità per resettare. Qualcuno di noi ha dato il suo consenso a un reset del mondo?

RF: Assolutamente no.

VS: Beh, non si dovrebbe chiedere a noi?

RF: Sì, si dovrebbe.

VS: Ma è proprio questo. Si è già arrivati a questo punto. Abbiamo parlato di come e autorità governative forniscono un lasciapassare verde per la scansione, ma di cosa si tratta in realtà? Sì, gli oligarchi hanno già in pugno i governi. Non penso che sia questo covid, il problema non è il virus, il problema è l’eugenetica. Non è mai scomparsa, e questa classe, le élite, credono davvero di essere superuomini e che noi siamo tutti subumani.

RF: Ooh. Precisamente.

VS: Questo è ciò che guida il tutto. Quindi, i soldi, ovviamente, ma soprattutto il potere. Credo che il potere sia come una droga. Ci sono persone che sono assolutamente malvagie. Non riconoscono la specie umana come tale. Una volta avviato questo sistema a due livelli, non sarete in grado di impedire un olocausto globale. E possono farlo a distanza, click click.

RF: Se glielo permettiamo.

VS: Se glielo permettiamo. Se non ne avete sentito parlare, si tratta di un rapporto di ricerca nuovo e documentato che è appena uscito a febbraio: “Schwab Family Values” (ndr qui tradotto). Dovete leggere questo. Padre e figlio, ognuno ha collaborato con regimi genocidi, e questo include i nazisti, in una generazione, con un continuum attraverso il figlio, compresa la sua collaborazione con il regime sudafricano dell’apartheid. Dovete leggerlo, intervistarlo e ottenere i documenti. Ha documentato tutto, l’ho cercato ma non ho trovato nulla in rete. Era tutto sparito. Per quanto riguarda Klaus Schwab non c’è niente sulla sua pagina web prima del 1970, ed è nato nel 1938. A un tratto è apparso, aveva, non so, 20 dottorati e si sa, Harvard e tutto il resto. Insomma, è un continuum. Lui fornisce l’argomentazione intellettuale e, in realtà, è come un protocollo su cui loro lavorano. Non vogliono solo controllarci, come ci stanno dicendo ora, quanto dobbiamo stare distanti e poi essere mascherati e tutto il resto. Vogliono anche controllare le nostre menti, il nostro pensiero. Vogliono sapere cosa pensiamo. La tecnologia ha oltrepassato ciò che dovrebbe, proprio come la medicina, proprio come il governo. I governi non dovrebbero interferire nelle nostre vite personali quando si tratta delle nostre decisioni mediche. Che cos’è questo? Questo viene da noi? È iniziato con i nazisti.

RF: Mmm.

VS: Speravo, e non avrei mai pensato di doverlo ripetere, che avrei avuto paura di nuovo degli stessi elementi.

RF: Sì.

VS: Penso, come ebrea che è stata perseguitata sotto quel regime, che voi tedeschi, questa generazione, dobbiate guidare questa lotta. Siamo connessi l’uno all’altro. Noi eravamo le vittime, i vostri antenati erano i carnefici. Ora dobbiamo lavorare insieme, ognuno di noi, e sono sicura che questo ricordo tra i tedeschi sarà recuperato per poter dire: questa volta non gliela faremo passare liscia, perché è davvero peggio.

RF: Non gliela faremo passare liscia e lei ha ragione. Lasciatemi tradurre. Abbiamo parlato con Naomi Wolf una settimana fa e lei ha sottolineato cosa significa questo passaporto digitale, questo passaporto verde e cosa può fare….

VS: Esistono dei visionari. Ci sono persone, si sa, si trovano nei libri e voglio dire che vedono le cose in anticipo.

RF: Sì.

VS: Gli artisti afferrano le cose prima del resto di noi.

RF: Mmm

VS: E la tragedia è stata davvero, che c’erano persone, per esempio i leader – ne parlerò con persone in Israele perché questo è un altro tema di cui mi devo occupare – che hanno avvertito gli ebrei europei nell’Europa dell’Est: Andate via, andate via!

RF: Hmm .

VS: Questo posto verrà bruciato. Andate via, andate via! E naturalmente la maggior parte della gente non l’ha fatto, perché si conoscono i teorici della cospirazione. Non lo chiamavano così a quei tempi, ma era una specie di “Di cosa sta parlando? Qui va tutto bene, non ci succederà niente”. Fortunatamente, mio suocero lo prese sul serio, lasciò la Lituania e andò in Israele e poi lo raggiunse la moglie e il neonato, e loro furono salvati, gli altri no.

RF: Hmm. Penso che succederà quasi la stessa cosa di nuovo, solo che questa volta li fermeremo, per sempre.

VS: Davvero? Bene.

RF: Sì, è strano Vera, ma probabilmente non è una coincidenza che abbiamo intervistato un certo numero di persone che sono ebree o israeliane, e c’è una collaborazione molto stretta che è venuta fuori da questo, e sta continuando, e penso che Lei abbia assolutamente ragione: siamo noi, e dobbiamo lavorare insieme per fermarlo. L’altro giorno stavo parlando con uno degli avvocati che abbiamo trovato. Abbiamo stabilito una cooperazione giuridica internazionale. Sta funzionando molto bene, compresa l’Australia, gli australiani, i canadesi, gli americani, perché abbiamo bisogno di questo sistema legale perché è l’unico che ha questo potente strumento delle azioni collettive. E dove c’è questo strumento molto potente delle prove preprocessuali, il migliore strumento sulle prove che ci sia. Il nostro amico Michael Swinwood, che è un avvocato canadese che lavora con gli indigeni da due o tre decenni, dice che faremo una causa, questa volta solo per i bambini, e riconosce, ovviamente, che questo è il precursore di quello che è successo nel Terzo Reich. Ma lui dice che si è andato oltre. Ha iniziato a rappresentare i popoli indigeni perché sono sempre stati il bersaglio di fantasie genocide. E dice, e penso che Lei sia d’accordo, che prima erano solo gli indigeni, ora siamo tutti indigeni. Ecco perché questo è globale, ed ecco perché dobbiamo unirci e lavorare insieme per fermarlo.

VS: Sì. Sa, uno dei pericoli in questo momento è che proprio come negli anni ’30 le fazioni si combattono politicamente, è tutto impostato in questo modo. Sa, Black Lives Matter, ma nella sanità pubblica è razzismo istituzionalizzato.

RF: Sì

VS: Questo è per distrarci da quello che stanno facendo veramente.

RF: Mmm.

VF: Una delle cose che spero faccia con alcune delle sue class action è usare il Codice di Norimberga.

RF: Assolutamente

VS: Usate il codice di Norimberga! Avete una buona ragione per fare affidamento su di essa. È già stato citato. Sono stata coinvolta in due casi negli Stati Uniti in cui i giudici l’hanno citato e usato. E nessuno è stato messo in discussione per questo. L’uso del Codice di Norimberga, comunque, è davvero odiato da certe persone, soprattutto dai funzionari della sanità pubblica. Odiano il Codice di Norimberga. È impossibile cambiarlo. È come i dieci comandamenti.

RF: Sì, lo è

VS: Questa risoluzione giuridica non è mai stata contestata, lo status del codice di Norimberga, e non sanno bene cosa farsene. Vedete, questo è il problema. La politica sanitaria cambia ogni pochi anni, a seconda di cosa va bene e cosa no? Ok? No, no. Norimberga dice che sei un soggetto, non un partecipante, e questi sono esperimenti, non studi.

RF: Mmm.

VS: La lingua è abbastanza importante. Tutto nella sanità pubblica è fatto in eufemismi: Mai chiaro e conciso. Se vogliono fare un esperimento con i pesticidi sui bambini, lo chiamano Cheers. Quando hanno sperimentato su bambini prematuri, a cui è stato dato più o meno ossigeno e 23 bambini sono morti, ma non se fossero stati in cura normale, l’hanno chiamato supporto e sa, le donne che poco prima della nascita pensavano, oh, questo significa che si stanno prendendo cura di me in questa fase difficile, sai, è un bambino prematuro. È così il modo in cui sono riusciti a convincerle.

RF: Ok

VS: E ovviamente in esperimenti del genere attualmente sono i neri e gli ispanici.

RF: Sì, ho parlato con Michael Swynwood, che ha portato alla mia attenzione il fatto che già un centinaio di anni fa gli indigeni canadesi, probabilmente anche gli indigeni americani, sono stati usati per tutti i tipi di esperimenti medici. E poi ho parlato con un vecchio aborigeno australiano. Egli sostiene un gruppo di avvocati che stanno combattendo questo in Australia. E dice che negli anni ’40, quando era un bambino, sua madre era abbastanza intelligente da rendersi conto del pericolo e capire cosa stava succedendo perché allora stavano vaccinando la gente. Stavano vaccinando gli aborigeni, usandoli come cavie. Mi ha detto, mia madre è stata abbastanza intelligente, ha preso i suoi figli e ci siamo spostati da un posto all’altro man mano che si avvicinavano ed è così che siamo sopravvissuti e tutti gli altri sono morti o si sono ammalati gravemente. Sì, lasciatemi tradurre di nuovo…

Così ho capito fin dall’inizio cosa stava succedendo. Ho pensato che questa è la serie peggiore di crimini contro l’umanità mai commessi e guarderemo indietro e dovremo usare il codice di Norimberga perché questo è il risultato più importante dei processi di Norimberga. Lo sa, naturalmente, che c’è una coppia in Israele, una coppia con cui sono in contatto, che ha presentato una denuncia al tribunale internazionale…

VS: Sì.

RF: Brava gente. Dovrò parlare di nuovo con loro. Ma come puo’ vedere, sembra che funzioni, pero’ nessuno puo’ farlo da solo. Dobbiamo unire le nostre forze e lottare insieme per riuscirci.

RF: Sì. Hmm

VS: Il fatto è che è tutto scritto. Guardatelo, potete usare il Masterplan.

RF: Mmm.

VS: E non si tratta solo di questa persona Klaus Schwab, che lo sta guidando, l’ha iniziato lui. Si tratta di un gruppo globale.

RF: Sì, è così. Probabilmente non sono più di diciamo 3.000 persone che stanno nelle posizioni più alte.

VS: Sì, gli oligarchi dei quali lei parla, ma ci sono anche membri delle chiese e… Tutti hanno ricevuto sovvenzioni o altro.

RF: Sì

VS: Tutti sono stati comprati. Quindi tutti sono a bordo.

RF: Sì.

VS: E sicuramente i responsabili dei media in questo senso, guardate, lo hanno pianificato da molto tempo.

RF: Sì

VS: Una delle cose, per esempio, era qualcosa a cui nessun altro prestava attenzione. Qualcuno ha scritto che Bill Gates sia l’unico, attraverso la Gates Foundation, ad essere felicemente esentato dalle tasse, ma tutte queste fondazioni lo sono. È stato uno che ha iniziato molto presto a finanziare i giornalisti e le scuole di giornalismo. In altre parole, li stavano già addestrando per il lavoro prima che andassero alla CNN o alla CBS o dovunque. Sono già indottrinati.

RF: Sì. Questo è un grosso problema. Ne parlavamo oggi con il nostro consulente legale principale, il professor Martin Schwab, nessuna relazione con ….

VS: Certamente.

RF: …quando ha richiamato la nostra attenzione sul fatto che il problema sono i media. Sono i media tradizionali. Li chiamiamo media tradizionali in contrapposizione ai media liberi. Sono questi media con cui funziona tutta questa propaganda, e sono stati pagati per molto tempo, probabilmente per almeno un decennio, se non di più.

VS: Mentre internet è la Big Tech.

RF: Sì.

VS: Voglio dire, prima di tutto, come sono riusciti ad andare così avanti?

RF: Hmm.

VS: La maggior parte della tecnologia è stata sviluppata dall’esercito americano.

RF: Sì, sì, hanno investito in Amazon, hanno investito in Google ecc.

VS: Sì. È giusto, e qui c’è un’altra cosa: mi piacerebbe sapere quale era l’accordo nel 1995 tra il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e Bill Gates. A quel tempo stava per perdere tutto a causa del monopolio di Microsoft. Si sono inventati qualcosa, in altre parole, e poi improvvisamente è diventato un filantropo. Allora, cosa è successo? Quindi la domanda è: cosa ha spinto il Dipartimento di Giustizia a lasciarlo andare? Ci deve essere stato un accordo. Questo è molto ovvio.

RF: Sì, esattamente.

VS: Molte di queste cose, se apri gli occhi e guardi le cose, cominci a capire. Si, e il problema è che questo è stato un processo molto lungo, che è: la maggior parte dei giovani si è innamorata di questa tecnologia informatica

RF: Mmm.

VS: Crea una dipendenza. L’iPhone è assolutamente assuefacente. Se cammini per strada, la gente non guarda nemmeno i semafori. È quasi come un bambino con un orsacchiotto. Potete immaginare un bambino che pensa che questo amato orsacchiotto stia davvero tramando qualcosa di malvagio contro di lui? E non vuole credere che sia perseguitato, perché realmente serve a questo scopo.

L’accumulo di tutti i segreti più personali, le relazioni e qualsiasi cosa facciano, non riescono a immaginarsi le cose insieme. Pensano che siamo completamente fuori di testa.

RF: Mmm. Lasciatemi tradurre anche questo, è una questione molto interessante. Chiaramente ci deve essere stato un accordo.

VS: E ora sto citando Klaus Schwab con queste parole: “La pandemia rappresenta una rara e stretta finestra di opportunità per reinventare e resettare il nostro mondo. Niente ci riporterà mai al distrutto senso di normalità che prevaleva prima della crisi, perché la pandemia di coronavirus segna una svolta fondamentale per il nostro destino globale. La quarta rivoluzione industriale porterà alla fusione delle nostre identità fisiche, digitali e biologiche.” Fine della citazione. In altre parole, si tratta di transumanesimo, ma loro intendono proprio questo. Quando ne ho sentito parlare per la prima volta qualche anno fa, ho detto: oh, questo è davvero ridicolo. Ed ora è qui. Questo è quello che stanno progettando. E hanno parecchia tecnologia.

RF: Lo so. Vediamo questo pericolo. Penso che queste persone siano completamente impazzite.

VS: Ma guardi, è il modo in cui tutti pensavano a quel tempo, Hitler era solo un pazzo, è stato esattamente la stessa cosa.

RF: Ok Vera, non riuscirò a dormire stanotte, ma è importante sapere queste cose. Questa è sempre stata la mia ferma convinzione: Dobbiamo sapere cosa sta succedendo. Se non sappiamo cosa sta succedendo, non prenderemo le decisioni giuste. Quindi sono molto grato che Lei sia qui. Resteremo in contatto. Penso che dobbiamo rimanere in contatto e fermeremo QUESTO.

VS: La cosa che sono già riusciti a fare finora è che le persone preferiscono voltarsi dall’altra parte, e hanno la convinzione che, dopo essersi convinti di essere buoni cittadini, se mantengono la distanza fisica e indossano le mascherine, faranno il loro dovere civico.

RF: Sì. Oh, wow Vera. Grazie mille. Ci terremo in contatto. Penso che se ci riusciamo, e speriamo di riuscire a prendere la giusta direzione a partire da qui, saremo in grado di parlare di nuovo con Lei in circostanze forse migliorate.

VS: Lo spero. Voi bevete il vostro champagne lì e io berrò il mio qua.

RF: Eccellente. Beh, grazie mille. È stato scioccante, ma molto molto utile, credo.

VS: Lo spero.

RF: Ma nonostante tutto questo. Buon fine settimana.

VS: Ok, anche voi. RF: Grazie mille.

Tutti: Arrivederci

Traduzione a cura di Nogeoingegneria
La trascrizione è un estratto della riunione del Comitato Corona del 19 marzo 2021 (44a riunione), che è stata livestreamed via YouTube. Erich-Günter Kerschke ha convertito il parlato in testo e lo ha tradotto e caricato il video in lingua tedesca prodotto da lui tramite “over-voice” sul suo canale YouTube “Flohfunk TV2” il 20.03.2021. Un giorno dopo è stato cancellato da YouTube per aver violato le “linee guida della comunità”. Un ricorso non ha avuto successo. Tuttavia, può essere visto sul suo canale video su Vimeo.
Il video può anche essere visto – per il momento – con i sottotitoli in italiano, che non corrispondono completamente a questa traduzione, che è basata sulla traduzione tedesca (ma con verifica della lingua originale).

https://www.nogeoingegneria.com/opinioni/vera-sharav-una-sopravvissuta-ai-campi-nazisti-parla-delle-misure-anti-covid-e-di-come-minacciano-l-umanita/

https://en.wikipedia.org/wiki/Vera_Sharav


1 commento:

  1. Eh ma la Segre e la Edith Bruck hanno detto che no, è folle paragonare il nazi, ops il green pass vaccinale alla discriminazione nazista che portò all'Olocausto...perché in nome della salute e dello scientismo tutto, ma proprio TUTTO TUTTO, deve essere permesso..Mengele se ci sei batti un colpo dove vuoi, vorremmo una tua opinione! Perché Sburioni c'ha un po' rotto li cojoni!!

    D'altronde se a queste radical chic ebree novantennni da salotto buono togliete l'esclusiva del vittimismo e della discriminazione dove mai andremo a finire??? Eh???

    Onore alla (bella) Signora Vera Sharav per l'onestà morale e intellettuale.
    Qualcuno a questo mondo non teme la verità e neanche di dirla a voce e a testa alta.

    RispondiElimina